Immagine

Nomentano: con un tubo in ferro sfascia gli arredi di un’ambasciata | di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] Un maliano trentunenne è stato arrestato dalla Polizia al Nomentano per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, furto, danneggiamento e possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere.


È accaduto il 24 aprile in via Guglielmo Saliceto: al 112 era stata segnalata la presenza di uomo armato con un grosso tubo in ferro che stava danneggiando la porta laterale destra dell’ambasciata della Costa d’Avorio. Quando gli agenti sono arrivati circondando la struttura, hanno trovato i vasi e la vetrata d’ingresso agli uffici distrutti, plafoniere infrante, un distributore di bevande danneggiato mentre si sentivano forti rumori provenire dall’interno di un edificio.

Al piano terra è stato trovato il maliano che ancora stava distruggendo le suppellettili ed è stato bloccato nonostante la resistenza opposta: perquisito, è stato trovato in possesso di alcuni documenti sottratti all’interno dell’edificio che sono stati riconsegnati al personale diplomatico.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: