Annunci

5 milioni di euro con un tagliando che ne costa 20. A Settebagni, venduto dal Bar Il Glicine

20 Mar

Non si parla d’altro in tutta Roma ma a Settebagni non si può fare un passo senza trovare qualcuno pronto a scherzare sui cinque milioni di euro vinti con un “gratta e vinci” comprato nel bar tabacchi “Il Glicine”. E’iniziata la caccia al possibile fortunato e sulle pagine Facebook dedicate al quartiere si moltiplicano i commenti di quelli che si divertono ad attribuirsi il colpaccio. Un modo come un altro per digerire il fatto di essere entrati svariate volte nel negozio di Ciro, Simona e Barbara, essere passati davanti al tagliando fortunato, dal costo non proprio minimo – venti euro – avere avuto a portata di mano l’occasione di una vita e non averla colta. Già, a saperlo. In realtà, il biglietto non è stato grattato nella rivendita, quindi non si sa nemmeno che faccia abbia il vincitore o se abiti in zona, visto che il locale in questione è frequentatissimo da una clientela “di passaggio” quasi come fosse un autogrill. Certo è che sembra sia scoppiata una specie di febbre dell’oro: i tagliandi del tipo che hanno portato la mega vincita, una volta sarebbero costati quarantamilalire, vanno via come il pane e tutti tempestano con la stessa domanda il personale: chi è l’invidiato del momento. «Della vincita ci ha informati un funzionario della Lottomatica, come da prassi – spiega paziente Ciro, il decano, tra una richiesta e un resto –  ma non abbiamo idea di chi sia. Sui giornali abbiamo letto che avrebbe sui trentaquattro anni ma ignoriamo l’origine di questa informazione.

C’è anche un’altra curiosità che solletica il popolo dei non vincitori. Ma ai dispensatori del gaudioso biglietto, non va nulla? Dice Ciro «a volte chi vince qualcosa anche negli altri giochi poi ci offre un aperitivo o un caffè ma succede per piccole somme, per quelle più cospicue non si fa mai vivo nessuno; poi quella secondo cui la ricevitoria prende una percentuale sulle vincite è una leggenda. Solo l’aggio sul biglietto venduto, vincente o perdente».

Non è la prima volta nel corso degli anni – il bar con la gestione della famiglia Solofra ha aperto nel 1981 e non nel 1991 come è stato scritto sul Tempo – che qui si realizza una bella cifra ma mai ce ne era stata una così alta. Nei primi anni ottanta fece scalpore una vincita di 800 milioni di lire al lotto, qualche tempo fa 600.000 euro. In mezzo, molte vincite sostanziose, tanto da spingere molti giocatori “professionisti” a venire qui come gesto scaramantico. Il locale si è infatti fatto una nomea fortunata e  quando il montepremi dei vari giochi di Stato sale, si allungano anche le file degli aspiranti ricchi.

Alcuni avventori, accortisi dell’intervista in corso, ne approfittano per dire di essere favorevoli a vincite più basse ma più numerose, che una cifra così alta può rovinare la vita di chi la riceve – dissento!! Ndr – mentre sarebbe più giusto fare felici più persone. Ciro, trent’anni dietro il bancone ed esperienza da vendere, sufficiente per scrivere un trattato in materia, racconta sornione che più premi bassi attirano meno di un premio enorme, che il totocalcio è stato “ucciso” dalle quote modeste, se comparate con le altre possibilità, ché in fin dei conti la fortuna passa una volta e sognare costa niente, perciò tutti sognano in grande. Ma che effetto fa, sapere di avere avuto 5 milioni di euro a trenta centimetri dal naso? «aver saputo dove stavano!!! Ma bisogna essere accorti, ci vuole niente a farsi prendere la mano». Essì, gratta pure lui, ma con moderazione. Nessuno è immune…

Intanto la febbre da sfregamento compulsivo da queste parti rimarrà alta per un bel po’, garantendo soprattutto una robusta entrata per il fisco, rendendo attualissima la considerazione di Giacomo Casanova , che già nel Settecento promosse in Francia una lotteria nazionale osservando che era l’unico modo di far contribuire di buon grado i cittadini alla finanza pubblica. Già, almeno così si spera, di questi tempi non è poco.

Alessandro Pino e Luciana Miocchi

(pubblicato su http://www.europagiovani.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: