Tag Archives: Fidene
Immagine

Fidene: un arresto per spaccio | di Alessandro Pino

21 Mar

[ROMA] Un trentasettenne italiano è stato arrestato dalla Polizia a Fidene per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’uomo è stato trovato dagli agenti del commissariato Celio in via San Gimignano mentre cedeva una dose di cocaina a un uomo in cambio di 30 euro. Al cliente è stata contestata la violazione amministrativa mentre lo spacciatore si è opposto con forza all’arresto.

Una volta bloccato è stato perquisito e trovato con 190 euro in contanti mentre in auto aveva quasi tre grammi di cocaina, 5,40 grammi di hashish e 2,30 grammi di marijuana. In casa gli sono stati trovati0,80 grammi di hashish e un foglio di carta con nomi e cifre.
Alessandro Pino

Immagine

Giardini di Fidene: intervento in più giorni dei volontari di “Arte e Città a Colori” | di Alessandro Pino

3 Mar

[ROMA] I volontari della associazione “Arte e Città a Colori” stanno intervenendo in questi giorni per restituire il decoro a un’area verde adiacente via San Leo e il viadotto dei Presidenti a Fidene. L’iniziativa è nata dalla richiesta di un gruppo di residenti: «Alcuni abitanti che vivono nei pressi del parco ci hanno contattato per cercare di fare qualcosa per ripulire almeno lo spazio del parco giochi» spiega Francesco Galvano, presidente di Arte e Città a Colori «vedendo lo stato del parco circostante abbiamo deciso che lo avremmo pulito, decespugliato e potato gli arbusti in tutta la sua estensione».

Il lavoro da svolgere si è rivelato però più lungo e complesso di quanto preventivato:
«Forse sono stato un po’ avventato, infatti giorno per giorno sto scoprendo che è vastissimo» ammette Francesco Galvano
«tuttavia è mia abitudine mantenere la parola data e con l’aiuto dei miei fantastici volontari porteremo a termine quella che sembra una impresa impossibile.
Ci vorranno ancora diverse giornate di lavoro ma arriveremo fino in fondo.
Ci piacerebbe tanto sapere chi ne ha la gestione, che almeno contribuisse al rimborso delle spese che stiamo sostenendo per fare gli interventi di pulizia e recupero del decoro».

Alessandro Pino

Immagine

San Valentino ai tempi del Covid. Limita ma non troppo – di Eleonora Sandro

14 Feb
Per gentile concessione CreoperTe

Niente cena al ristorante a lume di candela questo San Valentino: il virus continua a far perdere incassi ai ristoratori già duramente colpiti, ma per chi vuole festeggiare le alternative non mancano. Quest’anno il 14 febbraio infatti è arrivato di domenica, offrendo così la possibilità di trascorrere più tempo insieme, e magari passeggiare mano nella mano al mare, al lago, in montagna. Attenzione però a non uscire di regione, il Lazio è ancora “zona gialla” e vige il divieto di “sconfinare” anche solo per andare nei classici posti presi d’assalto dai romani, per buttarsi giù con slittino o sci. Questo freddo 14 febbraio 2021, niente gita a Campo Felice o ad Ovindoli, ma al massimo si va sul Terminillo, sul Monte Livata o a Campo Staffi. E per chi oggi rimane in città? Le alternative per dichiarare il proprio amore non mancano: aperti fiorai e pasticcerie che sperano di recuperare un po’ di incassi perduti, da qualche giorno nei loro negozi tutto ha preso la forma di cuori e cuoricini rossi. Se gli artigiani dei dolci propongono torte di panna e di frutta con sopra la classica dichiarazione “ti amo”, i fiorai più innovativi offrono rose rosse stabilizzate che durano mesi, oppure bouquet abbinati a palloncini, scatole con sorprese, grandi cuori fatti di rose profumatee altro ancora (foto CreoPerTE, Via Pratovecchio, Fidene). E per chi vuole festeggiare San Valentino con poca spesa combattendo la crisi economica? Non c’è problema, nella fredda domenica che molti vorranno passare in casa, si può accendere il forno e creare con le proprie mani dolci e biscotti a cui dare la forma desiderata. Forse non saranno perfetti come quelli acquistati in pasticceria, ma avranno comunque l’ingrediente fondamentale per questa ricorrenza: l’affetto o amore che sia, di chi con le proprie mani ha voluto creare qualcosa di dolce da condividere oggi.

Eleonora Sandro

Immagine

Serpentara: nascondeva panetti di cocaina in un tubo di scolo | di Alessandro Pino

8 Feb

[ROMA] Un albanese quarantottenne è stato arrestato nel pomeriggio del 7 febbraio in zona Serpentara dalla Polizia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I poliziotti lo avevano notato mentre prelevava della droga nascosta all’interno di alcuni tubi di scarico dell’acqua in una intercapedine in piazza Marianna Benti Bulgarelli. A quel punto sono iniziati degli appostamenti e quando si è ripresentato per prendere un involucro da un vano nel muro è stato bloccato. In tasca aveva oltre venti grammi di cocaina mentre nell’intercapedine ce n’erano oltre due etti. In casa invece aveva sostanza da taglio e due presse idrauliche usate probabilmente per comprimere la cocaina in panetti di forma cilindrica.
Alessandro Pino


.

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Fidene: trovato ordigno bellico vicino ai binari, disagi alla circolazione dei treni- di Alessandro Pino

11 Nov

[ROMA] Pesanti disagi per i passeggeri della linea ferroviaria che collega Orte con l’aeroporto di Fiumicino- e che attraversa il municipi Terzo e Secondo- si sono avuti nel pomeriggio dell’undici novembre in seguito al ritrovamento nei pressi dei binari di una bomba, probabilmente risalente al secondo conflitto mondiale. Durante gli accertamenti da parte delle Forze dell’Ordine, durati alcune ore a partire da poco prima delle sedici, sono state soppresse le fermate Fidene, Nuovo Salario e Roma Nomentana. La circolazione dei treni ha iniziato a tornare gradualmente alla normalità poco dopo le diciotto.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Val Padana: tende e bivacchi sotto le case – di Alessandro Pino

13 Set

[ROMA] La situazione degli accampamenti abusivi sul territorio del Terzo Municipio e limitrofi sembrerebbe essere ormai andata del tutto fuori controllo dopo che nei giorni scorsi è sorto un insediamento di tende sotto le case in viale Val Padana, nel cuore di Conca d’Oro e Prati Fiscali. Il bivacco che nemmeno può definirsi clandestino essendo visibile a tutti si trova praticamente al centro del viale, in quei giardinetti che pure nei mesi scorsi i volontari di Retake Roma avevano curato cercando di ripristinarne il decoro.

Amaro e duro il commento al riguardo di Fabrizio Bevilacqua, consigliere leghista in Terzo Municipio, che estende il discorso al comparto sicurezza in generale:
<I numeri parlano chiaro, la situazione sta degenerando nel nostro territorio ed è palesemente fuori controllo. Colle Salario sotto assedio della banda dell’Est che segna gli appartamenti da depredare con la “M”, a Fidene viene colpito a martellate il proprietario dell’appartamento preso di mira dai ladri, al centro dei giardini via val Padana dove addirittura si sta formando incontrastato un accampamento a cielo aperto dove i residenti lamentano continui bivacchi e degrado. Tutto certifica la scarsa attenzione, se non l’inesistente pianificazione del controllo del territorio da parte della giunta Caudo>. Si ricorderà comunque che nei giorni scorsi il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, aveva sollecitato ufficialmente le autorità competenti (incluso il sindaco Virginia Raggi) sulla questione accampamenti.

Alessandro Pino

Immagine

Fidene: aggrediti con violenza in casa dai ladri – di Alessandro Pino

13 Set

[ROMA] Paura in zona Fidene nella tarda serata del 12 settembre per una famiglia abitante in via Ortignano, rimasta vittima di una violenta aggressione da parte di malviventi che hanno messo a soqquadro la casa. Gli abitanti a quanto si è letto si trovavano sul terrazzo dell’abitazione quando hanno sentito un trambusto provenire dal basso. Scesi a controllare, hanno trovato i criminali ancora all’interno e sono stati aggrediti con violenza: una signora sarebbe stata scaraventata a terra mentre uno dei delinquenti avrebbe colpito al capo il nipote con un corpo contundente. I delinquenti avevano anche divelto dal muro una cassaforte, devastando letteralmente l’abitazione e portando via cari ricordi. Una delle vittime ha poi pubblicato la propria testimonianza via social su un gruppo di zona, che ha suscitato la solidarietà e l’indignazione dei commentatori. Più di qualcuno ha messo in correlazione il fatto con la ormai famigerata “banda della M” che ha colpito piú volte nelle scorse settimane nell’adiacente quartiere di Colle Salario e di cui si sta parlando sulla stampa: la “M” è un segno con cui durante le ricognizioni vengono marcati i citofoni delle case da razziare successivamente.
Alessandro Pino

Immagine

Fidene: rompeva i tergicristalli alle auto, denunciato- di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] È stata fermata dai Carabinieri della Stazione Roma Fidene la persona ritenuta autrice dei danneggiamenti ad alcune automobili parcheggiate in via Quarrata, avvenuti tra il 21 e il 23 aprile. Il danneggiatore seriale sarebbe un trentasettenne romano con precedenti, identificato grazie alle immagini di un sistema di videosorveglianza e durante appostamenti. Sei le automobili danneggiate in tutto, ogni volta con la rottura dei tergicristalli. Il teppista è stato denunciato in stato di libertà per il reato di danneggiamento.
Alessandro Pino.

Immagine

Busta esplosiva a via Piagge: ferita una donna- di Alessandro Pino

2 Mar

[ROMA] Una delle tre buste esplosive che hanno seminato la paura tra ieri e oggi nella Capitale ha colpito in una abitazione di via Piagge, tra i quartieri di Fidene e Colle Salario, nel Terzo Municipio. A rimanere ferita- così ha riportato la stampa- è stata una donna di circa cinquantacinque anni che avrebbe ritirato il plico per conto di una vicina. La vittima a quanto si sa è stata portata in ospedale e le sue condizioni non sarebbero gravi. Seguiranno aggiornamenti.

Alessandro Pino

Immagine

Villa Spada: cadavere in decomposizione trovato vicino al Tevere- di Alessandro Pino

15 Feb

[ROMA] Un cadavere in avanzato stato di decomposizione- a quanto sembra di un trans- è stato trovato sulle sponde del Tevere nelle adiacenze di via Castiglion Fiorentino (zona Villa Spada- Fidene). Il raccapricciante ritrovamento è stato compiuto dalla Polizia Locale di Roma Capitale durante un servizio di ricerca di eventuali accampamenti nella zona. A quanto è emerso il corpo si trovava sotto un cumulo di rifiuti all’interno di un manufatto. Sono in corso le indagini per stabilire identità della salma e la causa del decesso. Seguiranno aggiornamenti.
Alessandro Pino

Immagine

“A Monte Sacro si canta, a Fidene si crepa” (di puzza) – di Alessandro Pino

30 Ago

(Roma) Nelle ultime ore si sono moltiplicate in rete le testimonianze di numerosi cittadini relative a una recrudescenza dei famigerati miasmi che ammorbano i quartieri circostanti il contestatissimo impianto Ama di trattamento rifiuti in via Salaria. Il fenomeno olfattivo informalmente e tristemente noto come “la puzza” è stato percepito anche a qualche chilometro dallo stabilimento la sera del 29 agosto – la stessa in cui sotto il portico di palazzo Sabbatini in piazza Sempione a Monte Sacro un nutrito pubblico assisteva a una performance del cantautore Filippo Gatti – esasperando ulteriormente i residenti. In segno di protesta, a Fidene in piazza dei Vocazionisti, ignoti hanno addobbato il volto della statua di Don Giustino Maria Russolillo con una maschera antigas, mentre su una mano della scultura riproducente il presbitero campano è stato collocato un foglio con la scritta “Il III Municipio dice NO Tmb”. Al riguardo sono intervenuti due consiglieri municipali della lista Lega Lazio Salvini, Fabrizio Bevilacqua e Mario Astolfi: “A Montesacro si canta, a Fidene si crepa – scrive Bevilacqua – mentre a piazza Sempione andava in scena l’ennesima manifestazione canora organizzata dalla giunta Caudo, i cittadini di Fidene, Colle Salario, Castel Giubileo e Serpentara subivano l’ennesima kermesse olfattiva del Tmb di via Salaria passando l’ennesima nottata in bianco. Speriamo che a breve la giunta del Terzo Municipio cominci ad operare concretamente per il bene del territorio con azioni che incidano realmente sul miglioramento della qualità della vita dei cittadini anziché produrre quasi esclusivamente atti inerenti manifestazioni culturali, come accaduto fino a oggi”. Aggiunge il suo collega Astolfi: “In considerazione dell’espandersi dei miasmi anche in zone fino ad oggi non interessate dal fenomeno Tmb, la sinistra in che modo risponde?
Come mai una Giunta Municipale molto “legata” alla squadra Zingarettiana della Regione Lazio non prende una posizione determinante per la risoluzione del problema?
È risaputo che la gestione del Piano Rifiuti sia a tutt’oggi competenza della Pisana!!! Un tema troppo importante per essere lasciato in balia degli “odori” di via Salaria. Eppure il silenzio incombe”.

Alessandro Pino

Immagine

Rapinatore di prostitute della Salaria in manette – di Alessandro Pino

30 Giu

Un trentottenne cileno è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Fidene per rapina aggravata, violenza privata e porto abusivo di armi in esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Roma: all’inizio di giugno il cileno avrebbe rapinato due giovani prostitute romene della Salaria in altrettante occasioni. Nel primo caso il rapinatore aveva fatto salire a bordo della sua auto la prostituta e arrivati in via San Leo (tra Fidene e Colle Salario) minacciandola con una pistola e un coltello, l’aveva costretta a un rapporto sessuale completo non protetto, rapinandola poi di 250 euro dalla sua borsa. Durante la prestazione sessuale, l’uomo ha inoltre obbligato la ragazza a farsi filmare e fotografare nuda con il suo telefono cellulare, dicendole che avrebbe inviato le immagini ai suoi fratelli se lo avesse denunciato. Dopo pochi giorni, il cileno è entrato nuovamente in azione usando le stesse armi per rapinare duecento euro a un’altra prostituta a bordo strada. Le indagini dei Carabinieri si sono basate anche su particolari forniti dalle due vittime: il modello dell’auto usata dall’aggressore, l’accento spagnolo e l’acconciatura dei capelli. Il volto del cileno – ora a Regina Coeli – mostrato in fotografia è stato riconosciuto con certezza dalle vittime.

Alessandro Pino

Immagine

Fidene: cinque spacciatori in manette – di Alessandro Pino

18 Giu

Quattro filippini e un nigeriano sono stati arrestati la scorsa notte dai Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I cinque erano stati notati in via Rapolano a Fidene dentro una vettura ferma e sono stati controllati. Uno dei filippini residente nella stessa strada è stato trovato in possesso di 16 grammi di shaboo, divisi di in due confezioni. A quel punto i militari hanno deciso di approfondire i controlli anche agli altri occupanti del veicolo, alloggiati in un bed & breakfast nei pressi di Porta Pia. Lì sono stati trovati altri cinquantaquattro grammi della stessa droga, oltre a due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. In tutto gli stranieri sono stati trovati in possesso complessivamente di 70 grammi di shaboo, utili a confezionare 700 dosi che avrebbero fruttato circa 25.000 euro. I cinque sono stati ammanettati e portati in caserma, dove sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Ancora paura a Fidene: tentato furto con scasso in casa – di Alessandro Pino

15 Mag

Ancora paura a Fidene per un tentativo di furto con scasso in abitazione, che sarebbe avvenuto ieri sera in via Pieve a Nievole, solo a qualche giorno di distanza dalla violenta rapina in casa subìta da un anziano nella vicina via San Gimignano. A quanto si legge in rete, i delinquenti hanno rotto il vetro di una finestra per entrare nell’abitazione vuota ma il rumore ha allertato i vicini di casa facendoli scappare. Nuova ondata di rabbia e indignazione tra i residenti che chiedono sicurezza, anche perché si ricorderá che nella rapina di via San Gimignano l’anziana vittima era stata percossa a bastonate.

Alessandro Pino

Immagine

Sei chili di hashish sequestrati a Fidene – di Alessandro Pino

9 Mag

Un quarantaseienne romano è stato arrestato a Fidene dai poliziotti del locale commissariato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Gli investigatori lo avevano aggirarsi per il quartiere tipici atteggiamenti da spacciatore. Dopo averlo pedinato per qualche giorno, gli agenti hanno atteso che rincasasse il padre, con cui il sospettato vive, per entrare assieme nell’appartamento e perquisirlo. In camera da letto sono stati trovati sei chili di hashish, dosi di cocaina, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento e due coltelli con le lame intrise di droga. Il pusher è stato portato a Regina Coeli.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Rapina in casa a Fidene: anziano picchiato con un bastone – di Alessandro Pino

8 Mag

Bruttissima disavventura nel pomeriggio dell’otto maggio per un anziano residente di Fidene, vittima di una feroce rapina in casa a opera – sembra – di malviventi dall’accento dell’Est Europeo. L’anziano stava riposando nella propria abitazione di via San Gimignano quando è stato svegliato dai delinquenti incappucciati, entrati forzando una finestra. Mentre uno dei due criminali metteva a soqquadro la casa in cerca di chissà quale tesoro, l’altro gli teneva una mano sulla bocca. Non avendo trovato nulla, i due gli hanno sfilato dal dito la fede matrimoniale colpendolo poi con una mazza di legno e dandosi alla fuga dal giardino. L’episodio, riferito in rete dai figli, ha suscitato la rabbia e lo sdegno di numerosi cittadini sollevando ancora una volta la questione sicurezza in Terzo Municipio e a Roma.

Alessandro Pino

(foto dalla rete)

Immagine

Duemila dosi di coca sequestrate tra Tufello e Fidene – di Alessandro Pino

1 Mag

Oltre duemila dosi di cocaina sono state sequestrate dalla Polizia in due operazioni avvenute durante il ponte nel territorio del Terzo Municipio: a Fidene i “Falchi” hanno sequestrato milleduecento dosi di cocaina, il materiale per il loro confezionamento e denaro in contanti. Il tutto era nascosto dentro la plancia modificata artigianalmente della macchina condotta da un pregiudicato rumeno. Al Tufello gli investigatori della Sesta Sezione hanno arrestato due italiani e un cittadino libico, tutti con precedenti di polizia, pescati in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: avevano nascosto mille dosi di cocaina in una buca scavata nel giardino condominiale vicino alla piazza di spaccio.

Alessandro Pino

(foto repertorio Questura di Roma)

Immagine

“Pennelli e rastrelli” con Retake Roma all’Ic Fidenae – di Alessandro Pino

21 Apr

Domenica 22 aprile presso l’Ic Fidenae di via Don Giustino Maria Russolillo a Fidene si terrà una nuova iniziativa del progetto Retake Scuole di Retake Roma Terzo Municipio (in collaborazione con l’Associazione Aurora) la prima riguardante questo complesso scolastico: i volontari si prenderanno cura del verde, raccoglieranno rifiuti, staccheranno le affissioni abusive mentre i genitori si occuperanno di riqualificare e decorare il muro esterno della scuola. L’appuntamento è per le ore nove e i lavori proseguiranno fino alle diciotto.

Alessandro Pino

Immagine

Fidene: moldavi ladri di biciclette in manette – di Alessandro Pino

14 Apr

Due moldavi sono stati arrestati
a Fidene dopo aver rubato dieci 
biciclette da un negozio di via San
Leo di cui avevano scassinato la
serranda. I ladri dopo il colpo
stavano fuggendo su due veicoli
(un furgone bianco e una
Mercedes Classe A) quando
sono stati intercettati su via
Cortona dai poliziotti avvertiti
via radio. Gli autisti dei due
veicoli sono stati fermati
mentre il passeggero del
furgone è riuscito a fuggire.
Nel vano di carico sono
state trovate dieci biciclette
professionali, diverse scatole
contenenti calzature da
ciclista e vari accessori,
mentre in uno zainetto
c’erano arnesi da scasso
come tronchesi, forbici,
scalpelli e anche un cric
utilizzato per alzare la
serranda dopo averla
tagliata. I due moldavi
sono stati arrestati per
furto aggravato in concorso. 

Alessandro Pino

Immagine

Le foto della manifestazione del 17 marzo contro il Tmb Ama – di Alessandro Pino

17 Mar

Si è svolta il pomeriggio del 17 marzo la nuova ennesima manifestazione di protesta contro la presenza dell’ impianto di trattamento rifiuti dell’ Ama in via Salaria. Organizzato dal Comitato di Quartiere Fidene, il corteo è partito da piazza dei Vocazionisti per arrivare in via Cortona a Villa Spada, vale a dire le zone adiacenti il contestatissimo stabilimento.

Alessandro Pino

(foto Fabrizio Bevilacqua)

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: