Archivio | il municipio più grande d’ Europa RSS feed for this section
Immagine

Finalmente recintato il burrone in via Dei Prati Fiscali- di Alessandro Pino

21 Feb

[ROMA] Il burrone di via Dei Prati Fiscali è stato finalmente recintato. Del potenziale pericolo per i pedoni specie con il buio rappresentato dalla mancanza di una ringhiera lungo la depressione profonda alcuni metri- fra l’altro usata come discarica abusiva da troppi incivili- che si trova all’inizio del controviale laterale avevamo trattato diversi anni or sono. Più volte le autorità competenti erano state sollecitate dalla associazione The Sign Of Rome affinché si provvedesse in merito. Soddisfazione è stata espressa dal presidente di The Sign Of Rome, l’imprenditore Farshad Shahabadi, contitolare di Zarineh Tappeti (in foto) : <Non ci siamo mai arresi e abbiamo combattuto contro la burocrazia con foto e segnalazioni – spiega Mr. Farshad – vorrei ringraziare l’assessore municipale all’ Ambiente Francesco Pieroni
che ha lavorato in silenzio dopo la mia segnalazione, riuscendo a convincere il Dipartimento a intervenire>.

Alessandro Pino

Immagine

Viale Adriatico: farmacista smaschera rapinatore e lo fa arrestare- di Alessandro Pino

21 Feb

[ROMA] Aveva rapinato una farmacia di viale Adriatico con il volto nascosto da casco e scaldacollo ma il coraggio della titolare che è riuscita a sfilarglieli ha permesso ai Carabinieri di riconoscerlo guardando le immagini della videosorveglianza e di arrestarlo poco dopo il fatto. È finito così in manette un romano quarantatreenne, già noto alle Forze dell’ordine. Il bandito poco dopo le due del pomeriggio di ieri era entrato nella farmacia con il volto camuffato e minacciando i dipendenti presenti si era fatto consegnare l’intero incasso. Mentre usciva però ha incrociato la farmacista che lo ha affrontato riuscendo a smascherarlo. Il criminale è riuscito a scappare su uno scooter ma a quel punto i militari dell’Arma sono andati a scovarlo a casa sua dove c’erano la refurtiva e i vestiti indossati durante la rapina. Per giunta, poco lontano c’era lo scooter usato per la fuga, risultato rubato. Il rapinatore è finito a Regina Coeli mentre proseguono le indagini per verificare il suo eventuale coinvolgimento in altre rapine nella zona.
Alessandro Pino

Immagine

A Settebagni hanno vinto il ricorso in commissione tributaria provinciale: riduzione del 20% della Ta.ri. per il 2017 e il 2018 a causa dei disservizi nella raccolta porta a porta – di Luciana Miocchi

19 Feb

E’ finalmente arrivato a sentenza il ricorso incardinatato da trentatré residenti di Settebagni, III Municipio di Roma Capitale, davanti alla Commissione Tributaria provinciale di Roma, per vedersi ridurre la Ta.ri. a causa dei disservizi riscontrati nella raccolta differenziata porta a porta, in vigore nel quartiere. La sezione 37, a cui era stato assegnato il ricorso, ha riconosciuto valide le motivazioni rappresentate dall’avvocato Mario Costanzo, legale dei ricorrenti, condannando il Comune di Roma Capitale al pagamento delle spese legali e a rifondere il 20% di quanto pagato dai contribuenti negli anni 2017 e 2018.

Tecnicamente, le somme sono state riconosciute non a titolo di risarcimento per i danni patiti ma proprio come quantificazione di servizio non reso: la commissione tributaria infatti, ha rigettato la tesi difensiva di Roma Capitale, ritenuta non convincente, stabilendo così: «diversamente da quanto affermato dall’ amministrazione comunale non è prevista dalla legge nella descrizione della fattispecie di riduzione di responsabilità dell’ente… quest’ultima spetta per il solo fatto che il servizio di raccolta, debitamente istituito ed attivato, non venga poi concretamente svolto, ovvero venga svolto in grave difformità rispetto alle modalità… ed alla frequenza della raccolta; così da far venire meno le condizioni d ordinaria ed agevole fruizione del servizio da parte dell’utente» e ancora: «La riduzione tariffaria non opera, infatti, quale risarcimento del danno… bensì al diverso fine di ripristinare… un tendenziale equilibrio impositivo … tra l’ammontare della tassa comunque pretendibile ed i costi generali del servizio nell’area municipale».

La notizia della vittoria è stata diffusa da un comunicato stampa rilasciato dal Comitato di Quartiere di Settebagni, attraverso il suo direttivo, nella serata del 19 febbraio, con il quale viene espressa la piena soddisfazione  nell’ apprendere l’esito del ricorso presentato con l’appoggio dell’associazione Don Chisciotte, che viene sentitamente ringraziata della preziosa assistenza fornita, per ottenere la riduzione della Ta.ri. per gli anni 2017 e 2018 a seguito dei continui disservizi «provati in maniera inconfutabile attraverso l’app Junker, con l’invio di foto georeferenziate, data e orario certificati». La nota così prosegue: «Nonostante la raccolta porta a porta – PAP – nel nostro quartiere sia in vigore dal 2012, il servizio gestito dalla municipalizzata AMA è ancora irregolare e i ritiri vengono omessi per giorni di seguito, causando l’accumulo dei sacchetti di rifiuti in strada, con gravi disagi, soprattutto nei periodi estivi e durante le festività. Esperiti tutti i tentativi in sede amministrativa istituzionale, non ci è rimasto che  giocare la carta del ricorso alla commissione tributaria. Qualcuno lo giudicò un passo azzardato, senza speranza alcuna di vittoria. In effetti, a credere fino in fondo che un giorno ce l’avremmo fatta, a dimostrare che qualche volta Davide batte ancora Golia, sono stati trentatré utenti domestici, consci che si trattava di difendere più un principio di civiltà e democrazia che ottenere una somma adeguata ai danni subiti. Ringraziamo l’avvocato  Mario Costanzo che ha studiato le azioni più idonee da intraprendere, aprendo di fatto una nuova strada mai tentata prima e che ha dato vita all’iter giudiziario nel settembre 2018. Ringraziamo la stampa per aver dato spazio alla nostra vicenda e l’ex consigliere municipale Emiliano Bono, citato anche in sentenza, per l’interrogazione a risposta scritta presentata all’assessore municipale all’ambiente dell’epoca relativa ai disservizi di Settebagni».

L’avvocato provvederà ad avvisare ciascuno dei ricorrenti.

 

Le prime impressioni a caldo del presidente e del vice presidente del Comitato di Quartiere

Francesco Fusar Poli, presidente del Comitato di Quartiere di Settebagni così dichiara:«Posso solo esprimere la mia più grande soddisfazione per il risultato ottenuto , soprattutto perché è la prima volta che vengono accolte le istanze di un gruppo di cittadini, creando così un precedente che potrebbe essere utile per tutto il quartiere, da anni ostaggio di una raccolta differenziata mai entrata davvero in funzione e, anzi, peggiorata nel corso del tempo».

Silvia De Rosa, vice presidente del CdQ, aggiunge: «ci tengo a ringraziare i cittadini residenti che hanno creduto nella nostra iniziativa in un momento in cui nessuno sembrava darci fiducia, consapevoli che la strada sarebbe stata lunga».

 

Il commento del legale

Gran merito va riconosciuto all’avvocato Mario Costanzo, tra i fondatori dell’associazione Don Chisciotte, nata con l’intento di tutelare le istanze legittime dei cittadini, tradizionalmente parte debole e soccombente nei confronti delle istituzioni territoriali e delle municipalizzate. Il legale, subito dopo aver ricevuto la comunicazione dell’emissione della sentenza ha commentato: «siamo particolarmente orgogliosi di aver visto vincere la nostra linea difensiva su quella del Comune di Roma. Ci auguriamo che la strada da noi aperta possa essere vantaggiosamente perseguita da altri cittadini ma anche dagli esercizi commerciali. Noi come associazione rimaniamo a disposizione di chiunque voglia difendere le proprie istanze nei confronti di qualunque disservizio».

 

La dichiarazione dell’assessore municipale

Francesco Pieroni, assessore del III Municipio con delega all’ambiente, quindi ai rapporti con Ama: «l’accoglimento del ricorso dei residenti di Settebagni, rispetto ai disservizi sui rifiuti deve essere un monito per l’amministrazione Raggi. Non è più possibile far finta di nulla di fronte al disastro della raccolta, soprattutto del porta a porta nei quartieri più periferici. Molte zone ama sono costantemente sotto organico di oltre un terzo, rispetto alle esigenze di servizio e in alcuni giorni non funzionano quasi l’80% dei mezzi in dotazione. Se a ciò si unisce il nulla nelle strategie di conferimento e trattamento è chiaro che senza scelte coraggiose, a partire dall’approvazione dei bilanci e di un piano industriale chiaro, non sarà mai possibile uscire dall’emergenza. Per quanto riguarda il quartiere di Settebagni, da oltre un anno come Terzo Municipio attendiamo le modifiche concordate per il passaggio dal porta a porta a un sistema misto. Questo darebbe respiro ai cittadini esasperati e consentirebbe agli operatori di lavorare meglio. Per attuare queste modifiche basterebbe trovare qualche decina di cassonetti. Neanche questo riescono a fare da un anno dentro una società destinata ad incassare 800 milioni di euro l’anno dalle nostre tasche»

Luciana Miocchi

 

 

 

 

 

Immagine

Il cinghiale di Parco Talenti investito da una macchina- di Alessandro Pino

19 Feb

[ROMA] È morto investito da una macchina in via Di Casal Boccone il cinghiale che nei giorni scorsi era apparso in diverse foto scattate nelle adiacenze del parco Talenti. A darne notizia in rete è stato Manuel Bartolomeo, esponente locale di Fratelli d’Italia. Il povero animale non aveva mai dato segni di aggressività, brucando tranquillo a bordo marciapiede e in molti gli si erano affezionati al punto da trovargli anche un nome: Ugo, probabilmente come lo scrittore e giornalista Ojetti cui è intitolata la strada principale di Talenti. Nell’incidente – che comunque rilancia anche il tema della sicurezza stradale su via Di Casal Boccone, da troppi scambiata per autodromo- fortunatamente il conducente della vettura è rimasto illeso. Ugo era uno dei tanti cinghiali che negli ultimi anni a Roma si sono avvicinati alle zone abitate, sconfinando dalle riserve naturali. Certo con la morte del mite cinghialotto non finirà il dibattito sulla loro presenza tra chi propone di cacciarli per farne salsicce manco abitasse nel villaggio di Asterix e Obelix, chi vorrebbe fossero lasciati in pace e chi ritiene necessario mettere in sicurezza le persone ma senza nuocere agli animali.
Alessandro Pino

Immagine

Una persona precipitata da un palazzo e un incidente sul lavoro. Mattina funesta a Vigne Nuove – di Luciana Miocchi

18 Feb

Non era ancora orario d’ufficio quando al complesso delle case ater di via delle vigne nuove è stato ritrovato in terra il corpo di un uomo sulla cinquantina, conosciuto nel quartiere come un solitario e amante dei gatti liberi, cui prestava quotidianamente cure. Si suppone un gesto volontario, in quanto alcuni residenti hanno riferito che avrebbe perso la madre, centro del suo mondo, da pochi mesi, anche se le indagini sono ovviamente aperte a trecento sessanta gradi.

Poco dopo e poco distante, nel cortile dello stesso blocco di abitazioni, un dipendente di una ditta che fa lavori di manutenzione per l’ater è precipitato a terra mentre era intento a lavori di potatura ad un alnero d’alto fusto. Si ignorano al momento le condizioni dell’operaio.

Luciana Miocchi

Immagine

Serpentara: detenuti rifanno la segnaletica- di Alessandro Pino

18 Feb

[ROMA] È in corso in questi giorni il ripristino della segnaletica orizzontale nelle strade del quartiere Serpentara, cominciando da via Lina Cavalieri. A eseguire il lavoro è un gruppo di detenuti del carcere di Rebibbia, nell’ambito di una iniziativa voluta dal Gabinetto del Sindaco con la collaborazione di Autostrade per l’Italia che fornisce gli abiti da lavoro, il Dipartimento della Amministrazione Penitenziaria e la Polizia Locale di Roma Capitale. Non sono mancati cittadini che hanno espresso agli agenti di sorveglianza il loro consenso vedendo i detenuti al lavoro in strada.

Alessandro Pino

Immagine

Vigne Nuove: arrestato per maltrattamenti in famiglia- di Alessandro Pino

17 Feb

[ROMA] Una triste storia di maltrattamenti in famiglia arriva dalla zona di Vigne Nuove, dove un quarantaduenne marocchino è stato arrestato ieri notte dai Carabinieri per il reato di maltrattamenti in famiglia. I militari sono intervenuti presso un’abitazione di via Giulio Pasquati trovando l’uomo sotto gli effetti dell’alcool che inveiva contro la moglie sua connazionale, tentando anche di aggredirla, il tutto davanti alle figlie minorenni. I Carabinieri dopo una colluttazione sono riusciti a bloccare l’uomo, risultato avere precedenti e non nuovo ad analoghi comportamenti per i quali era stato destinatario di un decreto di divieto di avvicinamento alla moglie. Alla fine è stato portato in carcere a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Immagine

Preso dai Carabinieri Monte Sacro con cinquanta chili di droga in auto- di Alessandro Pino

15 Feb

[ROMA] Bel colpo allo spaccio di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia Monte Sacro. I militari hanno fermato un suv che percorreva il Grande Raccordo Anulare ad alta velocità. L’atteggiamento nervoso del ventottenne romano alla guida ha insospettito i militari che hanno deciso di perquisire il veicolo: sono così stati individuati due scomparti a doppio fondo che nascondevano droga, di cui uno sotto i sedili anteriori a cui si accedeva sollevando i seggiolini con un sistema idraulico comandato elettronicamente. Dentro c’erano oltre cinquanta chili di hashish suddivisi in panetti. L’arrestato è stato accompagnato in caserma dove sarà trattenuto in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Violenta rapina sul treno: arresti alla stazione Nuovo Salario- di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Avevano rapinato del portafogli lo scorso 7 febbraio un passeggero su un treno della linea che collega l’aeroporto di Fiumicino Aeroporto con Poggio Mirteto passando per le stazioni del Terzo Municipio, trascinandolo fuori dal vagone e procurandogli gravi lesioni. Per questo due donne minorenni sono state arrestate nei pressi della stazione Nuovo Salario, oltre a due rumeni maggiorenni bloccati alla stazione Trastevere. I fatti erano avvenuti nei pressi della stazione Magliana: le indagini si sono svolte tramite l’analisi dei filmati della videosorveglianza e servizi di osservazione nelle stazioni e sui convogli della tratta, grazie alla collaborazione della Protezione Aziendale di Trenitalia.
Alessandro Pino

Immagine

Rapina l’area servizio Salaria Ovest: in manette- di Alessandro Pino

13 Feb

[ROMA] Ha rapinato l’area di servizio Salaria Ovest – nel tratto della Diramazione autostradale Roma Nord ai bordi di Settebagni – nella notte tra sabato e domenica ma gli è andata male per la presenza di due poliziotti fuori servizio: un quarantunenne romano pluripregiudicato è finito così in manette. Il bandito era entrato nel bar dell’area servizio
armato di pistola, indossando un passamontagna e portandosi un carrello di plastica. Ha minacciato i clienti avventori e si è avvicinato alla cassa ordinando all’addetto di mettere nel carrello l’incasso (circa cinquecento euro), oltre quattrocento pacchetti di sigarette e decine di gratta e vinci. Dopo aver fatto riempire il carrello ha sparato un colpo di pistola. Uno dei clienti però era un poliziotto fuori servizio che ha capito trattarsi di un’arma scacciacani, a salve quindi. A quel punto ha dato l’allarme avvisando anche un suo collega che si trovava nelle vicinanze, intimando l’alt al rapinatore che stava caricando la refurtiva all’interno della sua auto, per giunta costringendo il cassiere a partecipare. Il bandito però ha continuato a minacciare l’agente con la pistola e a quel punto è iniziata una violenta colluttazione. Alla fine il rapinatore è stato bloccato mentre sono giunte sul posto pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e della Polizia Stradale.
Le indagini hanno accertato che l’auto usata per la rapina era stata rubata ed è stata restituita al proprietario.
Anche la refurtiva è stata restituita al responsabile della società che gestisce il bar. In casa del bandito sono stati sequestrati droga, un bilancino di precisione e un motociclo risultato rubato.
Alessandro Pino

Immagine

Dopo la bonifica il fuoco: a poca distanza dallo sgombero mani ignote danno fuoco alla catasta dei rifiuti – di Raffaella Paolessi

8 Feb

Reazione immediata dei senza fissa dimora e intervento dei Vigili del Fuoco, i materiali dovranno essere smaltiti come rifiuti speciali

 

Stamattina, a poche ore dallo sgombero degli insediamenti abusivi nel Parco delle Valli, in zona Sacco Pastore, i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire di nuovo per l’incendio dei rifiuti della bonifica, accatastati nell’attesa di essere rimossi.

Se c’è qualcuno che conosce bene il parco, questi è Carmine Verticchio, proprietario de ‘Il Ranch’, circolo ippico e scuola di equitazione di viale Tirreno: da trent’anni si impegna per il decoro e la vivibilità di esso e ne batte i sentieri palmo a palmo per restituire ai cittadini un’oasi verde.

Stamattina, a proposito del blitz, si diceva molto soddisfatto per il decespugliamento e la pulizia dalla vegetazione intrusiva delle sponde del fiume e per la prossima riqualificazione delle aree sa dal Terzo Municipio. Qualche ora più tardi, con i Vigili al lavoro per spegnere l’incendio, commentava: «Ce lo aspettavamo, ma non era mai accaduto che la reazione fosse tanto immediata e diurna. Sanno che l’incendio causa un danno doppio: agli abitanti di zona, che così vengono puniti per le segnalazioni fatte, e a livello ambientale ed economico, perché i materiali a questo punto dovranno essere smaltiti come ‘rifiuto speciale’».

Ciononostante, la riqualificazione dell’area è ormai avviata e sarà sempre meno agevole trovare spazi utili e abbastanza nascosti per nuovi insediamenti.

Raffaella Paolessi

Immagine

Sgomberi in zona Valli: comunicato della Lega III Municipio

7 Feb

A cura di Alessandro Pino

[ROMA] In riferimento agli sgomberi di accampamenti abusivi nell’area del Parco delle Valli e zone limitrofe, la Lega III Municipio ha diffuso il seguente comunicato:

“La incontenibile voglia di apparire ovunque, questa volta ha svelato la vera natura della Giunta Caudo, che in questi giorni ha dato il via, con il supporto delle Forze dell’Ordine e della Sala operativa Sociale di Roma Capitale, ad una serie di sgomberi con tanto di ruspe.
Nel parco delle Valli nel luogo occupato dal cantiere Salini oggi in disuso della Metro B Conca d’Oro, da tempo si erano insediate alcune famiglie rumene e dopo l’intervento dei giorni scorsi parte degli occupanti abusivi si sono trasferiti nella stazione Metro B1 di Piazza Conca d’Oro.
Non solo da giorni si assiste al totale degrado causato da questo nuovo accampamento ma in molti si domandano come possa accadere tutto ciò nel Municipio dove governa una Giunta di sinistra centro che si è occupata prevalentemente, se non esclusivamente (considerato la situazione in cui versa tutto il territorio) di questioni legate ad aspetti nazionali come i migranti, accoglienza e la chiusura dei porti, utilizzando spesso illegalmente striscioni posti sulla facciata della sede municipale di Piazza Sempione.
A confermare il cambio di rotta (dell’ex tollerante) Caudo c’è l’avvio di una serie di sgomberi con tanto di annuncio sui social, sgomberi utili a realizzare una struttura per finalità propagandistiche.
La Lega del III Municipio con il suo Coordinatore Cristiano Bonelli ed i Consiglieri municipali Bova, Salvati, Astolfi e Bevilacqua a breve consegneranno all’interventista Caudo un piccolo dossier nel quale verranno individuati tutti gli accampamenti abusivi presenti in III municipio.”

(a cura di Alessandro Pino – immagine Questura di Roma)

Immagine

Valli/ Sacco Pastore: sgomberato accampamento- di Alessandro Pino

7 Feb

[ROMA] È stato sgomberato e demolito questa mattina un accampamento abusivo nelle adiacenze di via Dei Campi Flegrei (zona Sacco Pastore a ridosso del Ponte delle Valli).
A eseguire l’attività sono stati gli agenti del Commissariato Fidene Serpentara e del Reparto Prevenzione Crimine assieme alla Polizia locale di Roma Capitale. Dopo lo sgombero le baracche sono state rase al suolo con una ruspa.
Alessandro Pino

(immagini Questura di Roma)

Immagine

Monte Sacro: presa a calci e pugni in un bar dal compagno- di Alessandro Pino

6 Feb

[ROMA] Ha aggredito la compagna a calci e pugni, tentando di strangolarla e minacciandola con un coltello puntato alla gola in un bar di Monte Sacro Alto dove la vittima lavora. Per questo un romano cinquantunenne già noto alle Forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri. I militari sono intervenuti grazie alla segnalazione di un passante che ha sentito le urla della vittima provenire dal locale e ha chiamato il 112. La donna è finita al pronto soccorso con un trauma cranico-facciale, escoriazioni ed ematomi multipli guaribili in due settimane. Il bruto si trova a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Immagine

Funzionario del Terzo Gruppo Nomentano ai domiciliari- di Alessandro Pino

5 Feb

[ROMA] È finito questa mattina agli arresti domiciliari per reati di corruzione un funzionario del Reparto Amministrativa del III Gruppo Nomentano della Polizia Locale di Roma Capitale. A eseguire la misura di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Roma, sono stati gli agenti del Comando Generale dello stesso corpo. Le indagini avviate nei mesi scorsi, coordinate dalla Procura di Roma, erano state svolte da agenti del Commissariato Fidene Serpentara della Polizia di Stato assieme a quelli del Terzo Gruppo Nomentano.

Alessandro Pino

Immagine

Monte Cervialto: un arresto per droga- di Alessandro Pino

2 Feb

[ROMA] Un trentanovenne del Togo è finito in manette dopo che nella sua abitazione in via Monte Cervialto è stata trovata cocaina. Ad arrestarlo sono stati i poliziotti del Reparto Volanti. Oltre alla droga gli agenti hanno scovato un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 350 euro.

Alessandro Pino

Immagine

Serenate in Mi con l’Orchestra degli Ostinati il 2 febbraio- di Alessandro Pino

2 Feb

[ROMA] Continuano gli appuntamenti musicali di prestigio con l’Orchestra Giovanile degli Ostinati diretta dal Maestro Robert Andorka: domenica 2 febbraio presso l’aula Paolo VI dell’università Pontificia Salesiana- piazza dell’Ateneo Salesiano 1, zona Nuovo Salario – si terrà il concerto “Serenate in Mi”. Verranno eseguiti brani di Edward Elgar e Anton Dvorak. Il concerto ha il patrocinio del Terzo Municipio. Inizio alle ore 18, ingresso libero.

Alessandro Pino

Immagine

Colle Salario: riaperta via Palmiano con il sindaco Virginia Raggi- di Alessandro Pino

1 Feb

[ROMA] Dopo la chiusura per lavori ha riaperto ufficialmente la mattina del primo febbraio via Palmiano, traversa di via Camerata Picena sulle pendici del Colle Salario, nel Terzo Municipio. Il taglio del nastro è avvenuto a opera del sindaco di Roma Virginia Raggi e del presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo. L’ingresso di via Palmiano è ora caratterizzato da una rotonda che immette su via Camerata Picena.

Alessandro Pino

Immagine

Prati Fiscali: rapina due volte lo stesso negozio- di Alessandro Pino

31 Gen

[ROMA] Aveva rapinato due volte in poche ore lo stesso negozio di piante in via dei Prati Fiscali, portandosi dietro oltre cinquecento euro: per questo un quarantaseienne italiano con precedenti specifici è finito in manette. I poliziotti erano stati fermati dal cassiere del negozio che ha riferito l’accaduto e fornito una descrizione dell’autore della rapina. Basandosi anche sulle immagini della videosorveglianza, gli uomini delle Volanti hanno rintracciato e arrestato il malvivente.
Alessandro Pino

Immagine

Operazione interforze antidegrado a Conca d’Oro e Val Melaina- di Alessandro Pino

29 Gen

[ROMA] Due operazioni in contemporanea sono state effettuate la mattina del 29 gennaio da una forza congiunta di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza sul territorio del Terzo Municipio: nel Parco delle Valli sono stati sgomberati gli ennesimi accampamenti abusivi mentre il marciapiede di via Giovanni Conti fuori il mercato Val Melaina è stato liberato dai venditori abusivi che lo rendevano impraticabile.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: