Archivio | il municipio più grande d’ Europa RSS feed for this section
Immagine

Una locomotiva a vapore viaggia in strada al Nuovo Salario- di Alessandro Pino

9 Lug

[ROMA] É stato completato in via Giovanni Faldella- zona Nuovo Salario, accanto al complesso residenziale noto come “Villaggio Angelini” – un murale a tema ferroviario. L’opera, raffigurante una storica locomotiva a vapore “Gruppo 740” delle Fs si trova nelle adiacenze del monumento ad Armando Angelini, ministro dei Trasporti negli anni Cinquanta e promotore della costruzione degli alloggi destinati ai ferrovieri (sebbene anche criticato per aver approvato la dissennata chiusura di diverse ferrovie secondarie). Il disegno porta la firma di Foko127 ed è stato realizzato grazie all’associazione “Arte e Città a Colori” presieduta da Francesco Galvano. Le locomotive “Gruppo 740” furono costruite tra il 1911 e il 1923 e alcune sopravvivono ancora oggi, adoperate anche per il traino di convogli storici. Tra i ferrovieri che le condussero all’epoca del loro servizio regolare c’era anche il padre di Roberto Corsetti, residente del quartiere che ha voluto la realizzazione di tale opera in sua memoria. L’inaugurazione ufficiale del murale è prevista prevista per settembre con un evento a cui verranno invitate numerose personalità.
Alessandro Pino

Immagine

Nuovo Salario: ladro si arrampica sui tubi del gas- di Alessandro Pino

8 Lug

[ROMA] Un georgiano trentottenne è stato arrestato dalla Polizia dopo aver rubato in un appartamento di via Suvereto al Nuovo Salario. Gli agenti dei commissariati Fidene-Serpentara e Vescovio erano  intervenuti per una segnalazione di furto in atto: un inquilino del palazzo ha riferito di aver sentito dei rumori e di aver visto un uomo arrampicarsi sui tubi del gas. Arrivati sul posto i poliziotti hanno sorpreso il ladro in una abitazione al primo piano. Il georgiano ha cercato di fuggire saltando dal balcone e cadendo a terra ma è stato fermato e portato all’ospedale Sandro Pertini per accertamenti sanitari. Trovato con un Rolex da duemila euro, è stato arrestato mentre l’orologio è stato restituito al proprietario dell’appartamento.
Alessandro Pino

(foto di repertorio)

Immagine

Principio di incendio in zona Centrale del Latte- di Alessandro Pino

7 Lug

[ROMA] Un principio di incendio è stato spento ieri pomeriggio del 6 luglio in via Onesto di Bonacorsa, zona Centrale del Latte, da una squadra di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato Gruppo Roma . I volontari, muniti di tutti i dispositivi di protezione individuale, erano impegnati durante il consueto servizio di Avvistamento Incendi Boschivi (A.I.B.) e hanno scongiurato il pericolo di propagazione delle fiamme all’ambiente
circostante.
Alessandro Pino

Immagine

Val Melaina: torce un braccio alla mamma per strapparle il telefono- di Alessandro Pino

6 Lug

[ROMA] Una triste storia di maltrattamenti alla mamma arriva dal quartiere di Val Melaina, dove sabato scorso un ventiduenne romano è stato arrestato dalla Polizia. Il giovane nonostante il divieto di avvicinamento si era presentato a casa della madre a Val Melaina e dopo una violenta discussione le aveva riconsegnato il cellulare che le aveva tolto qualche giorno prima. La donna, spaventata, aveva cercato di contattare la Polizia con l’apparecchio ma a quel punto il figlio le aveva strappato di nuovo il telefono dalle mani torcendole un braccio e minacciando di gettarlo dalla finestra. La madre è riuscita comunque a chiamare il 112 e quando i poliziotti sono arrivati hanno trovato il ragazzo in stato di agitazione e molto nervoso. Per questo è stato portato negli uffici del commissariato Fidene Serpentara dove è stato accertato che nel mese di giugno in tre occasioni si era presentato sotto casa della madre spaventandola. La povera mamma, accompagnata in ospedale,  è stata dimessa con 5 giorni di prognosi per trauma contusivo a un braccio e varie escoriazioni.

Alessandro Pino

Immagine

Addio a Ennio Morricone, tra le sue colonne sonore una legata a Talenti- di Alessandro Pino

6 Lug

[ROMA] Il mondo dello spettacolo, della musica e della cultura in genere saluta il celeberrimo compositore Ennio Morricone- Oscar nel 2016 per le partiture del film di Quentin Tarantino “The Hateful Eight” e nel 2007 alla carriera per la sterminata produzione di colonne sonore per il cinema, anche se altrettanto estesa fu quella per la televisione – mancato nella notte al Campus Biomedico all’età di novantuno anni per le conseguenze di una frattura dovuta a una caduta. Tra le sue colonne sonore, una delle meno conosciute è forse quella composta per “L’Umanoide”, un film di fantascienza del 1979 diretto da George B. Lewis (pseudonimo del regista Aldo Lado) che fu girato in parte nei cinestudi Dear di Talenti, oggi Rai dedicati a Fabrizio Frizzi – nell’attuale Terzo Municipio della Capitale – e in cui recitavano diversi attori apparsi in precedenza in pellicole dell’agente 007: Barbara Bach, Corinne Cléry e Richard Kiel . «Era un bel film girato con grande sforzo, ma non poteva competere con le produzioni americane – ricordava il maestro rispondendo a una mia domanda anni fa dopo aver diretto un concerto all’Auditorium Parco della Musica – io cercai di scrivere una colonna sonora in polemica con queste». Un compositore prestigioso e un cast di grido non bastarono a salvare dall’insuccesso un film che si ricorda per le imbarazzanti somiglianze con Guerre Stellari, a partire dal “cattivo” Lord Graal, interpretato da Ivan Rassimov  in un costume spudoratamente simile a quello del ben più famoso Lord Fener.

Alessandro Pino

Ennio Morricone con Aldo Lado
Immagine

Rapine in farmacia a Prati Fiscali e Bufalotta: preso “il bandito della Mini rossa”- di Alessandro Pino

4 Lug

[ROMA] È stato arrestato dai Carabinieri il malvivente ritenuto l’autore di due rapine in farmacia, avvenute tra marzo e maggio scorsi tra Prati Fiscali-Conca d’Oro e la Bufalotta. A finire in manette dopo accurate indagini è stato un romano trentaseienne. La prima rapina avvenne la sera dello scorso 11 marzo in via Val di Non, quando il bandito entrò nella farmacia nascosto da mascherina e cappuccio e minacciando i dipendenti con un taglierino si fece consegnare l’incasso, dileguandosi poi su una Mini rossa. Nel pomeriggio del 27 maggio il rapinatore entró armato di pistola in un’altra farmacia a via Carlo Bernari facendosi consegnare i trecento euro della cassa e anche stavolta fuggendo su un’auto rossa, particolare che ha fatto mettere in relazione i due crimini agli investigatori. Alla fine i Carabinieri ricostruendo vari elementi sono risaliti all’identità del rapinatore, arrestandolo a casa in via Valsesia (zona Conca d’Oro) e portandolo a Regina Coeli.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Monte Sacro: chiusura provvisoria di un chiosco per motivi di igiene- di Alessandro Pino

1 Lug

[ROMA] Lo scorso sabato si è svolto un servizio di controllo sulla movida per il contenimento del Covid-19 tra Monte Sacro e Talenti da agenti della Polizia di Stato del commissariato Fidene Serpentara in collaborazione con il V Gruppo Nomentano della Guardia di Finanza, il III Gruppo Nomentano di Polizia Roma Capitale e la Asl Roma 1. Oltre 350 persone e 14 esercizi commerciali sono stati controllati senza riscontrare alcuna irregolarità. In viale Gargano però un chiosco di alimentari è stato chiuso per cinque giorni per la pessima condizione di pulizia e manutenzione della struttura, con presenza di sporcizia non rimossa da tempo, insetti striscianti, volanti e ragnatele, nonché di feci di roditori e topi, alimenti scaduti (alcuni dal 2014) e merce tenuta in condizioni non igieniche.

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Conca d’Oro: ambulanza finisce sul muro della farmacia- di Alessandro Pino

29 Giu

[ROMA] Intorno alle diciassette del 29 giugno un’ambulanza- sembrava in un primo momento con un paziente a bordo- è finita sul muro della farmacia all’angolo tra via Val Di Cogne e via Val Di Lanzo (zona Conca d’Oro) in quel momento fortunatamente chiusa, a quanto pare per evitare la collisione con un altro veicolo.

Alessandro Pino

(Si ringrazia per la foto A. Vetro)

Immagine

Estate sotto le stelle al Teatro degli Audaci- di Alessandro Pino

29 Giu


[ROMA] La stagione artistica del Teatro degli Audaci riprende all’insegna delle risate e del buonumore dopo la sospensione imposta dalle restrizioni del lockdown e si prolunga fino ad agosto con un palcoscenico appositamente allestito sotto le stelle. A dare l’annuncio al grido di “R-estate con noi” è il fondatore e direttore artistico Flavio De Paola elencando alcuni degli artisti di grandezza nazionale che si esibiranno: ad aprire la rassegna estiva sarà “Il viaggio di Neaco”, evento di musica napoletana  con Luigi Carbone, Giovanni Imparato, Aldo Perris, Antonio Carluccio, Mats Eric Hederg, Davide Grottelli, Anna Rita di Pace.
Saliranno poi sul palcoscenico Rodolfo Laganà con il suo spettacolo “Toro sedato” dal 9 all’ 11 luglio, Mario Zamma con lo spettacolo “Sbussolati” dal 17 al 19 luglio, la Compagnia degli Audaci con la commedia di John Tremblay “L’apparenza Inganna” dal 24 al 26 luglio (per la regia di Flavio De Paola, interpretata da Gianluca Delle Fontane, Serena Renzi, Ilario Crudetti, Giorgia Masseroni e con Flavio De Paola), Marisa Laurito con lo spettacolo  “Lisistrata” dal 1 al 2 agosto. Ma non finisce qui e chiamando il numero 06 94376057 potete chiedere tutte le informazioni e prenotare il vostro posto in prima fila. Il Teatro degli Audaci si trova in via Giuseppe De Santis, 29 (uscita 10 del GRA), zona Porta di Roma. Parcheggio gratuito e riservato.
Alessandro Pino

Immagine

Due pusher arrestati dagli agenti del Commissariato Fidene Serpentara- di Alessandro Pino

28 Giu

[ROMA] Nuove operazioni antidroga del commissariato Fidene Serpentara: gli agenti hanno arrestato un diciannovenne cubano per resistenza, oltraggio a Pubblico Ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio dopo averlo trovato in via Giuseppe de Marini (zona Serpentara) mentre vendeva droga. Lo spacciatore ha provato a fuggire e dopo essere stato raggiunto ha cercato di divincolarsi a calci e pugni. Dalle perquisizioni addosso e in casa sono saltati fuori quasi settanta grammi di hashish e circa settemila euro in contanti.
Gli investigatori del commissariato Fidene-Serpentara hanno inoltre arrestato un romano cinquantenne che in casa custodiva un borsone con una cassaforte all’interno. Il forziere è stato aperto in commissariato con l’aiuto dei Vigili del Fuoco e all’interno è stata trovata per quasi due etti, divisa in involucri di vario peso.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Emergenza idrica a Roma Nord: autobotti di acqua affidate alle associazioni di Protezione Civile- di Alessandro Pino

28 Giu

[ROMA] Per tamponare i disagi dovuti alla odierna pesante riduzione- e probabile interruzione totale nelle ore di punta- del flusso idrico nei quartieri di Roma Nord dovuta a urgenti lavori di manutenzione sulla rete, l’Acea ha approntato una serie di autobotti di acqua potabile posizionate in punti strategici. Ogni autobotte é stata affidata a una associazione di protezione civile. All’angolo tra via Giovanni Conti e via Antonio De Curtis c’è quella presidiata dai volontari della Associazione Nazionale Polizia di Stato Gruppo Roma 1, cui si riferiscono le immagini.
Alessandro Pino

Immagine

Trentotto anni dall’uccisione dell’agente Antonio Galluzzo a Conca d’Oro- di Alessandro Pino

24 Giu

[ROMA] Ricorre oggi il trentottesimo anniversario dell’uccisione dell’agente della Polizia di Stato Antonio Galluzzo a opera di un commando terrorista dei NAR, avvenuto in via Val di Cogne – zona a Conca d’Oro- mentre piantonava l’abitazione del capo rappresentanza dell’Olp in Italia.
In sua memoria  il Vice Questore Vicario Rossella Matarazzo, alla presenza della vedova, ha deposto una corona di alloro a nome del Capo della Polizia Franco Gabrielli sulla lapide posta nel Commissariato Sant’Ippolito, dove l’agente prestava servizio. Era dunque Il 24 giugno 1982 quando un commando di quattro terroristi dei NAR attaccò la pattuglia composta da Galluzzo e dal suo collega Giuseppe Pillon. I due agenti furono disarmati e fatti bersaglio di diversi colpi di arma da fuoco. Antonio Galluzzo morì durante il trasporto in ospedale mentre Pillon rimase gravemente ferito. Le indagini della Digos della Questura di Roma permisero di arrestare gli autori dell’omicidio in meno di una settimana. Alcuni anni or sono in memoria di Antonio Galluzzo fu apposta una targa commemorativa anche nell’aula consiliare del Terzo Municipio a piazza Sempione, poco distante dal luogo dell’agguato.
Alessandro Pino

Immagine

Che fine ha fatto il cinghialino di Settebagni? – di Alessandro Pino

21 Giu

[ROMA] Da alcuni giorni a Settebagni sembra non si abbiano più notizie dei simpatico cinghialino che nelle settimane precedenti era invece stato avvistato numerose volte, tanto da diventare un caso che aveva suscitato l’interesse della stampa nazionale e persino estera. Il suino, sconfinando dalla riserva della Marcigliana, era diventato una presenza abituale per il quartiere specialmente in via Sant’Antonio di Padova, pascolando tra i rifiuti ed entrando anche nei parchi condominiali al punto che aveva familiarizzato con alcuni residenti (pratica però sconsigliata dalle autorità preposte). Poi d’improvviso più niente, proprio quando si stava cercando di organizzarne il trasferimento in sicurezza per l’incolumità di tutti, inclusa ovviamente quella dell’animale, anche se non erano mancati sui social battute di dubbio gusto a base di pappardelle e braciolate. Il timore è appunto che possa essergli accaduto qualcosa di brutto per mano di persone senza scrupoli.
Alessandro Pino

Immagine

Ragazza minaccia di pugnalarsi, salvata dagli agenti del Commissariato Fidene Serpentara- di Alessandro Pino

19 Giu

[ROMA] Una adolescente che voleva suicidarsi è stata salvata ieri sera dagli agenti del commissariato di Polizia Fidene-Serpentara. Al 112 era arrivata la richiesta di aiuto da parte degli operatori di una casa famiglia in cui una ragazza ospite impugnava un coltello da cucina con l’intento di uccidersi. Gli agenti sono arrivati insieme al 118, trovando la ragazza con la lama puntata sul petto. I poliziotti sono riusciti a calmarla e al momento giusto l’hanno bloccata togliendole il coltello e affidandola alle alle cure dei sanitari.
Alessandro Pino

Immagine

Quando “Il medico della mutua” di Alberto Sordi aveva lo studio in zona Monte Cervialto- di Alessandro Pino

16 Giu

[ROMA] Sono appena trascorsi cento anni dalla nascita di Alberto Sordi. Fra i tanti ritratti di italiani- non di rado ben poco virtuosi- tratteggiati dal grande attore e regista- non si può fare a meno di citare il medico Guido Tersilli, protagonista de “Il medico della mutua” di Luigi Zampa del 1968, poi riproposto l’anno successivo ne “Il Prof. Dott. Guido Tersilli, primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue”, diretto stavolta da Luciano Salce. Non tutti sanno che una parte del film fu girato nel territorio dell’attuale Terzo Municipio, fra piazza Vimercati, via Cesare Fani e via Monte Cervialto. É infatti in quella zona- allora ultraperiferica e di nuovissima edificazione che il personaggio, giovane medico via via sempre più arrivista, ha lo studio (anzi, due in successione) dove visita un numero crescente di pazienti, raggiungendo ritmi frenetici di lavoro che lo portano al collasso. Ne dá conferma il sito specializzato nella ricerca di location “Il Davinotti“, mostrando fotogrammi della pellicola accostati a immagini recenti riprese con le medesime inquadrature.

Alessandro Pino

Immagine

Talenti: sul presidio sanitario a largo Rovani la Lega chiede chiarezza- di Alessandro Pino

12 Giu

[ROMA] La mattina del 12 giugno il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini, il coordinatore leghista del III Municipio Cristiano Bonelli e il consigliere municipale Mario Astolfi hanno incontrato medici del presidio sanitario di Largo Rovani, cittadini di Talenti e commercianti, in merito alla sorte della struttura da decenni operativa nel quartiere. <In questi giorni e’ stata gradualmente depotenziata nei servizi ai cittadini- hanno dichiarato i tre esponenti del Carroccio in una nota- e sembrerebbe che a breve potrebbe definitivamente chiudere. Le operazioni di spostamento dei medici con i loro servizi, come gli oculisti gli pleumonogi e i cardiologi presso altre sedi come quella di via Lampedusa e via Dina Galli, sono un chiaro messaggio che la Asl con il benestare della Regione Lazio ha intenzione di non rinnovare il contratto di affitto in essere in scadenza e di togliere a decine di migliaia di cittadini in gran parte anziani un presidio decentrato utilissimo>.
Prosegue la nota: <Serve chiarezza e trasparenza, è assurdo pensare di intervenire in sordina, se non di nascosto, quando si parla di sanità e di servizi ai cittadini. I presídi decentrati sono un valore aggiunto che mette in condizione la cittadinanza di recarsi senza troppi disagi nelle strutture disponibili, al contrario di quanto stanno facendo i dirigenti della Asl Rm 1″. Sulla vicenda lo stesso consigliere regionale Giannini, questa mattina, ha inoltrato una interrogazione urgente all’indirizzo del governatore del Lazio Nicola Zingaretti “per ottenere notizie chiare e per pretendere trasparenza su una vicenda che, a oggi, appare torbida”. Ha concluso il coordinatore Cristiano Bonelli: <Una petizione é già stata lanciata in tutto il quartiere ma se serve siamo pronti a proteste e manifestazioni>.

Alessandro Pino

Immagine

Attentati incendiari anche a Monte Sacro: in manette sette anarcoinsurrezionalisti- di Alessandro Pino

12 Giu

[ROMA] Questa mattina, i Carabinieri del R.O.S. hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, richiesta dalla Procura della Repubblica di Roma ed emessa dal G.I.P. del Tribunale, nei confronti di sette militanti anarco-insurrezionalisti con l’accusa di aver costituito una cellula eversiva di matrice anarchica insurrezionale, avente base presso il centro sociale “Bencivenga Occupato” di Roma (zona Batteria Nomentana). Per l’accusa il gruppo mirava a riorganizzare il movimento anarchico così da colpire l’organizzazione democratica e costituzionalmente organizzata dello Stato. Numerosi gli atti terroristici esecutivi del programma criminale addebitati alla cellula eversiva, compiuti in diverse località del territorio nazionale. Alcuni sono stati compiuti a Roma ai danni di veicoli del servizio “Enjoy” dell’Eni: il primo dicembre 2017 in viale Jonio, dove quattro vetture Eni furono date alle fiamme con della diavolina posizionata sui pneumatici. Con lo stesso modus operandi altre tre vetture furono incendiate ai Prati Fiscali a marzo dello scorso anno. Nelle immagini diffuse dal Comando Provinciale Carabinieri Roma anche l’affissione di volantini di rivendicazione presso la stazione Nomentana di cui imbrattarono inoltre il sottopasso, riprese dalla videosorveglianza, che qui pubblichiamo. Il provvedimento scaturisce da un’attività investigativa avviata a seguito dell’attentato esplosivo alla Stazione Carabinieri di Roma San Giovanni, compiuto il 7 dicembre 2017.
Alessandro Pino

Immagine

Talenti: nuova rapina in via Franco Sacchetti- di Alessandro Pino

11 Giu

[ROMA] Seconda rapina nel giro di una decina di giorni al supermercato Pam di via Franco Sacchetti, finito nel mirino dei delinquenti nel tardo pomeriggio dell’undici giugno. Al riguardo sono intervenuti il coordinatore municipale della Lega, Cristiano Bonelli, con il consigliere in Terzo Municipio Mario Astolfi: <In meno di 10 giorni due rapine in via Sacchetti a Talenti, a pochi metri dal punto in cui appena un paio di giorni fa sono state date alle fiamme alcune auto parcheggiate di fronte al mercato rionale. Siamo alle solite, la sicurezza per la sinistra è un termine da non utilizzare mai, anche quando.la situazione sembra andare fuori controllo. Riteniamo urgente la convocazione di un Consiglio che possa dare il via ad una serie di incontri con i comitati di quartiere e le Forze dell ordine per ascoltare e pianificare una serie di presidi e pattugliamenti mirati. La politica di territorio non si fa dal balcone con gli striscioni, serve presenza e fatti concreti>.

Alessandro Pino

Immagine

Prati Fiscali: calci e pugni alla madre per comprarsi la droga- di Alessandro Pino

6 Giu

[ROMA] Una triste vicenda di angherie, violenze e soprusi da parte di un ventiduenne romano residente ai Prati Fiscali ai danni della madre è terminata lo scorso giovedì pomeriggio con l’intervento dei poliziotti del commissariato di Fidene Serpentara e del Reparto Volanti. Erano cinque anni che il figlio minacciava la madre estorcendole soldi per comprarsi cocaina. Poi, giovedì sono mancati altri cinquanta euro dal portafogli della donna che ha chiesto spiegazioni al figlio, non nuovo a sottrarle denaro a sua insaputa. A quel punto il giovinastro l’ha aggredita verbalmente e la madre ha preferito uscire di casa, dove si trovavano anche la nonna ottantanovenne (madre della vittima) e un altro figlio di quattro anni, sperando che nel frattempo si calmasse
Al ritorno però la madre ha trovato l’appartamento messo sottosopra ed è stata nuovamente assalita dal figlio che l’ha colpita in testa e su un braccio con un’asta di ferro. Uno dei colpi ha anche raggiunto la nonna che è caduta a terra. La madre si è rifugiata sul balcone chiamando il 112 per la seconda volta in quel giorno chiedendo aiuto, mentre il figlio cercava di impedirle di telefonare prendendola a calci e pugni. La chiamata di soccorso però è riuscita e il figlio violento è scappato per non farsi trovare dai poliziotti che non sono riusciti a rintracciarlo nonostante alcune ricerche in zona. Quando poi è tornato a casa c’è stata un’altra aggressione, con la povera donna colpita con un calcio in testa. La vittima disperata ha richiamato il 112 chiedendo aiuto e questa volta il ragazzo è stato bloccato sulle scale proprio mentre tentava nuovamente di scappare da casa ed è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e denunciato per estorsione.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Carnaro: pino si schianta a terra- di Alessandro Pino

6 Giu

[ROMA] Poco prima delle sei di questa mattina un albero è crollato improvvisisamente in viale Carnaro, nel cuore di Monte Sacro, abbattendosi sulle macchine e gli scooter parcheggiati sotto e invadendo la carreggiata. Fortunatamente non ci sono stati danni alle persone. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco con autopompa serbatoio, autoscala e autogru per lo sfoltimento e la rimozione dell’albero mentre la strada è stata interdetta al traffico locale.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: