Annunci
Tag Archives: Carabinieri
Immagine

Bel Poggio: arrestato per incendio di rifiuti – di Alessandro Pino

13 Mar

[Roma] Un italiano cinquantaquattrenne è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Settebagni per il reato di incendio doloso e combustione illecita di rifiuti. I militari, durante un servizio di controllo del territorio, nel transitare nei pressi di via del Monte di Casa – zona Bel Poggio, Terzo Municipio – hanno notato una colonna densa di fumo nero alzarsi da un maneggio situato nelle vicinanze. Temendo si fosse sviluppato un incendio nella struttura, i Carabinieri si sono precipitati per scongiurare il peggio. Una volta giunti sul posto però, i militari hanno trovato l’uomo intento a incendiare diversi rifiuti di vario genere che aveva accatastato. Vista la gravità degli indizi a suo carico, i militari hanno arrestato l’uomo e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo hanno accompagnato presso la sua abitazione, agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Annunci
Immagine

Conca d’Oro: un arresto per droga – di Alessandro Pino

12 Mar

[Roma] Un ventiduenne romano è stato arrestato ieri pomeriggio in zona Conca d’Oro dai Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane stava andando al lavoro in macchina quando è stato fermato da una pattuglia di Carabinieri della Stazione Città Giardino per un normale controllo. Insospettiti dal suo atteggiamento infastidito e nervoso, i militari hanno deciso di approfondire il controllo: nelle tasche dei pantaloni aveva due dosi di cocaina e la somma contante di circa 520 euro, mentre nascoste nell’abitacolo c’erano altre ventidue dosi della stessa sostanza e 4 grammi di metanfetamine. Arrestato e portato in caserma il pusher è stato accompagnato presso la sua abitazione agli arresti domiciliari, dove attenderà di essere sottoposto al rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Rissa tra stranieri per una birra non pagata: nove contusi – di Alessandro Pino

12 Mar

[Roma] Rissa multietnica per una birra non pagata la scorsa notte in via Tiburtina. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno denunciato a piede libero per rissa aggravata ben nove persone tutte straniere, tranne una donna romana. I militari sono intervenuti di iniziativa quando, transitando su via Tiburtina nei pressi di un negozio gestito da bengalesi, hanno notato la zuffa in atto. Dopo aver richiesto l’intervento di altre pattuglie in supporto hanno riportato la calma e identificato tutti i presenti. I militari hanno poi denunciato a piede libero quattro cittadini del Bangladesh, di età compresa tra i 27 e i 41 anni, residenti a Roma, tre cittadini moldavi di 24, 25 e 29 anni domiciliati a Guidonia e Colleverde, un cittadino albanese di 23 sempre di Guidonia ed infine una romana, sempre di 23 anni. All’origine della rissa una birra non pagata al proprietario del negozio, uno dei 4 cittadini del Bangladesh. Tutti i rissanti hanno riportato contusioni e lievi lesioni che sono state medicate presso il pronto soccorso dell’Ospedale Sandro Pertini.

Alessandro Pino

Foro Italico: chiuso sfascio auto, smaltiva illecitamente rifiuti speciali – di Alessandro Pino

8 Mar

[Roma] Un settantatreenne romano, proprietario di una autodemolizioni situata alla confluenza dell’Aniene nel Tevere (in pratica al confine tra Secondo e Terzo Municipio) è stato denunciato dai Carabinieri con le accuse di attività di gestione di rifiuti e sversamento di liquidi reflui non autorizzati. L’area di circa 2.700 metri quadrati in via del Foro Italico è stata sequestrata in esecuzione ad un decreto emesso dal Tribunale di Roma – Sezione GIP. I Carabinieri hanno riscontrato che, in assenza di autorizzazioni in corso di validità, venivano svolte attività di raccolta e di stoccaggio di autoveicoli e di rifiuti speciali pericolosi. Inoltre i liquidi venivano scaricati illecitamente a terra in spazi adiacenti. Dopo le operazioni, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area e hanno chiuso la ditta.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Offre droga ai Carabinieri: arrestato – di Alessandro Pino

28 Feb

[Roma] Un gambiano ventitreenne senza fissa dimora è stato arrestato ieri sera in piazza Dei Cinquecento dai Carabinieri con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane ha avvicinato i militari che transitavano in borghese e ha offerto loro una dose di marijuana. Incredulo, è stato fermato e perquisito: nelle sue tasche nascondeva altre dosi della stessa sostanza e denaro contante, provento dello spaccio. L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Viale Jonio: un arresto per droga – di Alessandro Pino

27 Feb

[Roma] Un trentenne romano con precedenti è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri nel corso di alcuni controlli della circolazione stradale a viale Jonio, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato notato dai militari mentre si muoveva con fare sospetto nei pressi di un’auto in sosta. Fermato per un controllo, è apparso molto agitato e nervoso, motivo che ha spinto i militari a ispezionare il veicolo e perquisirlo: all’interno del mezzo sono stati trovati due involucri di cellophane, contenenti circa quaranta dosi di cocaina, mentre l’uomo aveva addosso altre cinque dosi della medesima sostanza. Dopo l’arresto il trentenne è stato accompagnato in caserma e successivamente presso le aule di piazzale Clodio, per la direttissima.

Alessandro Pino

(foto repertorio)

Immagine

Monte Sacro: minorenne armato di mannaia rapina due farmacie e spende il bottino alle slot e in droga- di Alessandro Pino

27 Feb

[Roma] Dopo rapide indagini è stato individuato e arrestato dai Carabinieri l’autore di due rapine a farmacie avvenute domenica scorsa a Monte Sacro: si tratta di un sedicenne di Monterotondo con precedenti, già sottoposto al collocamento in comunità. Armato di mannaia e con il volto coperto da una maschera di carnevale, nel pomeriggio era entrato prima in una farmacia di viale Jonio intimando di farsi consegnare l’incasso ma alla resistenza della vittima ha desistito, perdendo inoltre la maschera cadutagli a terra. Poco dopo è entrato in una parafarmacia di via Ugo Ojetti sempre con la mannaia ma a volto scoperto, rapinando la dipendente di seicento euro e del cellulare. Questa volta scappando aveva lasciato a terra l’arma, recuperata dai militari della Compagnia Monte Sacro. Sono iniziate così le indagini: grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza interne presenti in una delle due farmacie rapinate e al cellulare di una delle vittime che i militari gli hanno trovato addosso quando lo hanno arrestato, oltre che a sofisticate tecniche, il minorenne è stato incastrato. Ieri pomeriggio infatti è stato trovato nella comunità di recupero dove era collocato. Durante le perquisizioni personali e della sua stanza sono stati trovati il cellulare dell’impiegata della parafarmacia e all’interno dell’armadio i vestiti compatibili con quelli indossati per compiere le rapine. Il denaro non è stato rinvenuto perché il giovane ha riferito di averlo speso per giocare alle slot machine, per l’acquisto di droghe e al centro commerciale. Dopo l’arresto, il sedicenne è stato portato presso il centro di prima accoglienza per minorenni di Roma, Virginia Agnelli, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Alessandro Pino.

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Monte Sacro: tre arresti e multe per la malamovida – di Alessandro Pino

24 Feb

[Roma] Durante i servizi di controllo sulla movida notturna a Città Giardino, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato tre persone, denunciato una quarta, contravvenzionato tre attività commerciali e sanzionato alcuni giovani sorpresi a bere alcolici in strada. A finire in manette sono stati un trentaseienne romano senza occupazione e con precedenti, arrestato per espiare una pena residua legata a reati di droga, un altro trentaseienne romano per aver violato l’obbligo di presentazione in caserma cui era sottoposto e un trentunenne romano che doveva espiare una pena residua per ricettazione. Una romena senza fissa dimora sorpresa ad incendiare materiale cartaceo è stata denunciata a piede libero. Durante i controlli sulle attività commerciali i titolari di un ristorante e un bar-bistrot in via Nomentana e un bar in viale Tirreno sono stati multati per un ammontare di 8.500 euro. Infine, sono stati multati alcuni giovani trovati a consumare alcolici in strada in barba all’ordinanza anti alcol del sindaco Virginia Raggi.

Alessandro Pino

Immagine

Autostazione Tiburtina: presi con ventitré chili di droga – di Alessandro Pino

23 Feb

[Roma] La sera del 22 febbraio due uomini e una donna albanesi sono stati arrestati in seguito a controlli presso l’autostazione “Tibus” in largo Guido Mazzoni dai Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno notato e fermato i due uomini a bordo di un’autovettura nel cui bagagliaio c’erano diversi borsoni contenenti complessivamente circa ventitre chili di marijuana suddivisa in involucri in cellophane. Dal controllo è emerso che i fermati avevano in uso un appartamento in zona Alessandrino che i Carabinieri hanno deciso di perquisire. In casa è stata trovata la donna con ventotto grammi di cocaina mentre in un mobile del salone sono stati trovati oltre tremila euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita. Droga e denaro sono stati sequestrati mentre i trafficanti sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: roghi tossici in riva al Tevere, tre arresti – di Alessandro Pino

17 Feb

[Roma] Due romeni e una guatemalteca sono stati arrestati ieri dai Carabinieri della Stazione Settebagni per avere acceso roghi tossici di rifiuti lungo la riva del Tevere: i militari transitando in via Riva del Fiume hanno notato una colonna di fumo alzarsi da un terreno nei pressi e sono intervenuti sorprendendo i tre stranieri. Uno di loro scaricava dei sacchi contenenti materiale plastico e di scarto da due furgoni, mentre gli altri due li incendiavano. Le fiamme sono state spente dai Vigili del Fuoco e l’area sottoposta a sequestro, mentre gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Stazione Tiburtina: preso con un chilo e mezzo di droga – di Alessandro Pino

14 Feb

[Roma] Un corriere di droga nigeriano è stato bloccato ieri pomeriggio dai Carabinieri nell’area dell’autostazione Tibus, adiacente la stazione Tiburtina. Il malvivente, residente in provincia di Perugia ma di fatto senza fissa dimora e con precedenti, è stato sorpreso dai militari in largo Guido Mazzoni mentre trascinava un trolley. Dentro la valigia è stato rinvenuto e sequestrato un chilo e mezzo di marijuana suddiviso in due confezioni in cellophane. Il corriere nigeriano è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Nuovo orario di segreteria per la caserma dei Carabinieri di Settebagni – di Luciana Miocchi

4 Feb

fb_img_15322539841615895141877350.jpg

La notizia che stessero per accadere gravi cose riguardo la sicurezza nel quartiere, specialmente in riferimento alla locale Stazione dei Carabinieri ha cominciato a girare di bocca in bocca, passando per i social ma nessuno sapeva dire qualcosa di più preciso. E’ bastato un accesso diretto per scoprire l’arcano: le disposizioni sono già operative, infatti da qualche giorno l’orario di apertura al pubblico degli uffici termina alle 16,30 e non più alle 22,00 per decisione del Comando territoriale.  A breve verranno cambiate anche le targhe che riporteranno le nuove modalità di accesso. Questo perché la Stazione di Settebagni è stata spostata di fascia – le caserme sono divise in tre fasce a seconda dell’orario di apertura-  dalla seconda alla prima, che ha appunto un orario che va dalle 8,30 alle 16,30. Ciò non significa assolutamente che la Caserma verrà chiusa, eventualità esclusa in maniera categorica, avendo un bacino di utenza e di competenza di venticinquemila persone, che va dai confini con il Comune di Monterotondo alla Flaminia a Cinquina ma che verrà liberato un milite dal servizio di segreteria da aggiungere a quelli impegnati nei servizi sul territorio.  Certo fa impressione sapere che suonando al citofono nel pomeriggio, si entrerà in contatto con un operatore che risponde a decine di km di distanza ma ci si abitua a tutto, ci si abituerà anche a questo, ad un piccolo peggioramento nelle modalità di accesso per fare un qualsiasi tipo di esposto o di denuncia, mentre prima era possibile dopo l’orario d’ufficio, ora sarà necessario prendere un permesso dal lavoro, aggiungendo al danno, anche la beffa. D’altra parte, la ormai cronica carenza di personale porta a fare scelte delle scelte, per poter schierare più persone sul campo.

Luciana Miocchi

 

 

Immagine

Vigne Nuove: ucciso a coltellate in via Dina Galli? – di Alessandro Pino

1 Feb

[Roma] Giallo nei “cilindri” di Vigne Nuove per la morte di un nordafricano trentacinquenne, rinvenuto cadavere in un appartamento degli edifici popolari di via Dina Galli. La segnalazione ai Carabinieri è giunta nella mattinata del 31 gennaio da parte di un nigeriano amico del morto. Il corpo si trovava su un letto, nascosto da alcune coperte. I motivi del decesso non sarebbero chiari e le indagini sono in corso: a quanto si è letto sul “Messaggero” , secondo i militari il cadavere non presenterebbe segni di violenza. Qualcuno tra i vicini, però, avrebbe parlato di ferite da coltello. La convivente della vittima – una donna marocchina a quanto pare dal passato turbolento e con la quale l’uomo sembra avesse avuto pesanti diverbi di recente – è stata interrogata per ore. Seguiranno aggiornamenti.

Alessandro Pino

Immagine

Tufello: un altro arresto per spaccio – di Alessandro Pino

19 Gen

[Roma] Un trentaseienne romano è stato arrestato ieri pomeriggio al Tufello dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Montesacro per avere avviato un’attività di spaccio in via Monte Crocco, dopo il blitz di polizia del novembre dello scorso anno. I militari hanno sorpreso l’uomo, disoccupato già noto alle forze dell’ordine, in possesso di 130 grammi di cocaina e 10 grammi di hashish suddivisi in dosi, oltre a 200 euro ritenuti provento dell’attività illecita. Dopo l’arresto, l’uomo è stato messo ai domiciliari, in attesa di essere accompagnato in mattinata a pizzale Clodio per essere sottoposto al rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Testaccio: nuova aggressione per rapina dopo la discoteca – di Alessandro Pino

1 Gen

[Roma] Un diciottenne libico senza fissa dimora con precedenti è stato arrestato dai Carabinieri la notte di Capodanno per il reato di rapina in concorso. I militari sono intervenuti in via di Monte Testaccio – dove già qualche notte fa era stato malmenato e rapinato un ragazzo – nei pressi dell’uscita di una discoteca dopo aver notato un gruppo di ragazzi che accerchiava e prendeva spintoni un avventore che si era incamminato verso la sua auto. Uno dei delinquenti è stato bloccato mentre afferrava per il collo la vittima, uno studente 20enne, impossessandosi del suo portafoglio con all’interno denaro contante e passandolo ad uno dei suoi tre complici, riusciti a dileguarsi. L’arrestato è stato accompagnato in caserma, dove sarà trattenuto in attesa del rito direttissimo. Le indagini dei Carabinieri proseguono al fine di rintracciare gli altri componenti della banda.

Alessandro Pino

Immagine

Testaccio: rapinato a calci e pugni da tre nordafricani – di Alessandro Pino

30 Dic

[Roma] Tre diciottenni nordafricani sono stati arrestati la scorsa notte dai Carabinieri per aver malmenato e rapinato un ragazzo fuori una discoteca in via di Monte Testaccio. I tre, due marocchini e un tunisino, si erano appostati fuori il locale cercando una potenziale vittima e quando lo hanno visto uscire lo hanno seguito e aggredito a calci e pugni per rapinarlo del telefono e del portafogli, fratturandogli il naso e lasciandolo a terra. La vittima ha chiamato il 112 e i Carabinieri giunti sul posto in base alla descrizione hanno rintracciato e bloccato a poca distanza i tre aggressori. La refurtiva è stata recuperata e in tasca a uno degli aggressori è stato trovato un coltello con una lama di dieci centimetri. I tre nordafricani sono finiti a Regina Coeli, sottoposti a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di rapina in concorso e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Quartiere Africano: preso a pugni per il cellulare – di Alessandro Pino

28 Dic

[Roma] Un trentenne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri nel quartiere Africano dopo aver rapina impropria, dopo che aveva preso a pugni un cittadino dello Sri Lanka per impossessarsi del suo cellulare. La vittima si trovava in via Tripolitania al telefono con un conoscente italiano che doveva dargli delle indicazioni ma non comprendendo bene la lingua italiana, ha chiesto aiuto ad un passante, passandogli lo smartphone e pregandolo di parlare per lui. Purtroppo per lui lo sconosciuto, terminata la conversazione, invece di restituirgli il telefono, lo ha improvvisamente steso con due pugni allontanandosi a bordo della sua auto. Alcuni testimoni hanno assistito alla scena chiamando il 112 e una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Roma è riuscita a bloccare il fuggitivo poche centinaia di metri dopo, in via Dancalia. Il rapinatore è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo. Per lui è scattata anche la denuncia a piede libero per guida con patente revocata.

Alessandro Pino

Immagine

Via Salaria: agli esami della patente collegati con il suggeritore – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Un indiano e una pakistana sono finiti nei guai per aver cercato di passare l’esame per la patente presso la Motorizzazione di via Salaria facendosi suggerire le risposte da un complice esterno con cui comunicavano tramite auricolari collegati a cellulari nascosti sotto i vestiti e attaccati al torace con del nastro adesivo. I due però sono stati scoperti dal personale di vigilanza della Motorizzazione, incaricato proprio di verificare il corretto svolgimento della prova, attraverso con rilevatori di frequenze e di metalli. Il sistema escogitato avrebbe permesso loro di trasmettere le domande a un complice che avrebbe suggerito loro dove mettere le crocette sui quiz. I due sono stati denunciati per tentata truffa, mentre i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma stanno cercando ora di risalire all’identità dei complici che suggerivano le risposte attraverso i cellulari.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Tor Lupara: anziana malata non può andare in farmacia, ci vanno i Carabinieri – di Alessandro Pino

26 Nov

[Tor Lupara – Roma] Un’anziana di Tor Lupara, settantatreenne con insufficienza respiratoria che vive sola con il figlio disabile, non riuscendo ad andare in farmacia per acquistare degli importanti medicinali, ha chiesto aiuto per telefono ai Carabinieri. I militari del Radiomobile della Compagnia di Monterotondo sono dunque andati a casa della donna per prendere la ricetta medica, dopodiché hanno acquistato i farmaci presso la farmacia di turno della zona consegnandoli all’anziana. La donna ha poi ringraziato i Carabinieri, li ha abbracciati manifestando loro la sua gratitudine dicendo “siete come due figli”.

Alessandro Pino

Immagine

Roghi tossici in riva all’Aniene per squagliare il rame: un arresto – di Alessandro Pino

10 Nov

[Roma] Un romeno cinquantottenne nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli – supportati dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Forestale di Roma – dopo essere stato sorpreso ad alimentare le fiamme appiccate a un cumulo di elettrodomestici e materiale elettrico vario, nelle vicinanze di alcune baracche sulla sponda del fiume Aniene tra via del Foro Italico e la Salaria, al confine tra Terzo e Secondo Municipio. Il rogo tossico serviva per estrarre dai rifiuti il rame da rivendere. Nei pressi i militari hanno rinvenuto altro materiale elettrico, frutto del rovistaggio nei cassonetti dei rifiuti della Capitale. L’uomo è stato portato in caserma e trattenuto in attesa di essere processato per direttissima con le accuse di incendio di rifiuti speciali pericolosi e gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: