Tag Archives: Carabinieri
Immagine

Tufello: prendeva il reddito di cittadinanza ma finisce in manette per spaccio

28 Nov

[ROMA] Percepiva il reddito di cittadinanza ma è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti;

è accaduto al Tufello dove un cinquantatreenne con precedenti è finito in manette dopo essere stato trovato dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Monte Sacro con sedici bustine di cocaina e 200 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: in quaranta festeggiano un compleanno in casa con schiamazzi notturni

27 Nov

[ROMA] Nel corso del fine settimana i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno tenuto sotto controllo le zone della movida tra cui piazza Bologna.

Tra gli interventi svolti, uno in tarda notte presso un’abitazione segnalata da più telefonate giunte al 112 per musica ad alto volume e schiamazzi.

Nella casa i Carabinieri hanno identificato una quarantina di giovani radunati a festeggiare in casa di una ragazza che è stata multata per diffusioni sonore e disturbi oltre gli orari consentiti.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Un antico manoscritto con miniature recuperato dai Carabinieri

25 Nov

[ROMA] Un antico manoscritto che fu miniato risalente al 1633 è stato recuperato dai Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale e restituito presso il Centro Culturale dei Frati Minori della Provincia di San Bonaventura presso l’Ara Coeli.

Si tratta di un prezioso volume di notevoli dimensioni con capilettera istoriati e figurati da padre Francesco da Ischia per il Cardinale Scipione Borghese ed era stato rubato in epoca imprecisata dalla Chiesa di Santa Maria del Gesù.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, è scaturita dalla scoperta della vendita da parte di una nota casa d’aste fiorentina e si è conclusa con il sequestro di alcuni lotti di beni bibliografici e archivistici, tra cui il manoscritto, per un valore complessivo di quasi centomila euro.
Il manoscritto era stato messo in vendita da una persona risultata estranea all’illecito, essendone venuta in possesso per successione ereditaria.

Alla riconsegna erano presenti il Capitano Claudio Mauti, Comandante dei Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC) di Firenze e Frate Luciano De Giusti, Ministro Provinciale dei Frati Minori, in rappresentanza della Provincia di San Bonaventura.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale)

Immagine

Castelli: ancora truffe agli anziani, in trasferta dalla Campania portano via soldi, gioielli e bancomat a una ottantunenne

16 Nov

[MARINO-RM] Non si ferma l’odioso fenomeno delle truffe agli anziani con lo stratagemma del “finto parente”, ma stavolta sono finiti in manette un ventitreenne del casertano e un trentacinquenne napoletano con precedenti per reati analoghi, arrestati dai Carabinieri.

Le modalità con cui è stata depredata la vittima di turno, una ottantunenne di Marino, sono quelle già utilizzate altre volte: secondo quanto ricostruito dai militari della Compagnia di Castel Gandolfo, un pomeriggio dello scorso ottobre l’anziana aveva ricevuto una telefonata da un giovane che spacciandosi per suo nipote le annunciava la consegna di un pacco importante e di valore e di consegnare a chi lo portava tutti i soldi e gioielli che potesse racimolare in casa.

Al telefono il finto nipote le ha chiesto informazioni per accertarsi che la pensionata fosse sola in casa e sull’indirizzo esatto, raccomandandosi di non riagganciare la cornetta (questo per tenere la linea occupata e non consentire alle vittime di chiamare familiari e forze dell’ordine).

Mentre la donna era ancora al telefono, hanno bussato due giovani che si sono fatti consegnare 700 euro in contanti ma non è bastato: dopo averle detto che la somma non era sufficiente per coprire il valore del pacco, le hanno chiesto con insistenza dove fossero i suoi gioielli e lei ha indicato il pianoforte in cui li aveva nascosti

I due complici hanno arraffato i preziosi del valore di circa 3500 euro e si sono anche fatti consegnare dall’anziana il bancomat dove le veniva accreditata la pensione, completo di codice. E infatti in pochi minuti hanno prelevato mille euro da diversi sportelli automatici effettuavano prelievi da diversi bancomat del posto e a Roma.

I Carabinieri della Stazione di Marino visionando le immagini di decine di telecamere hanno individuato la macchina su cui i due complici si muovevano e li hanno identificati; presso le loro abitazioni sono stati anche sequestrati i vestiti indossati durante il delitto.

I due sono accusati di truffa aggravata e prelievo fraudolento da carte di pagamento.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Portonaccio: preso dopo aver spaccato il finestrino di una macchina

15 Nov

[ROMA] Ha rotto il finestrino di una macchina parcheggiata in via di Portonaccio e stava per entrarvi. Per questo un quarantanovenne del Bangladesh è stato arrestato dai Carabinieri.

Quando i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante lo hanno sorpreso, l’uomo ha provato a divincolarsi per scappare ma è stato bloccato. Gli sono stati trovati altri oggetti, risultati rubati da due veicoli parcheggiati nei pressi.

Per lui l’accusa è di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Portonaccio: preso dopo aver spaccato il finestrino di una macchina

15 Nov

[ROMA] Ha rotto il finestrino di una macchina parcheggiata in via di Portonaccio e stava per entrarvi. Per questo un quarantanovenne del Bangladesh è stato arrestato dai Carabinieri.

Quando i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante lo hanno sorpreso, l’uomo ha provato a divincolarsi per scappare ma è stato bloccato. Gli sono stati trovati altri oggetti, risultati rubati da due veicoli parcheggiati nei pressi.

Per lui l’accusa è di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Nomentano: incendio all’ex autorimessa

14 Nov

[ROMA] Un incendio si è sviluppato presso l’ex autorimessa alla confluenza tra via della Lega Lombarda e via Arduino al quartiere Nomentano- nei pressi di piazza Bologna- nella serata del 14 novembre.

A prendere fuoco è stato un container contenente materiali vari. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con i Carabinieri.
A cura di Alessandro Pino

(Foto F. Bologna)

Immagine

Conca d’Oro: rapina una farmacia ma viene bloccato dai dipendenti e ne ferisce uno col taglierino

14 Nov

[ROMA] É accusato di aver rapinato una farmacia in zona Conca d’Oro ferendo uno dei dipendenti: per questo un quarantanovenne romano disoccupato e con precedenti è stato arrestato dai Carabinieri.

I militari della Stazione Roma Città Giardino sono intervenuti la mattina del 13 novembre in via Val di Cogne dove il titolare assieme al figlio e a un dipendente trattenevano l’uomo, entrato poco prima con il capo coperto dal cappuccio della felpa, occhiali e mascherina, minacciandoli con un taglierino per farsi consegnare l’incasso di circa 400 euro.

Al momento di scappare con i soldi, è stato bloccato dai commercianti e ne è iniziata una colluttazione in cui uno di loro è rimasto ferito a una mano. L’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato portato in carcere: per lui le accuse sono di rapina aggravata e lesioni personali.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Grottarossa: escono dal ristorante e vengono rapinati di soldi e gioielli

14 Nov

[ROMA] Sono usciti da un elegante locale in zona Grottarossa dove avevano trascorso la serata ma poco dopo sono stati speronati da una macchina e, una volta scesi, rapinati da alcuni malviventi.

É accaduto nella notte tra sabato e domenica a un imprenditore sessantatreenne accompagnato da un’amica. Secondo quanto ricostruito, l’auto della coppia è stata urtata da una grossa Maserati nei pressi di via di Quarto Peperino. Credendo si trattasse di un banale tamponamento, i due sono scesi ma a quel punto sono stati aggrediti dai malviventi armati di pistola che hanno anche colpito l’uomo alla testa con il calcio dell’arma. Le vittime sono state depredate di soldi, gioielli e anche di un Rolex che però- a quanto si legge sul Messaggero– era falso.

Secondo la testimonianza dei due, il commando si è poi allontanato a tutta velocità in direzione della Flaminia. Sui fatti indagano i Carabinieri.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Studentesse molestate sul bus per Ponte Mammolo, un arresto

9 Nov

[ROMA] É accusato di aver molestato pesantemente due studentesse romane su un autobus tra Tor Vergata e Ponte Mammolo: per questo un nigeriano trentunenne è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma per il reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di minori.

Le vittime avevano presentato la denuncia a fine ottobre, riferendo che in due occasioni su un mezzo della linea 058 l’uomo- da loro descritto accuratamente- si era avvicinato con insistenza cercando di toccarle.

Gli accertamenti svolti dai miiitari della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, poi riconosciuto dalle ragazze. Il nigeriano è stato portato a Regina Coeli in custodia cautelare.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: controlli sulla movida, quattro denunce per droga e alcool

7 Nov

[ROMA] L’area di piazza Bologna è stata oggetto nel fine settimana appena trascorso di una serie di controlli da parte dei Carabinieri del Gruppo di Roma per contrastare illegalità e degrado legati alla malamovida.

Durante le verifiche nei locali pieni di giovani, i militari hanno denunciato un diciassettenne romano trovato con sette grammi di hashish e hanno sequestrato un sacchetto con decine di dosi della stessa droga, lasciato a terra da ignoti.

Sono stati anche eseguiti posti di controllo stradali: tre persone che guidavano con tasso alcolemico superiore al consentito sono state denunciate.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Casal Bruciato: furto in una scuola, due arresti

7 Nov

[ROMA] Due persone di 33 e 41 anni sono state arrestate dai Carabinieri e accusate in concorso per un furto aggravato avvenuto in una scuola di Casal Bruciato.

Il furto era avvenuto la sera dello scorso 30 ottobre in un istituto di piazza Balsamo Crivelli. Dopo una chiamata al 112 i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante avevano trovato i due all’interno della recinzione dell’istituto mentre portavano via una lavagna del valore di circa duemila euro, bloccandoli dopo un tentativo di fuga.

Dal sopralluogo effettuato era stata accertata la forzatura di una porta di emergenza sul retro dell’edificio.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Mala movida a piazzale Jonio: rissa a bottigliate tra due gruppi di giovani

7 Nov

[ROMA] Torna a tenere banco la mala movida di Monte Sacro: l’episodio più recente è accaduto nella tarda serata di sabato in piazzale Jonio e ne parla Il Messaggero di oggi

Erano circa le ventidue e trenta quando un gruppo di studenti stranieri (cinque indiani e un arabo) che già avevano consumato alcolici a un chiosco sul piazzale, al rifiuto del gestore di servirgliene altri hanno insistito pesantemente.

A quel punto un altro gruppo di giovani, italiani in questo caso, li ha insultati e aggrediti ed è iniziata la rissa a bottigliate con tanto di sedie e ombrelloni che sono volati mentre gli altri clienti scappavano impauriti.

Qualcuno ha dato l’allarme e sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione Città Giardino che hanno denunciato per rissa gli stranieri- due di loro hanno riportato lesioni e sono anche stati portati in ospedale – mentre i rivali sono riusciti per ora a fare perdere le tracce; le indagini per risalire alla loro identità però proseguono.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Porta di Roma: banda di teppisti aggredisce due disabili, uno ricoverato per fratture

4 Nov

[ROMA] Un pestaggio tanto brutale quanto odioso, per di più avvenuto sotto gli occhi di una moltitudine di persone e interrotto solo per l’intervento di una guardia giurata: è accaduto nella galleria commerciale Porta di Roma lo scorso mercoledì sera. Ne dà notizia Il Messaggero di oggi.

Vittime due amici disabili residenti a Vigne Nuove, abbordati con la scusa di chiedere una sigaretta da una gang di teppisti e poi picchiati selvaggiamente al punto da causare la fattura di una caviglia a uno dei due, diciottenne; l’altra vittima dell’aggressione ha 24 anni.

L’arrivo del personale di vigilanza in servizio presso il centro commerciale ha fermato il pestaggio e uno dei teppisti è stato bloccato fino all’arrivo dei Carabinieri; è stato denunciato assieme a un altro per aggressione e lesioni gravi

A quanto sembrerebbe, la banda di giovanissimi delinquenti, tutti tra i 15 e i 17 anni, potrebbe essere responsabile di aggressioni analoghe avvenute nella zona.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Controlli sulla movida a Ponte Milvio: quattro denunciati

31 Ott

[ROMA] I luoghi della movida sono sempre sotto la lente d’ingrandimento delle Forze dell’ordine specialmente nei fine settimana.

In particolare la zona di Ponte Milvio è stata oggetto di controlli da parte di Polizia, Carabinieri e della Polizia di Roma Capitale.

I militari della Compagnia Roma Trionfale hanno denunciato un ventenne romano perché nel corso di un normale controllo si è rifiutato di fornire sue generalità e ha inveito contro di loro, provando ad allontanarsi per eludere gli accertamenti.

Due giovani sono stati denunciati perché trovati in possesso di 70 grammi di hashish e un sedicenne è stato denunciato perché sorpreso a cedere hashish a un altro minorenne.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Ostiense: occupano un’area comunale e la trasformano in accampamento

30 Ott

[ROMA] Avevano cambiato i lucchetti che chiudevano la recinzione di un’area di proprietà comunale all’angolo tra il lungotevere San Paolo e viale di San Paolo, occupandola e trasformandola in un accampamento abusivo.

Per questo dieci romeni senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine sono stati denunciati dai Carabinieri.

La scoperta dell’insediamento è stata fatta nel pomeriggio del 29 ottobre dai militari del Nucleo Radiomobile di Roma che hanno informato l’Autorità Giudiziaria oltre che l’Ottavo Municipio per il ripristino dei luoghi.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Blitz antidroga a Fonte Nuova, undici arresti e perquisizioni

25 Ott

[FONTE NUOVA- RM] Undici persone sono finite in manette in una maxi operazione antidroga dei Carabinieri svoltasi all’alba del 25 ottobre in esecuzione di un’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma

Gli arrestati sono accusati di far parte di una organizzazione che gestiva non solo la singola piazza di spaccio ma anche il traffico di stupefacenti- in prevalenza cocaina- tra i comuni di Monterotondo, Fonte Nuova e Mentana.

Assistiti dai militari dell’ 8° Reggimento Carabinieri “Lazio” che hanno circondato l’intera area delle case popolari di Fonte Nuova per evitare eventuali problemi, 80 Carabinieri della Compagnia di Monterotondo supportati anche da unità cinofile antidroga del Comando Provinciale di Roma e due Squadre API della Compagnia Fiumicino Aeroporti hanno eseguito arresti e perquisizioni.

Le indagini dei militari della Compagnia di Monterotondo sono durate due anni tra pedinamenti, intercettazioni e riscontri mostrando come l’epicentro logistico, strategico e operativo dell’organizzazione fosse localizzato presso alcuni complessi di edilizia popolare di Fonte Nuova.

A riprova di come l’organizzazione fosse senza scrupoli e pronta a tutto, l’investimento di due Carabinieri avvenuto nel 2019 da parte dell’uomo indiziato di essere il capo dell’organizzazione, che cercava di sottrarsi a un controllo. Uno dei militari riportó lesioni di entità consistente.

A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Bologna: ancora controlli sulla mala movida, denunce e multe

24 Ott

[ROMA] La zona di piazza Bologna è stata interessata da una nuova serie di controlli dei Carabinieri per tenere sotto controllo la movida.

Decine i locali passati al vaglio dai militari della Compagnia Roma Parioli che hanno identificato e controllato oltre 170 persone e 56 auto.

Un ventenne romano che guidava con tasso alcolemico superiore al consentito è stato denunciato. Sono stati segnalati anche cinque giovani trovati in possesso di modica quantità di droga.

I titolari di quattro locali sono stati multati per aver venduto alcolici oltre l’orario consentito e per non aver attuato precauzioni per evitare il disturbo alla quiete pubblica. Sono stati multati anche quattro giovani per il consumo di alcolici da asporto oltre l’orario consentito.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Monterotondo Scalo: padre e figlio ai domiciliari spacciano shaboo e finiscono in carcere

22 Ott

[MONTEROTONDO – RM] Sono accusati di avere trasformato l’abitazione in zona Scalo nella quale erano agli arresti domiciliari in una centrale di spaccio di shaboo, una droga sintetica cinque volte più potente della cocaina.

Per questo due uomini, padre e figlio di 58 e 30 anni, sono finiti in carcere a Regina Coeli.

Sono stati i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Monterotondo che durante un controllo hanno notato la presenza di noti assuntori nei pressi dell’abitazione dei due, appunto sottoposti ai domiciliari per detenzione ai fini di spaccio e altri reati con il divieto di incontro e frequentazione di soggetti estranei al nucleo familiare convivente.

A quel punto i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare, trovando circa mezzo chilo tra shaboo e hashish. I due sono stati nuovamente arrestati finendo però dietro le sbarre.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Tomba di Nerone: evade dai domiciliari e armato di roncola rapina i clienti di un locale

22 Ott

[ROMA] É accusato essere entrato in una sala da biliardo in via Vibio Mariano- zona Tomba di Nerone- armato di una roncola mentre sarebbe dovuto essere agli arresti domiciliari, minacciando i presenti e rapinandone due. Per questo un trentaduenne romano con precedenti è stato arrestato dai Carabinieri.

I militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Trionfale e quelli della Stazione di Roma Tomba di Nerone dopo aver ottenuto la descrizione dell’uomo, fuggito a piedi dopo la rapina, lo hanno
rintracciato nella sua abitazione dove c’erano anche la roncola e i soldi rapinati alle vittime. Per lui è stata disposta la custodia cautelare in carcere.
A cura di Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: