Annunci
Tag Archives: Carabinieri
Immagine

Via Salaria: agli esami della patente collegati con il suggeritore – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Un indiano e una pakistana sono finiti nei guai per aver cercato di passare l’esame per la patente presso la Motorizzazione di via Salaria facendosi suggerire le risposte da un complice esterno con cui comunicavano tramite auricolari collegati a cellulari nascosti sotto i vestiti e attaccati al torace con del nastro adesivo. I due però sono stati scoperti dal personale di vigilanza della Motorizzazione, incaricato proprio di verificare il corretto svolgimento della prova, attraverso con rilevatori di frequenze e di metalli. Il sistema escogitato avrebbe permesso loro di trasmettere le domande a un complice che avrebbe suggerito loro dove mettere le crocette sui quiz. I due sono stati denunciati per tentata truffa, mentre i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma stanno cercando ora di risalire all’identità dei complici che suggerivano le risposte attraverso i cellulari.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Annunci
Immagine

Tor Lupara: anziana malata non può andare in farmacia, ci vanno i Carabinieri – di Alessandro Pino

26 Nov

[Tor Lupara – Roma] Un’anziana di Tor Lupara, settantatreenne con insufficienza respiratoria che vive sola con il figlio disabile, non riuscendo ad andare in farmacia per acquistare degli importanti medicinali, ha chiesto aiuto per telefono ai Carabinieri. I militari del Radiomobile della Compagnia di Monterotondo sono dunque andati a casa della donna per prendere la ricetta medica, dopodiché hanno acquistato i farmaci presso la farmacia di turno della zona consegnandoli all’anziana. La donna ha poi ringraziato i Carabinieri, li ha abbracciati manifestando loro la sua gratitudine dicendo “siete come due figli”.

Alessandro Pino

Immagine

Roghi tossici in riva all’Aniene per squagliare il rame: un arresto – di Alessandro Pino

10 Nov

[Roma] Un romeno cinquantottenne nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli – supportati dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Forestale di Roma – dopo essere stato sorpreso ad alimentare le fiamme appiccate a un cumulo di elettrodomestici e materiale elettrico vario, nelle vicinanze di alcune baracche sulla sponda del fiume Aniene tra via del Foro Italico e la Salaria, al confine tra Terzo e Secondo Municipio. Il rogo tossico serviva per estrarre dai rifiuti il rame da rivendere. Nei pressi i militari hanno rinvenuto altro materiale elettrico, frutto del rovistaggio nei cassonetti dei rifiuti della Capitale. L’uomo è stato portato in caserma e trattenuto in attesa di essere processato per direttissima con le accuse di incendio di rifiuti speciali pericolosi e gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Monterotondo: un arresto per la rapina alle Poste di via Garibaldi – di Alessandro Pino

7 Nov

[Monterotondo – Rm] Un quarantaseienne di Monterotondo già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della locale Compagnia in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Tivoli, con l’accusa di avere rapinato lo scorso 29 ottobre l’ufficio postale di via Garibaldi. L’uomo in prossimità dell’orario di chiusura aveva minacciato gli addetti alle casse con un coltello, facendosi consegnare la somma di oltre 2000 euro e allontanandosi subito dopo tra i vicoli del centro storico. Le indagini e l’analisi delle immagini dell’impianto di videosorveglianza dell’ufficio postale hanno consentito ai Carabinieri di raccogliere gravi e determinanti indizi a carico del malvivente, che nel frattempo aveva raggiunto la propria famiglia in Abruzzo, dove è stato poi rintracciato e arrestato. L’uomo, al termine degli adempimenti di rito, è stato portato in carcere a Teramo, a disposizione dell’A.G. di Tivoli.

Alessandro Pino

(immagini Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazzale Jonio: trovato con un chilo di droga nello scooter e tre fucili in casa – di Alessandro Pino

4 Nov

[Roma] Un quarantatreenne è stato arrestato ieri sera dai Carabinieri a piazzale Jonio dopo essere stato trovato con un chilo di hashish nascosto nel sottosella del suo scooter. L’uomo alla vista del posto di controllo del Nucleo Radiomobile aveva cercato di svicolare ma è stato inseguito, bloccato e perquisito. Non solo sono stati trovati i panetti di droga sul posto ma nel suo appartamento sono stati sequestrati due fucili calibro 12 e una carabina oltre a varie munizioni, tutti detenuti senza permesso. Dopo l’arresto l’uomo è stato portato in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

A Settebagni si parla di sicurezza con i Carabinieri – di Alessandro Pino

26 Ott

Si è tenuto nel tardo pomeriggio del 26 ottobre presso il campo Angelucci di Settebagni un incontro riguardante la sicurezza della zona con il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, luogotenente Fiumarella, organizzato dal Comitato di Quartiere. L’incontro, richiesto dallo stesso sottufficiale, segue alcuni furti in appartamento verificatisi nelle scorse settimane e l’arresto in flagranza di due zingari sorpresi a rubare nella parte collinare di Settebagni, effettuato anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini che ne avevano segnalato la presenza: fatti che hanno destato preoccupazione tra i residenti, anche se occorre prendere atto con rammarico che erano pochissime le persone presenti all’incontro, tra cui il consigliere municipale di opposizione Mario Astolfi. <La collaborazione dei cittadini ci vuole – ha detto il luogotenente Fiumarella – se non c’è è difficile raggiungere alcuni obiettivi. Ho sempre detto che i cittadini non disturbano mai, qualsiasi cosa di sospetto vedano, chiamino>. Il comandante Fiumarella – affiancato dal suo collega in sottordine, brigadiere Teotino – ha confermato che Settebagni è un quartiere abbastanza tranquillo: <Anche gli stranieri lavorano e si sono integrati, non c’è più la marmaglia di una volta quando venivano occupati degli stabili. Occorre però evitare che persone poco perbene possano ramificarsi, anche il cittadino deve tutelarsi perché i tempi sono quelli che corrono, non bisogna abbassare la guardia. I reati succedevano anche prima ma al massimo si rubava una gallina o un salame, non si entrava in casa massacrando di botte gli abitanti>. Per questo il luogotenente Fiumarella ha voluto dispensare alcuni consigli di buon senso, rivolti soprattutto agli anziani ma non solo, “perché tutti possono essere vittime di certi signori” : <Non fidarsi di nessuno, non aprire la porta a sconosciuti che si presentano con una scusa> (sedicenti tecnici del gas o della luce, per esempio, ndr). Attenzione inoltre al trucco delle chiavi cadute a terra, specialmente nei parcheggi dei supermercati>. Si tratta di una tecnica criminale in cui con la scusa di segnalare alla vittima di avere appena perso un mazzo di chiavi – in realtà posizionato a terra dai delinquenti – la si distrae per una frazione di tempo sufficiente ad asportare la borsa o il portafogli che spesso vengono lasciati su un sedile al momento di caricare la spesa. <Non fidatevi, salite subito in macchina e controllate se avete tutto>. Altra raccomandazione pratica: <Segnare sempre il numero di targa in caso di veicoli sospetti>. In definitiva, come ha commentato il presidente del CdQ Settebagni, Renato Cianfroni: <Rispetto a certi quartieri sicuramente viviamo in un’isola felice e dobbiamo continuare a esserlo>.

Alessandro Pino

Immagine

Bufalotta: pensionato ferisce col bloccasterzo l’ex compagna – di Alessandro Pino

7 Ott

[Roma] Un pensionato romano settantottenne è stato arrestato dai Carabinieri per aver cercato di uccidere l’ex compagna pensionata di 75 anni in via Italo Svevo – zona Talenti Bufalotta – colpendola in testa con un bloccasterzo in metallo dopo un litigio collegato alla fine della relazione. L’anziano aggressore si era poi dileguato, lasciandola la vittima ferita sul pianerottolo condominiale. Alcuni vicini di casa hanno contattato il 112: la vittima ha riferito quanto accaduto ed è stato portata all’ospedale Sant’Andrea, dove è stata ricoverata in osservazione, non in pericolo di vita. A quel punto sono iniziate le ricerche dell’uomo da parte dei Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro e del Nucleo Radiomobile di Roma che lo hanno rintracciato a bordo della sua auto nei pressi della sua abitazione in zona Don Bosco. Alla vista dei militari l’uomo ha accelerato tentando di allontanarsi ad alta velocità ma è andato a sbattere contro un altro veicolo in sosta, senza riportare ferite. I Carabinieri lo hanno bloccato e ammanettato dai Carabinieri che nel bagagliaio dell’auto hanno anche trovato il bloccasterzo utilizzato per colpire la vittima.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: ladri arrestati con l’aiuto dei cittadini – di Alessandro Pino

6 Ott

[Roma] Due zingari serbi provenienti dal campo di via Di Salone sono stati arrestati ieri mattina a Settebagni dai Carabinieri (tra cui quelli della locale Stazione) con le accuse di furto aggravato in concorso, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. I militari erano intervenuti dopo numerose segnalazioni da parte di alcuni cittadini che avevano notato la coppia scavalcare le recinzioni delle abitazioni nella zona collinare del quartiere. Al loro arrivo i militari hanno notato una macchina allontanarsi a forte velocità e poi successivamente i due ladri a volto coperto uscire frettolosamente da un’abitazione. Il primo è stato bloccato dopo una violenta colluttazione con i Carabinieri, mentre l’altro è stato individuato grazie all’aiuto di un residente che ha indicato il punto dove si era nascosto. Altri due erano a bordo dell’auto fuggita a tutto gas: per scappare avevano approfittato del fatto che i militari erano impegnati ad arrestare i loro complici. Durante il sopralluogo nelle abitazioni della zona, i Carabinieri hanno scoperto che la banda di zingari poco prima aveva già messo a segno un colpo in un’abitazione rubando denaro ed alcuni oggetti e stava per mettere a segno un altro furto in una casa vicina, di cui avevano già forzato la porta d’ingresso. Dopo l’arresto, uno dei due, minorenne, è stato accompagnato al centro di Prima Accoglienza di Roma di via Virginia Agnelli, mentre l’altro, maggiorenne è stato trattenuto in caserma in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Roghi tossici lungo l’Aniene tra Salaria e Olimpica: due arresti – di Alessandro Pino

30 Set

[Roma] Due nomadi romeni senza fissa dimora e con precedenti sono stati arrestati dai Carabinieri sulle sponde dell’Aniene tra la Salaria e via Del Foro Italico per incendio di rifiuti pericolosi. I militari notando una densa colonna di fumo che si alzava hanno individuato un incendio in un accampamento di fortuna nascosto tra la fitta vegetazione lungo le sponde del fiume. Sul posto hanno trovato i due romeni che cercavano di spegnere un incendio di rifiuti. Controllando la zona ci si è trovati davanti ad una vera e propria discarica abusiva ed è stato accertato che i due stavano bruciando materiale plastico e ferroso. Trovati anche dieci chili di rame, ricavati dalla combustione di cavi elettrici. I due zingari sono stati ammanettati e portati in caserma in attesa del rito direttissimo. La zona è stata messa in sicurezza dai Carabinieri.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Bologna: tenta di rapinare tabaccaio – di Alessandro Pino

26 Set

[Roma] Un venticinquenne afgano, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato ieri dai Carabinieri del Radiomobile con l’accusa di tentata rapina aggravata. Il malvivente nel tardo pomeriggio è entrato in una tabaccheria di piazza Bologna e, dopo aver sferrato un violento calcio al bancone, ha minacciato con un coltello il titolare per farsi consegnare l’incasso giornaliero. La resistenza della vittima ha fatto desistere il rapinatore che è fuggito a piedi, venendo però rintracciato dai militari poco dopo in piazzale delle Province con in tasca il coltello. L’arrestato è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Trastevere: scippa la pizza e prende a calci i Carabinieri – di Alessandro Pino

12 Set

[Roma] Un marocchino quarantanovenne senza fissa dimora e con numerosi precedenti alle spalle è stato arrestato dai Carabinieri con le accuse di furto aggravato, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, si è avvicinato ad uno dei tavoli esterni di un ristorante a piazza Trilussa e ha sfilato rapidamente dal piatto di un cliente la pizza che il cameriere gli aveva appena servito. Ne è nato un putiferio, con il titolare del ristorante che ha chiamato il “112”: ma alla vista dei Carabinieri, il marocchino si è rifiutato di fornire le proprie insultandoli e tentando di colpirli con calci e pugni nel tentativo di sottrarsi all’identificazione. Alla fine è stato immobilizzato e portato in caserma, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto di repertorio)

Immagine

Piazza Fiume: parcheggiatore abusivo in manette – di Alessandro Pino

6 Set

[Roma] Un trentunenne somalo gravato da numerosi precedenti e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato a piazza Fiume nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli con l’accusa di tentata estorsione. L’uomo, svolgendo l’attività di parcheggiatore abusivo ha avvicinato una ragazza romana che aveva appena posteggiato il veicolo pretendendo “un’offerta”. Al rifiuto della ragazza l’energumeno è andato su tutte le furie e dopo aver aggredito verbalmente la giovane, le ha intimato di consegnargli subito dei soldi altrimenti le avrebbe graffiato la macchina. La povera ragazza ha ceduto al ricatto ma subito dopo si recata dai Carabinieri per denunciare l’accaduto. I militari, dopo aver raccolto tutte le informazioni sul parcheggiatore abusivo, hanno inviato una pattuglia a piazza Fiume che ha individuato l’uomo corrispondente all’identikit fornito dalla vittima, bloccandolo. Lo straniero è stato ammanettato e portato in caserma, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto repertorio)

Immagine

Vigne Nuove: botte e minacce alla mamma anziana per comprarsi la droga – di Alessandro Pino

5 Set

[Roma] Un quarantaseienne è stato arrestato ieri dai Carabinieri in via Rina De Liguoro – zona Vigne Nuove – per maltrattamenti in famiglia e minacce. La richiesta di soccorso al 112 è giunta dalla madre quasi ottantenne, esasperata dalle pesanti minacce e continui episodi di violenza che andavano avanti da oltre quattro anni a opera del figlio. I militari della Stazione Talenti hanno bloccato l’uomo, tossicodipendente senza occupazione con precedenti, mentre dava ancora in escandescenze minacciando la madre. La povera vecchina ha riferito di essere stata minacciata di morte e strattonata pesantemente dal figlio, per essersi rifiutata di consegnargli denaro per acquistare la droga, specificando che episodi anche più gravi con vere aggressioni fisiche si protraevano ormai da circa quattro anni. I Carabinieri hanno eseguito accertamenti a carico dell’uomo, da cui sono emersi numerosi episodi di maltrattamenti oltre ad un arresto nel 2017. Per questo è stato ammanettato e portato a Regina Coeli.

Alessandro Pino

(foto repertorio)

Immagine

Tor Lupara: minaccia la ex in strada con un coltello, arrestato – di Alessandro Pino

4 Set

Un trentatreenne già conosciuto alle forze dell’ordine è stato arrestato a Tor Lupara dai Carabinieri in flagranza di reato con l’accusa di atti persecutori e porto abusivo di armi.
L’uomo aveva avvicinato la sua ex compagna in via I Maggio minacciandola con un coltello a serramanico in mezzo ai passanti. La vittima impaurita ha cercato rifugio in un vicino supermercato e da lì ha chiamato il “112”. I Carabinieri sono immediatamente intervenuti bloccando l’aggressore. A loro la
vittima ha riferito di avere in precedenza già presentato denuncia nei confronti del suo ex compagno, sempre per atti persecutori ma anche per minacce e lesioni, lamentando un perdurante stato d’ansia e forti disagi a livello psicologico. Lo stalker è stato arrestato e portato nel carcere di Rebibbia, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.
Alessandro Pino

Immagine

Nuovi sequestri di droga a San Basilio – di Alessandro Pino

31 Ago

(Roma) Due differenti operazioni condotte dalla Polizia e dai Carabinieri si sono svolte nei giorni scorsi nelle piazze di spaccio del quartiere di San Basilio. Mercoledì è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato San Basilio un italiano cinquantaquattrenne, trovato in possesso di numerose dosi di cocaina nella cantina della sua abitazione in via Pievebovigliana. Dentro una cassaforte la cui chiave è stata trovata nascosta sotto un divano in soggiorno, c’erano quasi duecento dosi di cocaina già pronte per lo spaccio. Oltre alla droga sono state sequestrate buste in cellophane vuote, recanti la scritta “mani” e “palle” accompagnate da un numero. Nel gergo criminale la “mano” è una dose da cinque grammi di cocaina (come le dita di una mano appunto) , mentre la “palla” è una confezione di cellophane di forma sferica contenente a sua volta 50 dosi da 0.5 grammi ciascuna. Dopo l’udienza di convalida l’arrestato è stato portato a Regina Coeli.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro, coadiuvati da una unità del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria, hanno scoperto invece un deposito di droga nascosto in uno stabile di via Corinaldo grazie al fiuto del cane “Ron” che ha indicato le cassette postali del condominio: ispezionandole, i Carabinieri hanno scoperto che erano state modificate in modo da creare nella parte posteriore degli scomparti, al cui interno sono state recuperate decine di buste contenenti oltre tre etti di cocaina e un etto circa di hashish. La droga è stata sequestrata e i Carabinieri hanno avviato le indagini finalizzate ad identificare chi ne avesse la disponibilità.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

San Basilio: spaccia ai domiciliari, rimane ai domiciliari – di Alessandro Pino

29 Ago

(Roma) Un ventunenne albanese che si trovava già agli arresti domiciliari per droga e altri reati è stato nuovamente arrestato ieri pomeriggio dai dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro ma rimarrà comunque ai domiciliari in attesa di giudizio su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I militari si erano presentati in via Morrovalle – quartiere San Basilio – sospettando che l’uomo all’interno detenesse degli stupefacenti. I sospetti sono stati confermati dal ritrovamento di oltre un etto e mezzo di hashish suddivisa in dosi. L’albanese dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Alessandro Pino

Immagine

Tor Lupara: donna in strada con un coltello prende a calci e pugni i Carabinieri – di Alessandro Pino

13 Ago

Tor Lupara di Fonte Nuova (Roma) – I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato in via Monte Celio una quarantottenne del posto, già nota alle forze dell’ordine, per resistenza a Pubblico Ufficiale e porto abusivo di arma. I militari erano intervenuti per la segnalazione di una violenta lite in strada, trovando la donna in evidente stato di alterazione psicofisica mentre si disfaceva di un coltello da cucina con una lama di venti centimetri. La donna tentando di impedire la propria identificazione si è scagliata con calci e pugni contro i militari ma alla fine è stata bloccata e ammanettata, venendo poi portata in carcere a Rebibbia.

Alessandro Pino

Immagine

Pietralata: ladro salvato dal linciaggio della folla – di Alessandro Pino

11 Ago


(Roma) Un ladro trentatreeenne di origini bosniache è stato salvato dal linciaggio della folla giustamente inferocita che lo aveva bloccato mentre si stava allontanando da una abitazione in via di Pietralata dove aveva compiuto un furto. Il delinquente aveva arraffato vari oggetti in oro custoditi in un mobile ma uscendo ha incrociato la giovane proprietaria che rincasava. Le grida della donna hanno allertato anche alcuni passanti che hanno rallentato la fuga dell’uomo fino all’arrivo dei Carabinieri, immediatamente avvisati tramite 112. Quando i militari sono arrivati hanno trovato il malvivente accerchiato da una folta folla di persone e lo hanno bloccato e ammanettato. La refurtiva è stata interamente riconsegnata alla vittima mentre l’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Parioli: autista di bus preso a calci e pugni da un passeggero – di Alessandro Pino

8 Ago

Un romeno di trentaquattro anni, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri nella tarda serata di ieri in via Filippo Civinini ai Parioli. L’uomo era a bordo di un autobus pubblico quando si è avvicinato alla cabina del conducente intimandogli con veemenza di farlo scendere, nonostante la fermata fosse distante. L’autista gli ha spiegato che non si poteva scendere fuori fermata e a quel punto il romeno si è infuriato colpendo i vetri della cabina e poi prendendo a calci e pugni il conducente. In quel momento passava una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Parioli che è intervenuta bloccando l’aggressore e arrestandolo con le accuse di interruzione di pubblico servizio, lesioni personali e danneggiamento. L’autista dell’autobus è stato trasportato all’Umberto I ed è stato medicato e dimesso con sette giorni di prognosi per contusioni varie.

Alessandro Pino

Immagine

Talenti: danneggia un bar e prende a calci, pugni e morsi i Carabinieri – di Alessandro Pino

29 Lug

Un ventiduenne romano senza occupazione e già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato ieri notte a Talenti dai Carabinieri. I militari erano intervenuti in un bar di largo Sergio Pugliese dove il giovane aveva danneggiato gli arredi. Alla vista dei Carabinieri il giovane li ha presi a calci e pugni, insultandoli e mordendo a una coscia anche uno di loro. Bloccato, dopo i controlli tossicologici del caso è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo con le accuse di danneggiamento, resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: