Annunci
Archivio | II Municipio di Roma RSS feed for this section
Immagine

Tenta di rapinare una gelateria usando un lecca lecca: arrestato – di Alessandro Pino

30 Mag

[Roma] Un trentaduenne straniero è stato arrestato dalla Polizia dopo aver cercato di rapinare una gelateria in largo Somalia usando un lecca lecca modificato. Il delinquente era entrato nel locale mentre la commessa era occupata a preparare i gelati. Avvicinatosi alla cassa ha iniziato a pigiare i tasti nella speranza di riuscire a far aprire il cassetto con i soldi. Quando la commessa è tornata vedendolo armeggiare, ha iniziato ad urlare dicendo al malvivente di allontanarsi ma l’uomo, per niente intimorito, ha estratto un Chupa Chups dalla tasca e glielo ha puntato contro, minacciando di farle del male: sul manico del lecca lecca c’era un grosso ago metallico. Il rapinatore si è accorto di aver bloccato il registratore di cassa a causa dell’errata digitazione dei tasti e ha desistito dal portare a termine la rapina, scappando a piedi. La commessa a quel punto ha chiamato il 112 e la sala operativa della Questura ha inviato sul posto le pattuglie dei commissariati Villa Glori e Vescovio che, giunti nei pressi del luogo dove era accaduto il fatto, hanno notato un uomo in fuga, somigliante alla persona descritta dalla vittima: bloccato, è stato identificato e condotto presso gli uffici del commissariato Vescovio dove sono risultati precedenti a carico, dopodiché e è stato arrestato e accompagnato in carcere: dovrà rispondere del reato di tentata rapina.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Annunci
Immagine

Via Delle Valli: tenta di suicidarsi gettandosi dal ponte – di Alessandro Pino

25 Apr

[Roma] Un settantanovenne che stava per lanciarsi dal viadotto delle Valli è stato salvato in extremis da due agenti

della Polizia di Roma Capitale appartenenti al Gruppo “Nomentano”. I due stavano percorrendo via delle Valli in direzione Piazza Conca d’Oro, quando nei pressi dell’uscita della Tangenziale hanno notato una persona arrampicata sulla rete metallica di protezione posta lungo il ponte. Immediatamente hanno intuito le intenzioni suicide dell’uomo che aveva già oltrepassato la rete con una gamba, si sono fermati e con l’aiuto di un cittadino di passaggio si sono adoperati per impedire l’insano gesto.

L’anziano aspirante suicida

si trovava un forte stato di agitazione ma gli agenti sono riusciti dopo lunghe e non facili trattative a farlo desistere dal suo intento. L’anziano era privo di documenti e parlando con lui sono riusciti a ottenere alcuni elementi utili per risalire alla sua identità. In questo modo, dopo le visite mediche da parte del personale del 118, è stato affidato al figlio, giunto sul posto poco dopo essere stato rintracciato dagli agenti

.

Alessandro Pino

Foro Italico: chiuso sfascio auto, smaltiva illecitamente rifiuti speciali – di Alessandro Pino

8 Mar

[Roma] Un settantatreenne romano, proprietario di una autodemolizioni situata alla confluenza dell’Aniene nel Tevere (in pratica al confine tra Secondo e Terzo Municipio) è stato denunciato dai Carabinieri con le accuse di attività di gestione di rifiuti e sversamento di liquidi reflui non autorizzati. L’area di circa 2.700 metri quadrati in via del Foro Italico è stata sequestrata in esecuzione ad un decreto emesso dal Tribunale di Roma – Sezione GIP. I Carabinieri hanno riscontrato che, in assenza di autorizzazioni in corso di validità, venivano svolte attività di raccolta e di stoccaggio di autoveicoli e di rifiuti speciali pericolosi. Inoltre i liquidi venivano scaricati illecitamente a terra in spazi adiacenti. Dopo le operazioni, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area e hanno chiuso la ditta.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Quartiere Africano: preso a pugni per il cellulare – di Alessandro Pino

28 Dic

[Roma] Un trentenne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri nel quartiere Africano dopo aver rapina impropria, dopo che aveva preso a pugni un cittadino dello Sri Lanka per impossessarsi del suo cellulare. La vittima si trovava in via Tripolitania al telefono con un conoscente italiano che doveva dargli delle indicazioni ma non comprendendo bene la lingua italiana, ha chiesto aiuto ad un passante, passandogli lo smartphone e pregandolo di parlare per lui. Purtroppo per lui lo sconosciuto, terminata la conversazione, invece di restituirgli il telefono, lo ha improvvisamente steso con due pugni allontanandosi a bordo della sua auto. Alcuni testimoni hanno assistito alla scena chiamando il 112 e una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Roma è riuscita a bloccare il fuggitivo poche centinaia di metri dopo, in via Dancalia. Il rapinatore è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo. Per lui è scattata anche la denuncia a piede libero per guida con patente revocata.

Alessandro Pino

Immagine

Spaccio a viale Somalia: presi con cinquecento dosi – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Due giovani residenti nel quartiere di San Basilio ma che utilizzavano come base di spaccio un box nel quartiere africano sono stati arrestati dalla Polizia di Stato. I due ragazzi erano stati notati in viale Somalia a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata mentre venivano avvicinati ripetutamente da più persone che dopo un breve colloquio si allontanavano; poco dopo la macchina si spostava dirigendosi verso un box auto in via Boito. A questo punto è scattata la perquisizione: all’interno del box gli agenti hanno trovato oltre cinquecento dosi di cocaina già confezionate, 150 euro in banconote di piccolo taglio, un bilancino di precisione, materiale utilizzato per il confezionamento e una cassaforte con dentro un’agenda in cui erano annotati i nomi di presumibili acquirenti. I due sono stati arrestati e dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Ponte delle Valli: sgomberato accampamento – di Alessandro Pino

12 Dic

[Roma] La mattina del 12 dicembre un accampamento abusivo sotto il ponte delle Valli ai confini tra Terzo e Secondo Municipio è stato sgomberato dalla Polizia di Roma Capitale assieme a personale dell’Ama e del servizio giardini. Sette baracche sono state abbattute e i luoghi sono stati bonificati dai materiali accumulati. Solo tre stranieri però erano presenti e sono state portati presso i competenti uffici della Questura in via Patini.

Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: rapinati da marocchini armati di coltello – di Alessandro Pino

13 Nov

[Roma] Due marocchini sono stati arrestati dalle Volanti della Polizia la notte dello scorso 12 novembre per aver rapinato due diciottenni minacciandoli con un coltello nei pressi di piazza Bologna. Erano circa le due di notte quando in via Lorenzo il Magnifico i due nordafricani hanno rapinato le vittime di un I Phone e di alcuni anelli. Fortunatamente sono intervenuti i poliziotti che li hanno bloccati e arrestati con l’accusa di rapina aggravata.

Alessandro Pino

Immagine

Roghi tossici in riva all’Aniene per squagliare il rame: un arresto – di Alessandro Pino

10 Nov

[Roma] Un romeno cinquantottenne nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli – supportati dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Forestale di Roma – dopo essere stato sorpreso ad alimentare le fiamme appiccate a un cumulo di elettrodomestici e materiale elettrico vario, nelle vicinanze di alcune baracche sulla sponda del fiume Aniene tra via del Foro Italico e la Salaria, al confine tra Terzo e Secondo Municipio. Il rogo tossico serviva per estrarre dai rifiuti il rame da rivendere. Nei pressi i militari hanno rinvenuto altro materiale elettrico, frutto del rovistaggio nei cassonetti dei rifiuti della Capitale. L’uomo è stato portato in caserma e trattenuto in attesa di essere processato per direttissima con le accuse di incendio di rifiuti speciali pericolosi e gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Roghi tossici lungo l’Aniene tra Salaria e Olimpica: due arresti – di Alessandro Pino

30 Set

[Roma] Due nomadi romeni senza fissa dimora e con precedenti sono stati arrestati dai Carabinieri sulle sponde dell’Aniene tra la Salaria e via Del Foro Italico per incendio di rifiuti pericolosi. I militari notando una densa colonna di fumo che si alzava hanno individuato un incendio in un accampamento di fortuna nascosto tra la fitta vegetazione lungo le sponde del fiume. Sul posto hanno trovato i due romeni che cercavano di spegnere un incendio di rifiuti. Controllando la zona ci si è trovati davanti ad una vera e propria discarica abusiva ed è stato accertato che i due stavano bruciando materiale plastico e ferroso. Trovati anche dieci chili di rame, ricavati dalla combustione di cavi elettrici. I due zingari sono stati ammanettati e portati in caserma in attesa del rito direttissimo. La zona è stata messa in sicurezza dai Carabinieri.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Bologna: tenta di rapinare tabaccaio – di Alessandro Pino

26 Set

[Roma] Un venticinquenne afgano, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato ieri dai Carabinieri del Radiomobile con l’accusa di tentata rapina aggravata. Il malvivente nel tardo pomeriggio è entrato in una tabaccheria di piazza Bologna e, dopo aver sferrato un violento calcio al bancone, ha minacciato con un coltello il titolare per farsi consegnare l’incasso giornaliero. La resistenza della vittima ha fatto desistere il rapinatore che è fuggito a piedi, venendo però rintracciato dai militari poco dopo in piazzale delle Province con in tasca il coltello. L’arrestato è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Fiume: parcheggiatore abusivo in manette – di Alessandro Pino

6 Set

[Roma] Un trentunenne somalo gravato da numerosi precedenti e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato a piazza Fiume nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli con l’accusa di tentata estorsione. L’uomo, svolgendo l’attività di parcheggiatore abusivo ha avvicinato una ragazza romana che aveva appena posteggiato il veicolo pretendendo “un’offerta”. Al rifiuto della ragazza l’energumeno è andato su tutte le furie e dopo aver aggredito verbalmente la giovane, le ha intimato di consegnargli subito dei soldi altrimenti le avrebbe graffiato la macchina. La povera ragazza ha ceduto al ricatto ma subito dopo si recata dai Carabinieri per denunciare l’accaduto. I militari, dopo aver raccolto tutte le informazioni sul parcheggiatore abusivo, hanno inviato una pattuglia a piazza Fiume che ha individuato l’uomo corrispondente all’identikit fornito dalla vittima, bloccandolo. Lo straniero è stato ammanettato e portato in caserma, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

(foto repertorio)

Immagine

Piazza Gimma: inseguito rapinatore travestito da postino – di Alessandro Pino

6 Set

[Roma] È terminato in piazza Gimma nel quartiere Africano l’inseguimento di un rapinatore trentaduenne

romano con vari precedenti, arrestato ieri mattina dagli agenti della Polizia di Stato in flagranza di reato per una rapina a mano armata consumata pochi minuti prima all’interno di una farmacia nel quartiere Tiburtino. Gli agenti delle Volanti in servizio nella zona erano intervenuti su segnalazione della locale Sala Operativa in una farmacia nei pressi di via Monti Tiburtini, per una rapina attuata da un giovane travestito da postino che ha minacciato le dipendenti con una pistola e arraffato circa 400 euro, fuggendo poi a bordo di uno scooter delle Poste Italiane. Le farmaciste durante la rapina sono riuscite ad attivare l’allarme collegato con la Sala Operativa e in tal modo i poliziotti hanno potuto intercettare il mezzo bloccandolo a piazza Gimma dopo un inseguimento durante il quale il rapinatore ha urtato alcuni mezzi in sosta e per due volte la volante della Polizia. Caduto a terra, il rapinatore è stato immobilizzato nonostante la resistenza opposta. La perquisizione personale ha fatto trovare la refurtiva e l’arma usata per la rapina, una scacciacani senza tappo rosso. L’uomo è stato portato negli uffici del commissariato Vescovio e da accertamenti è risultato autore di una rapina simile avvenuta martedì scorso a Talenti con le stesse modalità e travestimento. Il ciclomotore delle Poste Italiane è risultato rubato ai danni di un portalettere durante la sua attività lavorativa. Il criminale è stato portato in carcere per i reati di rapina aggravata dall’uso

delle armi.

Alessandro Pino

(immagine Questura di Roma)

Immagine

Cercano di forzare un bar a piazza Gimma: arrestati – di Alessandro Pino

9 Ago

(Roma) Due malviventi sono stati arrestati dalla Polizia la mattina dell’otto agosto a piazza Gimma – quartiere Africano – mentre cercavano di forzare la serranda di un bar. I due, entrambi ventunenni romani, dovranno rispondere dell’accusa di tentato furto aggravato.

Alessandro Pino

Immagine

Parioli: autista di bus preso a calci e pugni da un passeggero – di Alessandro Pino

8 Ago

Un romeno di trentaquattro anni, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri nella tarda serata di ieri in via Filippo Civinini ai Parioli. L’uomo era a bordo di un autobus pubblico quando si è avvicinato alla cabina del conducente intimandogli con veemenza di farlo scendere, nonostante la fermata fosse distante. L’autista gli ha spiegato che non si poteva scendere fuori fermata e a quel punto il romeno si è infuriato colpendo i vetri della cabina e poi prendendo a calci e pugni il conducente. In quel momento passava una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Parioli che è intervenuta bloccando l’aggressore e arrestandolo con le accuse di interruzione di pubblico servizio, lesioni personali e danneggiamento. L’autista dell’autobus è stato trasportato all’Umberto I ed è stato medicato e dimesso con sette giorni di prognosi per contusioni varie.

Alessandro Pino

Immagine

Rapinavano, insultavano e malmenavano i ragazzini del Trieste e Salario: arrestati – di Alessandro Pino

27 Lug

Roma – Erano diventati il terrore delle comitive di ragazzi nei quartieri Trieste e Salario al punto che quando li vedevano arrivare cambiavano strada: si tratta di un marocchino e di un cubano, arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Salaria perché ritenuti colpevoli di numerosi episodi di rapina, lesioni personali aggravate e violenza privata ai danni di minorenni. I fatti sono avvenuti quasi tutti vicino le scuole o nei luoghi abituali di aggregazione dei giovani tra ottobre dello scorso anno e giugno 2018: i due stranieri sono ritenuti colpevoli di almeno tre rapine ai danni di quattro minorenni e di un ulteriore evento nel corso del quale la vittima ha riportato lesioni personali per i ripetuti pugni avuti in faccia. I due delinquenti non solo derubavano gli oggetti di valore o il denaro contante delle vittime ma le insultavano davanti le loro comitive. In un caso, una delle vittime ha cercato di resistere non consegnando il denaro che gli era stato dato dai genitori ed è stato preso a schiaffi più volte da entrambi gli arrestati. In un altro caso invece la vittima è stata presa a pugni al volto più volte, prima in strada poi in un bar dove aveva cercato riparo, con una tale violenza da subìre una infrazione composta delle ossa nasali, dopodichè rapinata.

Alessandro Pino

(Nella foto del Comando Provinciale Carabinieri Roma uno degli arrestati)

Immagine

Gang di giovanissimi terrorizzava i quartieri Africano, Vescovio e Coppedè – di Alessandro Pino

18 Lug

Sgominata dalla Polizia una gang di dieci giovani criminali sia maggiorenni che minorenni, divenuta negli ultimi mesi il terrore degli adolescenti nei quartieri Vescovio, Africano e Coppedè, dove aggredivano e rapinavano le loro vittime, talmente intimorite da evitare di indossare abiti di pregio o addirittura di uscire di casa per non incontrarli: i giovani rapinatori infatti li depredavano di paghette settimanali, capi di vestiario firmati e oggetti di valore, esibendo poi il bottino come trofeo sui social network. La banda aveva acquisito una fama sinistra tra i coetanei proprio tramite social, usandoli per lanciare il messaggio che nessuno poteva invadere il loro territorio e anche per spaventare le stesse vittime che ormai nemmeno reagivano a violenze e vessazioni, sperando solo di limitare i danni subìti. Le rapine non erano nemmeno un mezzo di sostentamento ma venivano commesse per puro gusto criminale, creandosi così la fama di duri del quartiere. Sui social network si atteggiavano a boss malavitosi ispirandosi a serie televisive come “Gomorra”. Dei dieci membri del clan, uno è finito in carcere, tre ai domiciliari e sei hanno ricevuto l’avviso di conclusione indagini.

Alessandro Pino

Immagine

Ballottaggio in Terzo Municipio: urne aperte fino alle 23 – di Penelope Giorgiani

24 Giu

Oggi domenica 24 giugno si tiene nel Terzo Municipio di Roma Capitale il ballottaggio per l’elezione del nuovo presidente. In lizza ci sono Francesco Maria Bova per il centrodestra e Giovanni Caudo per il centrosinistra. Seggi aperti fino alle ventitré. A quello di Settebagni ha votato il giornalista Alessandro Pino, firma ben nota ai nostri lettori. Il Dottorpino nazionale ha preferito non dichiarare a quale dei due candidati sia andato il suo voto.

Penelope Giorgiani

Immagine

Viale Regina Margherita: sacerdoti bloccano ladra – di Alessandro Pino

8 Giu

Roma – Una zingara di trentaquattro anni è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli dopo aver tentato un furto presso la casa canonica della chiesa S. Maria della Mercede, in viale Regina Margherita. Il colpo è stato sventato da alcuni sacerdoti impegnati nella celebrazione della Messa che hanno udito dei rumori sospetti provenire dai loro alloggi. Un celebrante si è precipitato verso le stanze del primo piano dove ha scoperto la ladra mentre rovistava nei cassetti e le ha impedito di scappare in attesa dell’arrivo dei Carabinieri. La successiva ispezione alle altre stanze della canonica, ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare degli arnesi da scasso e di scoprire che la ladra si era introdotta forzando la porta di ingresso dell’abitazione del parroco. Dopo l’arresto, la donna è stata trattenuta in caserma, in attesa del rito direttissimo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Alessandro Pino

Immagine

Batteria Nomentana: senegalese trascina donna in un androne e la violenta – di Alessandro Pino

23 Mag

Roma – un senegalese di venti anni con precedenti specifici è stato arrestato stamattina dalla polizia per aver trascinato e palpeggiato una donna quarantenne nell’androne di un palazzo in zona Batteria Nomentana. La vittima durante l’aggressione ha gridato chiedendo aiuto e sentendo gli strilli un passante si è avvicinato facendo desistere il senegalese che a quel punto ha cercato di allontanarsi. Intanto erano giunte numerose chiamate al 112 che hanno permesso alle Volanti di rintracciarlo nelle vicinanze e arrestarlo. Il senegalese è stato portato a Regina Coeli e dovrà rispondere del reato di violenza sessuale.

Alessandro Pino

(Foto repertorio Questura di Roma)

Immagine

Coltivava marijuana a corso Trieste: in manette – di Alessandro Pino

22 Mag

Roma – Un ventenne romano è stato arrestato a corso Trieste dalla Polizia con le accuse di produzione, detenzione e spaccio di stupefacenti. Il giovane aveva allestito in una stanza del suo appartamento una piantagione di marijuana con tutta l’attrezzatura necessaria per la coltivazione. Agenti del Reparto Volanti, del commissariato Fidene Serpentara e della Polizia Scientificadel Reparto Volanti, del commissariato Fidene Serpentara e della Polizia Scientifica hanno scavalcato una piccola recinzione che separava l’appartamento del pusher da quello di un vicino e sono entrati, trovando dieci piante di marijuana con annesso sistema di irrigazione, lampade per favorirne la crescita, numerose bustine monouso in plastica trasparente, un bilancino di precisione, fertilizzanti utili per la coltivazione e diversi semi di sostanza, tutti ben catalogati e divisi in contenitori chiusi ermeticamente.

Alessandro Pino

(foto repertorio Questura di Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: