Tag Archives: Terzo Municipio della Capitale
Immagine

Colle Salario: sospensione idrica il 30 novembre – di Alessandro Pino

26 Nov

[ROMA] È apparsa sul sito istituzionale capitolino nella sezione dedicata al Terzo Municipio  la comunicazione di una sospensione idrica in zona Colle Salario prevista per il prossimo lunedì 30 novembre dalle 8 alle 18 a causa di lavori per un nuovo tratto di condotta da parte di Acea Ato2. Si potranno perciò avere abbassamenti di pressione o mancanza di acqua nelle seguenti strade: via Camerata Picena, via Palmiano, via Vittorio Caprioli e zone limitrofe. Per i casi di effettiva necessità sarà possibile richiedere un servizio sostitutivo con autobotte, previa comunicazione al Numero Verde 800 130 335.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro e Prati Fiscali: sospensione idrica il 27 novembre – di Alessandro Pino

22 Nov

[ROMA] È apparsa sul sito istituzionale capitolino nella sezione dedicata al Terzo Municipio la comunicazione di una sospensione idrica in zona Conca d’Oro- Prati Fiscali prevista per il prossimo venerdì 27 novembre dalle ore 8 alle 20. L’interruzione sarà necessaria per urgenti lavori di manutenzione sulla rete in largo Valtournanche. Si potranno perciò avere abbassamenti di pressione o mancanza di acqua nelle seguenti strade:
largo Valtournanche, via dei Prati Fiscali (da via Salaria al civico 67), via Valsavaranche, via Val Pellice, via Conca d’Oro (dal civico 7 al 280), via Val di Non, oltre a vie ad esse limitrofe.
Verrà organizzato un servizio sostitutivo con tre autobotti che stazioneranno in largo Valtournanche, via Conca d’Oro angolo via Val di Non e via Prati Fiscali angolo via Val Pellice. Per casi di effettiva necessità potrà essere predisposto un servizio di rifornimento con autobotte da chiedere preventivamente via fax al numero 06/57994116. Per informazioni è possibile visitare il sito www.gruppo.acea.it e contattare il numero verde 800-130-335.
Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: dopo gli incendi manca una barriera contro il rumore dell’autostrada – di Alessandro Pino

19 Nov

[ROMA] Dopo l’incendio che alla fine dello scorso agosto ha devastato la vegetazione che faceva da barriera naturale tra la parte alta di Settebagni e la Diramazione Autostradale Roma Nord- in corrispondenza dell’area servizio Salaria Ovest  il quartiere non è più isolato acusticamente e il rumore del traffico dell’arteria si è fatto molto più fastidioso. Anche se a fronte di un disastro del genere, quello dell’inquinamento acustico forse non è il problema principale, il disagio creatosi è innegabile specialmente per le abitazioni più vicine alle carreggiate. Come non bastasse, nei giorni scorsi si è registrata la presenza sul punto di operai impegnati a sfoltire ulteriormente la vegetazione superstite. Per questo l’assessore ai Lavori Pubblici del Terzo Municipio, Francesco Pieroni, ha scritto alla società Autostrade per l’Italia segnalando la situazione e chiedendo di installare delle barriere antirumore. Dallo stesso Pieroni è arrivata via social la proposta di una raccolta di firme al riguardo tra gli abitanti del quartiere per dare maggior forza alla richiesta. Certo sarebbe auspicabile anche un rimboschimento dell’area colpita.
Alessandro Pino

Immagine

Domenica 25 ottobre torna Carlo Magno al ponte Nomentano- di Alessandro Pino

23 Ott

[ROMA] Domenica 25 ottobre torna l’appuntamento annuale al ponte Nomentano- nel cuore di Monte Sacro- con la rievocazione storica del passaggio di Carlo Magno avvenuto nel novembre dell’anno 800 e la rappresentazione della sua incoronazione, a cura della associazione “Il Carro de’ Comici” dell’attore e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero. Giunta alla ventiduesima edizione, la rievocazione questa volta si svolgerà nella pineta adiacente il ponte e verrà inscenata con dei manichini in costume in sostituzione di attori e figuranti, tutto questo in ossequio alle normative anti Covid.
A seguire visita guidata gratuita al ponte e alle sue adiacenze, con la novità del nuovo pontile di approdo sull’Aniene e la spiaggia de “I Caimani del Belorizonte”.
Ricordiamo che il ponte Nomentano è uno dei Luoghi del Cuore selezionati dal Fai (Fondo per l’Ambiente Italiano).
La manifestazione si svolge in collaborazione con Italia Nostra sezione romana, Casa della Romanità, Rete La Via di Francesco, Associazione Civici Pompieri Volontari e ha ricevuto il patrocinio gratuito del Terzo Municipio della Capitale. L’inizio è previsto per le dieci e mezza del mattino.
Alessandro Pino

Immagine

Uffici municipali a via Fracchia chiusi per sanificazione il 25 settembre – di Alessandro Pino

24 Set

[ROMA] La Sede del Terzo Municipio di Via Umberto Fracchia resterà chiusa al pubblico venerdì 25 settembre 2020 per effettuare operazioni di sanificazione straordinaria. Ne ha dato comunicazione il sito istituzionale capitolino nella sezione del Terzo Municipio. I servizi del Municipio riapriranno lunedì 28 settembre 2020 con i consueti orari di apertura al pubblico. Chi aveva prenotato servizi nel giorno della sanificazione potrà recuperare l’appuntamento scrivendo una e-mail agli indirizzi che trova sul sito istituzionale.

Alessandro Pino

Immagine

“Un Sacco Bello” quarant’anni dopo: Carlo Verdone scopre la targa al Palo della Morte in via Giovanni Conti- di Alessandro Pino

24 Lug

[ROMA] Quarant’anni dopo l’estate romana in cui si svolgono le vicende del film “Un Sacco Bello”, i fan della pellicola di Carlo Verdone diventata fenomeno di costume si sono ritrovati il pomeriggio del 24 luglio a via Giovanni Conti – come accade da tempo- nel punto in cui si trovava il “palo della morte”, il traliccio della corrente dove si danno appuntamento per un viaggio a Cracovia i due amici Enzo e Sergio, interpretati dallo stesso Verdone e da Renato Scarpa. L’elettrodotto di cui faceva parte il “palo della morte” é stato dismesso da anni, la città non si svuota più d’estate come nel 1980 e infatti i fedelissimi del film che partecipano alla scanzonata celebrazione sono stati numerosissimi, attirati dall’annuncio della presenza proprio di Verdone e Scarpa in occasione dello scoprimento di una targa celebrativa del quarantennale. A occhio varie centinaia di persone presenti, qualcuno ha parcheggiato a bordo strada un’Alfasud rossa come quella di Pasquale Ametrano, l’emigrato in Germania di “Bianco, Rosso e…Verdone”, successiva pellicola del regista e attore romano. Altri discutono tra loro sull’esatta collocazione originaria del traliccio, confrontando i fotogrammi del film su YouTube. A dispetto dei puristi, la targa commemorativa viene collocata ad alcuni metri dal luogo preciso. Altri ancora recitano le battute del film imparate a memoria, si intuisce che lo avranno visto almeno un migliaio di volte. Presenti in forze le troupe di più telegiornali. Vigili che regolano il traffico arginando l’assembramento che arriva ad occupare due marciapiedi e lo spartitraffico centrale con tanti saluti al distanziamento anti Covid. A un certo punto il traffico va in tilt ed è quello il segnale che Verdone è arrivato o almeno così dicono: si sente l’ovazione dalla folla sempre più estesa e concentrata, poi però si allontana e riprende l’attesa. Qualcuno mugugna anche perchè il sole picchia ancora sodo e comincia a diventare una prova di resistenza, c’è chi inizia ad arrendersi mentre filtrano attraverso il passaparola notizie sul fatto che Verdone stia rilasciando interviste nei cortili delle case popolari antistanti, quelle coi caratteristici cilindri di cemento, unico elemento del panorama rimasto nelle stesse condizioni del film, girato quando nei dintorni era ancora tutta campagna. Alla fine arrivano davvero, la folla fa spazio e si mette a cerchio: Carlo Verdone accolto dal presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, assieme a Renato Scarpa accompagnato dalla scrittore e regista Paolo Silvestrini. La targa viene scoperta e a quel punto gli argini si rompono, tutti si fanno attorno a Verdone ma i fan più attenti braccano Scarpa per foto, autografi e domande. D’altronde è un attore entrato nell’immaginario collettivo degli italiani per le sue interpretazioni in altre pellicole di culto come “Così parlo…Bellavista” di Luciano De Crescenzo e “Ricomincio da tre” di Massimo Troisi. Ma Renato Scarpa nel 1980 si aspettava che quarant’anni dopo ci sarebbe stato tutto questo? <Quando si fanno le cose si spera che vada bene ma questo è andato oltre, c’era una grande qualità umana sotto, nel grande affetto che Carlo ha per le persone, per la gente. Pieno di umanità e tenerezza, il lato buono della romanità, più zuccheroso di tutti, quando è cinico è più cinico di tutti>. Ci si allontana per tornare a casa con in mente la colonna sonora del film, scritta da Ennio Morricone- scomparso nei giorni scorsi e l’inconfondibile “fischio” di Alessandro Alessandroni.

Carlo Verdone e Renato Scarpa

A lato dell’appuntamento è doverosa una nota politica di precisazione: l’atto originario con il quale si proponeva la collocazione di una targa a ricordo del film “Un sacco bello” fu presentato in Consiglio municipale lo scorso anno dai consiglieri di opposizione Fabrizio Bevilacqua (Lega) e Roberta Capoccioni, ex presidente pentastellata del Terzo Municipio, ora assessore ai Lavori Pubblici nel Quinto.

Alessandro Pino

Immagine

Trentotto anni dall’uccisione dell’agente Antonio Galluzzo a Conca d’Oro- di Alessandro Pino

24 Giu

[ROMA] Ricorre oggi il trentottesimo anniversario dell’uccisione dell’agente della Polizia di Stato Antonio Galluzzo a opera di un commando terrorista dei NAR, avvenuto in via Val di Cogne – zona a Conca d’Oro- mentre piantonava l’abitazione del capo rappresentanza dell’Olp in Italia.
In sua memoria  il Vice Questore Vicario Rossella Matarazzo, alla presenza della vedova, ha deposto una corona di alloro a nome del Capo della Polizia Franco Gabrielli sulla lapide posta nel Commissariato Sant’Ippolito, dove l’agente prestava servizio. Era dunque Il 24 giugno 1982 quando un commando di quattro terroristi dei NAR attaccò la pattuglia composta da Galluzzo e dal suo collega Giuseppe Pillon. I due agenti furono disarmati e fatti bersaglio di diversi colpi di arma da fuoco. Antonio Galluzzo morì durante il trasporto in ospedale mentre Pillon rimase gravemente ferito. Le indagini della Digos della Questura di Roma permisero di arrestare gli autori dell’omicidio in meno di una settimana. Alcuni anni or sono in memoria di Antonio Galluzzo fu apposta una targa commemorativa anche nell’aula consiliare del Terzo Municipio a piazza Sempione, poco distante dal luogo dell’agguato.
Alessandro Pino

Immagine

Piazza Conca d’Oro ripulita dai ragazzi della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni- di Alessandro Pino

13 Giu

[ROMA] Piazza Conca d’Oro è stata ripulita da trentacinque volontari della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in una operazione straordinaria di riqualificazione svoltasi la mattina del 13 giugno. Ne ha dato notizia via social il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo. I giovani volontari, tra cui quattro provenienti dagli Stati Uniti, hanno rimosso dalle aiole sporcizia e bottiglie di vetro lasciate dai tanti, troppi barbari che infestano la piazza.

Alessandro Pino

Immagine

Talenti: sul presidio sanitario a largo Rovani la Lega chiede chiarezza- di Alessandro Pino

12 Giu

[ROMA] La mattina del 12 giugno il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini, il coordinatore leghista del III Municipio Cristiano Bonelli e il consigliere municipale Mario Astolfi hanno incontrato medici del presidio sanitario di Largo Rovani, cittadini di Talenti e commercianti, in merito alla sorte della struttura da decenni operativa nel quartiere. <In questi giorni e’ stata gradualmente depotenziata nei servizi ai cittadini- hanno dichiarato i tre esponenti del Carroccio in una nota- e sembrerebbe che a breve potrebbe definitivamente chiudere. Le operazioni di spostamento dei medici con i loro servizi, come gli oculisti gli pleumonogi e i cardiologi presso altre sedi come quella di via Lampedusa e via Dina Galli, sono un chiaro messaggio che la Asl con il benestare della Regione Lazio ha intenzione di non rinnovare il contratto di affitto in essere in scadenza e di togliere a decine di migliaia di cittadini in gran parte anziani un presidio decentrato utilissimo>.
Prosegue la nota: <Serve chiarezza e trasparenza, è assurdo pensare di intervenire in sordina, se non di nascosto, quando si parla di sanità e di servizi ai cittadini. I presídi decentrati sono un valore aggiunto che mette in condizione la cittadinanza di recarsi senza troppi disagi nelle strutture disponibili, al contrario di quanto stanno facendo i dirigenti della Asl Rm 1″. Sulla vicenda lo stesso consigliere regionale Giannini, questa mattina, ha inoltrato una interrogazione urgente all’indirizzo del governatore del Lazio Nicola Zingaretti “per ottenere notizie chiare e per pretendere trasparenza su una vicenda che, a oggi, appare torbida”. Ha concluso il coordinatore Cristiano Bonelli: <Una petizione é già stata lanciata in tutto il quartiere ma se serve siamo pronti a proteste e manifestazioni>.

Alessandro Pino

Immagine

Centinaia di famiglie in difficoltà del Terzo Municipio aiutate dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni- di Alessandro Pino

6 Giu

[ROMA] Anche se le misure più restrittive adottate contro la diffusione dei contagio da Coronavirus sono state allentate, rimangono pesanti gli effetti dell’emergenza sociale causata dal prolungato blocco imposto dal Governo alle attività economiche e alla vita quotidiana. Innumerevoli famiglie – a centinaia nel solo territorio del Terzo Municipio- si trovano in difficoltà anche solo per sopperire alla spesa quotidiana, complici i ritardi che si sono registrati nei sostegni istituzionali al reddito e alla sussistenza. Tra le benemerite iniziative per un immediato aiuto alimentare in loro favore va doverosamente citata quella della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni: sí, quella che il grande pubblico conosce come “mormone” e il cui Tempio sorge in via Di Settebagni, tra le zone della Bufalotta e Porta di Roma. I membri della Chiesa hanno infatti elargito una consistente donazione alla Croce Rossa per l’acquisto e la distribuzione di prodotti di prima necessità presso esercizi presenti sul territorio municipale. Lo ha annunciato via social il presidente del Municipio, Giovanni Caudo ringraziando pubblicamente l’Anziano Alessandro Dini Ciacci- la più importante autorità della Chiesa per l’Italia- e la comunità che rappresenta. <Siamo felici di poter fare qualcosa per alleviare le sofferenze di chi è nel bisogno. È uno dei modi in cui ci sforziamo di seguire le orme del Salvatore> ha dichiarato per noi l’Anziano Dini Ciacci, specificando però che non è abitudine della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni informare la stampa delle opere di soccorso da essa messe in atto, limitandosi a darne notizia ai membri. Il presidente Caudo ha aggiunto inoltre che grazie a una ulteriore donazione della stessa Chiesa dovrebbe essere possibile l’apertura in breve tempo di un piccolo emporio solidale per aiutare chi si trova in condizione di difficoltà economiche più persistenti e radicate.
Alessandro Pino

Immagine

Castel Giubileo: intervento di manutenzione al parco Bolognola- di Alessandro Pino

4 Giu

[ROMA] È stato effettuato nella mattinata del 4 giugno un intervento di ripristino del decoro nel parco di via Bolognola a Castel Giubileo. Ne ha dato notizia tramite social la consigliera municipale di maggioranza Simona Sortino, specificando che l’intervento era stato annunciato nella commissione Ambiente dello scorso 19 maggio. La consigliera Sortino nel suo intervento ha aggiunto che è stato votato un atto del Consiglio municipale che la vede tra i proponenti per il ripristino degli arredi dello stesso parco. La Sortino ha anche citato un post dell’assessore municipale ai Lavori Pubblici, Verde e Decoro Urbano Francesco Pieroni il quale dichiara: <…Non è di nostra competenza ma non ci tiriamo indietro di fronte ai problemi>.
Alessandro Pino

Immagine

Caudo sul Coronavirus all’Ateneo Salesiano: si doveva avvisare prima, no alla caccia all’untore- di Alessandro Pino

25 Apr

[ROMA] Nella tarda serata del 25 aprile il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, è intervenuto nuovamente tramite la propria pagina Facebook sulla vicenda del focolaio di Coronavirus nel Campus Universitario all’Ateneo Salesiano, ormai assodato. Nel nuovo comunicato Caudo ha espresso solidarietà a nome degli abitanti a tutte le persone della struttura coinvolte nella vicenda. Caudo ha però puntualizzato che sarebbe stato opportuno da parte di chi di competenza avvisare tempestivamente le autorità e la popolazione, cosa che non è accaduta dal momento che- si legge nel nuovo comunicato- ci si è resi conto della situazione solo da un resoconto della Asl ed è stato lui stesso a informare il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Da parte del presidente del Terzo Municipio è anche arrivato un invito a contrastare eventuali condotte da caccia all’untore manzoniano.
Alessandro Pino

Immagine

Emergenza Covid19 e Terzo Municipio di Roma Capitale: la misericordia porterà i farmaci a casa degli ultra sessantacinquenni e di chi non può uscire – di Luciana Miocchi

16 Mar

Da oggi, 16 marzo, su richiesta del Municipio, nell’ambito del progetto http://www.terzomunicipiomaisoli.it la Misericordia di Castel Giubileo inizia la consegna a domicilio dei medicinali. Può accedere al servizio chiunque abbia più di sessantacinque anni o sia impossibilitato comunque ad uscire di casa. Il servizio telefonico dedicato, al numero 3386596258 è attivo dalle 9:00 alle 11:30 e dalle 14:30 alle 17:30. Luciana Miocchi

Immagine

Notte di furti a raffica nel Terzo Municipio- di Alessandro Pino

5 Mar

[ROMA] Notte di furti a raffica ai danni di esercizi commeerciali nel territorio del Terzo Municipio: a essere colpiti un negozio di biciclette in zona Vigne Nuove (già razziato in passato), una farmacia a Casale Nei e un parrucchiere a Talenti. Al riguardo si è espressa con un post su Facebook la capogruppo di FdI in consiglio municipale Giordana Petrella, puntando l’indice sulla mancanza di sicurezza nei quartieri del Terzo.

AGGIORNAMENTO: nella stessa nottata è stato razziato anche l’asilo nido in via Della Cecchina a Talenti (anch’esso già depredato ripetutamente in passato).

Anche il coordinatore della segreteria romana del Partito Democratico, Riccardo Corbucci e Sabrina Cavalcanti della segreteria Pd del Terzo Municipio hanno espresso la loro preoccupazione per le strutture pubbliche, gli esercizi privati – e ci permettiamo di aggiungere, i semplici cittadini- che da tempo quotidianamente sono in balìa di una delinquenza nella zona.

Alessandro Pino

(foto dalla Rete)

Immagine

Parco delle Valli: tornano gli accampamenti- di Alessandro Pino

27 Feb

[ROMA] A due settimane circa dagli sgomberi effettuati nell’area, sono tornati gli accampamenti di sbandati nel Parco delle Valli a ridosso del capolinea Conca d’Oro. Li ha fotografati nelle scorse ore il consigliere municipale della Lega Mario Astolfi. Al riguardo una

nota polemica nei confronti del presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, è stata diffusa dal coordinamento Lega III Municipio con il relativo gruppo consiliare (Francesco Maria Bova, Giuseppe Salvati, Mario Astolfi e Fabrizio Bevilacqua):

Alessandro Pino

Immagine

Sgomberi in zona Valli: comunicato della Lega III Municipio

7 Feb

A cura di Alessandro Pino

[ROMA] In riferimento agli sgomberi di accampamenti abusivi nell’area del Parco delle Valli e zone limitrofe, la Lega III Municipio ha diffuso il seguente comunicato:

“La incontenibile voglia di apparire ovunque, questa volta ha svelato la vera natura della Giunta Caudo, che in questi giorni ha dato il via, con il supporto delle Forze dell’Ordine e della Sala operativa Sociale di Roma Capitale, ad una serie di sgomberi con tanto di ruspe.
Nel parco delle Valli nel luogo occupato dal cantiere Salini oggi in disuso della Metro B Conca d’Oro, da tempo si erano insediate alcune famiglie rumene e dopo l’intervento dei giorni scorsi parte degli occupanti abusivi si sono trasferiti nella stazione Metro B1 di Piazza Conca d’Oro.
Non solo da giorni si assiste al totale degrado causato da questo nuovo accampamento ma in molti si domandano come possa accadere tutto ciò nel Municipio dove governa una Giunta di sinistra centro che si è occupata prevalentemente, se non esclusivamente (considerato la situazione in cui versa tutto il territorio) di questioni legate ad aspetti nazionali come i migranti, accoglienza e la chiusura dei porti, utilizzando spesso illegalmente striscioni posti sulla facciata della sede municipale di Piazza Sempione.
A confermare il cambio di rotta (dell’ex tollerante) Caudo c’è l’avvio di una serie di sgomberi con tanto di annuncio sui social, sgomberi utili a realizzare una struttura per finalità propagandistiche.
La Lega del III Municipio con il suo Coordinatore Cristiano Bonelli ed i Consiglieri municipali Bova, Salvati, Astolfi e Bevilacqua a breve consegneranno all’interventista Caudo un piccolo dossier nel quale verranno individuati tutti gli accampamenti abusivi presenti in III municipio.”

(a cura di Alessandro Pino – immagine Questura di Roma)

Immagine

Serenate in Mi con l’Orchestra degli Ostinati il 2 febbraio- di Alessandro Pino

2 Feb

[ROMA] Continuano gli appuntamenti musicali di prestigio con l’Orchestra Giovanile degli Ostinati diretta dal Maestro Robert Andorka: domenica 2 febbraio presso l’aula Paolo VI dell’università Pontificia Salesiana- piazza dell’Ateneo Salesiano 1, zona Nuovo Salario – si terrà il concerto “Serenate in Mi”. Verranno eseguiti brani di Edward Elgar e Anton Dvorak. Il concerto ha il patrocinio del Terzo Municipio. Inizio alle ore 18, ingresso libero.

Alessandro Pino

Immagine

Rapine alle vecchiette tra il Terzo e Secondo Municipio: un arresto- di Alessandro Pino

18 Gen

[ROMA] È stato arrestato dalla Polizia ieri pomeriggio un venticinquenne italiano di origini brasiliane, pluripregiudicato e tossicodipendente che viene ritenuto dagli investigatori l’autore di numerose violente rapine ai danni di anziani e furti che hanno seminato il terrore negli scorsi mesi fra i quartieri del Terzo e Secondo Municipio.
Il malvivente rapinava le vittime specialmente di catenine d’oro quando si trovavano da sole anche scaraventandole a terra, lasciandole terrorizzate e sotto shock. In un’occasione il delinquente era riuscito a fuggire saltando i tornelli della stazione Libia della metropolitana B1 e salendo su un treno al volo mentre gli agenti lo inseguivano, come vedete nel fotogramma della Questura di Roma. Nemmeno chiese e oratori venivano risparmiati dalle incursioni del criminale che dopo aver forzato le porte d’ingresso devastava i locali anche solo per derubare l’incasso e i prodotti dei distributori di merendine dopo averli letteralmente distrutti. In tutto questo aveva lasciato numerose tracce rilevate dalla Polizia Scientifica. Il giovinastro si trova attualmente a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Immagine

Furti in sequenza tra Conca d’Oro e Monte Sacro: un arresto- di Alessandro Pino

10 Gen

[ROMA] È stato arrestato a Monte Sacro nelle scorse ore dalla Polizia un romano di 42 anni che dopo aver rubato in un esercizio commerciale di via Valsesia (zona Conca d’Oro) si era spostato in via Monte Bianco dove stava cercando di scassinare un ristorante. Il malvivente, riconosciuto dal piumino rosso che indossava descritto nella segnalazione ricevuta dal 112, è stato bloccato grazie alle indicazioni di un cittadino che lo aveva visto mentre armeggiava con un piede di porco sull’entrata del ristorante . A suo carico sono emersi precedenti di polizia ed è risultato essere già destinatario di un avviso orale.
Alessandro Pino

Immagine

Il “Palo della Morte” di “Un sacco bello” a Vigne Nuove verrà ricordato ufficialmente dal Terzo Municipio – di Alessandro Pino

21 Dic

[ROMA] Una scena cinematografica entrata ormai a far parte dell’immaginario collettivo italiano e romano in particolare, quella del cosiddetto “Palo della Morte” nel film “Un sacco bello” di e con Carlo Verdone, presto lo sarà anche ufficialmente. Per i più giovani che magari non hanno ben presente di cosa si tratti, è il traliccio dell’alta tensione presso cui uno dei personaggi interpretati da Verdone nel film del 1980 dá appuntamento a un amico il giorno di Ferragosto per partire insieme a bordo di una Fiat Dino Spider in direzione della Polonia- all’epoca oltre la Cortina di Ferro- sperando di fare strage di cuori al prezzo di qualche penna biro e qualche calza di nylon. La scena fu girata in via Giovanni Conti (zona Vigne Nuove) e pur essendo i luoghi molto cambiati da allora- a partire proprio dal traliccio della corrente, rimosso da tempo- sono ben riconoscibili i caratteristici edifici popolari con i cilindri di cemento, tanto è che ogni 15 agosto numerosi fan della pellicola si riuniscono nel punto in cui fu girata la scena per celebrare il film e il suo protagonista e regista. Ebbene, è stata infatti votata dal Consiglio del Terzo Municipio (quello in cui si trova la strada) una mozione con cui si impegnano il Presidente e la Giunta municipali ad attivarsi per installare una targa celebrativa nel luogo in cui sorgeva il “Palo della Morte”, allo stesso modo in cui ad alcune centinaia di metri di distanza è stata ricordata la location di “Ladri di biciclette” di Vittorio De Sica, girato in zona Val Melaina. La mozione ha avuto come primo proponente Fabrizio Bevilacqua del gruppo Lega Salvini ma è stata comunque firmata da esponenti di maggioranza e opposizione.

Alessandro Pino

(nel fotomontaggio la location nella pellicola del 1980 e oggi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: