Annunci
Tag Archives: Terzo Municipio della Capitale
Immagine

Domenica 24 giugno ballottaggio per eleggere il presidente del Terzo Municipio – di Alessandro Pino

21 Giu

Domenica 24 giugno 2018 si terrà il ballottaggio per eleggere il nuovo presidente del Terzo Municipio: gli elettori dovranno scegliere tra il candidato del centrodestra Francesco Maria Bova e quello del centrosinistra Giovanni Caudo. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23.

Alessandro Pino

Annunci
Immagine

Il Terzo Municipio torna al voto il 10 giugno – di Alessandro Pino

5 Giu

Cittadini del Terzo Municipio della Capitale, tenete a portata di mano la tessera elettorale, perché il prossimo 10 giugno sarete di nuovo chiamati ai seggi: si voterà infatti per eleggere un nuovo Consiglio Municipale e il Presidente del Municipio, dopo l’interruzione avvenuta a febbraio del mandato della pentastellata Roberta Capoccioni per la sfiducia votatale contro dal Consiglio Municipale (con conseguente scioglimento del medesimo), il cui assetto era cambiato con la fuoriuscita di quattro consiglieri grillini dal gruppo M5S e il loro passaggio all’opposizione, divenuta così nuova maggioranza. Fino al rinnovo del presidente e del Consiglio e alla proclamazione dei nuovi eletti, ad assumere le funzioni di presidente del Municipio è il sindaco di Roma Virginia Raggi mentre quelle del Consiglio e della Giunta municipali sono esercitate dalla Giunta capitolina. Tre sono i candidati che realisticamente se la giocheranno allo spoglio, vale a dire quelli espressi dagli schieramenti principali attualmente presenti nel Paese: il Movimento Cinque Stelle ripresenta la ex presidente Capoccioni, confermando quindi la fiducia sul suo operato e affermando così una linea di continuità; il centrosinistra punta sull’urbanista Giovanni Caudo – già assessore nella giunta capitolina di Ignazio Marino – scelto dopo aver sconfitto alle primarie municipali la candidata proposta dal Partito Democratico. I partiti del centrodestra (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia) hanno invece trovato la convergenza su una personalità proveniente non dalla politica ma dalla società civile nel senso più esteso possibile e legata alla vita del territorio: si tratta di Francesco Maria Bova, Vice Questore Primo Dirigente (ora a riposo) per anni alla guida del Commissariato Fidene Serpentara della Polizia di Stato. Assieme a loro, corrono per la poltrona di presidente altri tre candidati che si possono considerare outsider: Francesco Amato di Casapound, Davide Angelilli di Potere Al Popolo e Francesco Garroni de Il Popolo della Famiglia. I sei candidati hanno incontrato il pubblico in una tribuna politica organizzata dal giornale La Voce del Municipio, tenutasi lo scorso 31 maggio. Quale di loro verrà scelto dagli elettori, si troverà sul tavolo i temi – nei limiti delle competenze istituzionali – che tengono banco da anni sulla scena di Monte Sacro: manutenzione del territorio (con le strade a dir poco disastrate, il decoro urbano che deve fare i conti con una raccolta rifiuti spesso oggetto di critiche più che motivate e un verde pubblico che ha visto ripetuti crolli di alberi cui sono seguiti abbattimenti ritenuti da molti indiscriminati), sicurezza sempre più a rischio con furti, truffe, accampamenti abusivi e teppismo dilaganti, prostituzione fuori controllo e la perdurante presenza in via Salaria dell’impianto di trattamento rifiuti dell’Ama, contestatissimo dai residenti dei quartieri adiacenti a causa dei miasmi che da esso si diffondono. Ricordiamo che i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 mentre l’eventuale ballottaggio si terrà il 24 giugno.
Alessandro Pino

Immagine

Sotto shock: quando ti entrano a casa due volte in pochi mesi – di Alessandro Pino

28 Mag

Nella agghiacciante conta quotidiana dei furti e rapine in appartamento che da mesi ha trasformato i quartieri del Terzo Municipio nel terreno di caccia per una delinquenza di strada sempre più aggressiva e sfrontata che agisce in pieno giorno, va inclusa anche l’esperienza inaccettabile di chi nel giro di un anno circa ha subìto due volte l’incursione dei ladri in casa propria: è il caso di Stefania, che abita al Nuovo Salario nei pressi della scuola Angelo Mauri. «La prima volta è stata a gennaio dell’anno scorso, sono entrati verso le undici di mattina approfittando di mia madre che era scesa con il cane senza chiudere a chiave la porta e hanno fatto scattare la serratura, probabilmente con una tessera o una lastra per radiografie. Dentro c’era il mio fidanzato che dormiva e per non farlo svegliare gli hanno spruzzato qualcosa e lo hanno chiuso in camera, al punto che dopo non riusciva a svegliarsi». Prosegue sconfortata Stefania: «La seconda volta è stata la settimana scorsa, non c’era nessuno in casa e hanno forzato il cilindro della porta blindata. Sono entrati e hanno fatto un disastro mettendo tutto a soqquadro. Hanno rubato anche la macchina del caffè con dentro le capsule usate rovesciando tutto a terra, si sono portati via anche la carta igienica e il detersivo, tanto che nemmeno abbiamo potuto pulire subito casa. Quando sono tornata non riuscivo ad aprire perché la chiave girava a vuoto, poi mio fratello con degli amici sono riusciti ad aprire la porta dopo un’oretta. Siamo sotto shock perché il secondo furto in un anno ti demoralizza».

Alessandro Pino

Immagine

Vandalizzato il circolo Pd di via Verga con svastiche e croci celtiche – di Luciana Miocchi

27 Mag

Nella prima serata del 27 maggio mani ignote hanno imbrattato la sede del circolo del Perito democratico di via Giovanni Verga, a Talenti. Insulti, svastiche, croci celtiche e fasci stilizzato, una scritta Dux e una firma “i camerati”. Intorno a una delle croci celtiche, la sigla T N , che potrebbe forse leggersi come “Talenti Nera”, già apparsa in altri luoghi del territorio ma al momento nulla sembra riconducibile all’appartenenza a qualche gruppo organizzato .

Dalla direzione del Pd, il coordinatore della segreteria cittadina Riccardo Corbucci, nell’esprimere solidarietà al circolo colpito, in una nota all’Ansa così dichiara: “Queste intimidazioni non ci spaventano ed anzi moltiplicano i nostri sforzi per dare al territorio l’amministrazione che merita”.

Luciana Miocchi

Immagine

Parco non utilizzabile dai bambini, nonno cerca volontari per ripulirlo – di Luciana Miocchi

23 Mag

“Il parco adiacente la scuola Torricella Nord – in via Calcinaia, ndr – è ridotto in condizioni pietose, con l’erba che e’ ormai alta piu’ di un metro, i bambini usciti dalla scuola non possono usare l’area giochi per scaricare un po’ le energie che hanno tenute bloccate durante le ore di lezione” è la denuncia social sui gruppi di quartiere fb di un nonno, Maurizio Zampetti, che cerca volontari per organizzare una pulizia dell’area che restituisca la possibilità di giocare all’aria aperta ai piccoli, visto che non sembra esserci una data certa per la manutenzione di quella stiscia di verde.

Luciana Miocchi

Immagine

Ancora paura a Fidene: tentato furto con scasso in casa – di Alessandro Pino

15 Mag

Ancora paura a Fidene per un tentativo di furto con scasso in abitazione, che sarebbe avvenuto ieri sera in via Pieve a Nievole, solo a qualche giorno di distanza dalla violenta rapina in casa subìta da un anziano nella vicina via San Gimignano. A quanto si legge in rete, i delinquenti hanno rotto il vetro di una finestra per entrare nell’abitazione vuota ma il rumore ha allertato i vicini di casa facendoli scappare. Nuova ondata di rabbia e indignazione tra i residenti che chiedono sicurezza, anche perché si ricorderá che nella rapina di via San Gimignano l’anziana vittima era stata percossa a bastonate.

Alessandro Pino

Immagine

Prima uscita ufficiale come candidato presidente al III Municipio della coalizione di centro destra per Francesco Maria Bova

14 Mag

Dopo l’accordo raggiunto un estremis anche con Fdi, sabato mattina Francesco Maria Bova ha fatto la prima uscita ufficiale come candidato della coalizione di centro destra, al Mercatino di Conca d’Oro, in una manifestazione elettorale organizzata dal coordinatore municipale di Forza Italia, Marco Bentivoglio, la cui candidatura di partito è stata ritirata in favore di questa candidatura condivisa. Presenti, tra gli altri, il senatore Franco Gasparri, il

Capogruppo in Regione Antonello Aurigemma, Il coordinatore romano Bordoni e il vice Gazzellone, Roberto Boregheresi, decano dei candidati di FI in Municipio.

Luciana Miocchi

Immagine

Il centrodestra trova il suo candidato unitario per le elezioni del III Municipio – di Luciana Miocchi

11 Mag

A poche ore dallo spirare del termine per la consegna delle liste dei candidati alle elezioni municipali del 10 giugno in Corte d’Appello, FdI scioglie le proprie riserve e sceglie di abbracciare il candidato proposto della Lega e poi appoggiato da FI, PRI e Energie, ovvero Francesco Maria Bova, fino a qualche settimana fa Dirigente del commissariato di PS Montesacro, attualmente in pensione.

Luciana Miocchi

Immagine

Rapina in casa a Fidene: anziano picchiato con un bastone – di Alessandro Pino

8 Mag

Bruttissima disavventura nel pomeriggio dell’otto maggio per un anziano residente di Fidene, vittima di una feroce rapina in casa a opera – sembra – di malviventi dall’accento dell’Est Europeo. L’anziano stava riposando nella propria abitazione di via San Gimignano quando è stato svegliato dai delinquenti incappucciati, entrati forzando una finestra. Mentre uno dei due criminali metteva a soqquadro la casa in cerca di chissà quale tesoro, l’altro gli teneva una mano sulla bocca. Non avendo trovato nulla, i due gli hanno sfilato dal dito la fede matrimoniale colpendolo poi con una mazza di legno e dandosi alla fuga dal giardino. L’episodio, riferito in rete dai figli, ha suscitato la rabbia e lo sdegno di numerosi cittadini sollevando ancora una volta la questione sicurezza in Terzo Municipio e a Roma.

Alessandro Pino

(foto dalla rete)

Immagine

Tralicci demoliti a Settebagni: rimozione tra il 12 e il 13 maggio – di Alessandro Pino

4 Mag

La Areti ha comunicato ufficialmente al Terzo Municipio che i tralicci demoliti a Settebagni nelle scorse settimane verranno definitivamente rimossi nella notte tra sabato 12 e domenica 13 maggio. I lavori erano rimasti sospesi a causa della pioggia che aveva reso impraticabili i terreni.

Alessandro Pino

Immagine

Blu Rosso Giallo: a via Ojetti quarant’anni di passione e competenza per la musica – di Alessandro Pino

2 Mag

Sta per tagliare il traguardo dei quarant’anni di attività uno degli esercizi storici del Terzo Municipio e sicuramente tra i più longevi di via Ugo Ojetti a Talenti, dove l’otto maggio del 1978 aprì i battenti il negozio di musica “Blu Rosso Giallo”. Il piccolo locale con gli scaffali pieni fino al soffitto di compact disc e 33 giri in vinile (supporto che sta conoscendo una nuova vita) rappresenta un’isola felice di passione per il proprio lavoro e di competenza; questo specialmente in un mondo del commercio ormai dominato dalla massificazione asettica delle vendite on line e dei centri commerciali nei quali è indifferente comprare un disco o due etti di salame e in un’epoca nella quale l’ascolto musicale generalista tende a diventare sempre più dematerializzato, slegato da supporti fisici che non siano le chiavette Usb su cui scaricare dalla Rete flussi di dati virtualmente infiniti ma spesso a scapito della qualità e della conoscenza della materia. «Per carità, qui la parola “esperti” non la vogliamo nemmeno sentire – spiega la signora Luisa Lenti Rana, che gestisce l’attività assieme all’inossidabile padre Carlo e a pochissimi fidati collaboratori – perché noi conosciamo solo le briciole. I veri competenti sono i nostri clienti: un buon trenta per cento di loro sa bene quello che vuole e per trovarlo viene apposta qui da tutte le zone di Roma. Noi impariamo da loro». Si intuisce quindi che siano maggiormente trattati generi ormai di nicchia come la classica e il jazz anche se non mancano le ultime novità del pop. La conoscenza trasmessa dagli intenditori ai Lenti Rana viene poi messa a loro volta a disposizione di quella clientela che pur non possedendo una vasta cultura musicale si affida volentieri ai loro suggerimenti. In un angolo ci sono persino dei libri a disposizione di chi voglia saperne di più su qualche autore o stile particolare. «Il rapporto umano è la nostra impronta che ci differenzia dalla grande distribuzione – conclude Luisa – se guardassimo solo l’aspetto monetario avremmo chiuso da un pezzo. Invece andiamo avanti per passione».
Alessandro Pino

Immagine

Il tennis internazionale arriva a Vigne Nuove (e Settebagni niente) – di Alessandro Pino

28 Apr

La settantacinquesima edizione degli Internazionali di tennis di Roma – in programma dal 7 al 20 maggio prossimo – avrà una succursale anche in Terzo Municipio, precisamente in piazzale Ennio Flaiano, zona Vigne Nuove. Nell’ambito dell’iniziativa “Tennis in città” verranno infatti allestiti dei campetti temporanei ad accesso libero in cui si esibiranno giocatori professionisti e si terranno sessioni didattiche per grandi e piccoli. A darne annuncio in rete è stata Roberta Capoccioni, già presidente del Municipio e attualmente delegata del sindaco Virginia Raggi alle politiche inclusive dei cittadini alla vita sociale e istituzionale. In un primo momento era circolata la voce che tra le aree candidate a ospitare l’iniziativa ci fosse il parco Umberto Nobile a Settebagni ma a quanto sembra la commissione tecnico sportiva incaricata di valutare quella più idonea ha deciso diversamente.

Alessandro Pino

Immagine

Rimosso il basamento di un semaforo mai installato sulla Salaria – di Luciana Miocchi

23 Apr

I basamenti in cemento, transennati oramai da anni che si trovavano sulla via salaria davanti via Grottazzolina, a Castel Giubileo, sono stati rimossi questa mattina.

Erano i residui dell’inizio dei lavori per l’installazione di un impianto semaforico con terzo tempo, legato ad un inversione del senso unico nella viabilità del quartiere, deliberato dall’amministrazione ma respinto a gran voce dai residenti. Le opere di rimozione erano state oggetto di un atto in consiglio municipale, qualche mese prima che questi cadesse a seguito delle dimissioni del Sindaco Marino.

Luciana Miocchi

Immagine

Una scuola e una gioielleria depredate nella notte in Terzo Municipio – di Alessandro Pino

23 Apr

Delinquenza sempre più dilagante e sfrontata in Terzo Municipio dove solo nella scorsa notte sono stati presi d’assalto una scuola in via Serassi a Cinquina (ne ha dato notizia in rete la consigliera uscente Giordana Petrella) e una gioielleria in via Franco Sacchetti (tra Talenti e la Bufalotta) . Clamorose per determinazione e senso di impunità, nel caso del colpo alla gioielleria, le modalità con cui i delinquenti – sembrerebbe cinque forse dell’Est Europa – hanno agito: a quanto sembra, incuranti delle urla dei residenti affacciati alle finestre nonché della presenza a poche centinaia di metri del Comando dei Carabinieri Monte Sacro, in pochi minuti hanno prima divelto la serranda agganciandola a un automezzo e poi con un ariete hanno sfondato la porta blindata per poi fare razzia all’interno. Sul profilo Facebook di Francesco Filini, dirigente romano di Fratelli d’Italia, è apparso un invito ai cittadini affinché questa sera (ore venti) portino la loro solidarietà al commerciante depredato dai delinquenti.

Alessandro Pino

Immagine

Manuel Bartolomeo si dimette da presidente del Cdq Talenti. Probabile candidato alle elezioni di giugno per il III Municipio? – di Luciana Miocchi

23 Apr

Con un post pubblicato su fb Manuel Bartolomeo, presidente del Comitato di Quartiere Talenti ha annunciato le sue dimissioni dallo stesso, spiegando che intende preservare il comitato stesso da ogni strumentalizzazione che possa essere fatta delle sue azioni in favore di altre realtà municipali. Note sono, infatti, le sue iniziative di denuncia dello stato di degrado degli stabili popolari di vigne nuove e di val Melania, arrivate anche a Striscia la notizia.

Scrive Bartolomeo: ” io sono nato e cresciuto a Talenti, per ogni strada e ogni muretto avrei un aneddoto da raccontare. È il mio punto debole. Per onestà verso tutti, devo però ammettere che non riesco a suddividere la mia voglia di fare in quartieri”. La domanda a questo punto, risulta scontata ma l’ex consigliere – in Municipio ai tempi della consiliatura Marchionne – l’anticipa: “Ho bisogno di potermi dedicare a 360 gradi al mio Municipio.

Lo farò candidandomi alle prossime elezioni municipali?

Probabile. Ma per adesso mi preme solamente che il Comitato di Quartiere Talenti abbia la sua esclusività.

Faccio quindi un paso indietro, mi dimetto da Presidente e lascio il giusto spazio al resto della formidabile squadra con cui ho lavorato fino ad oggi.

A tutti gli iscritti voglio dire che il mio appoggio non mancherà mai, anzi, raddoppierà”. A seguire, i ringraziamenti a ogni componente del direttivo. Chiude con un arrivederci che è facile interpretare come un arrivederci alle urne.

Raggiunto telefonicamente, l’ormai ex presidente del Cdq Talenti conferma la probabilità della candidatura ma non si sbilancia oltre, né dandone la certezza né rivelando se è con chi vi siano stati contatti con qualche formazione di centro destra o se addirittura stia preparando una lista civica. In fin dei conti, mancano ancora venti giorni allo spirare del termine per la presentazione delle liste e in politica le cose possono mutare fino all’ultimo istante.

Luciana Miocchi

Immagine

Prima uscita elettorale in Terzo Municipio del coordinamento di Forza Italia – di Alessandro Pino

21 Apr

La campagna elettorale per le elezioni amministrative di giugno in Terzo Municipio entra nel vivo: la mattina del 21 aprile ben due postazioni di Forza Italia con il candidato presidente Marco Bentivoglio sono state allestite sul territorio municipale, presso il Mercatino Conca d’Oro e su viale Adriatico all’altezza delle Poste. Bentivoglio e altri esponenti di Forza Italia (si sono visti il coordinatore romano Davide Bordoni, l’onorevole Antonello Aurigemma capogruppo al Consiglio Regionale del Lazio, il vice coordinatore romano Simone Foglio, il consigliere uscente Riccardo Evangelista e Roberto Borgheresi già presidente del Consiglio Municipale) hanno raccolto segnalazioni dei cittadini sulle tematiche da essi ritenute più importanti, spesso coincidenti con i tre punti focali proposti da Forza Italia per Monte Sacro: maggiore sicurezza con il vigile di quartiere, contrasto al degrado urbano e più investimenti per la manutenzione stradale e l’edilizia scolastica. <Questa mattinata di banchetti è stata la prima uscita ufficiale di Forza Italia in questa campagna per le municipali – ha dichiarato Bentivoglio – i nostri simpatizzanti ci hanno segnalato ancora una volta le problematiche del nostro territorio dopo le amministrazioni Pd – Cinque Stelle.
Forza Italia nelle ultime elezioni regionali si è confermata partito trainante della coalizione di centrodestra e infatti in poche ore parecchie sono state le persone che ci hanno avvicinato.
Il mio ringraziamento va a tutto il coordinamento municipale del partito che oltre ad essere presente ai banchetti ha anche effettuato volantinaggio nei quartieri>.

Alessandro Pino

Immagine

Giovanni Caudo. Candidato presidente del III che vorrebbe essere acclamato da tutta la sinistra. Dissidenti del Pd lo vorrebbero al posto della candidata ufficiale del partito alle primarie

16 Apr

30849127_10215911759497078_843100189_oDomenica 15, ore 11,30 fermata Metro Conca d’Oro. In una mattinata piovigginosa e con il sole latitante, Giovanni Caudo ha esposto, sul piazzale antistante l’entrata principale, il suo manifesto politico di candidato alla presidenza del III Municipio, che andrà a elezioni il 10 giugno. L’invito è circolato su fb e rilanciato da Leu, Possibile e diversi esponenti del Pd, tra cui alcuni di quelli che non sono andati all’assemblea del Pd municipale che ha deciso la candidatura ufficiale del Pd di Paola Ilari alle primarie di coalizione.

L’ex Assessore della Giunta Marino, finita abbattuta dalle dimissioni davanti al Notaio ad opera degli stessi consiglieri comunali del Pd, ha fatto un discorso i cui punti erano fissati in un fascio di fogli che portava stretti a sè, davanti un gruppo di persone che hanno raccolto la chiamata festiva. Un intervento di pochi minuti, aperto con i ringraziamenti agli amici che lo hanno voluto nominare come possibile candidato alla presidenza di un territorio vasto 97 km quadrati con una popolazione di 200.000 abitanti, molto più di una grande città e a Ignazio Marino, che lo aveva voluto Assessore all’Urbanistica. Racconta del sogno di una coalizione che si sta costruendo, uno “spazio Aperto”, un percorso nuovo che parta dal Municipio. Cita per prima la metro che corre qualche decina di metri più sotto, che ha treni che partono all’incirca ogni 11 minuti, mentre alla Tiburtina ci sono treni che partono ogni 7 minuti e la Fm1 che non ha collegamenti rapidi con i bus, vuole aumentare l’interconnessione il prof. Caudo, però non tocca assolutamente il tema di come farlo avvenire, visto che Atac non aumenta km percorsi se non taglia prima da qualche altra parte e che la B1 è una derivazione, ha parte dei binari in comune con la B e quindi aumentarne la frequenza è un qualcosa che fu escluso già in fase di inaugurazione, ai tempi di Alemanno.

In effetti, il suo discorso ha un respiro ampio, sembra più orientato verso una visione cittadina, da professore qual è di urbanistica, che da amministratore localissimo quale può essere un presidente di Municipio con scarsi poteri effettivi, come al momento risulta essere un minisindaco di Roma Capitale: cita il passo di un discorso di Valter Tocci “bisogna mobilitare le energie e selezionare una nuova classe dirigente” che come dice «si guarda al municipio, ricostruire il contatto con la città e dare una proposta politica nuova alla città. Partire dal Municipio non è una diminutio ma è l’unica strada seria che la politica oggi ha. Nei prossimi giorni, nelle prossime ore, se si costituirà un’assemblea costituita da tutte le persone, i partiti e le associazioni che vogliono partecipare a questo percorso politico, questo atto politico che oggi è portato in piazza prenderà la sua concretezza. Se qualcuno pensa che questa cosa non si debba fare, continua a presidiare le macerie della sinistra, che è l’unica chance di questa città, prenderemo la nostra decisione in quel momento, noi vogliamo fare insieme un percorso inclusivo, per chi viene da sinistra, per chi è andato altrove, per chi è qua è per chi vuole venire a sinistra». Ha le idee chiare anche sulla politica e sulla destra e la sinistra: « non è vero che la sinistra e la destra non esistono più. la sinistra è un luogo centrale; è questa piazza. Non esiste la buona politica ma esiste la politica». Su una eventuale candidatura a Sindaco risponde: «almeno per il momento non è per il Sindaco ma è propedeutico» (in effetti, a giugno si eleggono soltanto i presidenti ed il consiglio dei Municipi VIII e III, ndr).

30232698_10215911755816986_765516036_oCaudo non lo nomina mai apertamente, ma auspicando che tutte le associazioni e i partiti convergano sulla sua figura fa implicitamente riferimento anche al Pd, che però ha già nominato ufficialmente, con l’assemblea municipale del partito, Paola Ilari, il proprio candidato che andrà alle primarie di coalizione il 28 aprile, aperte a chiunque voglia presentarsi, depositando almeno duecentocinquanta firme a sostegno. Vorrebbe probabilmente cercare di tenersi fuori da quella che invece si sta configurando come una resa dei conti interna al Pd, la stessa che si è consumata a livello nazionale, tra le varie correnti e infatti, tra la gente venuta ad ascoltarlo ci sono, riconoscibili a colpo d’occhio, molti esponenti zingarettiani venuti a portare sostegno al suo progetto, che però, se ritenessero legittime e valide le decisioni prese dall’organo del proprio partito, non dovrebbero nemmeno essere qui, in quanto il nome del professore di Roma Tre non è stato portato tra quelli possibili per la scelta della candidatura ufficiale in seno all’assise minicipale. Ad un certo momento è partita anche la raccolta delle firme necessarie per presentare la candidatura alle primarie di coalizione, tanto che lo stesso Caudo, dopo aver appreso la notizia è salito di nuovo sul palchetto improvvisato e megafono alla mano ha dichiarato che la raccolta non si stava tenendo con il suo benestare. Risulta però difficile credere che possa davvero pensare che il Pd faccia un passo indietro davanti la sua figura, almeno se non vuol perdere la faccia, dopo aver reso di dominio pubblico il nome del proprio candidato ufficiale e fatto uscire diversi comunicati di dirigenti che ribadiscono il sostegno alla Ilari, già segretaria municipale del partito.

Caudo ha poi sciolto gli indugi a scendere nell’agone politica nello stesso pomeriggio, con un post pubblicato sul suo profilo facebook, tenendosi però sempre sul vago riguardo la possibilità di partecipare alle primarie di coalizione.

Ma quanto mondo politico era effettivamente presente? Chi scrive ha potuto riconoscere – scusandosi fin da ora per ogni possibile involontaria omissione – confusi tra i presenti, tra gli altri,  Alfredo D’Antimi,  ex consigliere Pd di alcune consiliature fa, poi passato per varie compagini politiche; Francesco Pieroni, segretario municipale dei democratici nel 2009; Mario Ciarla, ex vice-presidente del consiglio della regione Lazio, coordinatore della Mozione Orlando e attualmente vice capo di Gabinetto di Nicola Zingaretti; Francesca Burri, una dei quattro consiglieri dissidenti del M5S che ha contribuito a sfiduciare Roberta Capoccioni, ex presidente del Municipio, ricandidata alla stessa carica per le elezioni di giugno 2018; Paolo Marchionne, ex presidente Pd del Municipio e capogruppo nell’ultima consiliatura, Yuri Bugli e Federica Rampini, consiglieri Pd uscenti. Poi esponenti di Leu e di Possibile, come David Tozzo, delegato nazionale.

Per ascoltare il discorso di Giovanni Caudo: dalla pagina di Possibile  https://www.facebook.com/dirittopossibile/videos/204126009

Luciana Miocchi

Immagine

Una ruspa per sgomberare la baraccopoli al Parco delle Valli – di Alessandro Pino

13 Apr

È stato sgomberato questa mattina per l’ennesima volta dagli accampamenti di zingari e stranieri allo sbando il canalone perimetrale del Parco delle Valli (zona Conca d’Oro, Terzo Municipio della Capitale). Nelle operazioni di sbancamento della vera e propria bidonville è stata utilizzata anche una ruspa, tale la quantità di materiali accumulata. Soddisfazione per il risultato dopo le denunce presentate è stata espressa da Emiliano Bono, ex consigliere municipale di FdI, che ha pubblicato in rete le immagini che vedete e un video. Resta da vedere quanto tempo passerà prima che una nuova baraccopoli venga costruita.

Alessandro Pino

Immagine

Roberta Capoccioni torna in primo piano a Monte Sacro: delega alle politiche inclusive e candidatura alla Presidenza – di Alessandro Pino

12 Apr

Roberta Capoccioni torna in primo piano sulla ribalta politica di Monte Sacro, dopo il voto di sfiducia del Consiglio municipale dello scorso febbraio che aveva causato la caduta della sua Giunta (oltre che lo scioglimento del Consiglio stesso). La Lady di Ferro del Terzo Municipio infatti è stata confermata candidata alle elezioni di giugno per la Presidenza e ha ricevuto ufficialmente nei giorni scorsi dal sindaco Virginia Raggi l’incarico di collaborare a titolo gratuito nell’individuazione di politiche inclusive dei cittadini alla vita sociale e istituzionale del Municipio, riferendo periodicamente ed esclusivamente al sindaco. «La mia riconferma in qualità di candidata presidente del Municipio è la testimonianza della fiducia che Virginia Raggi e tutto il M5S hanno nella squadra del Terzo Municipio» dichiara l’interessata «In un anno e mezzo abbiamo svolto una mole di lavoro i cui risultati si sono già visti attraverso gli ingenti fondi stanziati in bilancio e la riprogrammazione dei servizi sociali con la creazione del Centro per la Famiglia e del Centro di aggregazione per adolescenti. Molti altri li vedremo a brevissimo, in primis l’avvio dei lavori per il rifacimento di via Conti, via Cervi, via delle Isole Curzolane ed il progressivo avanzamento dei lavori in carico ad Impreme. Questo è l’impegno che io e tutto il M5S abbiamo preso con i cittadini e che siamo determinati a portare a compimento».
Alessandro Pino

Immagine

Torna la perdita in via delle lucarie. Occorre un intervento risolutivo, basta soluzioni provvisorie – di Luciana Miocchi

12 Apr

L’ultimo intervento un paio di settimane fa, quando accorse sul posto anche l’Ing. Primavera, responsabile del terzo Municipio, nonostante fosse sabato. Strada chiusa e interruzione del flusso idrico, sembrava che la situazione fosse stata risolta. I timori dei residenti sono dati dalla pendenza della strada: l’acqua che esce dalla tubatura che perde, a causa della forza di gravità, trascina inesorabilmente a valle il sottofondo, creando dei vuoti che rischiano di far sprofondare il livello stradale fino a farlo crollare nella voragine sottostante.

Già ieri mattina alcuni residenti avevano notato una macchia di umidità vicino al rattoppo che copriva l’intervento precedente, prontamente segnalata all’acea anche dal CdQ ma durante la giornata sembrava essere sparita, forse a causa della bella giornata. Stamattina la sorpresa, con la sede stradale nelle condizioni che si possono ben vedere dalle immagini

Si è rotta la tubazione di adduzione di acqua potabile probabilmente per le sollecitazioni al passaggio degli autoveicoli. A questo punto è chiaro che vi è necessità di un intervento di ripristino più accurato è ugualmente celere, valutando se sostituire un tratto di tubazione invece di applicare quello che gli operatori del settore chiamano collarino e, soprattutto, un rinterro fatto con materiali idonei di ultima generazione, senza utilizzare lo stesso materiale proveniente dallo scavo, a rischio assestamento irregolare.

Tra i fattori scatenanti potrebbe esserci anche la posizione poco profonda della tubazione ma questa è soltanto un’ipotesi che potrebbe essere verificata soltanto dai tecnici.

Luciana Miocchi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: