Archivio | Settebagni RSS feed for this section
Immagine

Diramazione Roma Nord: incidente tra Settebagni e il Gra | di Alessandro Pino

23 Gen

[ROMA] Il tratto della diramazione Roma Nord tra Settebagni e il Raccordo Anulare è stato interessato da un incidente la sera del 23 gennaio.


Lo si apprende dal sito ufficiale di Autostrade per l’Italia che dapprima ha riportato la dicitura “traffico bloccato” e poi addirittura “tratto chiuso”. Le immagini inviateci da un lettore mostrano una lunga coda di veicoli fermi sul tratto in questione.
Alessandro Pino

Immagine

Riapre lunedì l’ufficio postale Roma111 di Settebagni – di Luciana Miocchi

22 Gen

Dopo la chiusura per lavori di ristrutturazione durata diverse settimane, i cui disagi per la popolazione sono stati in parte mitigati dall’apertura fortemente voluta dal comitato di quartiere e supportata dalle istituzioni locali, di un ufficio mobile di Poste Italiane, riapre all’utenza Roma111, con gli sportelli aperti da Lunedì con l’orario di sempre, anche al pomeriggio e con il postamat accessibile dall’esterno.

Sono state settimane difficili, soprattutto all’inizio, quando per l’utenza era stata prevista soltanto la domiciliazione dei servizi presso l’ufficio di via sinalunga a Fidene, senza parcheggio e senza collegamento pubblico diretto, già sovraccarico di utenti abituali. L’ottenimento della postazione mobile – di solito prevista per fiere e manifestazioni varie, data la precarietà data dagli spazi angusti – ha messo in luce che il singolo operatore, pur tra mille disagi dati sia dall’impossibilità per gli avventori di compilare un qualsiasi modulo data la mancanza di appoggi, il gelo dell’inverno sia per chi era in coda e sia per l’impiegato, l’impossibilità per quest’ultimo anche di prendere una pausa per andare in bagno o bere un caffè (un solo operatore davanti una fila ininterrotta di persone spesso esasperate dall’attesa e con condizioni climatiche avverse non sono uno un qualcosa da sottovalutare) è riuscito ad eseguire in media duecento operazioni di sportello al giorno. Ció vuol dire che l’ufficio postale di settebagni è vivo, vitale ed enormemente necessario, anche senza vole tener conto di chi potendo, si è rivolto altrove.

Il presidente del Cdq, Francesco Fusar Poli, a nome del direttivo, si è dichiarato orgoglioso del risultato raggiunto attraverso l’intenso scambio interlocutorio tenuto sia con poste italiane che con la presidenza del Municipio e con Roma Capitale, perché è la dimostrazione che la collaborazione è sempre la via migliore per il benessere dei cittadini.

Piccola nota di colore: la notizia del piccolo sportello camper è giunta anche agli impiegati degli uffici più centrali come se fosse il racconto di una leggenda. Chi scrive ha raccontato nei particolari la vicenda reale, con tutti i disagi per la popolazione e per l’impiegato di turno, del giorno in cui anche quel piccolo presidio è rimasto chiuso per sanificazione e della fila doppia l’indomani. La chiusa finale è stata spesso “meno male che non è toccato a me”. Da qui l’idea di mandare un ringraziamento ideale a tutti gli impiegati che hanno permesso di tenere aperto il presidio in condizioni non ottimali per tutte queste settimane, non solo poche ore una tantum. Grazie. Da lunedì 24 si torna alla normalità.

Luciana Miocchi

Immagine

A Settebagni con “Ristazionarti” torna a crescere l’ “Albero delle Identità” | di Alessandro Pino

18 Gen

[ROMA] Torna a Settebagni l’iniziativa “Ristazionarti – Albero delle Identità” per l’inclusione sociale, la cultura, la formazione e la valorizzazione del territorio.

Giunta all’ottava edizione, vede la partecipazione del plesso Ungaretti, della scuola Uruguay, del Comitato di Quartiere Settebagni e della Parrocchia assieme alla APS HAPPY Coaching and Counseling Roma, tutti uniti per continuare l’opera d’arte partecipata “Albero delle Identità” nella stazione ferroviaria, creando cultura e coesione sociale.

L’ “Albero delle Identità” è un mosaico artistico realizzato dal territorio a conclusione di un percorso di crescita personale e collettiva basato sul modello “Lean Art-Coaching”: ogni piastrella modellata a forma di foglia rappresenta una dote caratteristica peculiare di chi l’ha creata e ne porta il nome. Ogni foglia quindi rappresenta una diversa identità del territorio, con la propria storia e unicità e tutte quante unite in un unico albero diventano simbolo di condivisione e appartenenza. Migliaia di “Foglie Abilità” in ceramica testimoniano l’impegno e la collaborazione di migliaia di identità nella valorizzazione e cura del proprio ambiente. Man mano che l’albero delle identità si sviluppa lungo le pareti della stazione di Settebagni, essa viene trasformata in un luogo identitario del quartiere oltre che in uno spazio formativo per alunni, docenti, familiari, pendolari e lavoratori della Rete Ferroviaria Italiana (RFI).
Alessandro Pino

Immagine

La nuova scuola dell’infanzia di Settebagni riavrà un vero riscaldamento dopo il furto della caldaia | di Alessandro Pino e Luciana Miocchi

14 Gen

[ROMA] Sembrerebbe avviarsi a una soluzione la vicenda della scuola dell’infanzia “la collina dei bambini” di Settebagni, rimasto senza un vero impianto di riscaldamento in seguito al furto della caldaia avvenuto lo scorso 15 dicembre. Da subito il Comitato di Quartiere Settebagni si era attivato nelle sedi istituzionali deputate per ottenere il ripristino del riscaldamento, nel mentre che un rimedio tampone, costituito da un impianto a pompa di calore, veniva installato per evitare lo spostamento e la conseguente divisione dei bambini.

All’azione del Comitato si era affiancata al riguardo, una interrogazione al presidente del Municipio, Paolo Marchionne, presentata dal consigliere di opposizione Fabrizio Santinelli, FdI.

La questione ha rischiato di non vedere una veloce risoluzione per via del complicato quadro burocratico-amministrativo, originato da una ripartizione di competenze frammentata tra Municipio, Comune e il Consorzio costruttore della struttura. Nel frattempo, al rientro dalle vacanze natalizie, l’inverno fino ad allora abbastanza mite, ha iniziato a fare sentire i propri rigori, ponendo tutte le parti coinvolte davanti all’esigenza di trovare un punto di accordo il più in fretta possibile.

Con una mail inviata il 13 gennaio al Cdq, Paola Ilari, assessore alle politiche scolastiche del III Municipio, che fin dalla mattina della scoperta del furto si è adoperata perché i piccoli utenti subissero il minore dei disagi possibili, ha annunciato che, dopo diverse consultazioni e scambio di carteggi, il Consorzio costruttore si è reso disponibile a iniziare i lavori di ripristino della caldaia a partire dal prossimo 17 gennaio, anche se le questioni burocratiche non sono state ancora risolte, prendendo l’impegno da parte del Municipio, a monitorare la formalizzazione dei successivi passaggi per la presa in carico della centrale termica e del sistema di antifurto.

Alessandro Pino e Luciana Miocchi

Immagine

La Asl di Settebagni tornerà in funzione per la popolazione. A fine pandemia | di Luciana Miocchi e Alessandro Pino

14 Gen

[ROMA] Quale futuro attende il presidio Asl di Settebagni? La struttura di Salita della Marcigliana é attualmente utilizzata solo come sede per tamponi per il personale e la comunità scolastica.

Prima della pandemia era destinata a centro prelievi, un utilizzo in ogni caso limitato e penalizzante per il quartiere i cui residenti  comunque nel corso degli anni passati sono anche dovuti scendere a manifestare in strada per chiederne la riapertura a fronte di prolungati periodi di stop dell’attività dovuti a lavori di ristrutturazione.

Il Comitato di Quartiere Settebagni durante una riunione tenutasi qualche giorno fa con il  presidente del Municipio III Paolo Marchionne, l’assessore alle politiche sociali e sanitarie del III Municipio Maria Concetta Romano e il dirigente competente al riguardo dellaAsl Roma 1 ha rappresentato la necessità e l’importanza di avere riaperta questa struttura sul territorio.

A tale azione del Comitato si era aggiunta una interrogazione presentata in Municipio dal consigliere di opposizione Fabrizio Santinelli, FdI,  cui aveva risposto il presidente Marchionne.

Da quanto emerso, la struttura asl non tornerà a erogare i suoi servizi alla generalità della popolazione se non a fine l’emergenza sanitaria, in quanto la sua ubicazione è considerata irrinunciabile perché strategica, isolata quel che serve (ed era questo uno dei motivi del poco gradimento da parte del personale impiegato) e con buona disponibilità di parcheggio. A quel punto,  il presidio  diventerà qualcosa di diverso e non solo più un centro prelievi: una “Casa delle Comunità”, secondo quanto previsto dal
Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) nel quale é stata inserita.

Il termine, forse un po’ generico, indica un luogo di assistenza e prestazioni ambulatoriali primarie per la comunità: una struttura polispecialistica in cui opereranno medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici specialistici, infermieri di comunità, assistenti sociali e altri professionisti e in cui dovrebbero integrarsi  servizi sanitari e sociosanitari con i servizi sociali territoriali.

Per fare ciò, però, l’edificio avrà bisogno di essere ristrutturato, con i fondi già assegnati dal Pnrr. Appena questi arriveranno, contraddizione del sistema, il centro tamponi verrà chiuso, nonostante la dichiarata strategicità con cui è stata sottratta alla fruizione collettiva

Luciana Miocchi e Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: urge soluzione definitiva per il riscaldamento del nuovo asilo, dopo il furto della caldaia | di Alessandro Pino

12 Gen

[ROMA] Sembra ancora senza una soluzione definitiva la questione dell’asilo nido “Collina dei bambini” a Settebagni, dal quale lo scorso 15 dicembre sono stati rubati nottetempo la caldaia del riscaldamento e due macchinari per la produzione di acqua calda.

Da allora, per non spostare i bambini nell’altra struttura del quartiere in via dello Scalo di Settebagni è stato installato un impianto di riscaldamento tramite pompa di calore che però ha una potenza inferiore rispetto alla caldaia rubata, circostanza resa ancor più evidente dal freddo invernale sopraggiunto: le temperature misurate nei giorni scorsi hanno toccato i 15 gradi, troppo bassi per i bambini.

Il Comitato di Quartiere Settebagni ha inviato una PEC al presidente del Terzo Municipio Paolo Emilio Marchionne, all’assessore municipale alle politiche Educative e Scolastiche Paola Ilari e alla presidente della Commissione Politiche Educative e Scolastiche Nastassja Habdank chiedendo il ripristino dell’impianto di riscaldamento e dell’acqua calda il prima possibile e l’adozione di tutte le misure che possano contribuire alla permanenza dei bambini nella scuola stessa nel periodo transitorio senza interrompere l’attività didattica.

Al riguardo anche il consigliere municipale di opposizione Fabrizio Santinelli ha presentato una interrogazione in Municipio.
Alessandro Pino

Immagine

Epifania a Settebagni: con i Re Magi la luce delle Feste rimane accesa | di Alessandro Pino

6 Gen

[ROMA] É vero che l’Epifania tutte le Feste porta via- lasciando quindi un po’ di magone- ma nel quartiere di Settebagni quest’anno lo ha fatto in un modo che l’atmosfera e la luce più autentica del Natale continuino a permeare la quotidianità di tutti anche mentre ci si inoltra in un 2022 che appare a dir poco nebuloso per il noto quadro sanitario e socioeconomico generale.

E dunque la mattina del 6 gennaio alcuni parrocchiani in costume hanno rappresentato i Re Magi sul sagrato della Chiesa di Sant’Antonio di Padova e successivamente si sono recati presso la vicina Rsa Santa Chiara salutando gli anziani che vi risiedono.

Assieme ai tre figuranti, vanno senz’altro citati gli altri parrocchiani che si sono offerti di provvedere al trucco, al confezionamento dei costumi, alla preparazione della chiesa, del presepe e dei doni.

Il parroco Padre Ruben Gallegos spiega così il significato dell’iniziativa: «L’Epifania è il coronamento gioioso di tutto il tempo natalizio; è la rivelazione del Figlio Unigenito quale Salvatore di tutti gli uomini. I Re Magi nella nostra Parrocchia ci aiutano a capire che anche noi siamo in viaggio spinti dal desiderio di andare oltre ciò che vediamo. Per questo è necessario “viaggiare” guardando la Stella e lasciandoci guidare da essa: la Stella è Cristo, luce nei nostri cuori».
Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: slitta al 22 gennaio 2022 la riapertura della Posta | di Alessandro Pino

31 Dic

[ROMA] Si fa presto a cambiare una data su un avviso di chiusura e infatti così è stato: il regalo di Capodanno delle Poste Italiane ai residenti di Settebagni é la posticipazione al 22 gennaio della riapertura del locale Ufficio Postale di via Salaria, attualmente sottoposto a lavori di ristrutturazione e sostituito parzialmente nelle funzioni da un camper parcheggiato nel piazzale.

In origine la data di riapertura della struttura era fissata al 4 gennaio, poi l’ultimo dell’anno é apparso il nuovo volantino con la nuova data, per la felicità di tutti.
Alessandro Pino

Immagine

Dopo l’ignobile furto della caldaia, la materna di via della Maremma apre con i riscaldamenti alternativi – di Luciana Miocchi

17 Dic

É stato con modalità provvisorie il riscaldamento nell’asilo di via della Maremma, a Settebagni. In attesa di poter sostituire l’impianto rubato nella notte tra il 14 e il 15 dicembre, per non tenere chiusa la struttura trasferendo i bimbi nell’altra sede di via dello scalo, in una soluzione comunque di fortuna perché già al completo, è stato attivato il riscaldamento tramite una pompa di calore che rimane accesa costantemente, avendo una potenza inferiore rispetto al macchinario sottratto. L’assessore Municipale alla scuola, Paola Ilari nell’illustrare questa soluzione ponte ha ribadito che “la logica è fare stare bene i bambini nel loro ambiente e non arrecare disagi alle famiglie con la chiusura della struttura e il trasferimento dei piccoli, mentre si lavora al ripristino”.

Luciana Miocchi

Immagine

A Settebagni l’ufficio postale rimane in pulmino fino al 2022 – di Luciana Miocchi

16 Dic

È spuntato un piccolo cartello, messo esattamente dove era quello con le vecchie indicazioni – sul vetro della postazione mobile – che davano il fine lavori al 22 dicembre. La ristrutturazione è ancora lontana dall’essere completata per cui Poste avverte l’utenza che l’ufficio postale riaprirà nella sua sede effettiva il 4 gennaio 2022. Fino ad allora, rimane in pulmino. Con un solo sportellò utilizzabile per tutte le operazioni, si prevedono disagi legati all’erogazione delle pensioni e al ritiro del contante. Ad oggi, presso la postazione mobile si registrano una media di 200 operazioni a mattinata di lavoro.

Luciana Miocchi

Immagine

Clamoroso a Settebagni: rubati i riscaldamenti dell’asilo | di Alessandro Pino

14 Dic

[ROMA] Sorpresa amara, amarissima per i piccoli frequentatori e il personale dell’asilo in via dell’Inviolatella Salaria a Settebagni la mattina del 14 dicembre: si è trattato di una autentica doccia fredda nel vero senso della parola, dal momento che la struttura era priva di riscaldamento.

Non per un semplice guasto, però: é stato proprio l’impianto ad essere rubato nella notte. I predatori degli asili, quelli che di solito si limitano-si fa per dire- a trafugare piccoli elettrodomestici e alimenti, stavolta hanno alzato il tiro. Tutto questo proprio nel momento in cui in altri asili della Capitale, invece, si è riusciti a pizzicare sul fatto i ladri. In attesa del ritorno alla normalità con un nuovo impianto, si stanno studiando soluzioni tampone per avere comunque un riscaldamento dei locali, seppur di fortuna.
Alessandro Pino

Immagine

Ecco accese le luminarie natalizie di Settebagni! | di Alessandro Pino

4 Dic

[ROMA] Il Natale non è Natale senza le luminarie e allora poteva forse rimanerne privo il quartiere di Settebagni? Certo che no: ed eccole qui, sobrie, semplici eppure piene di calore. Installate nei giorni scorsi sulla Salaria e nel tratto iniziale di via Sant’Antonio di Padova, sono state finalmente accese da poche ore riscuotendo il consenso unanime dei residenti.

É un’iniziativa finanziata da commercianti, professionisti, aziende e realtà che operano nel quartiere e che meritano di essere elencati al completo: Pescheria 7mari, Il Drillococco, Farmacia Daria Fabbri, Pianeta Pizza, Hotel Favilla, Fratelli Silvestrini, Tecnocasa, Mary Te, Beauty Effe, Parrucchiera Simona Sambuchi & Barber Shop, Playa del Sol, Centro Servizi Settebagni, Ottica Lenzi, Il Glicine, Frutteria Gegé, Pizzeria Mr. Big, Lavanderia a Gettoni, Mille Profumi, Tintoria Maria Pia, Fioridea, Millematite, Lavanderia Florentina, Sanitaria, Forno Bentivoglio, Rita Santiloni, Settebagni Calcio, Alimentari, Autofficina Cavalli Paolo, Erika Mondati, Ecotrade, Autoricambi, Parrocchia Sant’Antonio di Padova, Veterinaria Roberta Martini, Asilo Il Principe e la Rosa, Navigator Rent, Trattoria da Marcello, Studio dentistico via Salaria 1441, Studio dentistico via Salaria 1443, Esc Disinfestazioni, Yanzi Market.

Alessandro Pino

Immagine

Apre il 2 dicembre l’ufficio postale mobile a Settebagni – di Luciana Miocchi

30 Nov

Il Comitato di Quartiere di Settebagni aveva già spedito una pec per rinnovare la richiesta di informazioni circa il destino del furgone di Poste Italiane allestito a ufficio postale mobilie, parcheggiato da alcuni giorni nel piazzale antistante Roma 111, in via Salaria ma non ancora entrato in funzione. Il Cdq ha contattato poste, la presidenza del Municipio, l’Ufficio del Sindaco e Poste. Nel pomeriggio il presidente del Municipio Paolo Marchionne, con una telefonata ha portato la notizia che tutti stavano aspettando: il due dicembre, finalmente, l’ufficio postale mobile aprirà al pubblico, ponendo cosi fine ai pellegrinaggi nelle poste dei quartieri limitrofi.

Pare che il ritardo sia da ascriversi alla mancanza dei servizi chimici. Problema risolto, non resta che fare il conto alla rovescia.

Luciana Miocchi

Immagine

Stazione di Settebagni: ripulito dalle scritte il sottopasso | di Alessandro Pino

20 Nov

[ROMA] É stato rapidamente ripristinato dopo la segnalazione del caso il decoro nel sottopassaggio della stazione di Settebagni.

Il camminamento era stato imbrattato nei giorni scorsi da una scritta a caratteri cubitali tracciati a vernice, riconducibile a quanto sembra ai tifosi di una società sportiva staniera.

Rimane nel frattempo priva di uno dei vetri- sfasciati da ignoti teppisti alcuni giorni fa- la porta lato binari nell’atrio della ex biglietteria.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: furto con scasso in farmacia | di Alessandro Pino

12 Nov

[ROMA] Furto con scasso nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi nella Farmacia Fabbri di Settebagni.

Malviventi per ora ignoti hanno forzato una porta a vetri e una volta entrati hanno portato via l’incasso.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: teppisti sfasciano i vetri della stazione | di Alessandro Pino

12 Nov

[ROMA] La stazione ferroviaria di Settebagni è finita nuovamente nel mirino della teppaglia: i vetri di due porte nell’atrio della ex biglietteria sono stati rotti presumibilmente presi a calci. Una delle porte, quella lato binari, é rimasta con un grosso frammento di vetro adagiato a terra.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni, l’ufficio postale chiude per più di un mese. Disagi anche per i prelievi al postamat – di Luciana Miocchi

5 Nov

L’ufficio postale di RM 111 chiuderà per più di un mese, dal 15 novembre al 22 dicembre 2021, se le consegne saranno rispettate. Nessuno degli operatori sembra informato sul tipo dei lavori che verranno eseguiti, d’altra parte non v’è ancora un direttore nominato, la sede è vacante e si va avanti con i sostituti da un bel po’. Se per il pagamento delle bollette la soluzione si può trovare facilmente presso i punti abilitati da lottomatica e altri intermediari, le preoccupazioni maggiori sono per i servizi di spedizione pacchi, raccomandate e notificazioni giudiziarie per le attività e per il postamat, perché durante tutta la durata dei lavori non sarà possibile rifornirlo di contanti, quindi l’unica alternativa per prelevarli rimane l’atm della banca Intesa, qualche centinaio di metri più in là, con le ovvie commissioni aggiuntive. Un bel problema, soprattutto per la popolazione più anziana. C’è agitazione tra l’utenza, il presidio di poste serve sia il quartiere di Settebagni che quello di Castel Giubileo e una buona parte di Colle Salario e di recente ha subito un declassamento, per cui c’è anche il timore che alla riapertura scompaia l’apertura pomeridiana, soluzione molto comoda anche per le centinaia di attività produttive del bacino d’utenza, che pare dipenda però dalle disposizioni del direttore titolare, quando arriverà, secondo le sue valutazioni.

Per ovviare alle necessità degli utenti è stato predisposto un sportello dedicato presso l’ufficio postale di via Sinalunga, a Fidene, dove rivolgersi per il ritiro delle raccomandate in giacenza e tutte le problematiche legate ai depositi del 111. La direzione ha scelto quello perché è il più vicino. Infatti lo sportello della Motorizzazione, sulla via salaria, è ormai chiuso in via definitiva. Purtroppo per i residenti più fragili, sarà una via crucis fino alla riapertura, un duro colpo all’autonomia: non c’è un collegamento diretto dei trasporti pubblici, bisogna contare su un passaggio offerto da parenti o amici. E anche per chi guida, via Sinalunga soffre da sempre l’assenza di parcheggi, con tutte le complicazioni del caso.

Non resta che sperare nella celerità dei lavori, anche se da stime approssimative potrebbe volerci molto di pìù del mese dichiarato e che Poste Italiane, per lungo tempo un presidio di prossimità anche nei posti più sperduti della penisola al pari dei Carabinieri, che in questo caso distano poche decine di metri, rendendo di fatto l’ufficio uno dei più sicuri di Roma, mantenga tutti i servizi con l’orario di apertura pomeridiano.

Luciana Miocchi

Immagine

Settebagni senza ufficio postale dal 15 novembre al 22 dicembre

3 Nov

[ROMA] Il quartiere di Settebagni rimarrà senza ufficio postale dal 15 novembre al 22 dicembre prossimi: un avviso che annuncia il periodo di chiusura per lavori è apparso all’ingresso delle Poste.

L’annuncio precisa inoltre che per i clienti dell’ufficio verrà allestito uno sportello dedicato presso le poste di Fidene in via Sinalunga.

L’ufficio postale più vicino é quello in piazza Fernando De Lucia (zona Serpentara) che però apre solo la mattina mentre quello di via Monte Cervialto 125 apre anche il pomeriggio (tranne il sabato in cui il servizio è limitato alla mattina).

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Pezzi di Settebagni (e di cuore) che vanno via: arrivederci a Mimmina, Caterina e Camilla

30 Ott

[ROMA] Non sembra essere un gran periodo, questo, per il quartiere di Settebagni: sono venute a mancare persone e animali che da sempre vivevano qui. Domenica Vignaroli che era per tutti Mimmina, storica commerciante e attivista del vecchio Comitato. Chi fra i residenti non era mai entrato nel suo negozio, forse uno degli ultimi empori di una volta?

Caterina Ciccarella era la vedova di Dario Miocchi: sempre discreta e ritirata ma sempre con una buona parola per tutti.

E la cagnolina Camilla, forse l’animale- ma ormai aveva tratti caratteriali da persona- più anziano del quartiere, veterana del condominio Il Colle fin dalla costruzione. Non solo sono pezzi di vita ma pezzi di cuore. Ma è solo un arrivederci.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Stazione di Settebagni: sottopasso di nuovo imbrattato con scritte | di Alessandro Pino

29 Ott

[ROMA] Una serie di scritte apparentemente riferibili a qualche gruppo di origine latinoamericana o spagnola è stata tracciata a vernice da ignoti nel sottopasso della stazione di Settebagni. Del nuovo imbrattamento ci si è accorti la mattina del 29 ottobre.

Fortunatamente le scritte non hanno interessato la parte del corridoio decorata dall’installazione a formelle di ceramica nota come “albero delle identità”.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: