Annunci
Archivio | Settebagni RSS feed for this section
Immagine

La falla su via delle Lucarie: a distanza di poche ore dall’ultima foto è peggiorata, ora c’è una fontanella che zampilla alcuni metri più sotto

18 Apr

Sono intervenuti i vigili, dietro l’ennesima telefonata di segnalazione e hanno preso atto della situazione. Alla perdita dal rattoppo ben conosciuta e che aveva cominciato a manifestarsi ancora una volta all’alba del 17 aprile, si è aggiunta la fontanella di pochi metri più a valle, che sgorga dal buco visibile dalla foto pubblicata qualche ora fa:

A questo punto si fa seria l’ipotesi che l’acqua che fuoriesce dalla perdita a monte stia dilavando il sottofondo stradale, con conseguenze immaginabili se non si procederà ad un intervento tempestivo è risolutivo.

(Si ringraziano Silvia De Rosa e R. Rullo per le foto)

Luciana Miocchi

Annunci
Immagine

Torna la perdita in via delle lucarie. Occorre un intervento risolutivo, basta soluzioni provvisorie – di Luciana Miocchi

12 Apr

L’ultimo intervento un paio di settimane fa, quando accorse sul posto anche l’Ing. Primavera, responsabile del terzo Municipio, nonostante fosse sabato. Strada chiusa e interruzione del flusso idrico, sembrava che la situazione fosse stata risolta. I timori dei residenti sono dati dalla pendenza della strada: l’acqua che esce dalla tubatura che perde, a causa della forza di gravità, trascina inesorabilmente a valle il sottofondo, creando dei vuoti che rischiano di far sprofondare il livello stradale fino a farlo crollare nella voragine sottostante.

Già ieri mattina alcuni residenti avevano notato una macchia di umidità vicino al rattoppo che copriva l’intervento precedente, prontamente segnalata all’acea anche dal CdQ ma durante la giornata sembrava essere sparita, forse a causa della bella giornata. Stamattina la sorpresa, con la sede stradale nelle condizioni che si possono ben vedere dalle immagini

Si è rotta la tubazione di adduzione di acqua potabile probabilmente per le sollecitazioni al passaggio degli autoveicoli. A questo punto è chiaro che vi è necessità di un intervento di ripristino più accurato è ugualmente celere, valutando se sostituire un tratto di tubazione invece di applicare quello che gli operatori del settore chiamano collarino e, soprattutto, un rinterro fatto con materiali idonei di ultima generazione, senza utilizzare lo stesso materiale proveniente dallo scavo, a rischio assestamento irregolare.

Tra i fattori scatenanti potrebbe esserci anche la posizione poco profonda della tubazione ma questa è soltanto un’ipotesi che potrebbe essere verificata soltanto dai tecnici.

Luciana Miocchi

Immagine

Pasqua con sorpresa amara a Settebagni: due case svaligiate – di Alessandro Pino

1 Apr

Pasqua con una sorpresa assai sgradevole a Settebagni, dove sembra siano avvenuti due furti con scasso in altrettante abitazioni del quartiere nel primo pomeriggio del primo aprile. Le case interessate si troverebbero nella salita della Marcigliana. La notizia è apparsa in rete e a quanto pare gli autori sarebbero stati visti allontanarsi.

Alessandro Pino

Immagine

Via Crucis con Passione Vivente a Settebagni – di Alessandro Pino

31 Mar

La sera del 30 marzo si è svolta a Settebagni la tradizionale Via Crucis del Venerdí Santo per le strade del piccolo quartiere nel Terzo Municipio della Capitale, quest’anno arricchita nella forma di Passione Vivente con alcuni residenti in costume a interpretare i personaggi del Vangelo. L’appuntamento è stato prova del fervore religioso degli abitanti del quartiere, accorsi numerosi grandi e piccoli a dispetto del maltempo. Il corteo guidato dal parroco don Ruben è partito dai giardinetti di via Sant’Antonio di Padova proseguendo lungo la Salaria inscenando le varie stazioni della Via Crucis.

Alessandro Pino

Immagine

Cavi elettrici tranciati durante il taglio di un albero. Diverse abitazioni al buio

26 Mar

I lavori di potatura e disboscamento sul terreno sopra il capolinea degli autobus di via Salaria, a Settebagni, erano cominciato questa mattina, ad opera presumibilmente di una ditta incaricata dalle Fs, proprietaria di almeno una parte dell’area, condizionale d’obbligo in quanto il mezzo non riportava insegne.

Tutto regolare fin verso le quattordici, quando due cavi della media tensione sono rimasti troncati per errore, lasciando senza energie elettrica le utenze che ne erano alimentate. Poco dopo gli operai della ditta che stavano eseguendo i lavori, si sono allontanati.

Acea è stata avvertita tramite il servizio segnalazione guasti

Silvio D’Antonio

Immagine

Ricostruita la casamatta delle condutture a Settebagni – di Alessandro Pino

24 Mar

È stata finalmente ricostruita la casamatta in cemento a protezione di alcune grandi tubature lungo la Salaria interna a Settebagni, nei pressi dell’ incrocio con la salita della Marcigliana. Al momento di pubblicare questo articolo il cemento della copertura è ancora fresco. Il manufatto precedente era andato distrutto alcune settimane fa dopo l’ urto da parte di un mezzo pesante. Grazie dunque al locale Comitato di Quartiere che si è attivato segnalando la situazione agli uffici competenti. Meno grazie, invece, all’ ignoto lurido incivile che ieri, mancando ancora la copertura della casamatta, ne ha approfittato scaricandoci dentro i cinescopi di due vecchi monitor che adesso sono adagiati di fianco la vicina campana per la raccolta vetri.

Alessandro Pino

Immagine

Quella maledetta sindrome dello zozzone – di Luciana Miocchi

23 Mar

Dopo mesi di segnalazioni, telefonate, solleciti, compresa una caduta documentata, finalmente i lavori per la ricostruzione del manufatto (così viene nominato nel carteggio di risposta tra le istituzioni e il Cdq) che protegge una tubatura nei pressi della farmacia di Settebagni sono iniziati. Al momento di togliere le assi servite per gettare il cemento armato, la sgradevole sorpresa. Qualcuno, approfittando della barriera creata dagli assi, dai paletti e dai nastri di segnalazione, ha gettato all’interno monito e vecchi tubo catodici. Tanto, prima o poi, qualcuno interverrà a raccogliere quello che questi zozzoni da strapazzo hanno buttato. Si rammenta a tutti gli interessati, con una coscienza civile, che il punto di raccolta degli ingombranti più vicino a Settebagni, gestito da Ama, si trova in via della Bufalotta, accessibile tutto i giorni lavorativi ed è completamente gratuito.

(si ringrazia per la foto Antonio Colletta)

Luciana Miocchi

Settebagni: due arresti per droga – di Alessandro Pino

15 Mar

Due fratelli sono stati arrestati a via Piombino a Settebagni da agenti del Commissariato Fidene Serpentara per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I poliziotti durante un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti hanno sottoposto a controllo uno dei due, già noto perché sottoposto all’obbligo di firma, il cui atteggiamento uscendo di casa li aveva insospettiti. Il giovane ha consegnato spontaneamente agli agenti dell’hashish che aveva in tasca. Durante la perquisizione in casa sono stati sequestrati altri 156 grammi della stessa sostanza e 26 grammi di marijuana, nascosti in una cassetta in ferro nella camera da letto. È stata sequestrata anche una bilancia di precisione e appunti riconducibili all’attività di spaccio. Dentro una cassaforte di proprietà del fratello maggiore sono stati rinvenuti altri 26 grammi di marijuana.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

La madre di tutte le buche sta a Settebagni – di Alessandro Pino

27 Feb

image

Con la nevicata e il successivo sciogliersi del ghiaccio la situazione delle buche a Settebagni – quartiere già di solito massacrato in tal senso – è ulteriormente peggiorata rispetto alla norma. Tra tutte quelle allargatesi con lo sgretolamento dell’ asfalto questa forse è quella potenzialmente più micidiale: si trova in via Dello Scalo Di Settebagni all’ altezza del cancelletto pedonale di ingresso alla stazione ferroviaria. Prima la si sistema, meglio è.
Alessandro Pino

Polar mission 2018: il Buran a Settebagni – di Alessandro Pino

26 Feb

image

E alla fine è arrivata sul serio: alle prime ore del mattino del 26 febbraio 2018 la neve annunciata ha cominciato a scendere bella copiosa su Settebagni (dove sono state scattate le foto) sul Terzo Municipio e sulla Capitale.
Qualcuno gia scende ad alzare i tergicristalli dalla macchina parcheggiata in strada e si avvia verso la stazione. Il vostro Pino entrando in un bar ha chiesto il solito caffè in ghiaccio. Gli han risposto di sporgere la tazzina fuori la porta…

AGGIORNAMENTO: é stata annunciata la cancellazione del primo treno in direzione Fiumicino
Alessandro Pino

Immagine

Da oggi è ufficiale: da Settebagni Class action contro Ama

18 Feb

Un primo piccolo grande passo è stato compiuto oggi, nella battaglia per il diritto a vedere rispettati i propri diritti di romani utenti Ama. Nonostante la raccolta differenziata porta a porta sia partita in forma sperimentale ormai da anni, le strade del quartiere di Settebagni sono divenute teatro di un degrado a cui sembra non esserci soluzione, dovuto a turni di raccolta saltati e o parziali. Stanchi di subire il disservizio dovendo per giunta pagare anche le salatissime bollette Ta.ri, i cittadini si sono organizzati, con il supporto del Comitato di Quartiere e dell’associazione no profit Don Chisciotte nonchè dell’avvocato Mario Costanzo che dà il suo patrocinio gratuitamente, per dare citare in giudizio Ama e vedere riconosciuto l’annullamento totale o la decurtazione parziale della Tari dovuta e oggi, alla chiusura del gazebo di raccolta delle adesioni, al termine dei due giorni annunciati per tale operazione, si è registrato il superamento del numero minimo prefissato per dare inizio alla causa.

Luciana Miocchi

Cumulo di rovine su un marciapiede a Settebagni: che aspettiamo a sistemarlo? – di Alessandro Pino

8 Feb

image

Da diversi mesi a Settebagni sul marciapiede vicino la farmacia c’ è questo triste spettacolo: i resti di un elemento in muratura e calcestruzzo che stava a protezione di una tubatura probabilmente idrica, provvista di valvola di sfogo e che è andato distrutto, pare in seguito all’ urto di un mezzo pesante. Il locale Comitato di Quartiere già a settembre dello scorso anno aveva ufficialmente chiesto alle autorità competenti la messa in sicurezza e il ripristino della costruzione. Al momento di pubblicare questo articolo (8 febbraio) la situazione è però quella in foto: un cumulo di rovine con la rete di plastica arancione che le delimitava  caduta assieme ai suoi sostegni.
Alessandro Pino

Via i tralicci dalla campagna della Marcigliana a Settebagni – di Alessandro Pino

29 Gen

image

Sono stati smontati dai tecnici incaricati alcuni tralicci di un elettrodotto da poco dismesso che attraversava la campagna della Marcigliana nelle adiacenze di Settebagni (Terzo Municipio della Capitale) dopo che nei giorni scorsi erano stati già tolti i cavi elettrici.
Il panorama ne ha guadagnato sicuramente.
Alessandro Pino

(Foto E. Sgarroni)

Immagine

Sempre mezzo te ne devi far bastare…

26 Gen

Sono ormai due settimane che in via dello scalo di Settebagni, vicino il cancelletto d’entrata alla fermata fs della fm1 è stato realizzato un posteggio riservato ai portatori di tagliando H e continuano ad arrivare a questo blog segnalazioni sul fatto che venga occupato irregolarmente. Ieri un nuovo episodio di “non l’ho occupato, ho lasciato tutto lo spazio”. Sempre che uno abbia una Smart o giù di li.

Anche in questo caso è stato verificato che la macchina sconfinante non aveva esposto nè sul cruscotto né sul lunotto il tagliando H.

Luciana Miocchi

Immagine

La stazione Fs di Settebagni avrà impianti di videosorveglianza e accessibilità per i disabili. I residenti contestano un’affermazione di Rfi – di Luciana Miocchi

24 Gen

Gli intenti di Rfi di dotare la stazione di impianti di videosorveglianza e di eliminare le barriere architettoniche sono i benvenuti. Erano anni che venivano richiesti. Ma i residenti contestano le parole utilizzate per annunciare il progetto: il quartiere non è inserito in un contesto urbano di degrado sociale

Nei primi giorni di gennaio, una sgradita sorpresa per i frequentatori della stazione Fs di Settebagni: un atto vandalico aveva scardinato la biglietteria automatica, divelto alcune lampade e fatto altri danni. Stante la posizione centrale rispetto al quartiere, il fatto è stato notato immediatamente e segnalato sul gruppo del comitato di quartiere e anche a voce ai componenti del direttivo. La zona, infatti,  solo negli anni recenti ha visto la costruzione di edifici nuovi che hanno portato abitanti da altri luoghi di Roma, i quali ben presto si sono amalgamati al nutrito nucleo originale, di cui fanno parte alcune famiglie storiche residenti da quasi un secolo e la maggior parte ormai da più di cinquant’anni, tanto da poter dire che qui si respira un’aria più da paese, dove ci si conosce quasi tutti, piuttosto che da quartiere dormitorio dove le persone camminano affianco senza conoscersi mai. Immediatamente è partita la segnalazione a Rfi, con richiesta di ripristino e dotazione di misure di sorveglianza idonee, poiché, da quando per motivi di razionalizzazione è stata eliminata la biglietteria con gli impiegati e la presenza fisica di altro personale fisso, gli atti vandalici sono ormai frequentissimi. E come sempre, oltre a ciò,  è stata rinnovata la richiesta per poter rendere accessibili i binari anche alle persone disabili, che al momento possono partire da un binario con accesso da via dello scalo di Settabagni ma non scendere al ritorno, in quanto le scale non hanno sistemi compensativi.

Rfi questa volta ha risposto attraverso la direzione commerciale ed esercizio reti, come da lettera allegata, che tutti i danni sarebbero stati ripristinati, compreso il restauro dei difetti riscontrati sulle pensiline e con l’annuncio che nel 2018 “verrà elaborato e realizzato un progetto di istallazione di videocamere collegate alla stanza di controllo di RFI   e che la stazione di Settebagni è stata inserita nel programma di sviluppo “Easy & smart station“, con cui la società sta realizzando, a livello nazionale, interventi di riqualificazione e ristrutturazione, quali “abbattimento di barriere architettoniche, istallazione di ascensori, rinnovo di marciapiedi e pensiline, illuminazone a led, rinnovo del fabbricato viaggiatori con l’introduzione di hotspot wi-fi e istallazione di varchi provvisti di tornelli”.

Tutto bello, se non fosse per quel particolare, quelle poche righe di presentazione in cui il quartiere viene descritto per quel che non è. Si legge infatti al secondo capoverso che “l’impianto in oggetto è purtroppo inserito in un contesto urbano di degrado sociale che determina situazioni non facilmente controllabili sul piano del decoro, della manutenzione e della pubblica sicurezza. In tale difficile situazione, la struttura responabile della security di RFI unitamente alla polizia ferroviaria, assicura, per quanto possibile, le attività di controllo per arginare la presenza di persone che commettono atti vandalici in stazione”. Ai residenti, quelle parole non sono proprio andate giù. Settebagni ha i problemi che ha qualsiasi altra zona di Roma, alcuni specifici dell’essere area periferica, come lo stato dei trasporti pubblici o la raccolta pap – ma quelle sono altre storie. Accusa, come per altro tutta Roma, la diminuzione della dotazione delle forze di polizia – che fanno quel che possono con quanto a disposizione, in merito a orari, uomini e mezzi –  e l’aumento di persone dedite a furti e danneggiamenti. E’ la stazione, aperta anche di notte, compreso la galleria che passa sotto i binari, senza sorveglianza fissa né a distanza, ad essere, al momento, un elemento catalizzatore per i malintenzionati che qui trovano facile riparo, anche da occhi indiscreti. Si spera che gli interventi promessi vengano realizzati il prima possibile, in modo che possa mutare alla svelta anche l’idea alquanto sbagliata che Rfi ha del quartiere di Settebagni, non un’oasi paradisiaca ma nemmeno un inferno in terra.

Luciana Miocchi

Teppisti danneggiano l’atrio della stazione Fs Settebagni – di Alessandro Pino

8 Gen

image

Teppisti in azione alla stazione ferroviaria di Settebagni, dove presumibilmente un paio di notti fa è stara danneggiata l’illuminazione nell’atrio della ex biglietteria e il distributore di biglietti risulta spento.
Il criminale danneggiamento ripropone per l’ennesima volta la questione della mancanza di sorveglianza degli scali ferroviari e dell’opportunità di ripristinare la presenza del personale.
Alessandro Pino

Fontanella chiusa a Settebagni: che aspettiamo a riaprirla? – di Alessandro Pino

20 Dic

image

È dall’estate scorsa che la fontanella alla confluenza di via Sant’ Antonio di Padova sulla Salaria a Settebagni è in secca. La chiusura del rubinetto fu disposta – si disse – per l’emergenza idrica estiva (reale o presunta che fosse) ma da allora così è rimasta, nonostante abbia ripreso a piovere da un pezzo e sia ormai inverno.
La domanda che poniamo a chi di dovere è dunque: la riapriamo o  si preferisce lasciarla così fino all’estate prossima, in modo da avvantaggiarsi con il lavoro?
Alessandro Pino

Via Dello Scalo di Settebagni: da vomito – di Alessandro Pino

5 Dic

image

Vi proponiamo due scatti presi in altrettanti differenti punti in via Dello Scalo di Settebagni (Terzo Municipio della Capitale). Tra di essi distano un centinaio di metri e chi percorre quotidianamente la strada (unico accesso alla parte collinare del quartiere omonimo) sa bene che nel mezzo la situazione non sia migliore. Riteniamo superfluo ogni commento.
Alessandro Pino

Anteprima: assemblea pubblica a Settebagni sui disservizi nel ritiro rifiuti – di Alessandro Pino

24 Nov

image

  Sabato 25 novembre alle 17.00 si terrà nei locali della parrocchia  Sant’Antonio di Padova a Settebagni una assemblea pubblica indetta dal locale Comitato di Quartiere riguardante i disservizi nella raccolta  porta a porta dei rifiuti da luglio a oggi.
È stata invitata anche l’associazione “Don Chisciotte” che ha deciso di intraprendere una azione nei confronti del Comune di Roma per ottenere un risarcimento dei disagi subìti dai residenti di Settebagni viste le  carenze nel ritiro della spazzatura.
Alessandro Pino

Settebagni: in manette sfruttatore di prostitute – di Alessandro Pino

11 Nov

image

Un pregiudicato quarantacinquenne che era solito accompagnare una nota prostituta ucraina presso il capolinea Atac di Settebagni è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. L’uomo dopo esssere stato trovato durante un controllo stradale in compagnia della ragazza, era stato pedinato a lungo dai militari: le indagini hanno svelato che il sospetto più volte aveva portato la prostituta sul luogo in cui si offriva ai clienti, rifornendola anche di acqua e cibo e riaccompagnandola poi a casa.
Alessandro Pino

(foto Sala Stampa Carabinieri)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: