Tag Archives: Colleferro
Immagine

Colleferro: controlli dei Carabinieri sulla movida

22 Nov

[COLLEFERRO- RM] I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno svolto una operazione di controllo per la prevenzione dei reati connessi alla movida e alla verifica della corretta attuazione delle disposizioni sul Green Pass e del contenimento del Covid.

Sotto la lente d’ingrandimento sono finiti i locali pubblici del centro che nel fine settimana sono frequentati da centinaia di giovani provenienti anche dai comuni limitrofi.

All’attività hanno partecipato i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia.

Il bilancio è di tre persone denunciate a piede libero: i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno sorpreso un ventiduenne di Valmontone alla guida di un’auto in evidente stato di alterazione dovuta all’abuso alcolici.

I Carabinieri di Valmontone eseguendo controlli sulle persone agli arresti domiciliari hanno denunciato a piede libero un sessantenne del luogo, trovato in possesso di due grammi e mezzo di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

A Colleferro, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile sono intervenuti in piazza Aldo Moro, dove un ventenne del luogo alla guida della sua auto ha urtato contro il cordolo in cemento dell’aiuola. Il giovane sottoposto all’accertamento alcolemico è risultato positivo.

Nel corso dell’attività straordinaria sono state identificate complessivamente 107 persone, controllati 73 veicoli e 15 persone sottoposte agli arresti domiciliari, eseguite sei perquisizioni, sequestrata un’autovettura, ritirate tre patenti di guida ed elevate 13 multe ai sensi del Codice della Strada, decurtando un totale di 25 punti dalle patenti degli indisciplinati automobilisti.
(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Colleferro: preso con centinaia di dosi di droga | di Alessandro Pino

13 Nov

[COLLEFERRO- RM] Un ventiduenne romano è stato arrestato dai Carabinieri dopo essere stato trovato con quasi un etto di marijuana e mezzo etto di hashish, quantità da cui si sarebbero potute ricavare oltre ottocento dosi.

I militari della della Stazione di Colleferro lo avevano notato mentre camminava con uno zaino in spalla lungo via Tomei accelerando il passo alla loro vista e dirigendosi verso un ciclomotore parcheggiato nei pressi.

Insospettiti dal suo comportamento, i Carabinieri lo hanno fermato e controllato: nello zaino c’era una busta in cellophane termosaldato con dentro la droga. Dopo essere stato portato in caserma, il giovane è stato trovato in possesso anche di due coltelli probabilmente utilizzati per tagliare la droga e confezionare le singole dosi. Arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato processato per direttissima e condannato a 11 mesi di reclusione e a una multa di 2.800 euro.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Valmontone: cerca di prelevare in banca mostrando falsi documenti | di Alessandro Pino

27 Ott

[VALMONTONE- RM] Un pregiudicato sessantatreenne originario della provincia di Napoli è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Valmontone per una tentata truffa ai danni di una banca.
 

L’uomo è entrato in filiale e ha chiesto di prelevare duemila euro dal suo conto, mostrando un documento con le generalità di un cittadino piemontese.

La cassiera però si è insospettita accorgendosi che la foto sul documento era diversa da quella presente nell’archivio telematico della banca e quindi ha avvertito il direttore che a sua volta ha chiamato i Carabinieri.

I militari hanno bloccato l’uomo mentre cercava di allontanarsi, portandolo in caserma e arrestandolo con l’accusa di tentata truffa.

Dovrà anche rispondere di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie.

Dalle indagini è poi emerso che già la scorsa settimana l’uomo si era presentato in una banca di Colleferro e con lo stesso stratagemma ha tentato di prelevare duemila euro. In quella circostanza aveva fornito i documenti di un uomo nato in provincia di Alessandria e attualmente residente a Genova. L’impiegata allo sportello aveva confrontato i documenti con i dati nel sistema scoprendo che c’era una segnalazione di allarme e mentre avvisava il direttore, il sessantatreene aveva lasciato i documenti andando via.

Il Gip del Tribunale di Velletri ha convalidato l’arresto rimettendolo in libertà con l’applicazione della misura cautelare personale del divieto di dimora nel Comune di Valmontone in attesa dell’udienza fissata a metà novembre.
Alessandro Pino

Immagine

Carpineto Romano: ancora soccorsi a escursionisti dispersi | di Alessandro Pino

25 Ott

[CARPINETO ROMANO- RM] Sono state soccorse dai Carabinieri e dai Vigili del Fuoco due coppie di escursionisti partite da Colleferro e da Roma la mattina del 24 ottobre per un’escursione sui Monti Lepini che poi nel primo pomeriggio avevano perso l’orientamento, non riuscendo a tornare sul sentiero che li avrebbe riportati alle loro auto.

Presi dal panico, gli incauti trekker hanno chiamato il 112: la prima coppia è stata individuata all’altezza della Fonte Rapiglia- quasi mille metri sul livello del mare- dai militari della Stazione di Carpineto Romano che si erano tenuti in contatto telefonico, dopodiché è stata riaccompagnata fino alla macchina.

Nel frattempo era arrivata alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Terracina una richiesta di soccorso da parte di un’altra coppia di coniugi romani dispersa sul Monte Semprevisa: i due sono stati localizzati sul versante pontino e successivamente sono stati recuperati prima del tramonto da un elicottero dei Vigili del Fuoco che li ha portati all’aeroporto di Ciampino.

Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: in casa aveva centinaia di dosi di cocaina | di Alessandro Pino

24 Ott

[COLLEFERRO- RM] Un trentaduenne di Colleferro è stato arrestato dai Carabinieri della locale Compagnia dopo essere stato trovato in possesso di cocaina.

I militari lo aveva fermato in auto a un posto di controllo e alla richiesta dei documenti il suo atteggiamento nervoso li ha insospettiti, spingendoli ad approfondire l’ispezione. Nella macchina è stato trovato un bilancino di precisione sulla cui presenza l’uomo non ha dato spiegazioni credibili.

É stata quindi perquisita anche la casa dove sono stati trovati trentasei grammi di cocaina da cui si sarebbe potuto ricavare un centinaio di dosi, materiale per confezionarla e un centinaio di euro ritenuti provento dell’attività illecita.

L’uomo è stato messo agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto durante la quale ha patteggiato la pena ed è stato condannato a cinque mesi di reclusione – pena sospesa – e oltre milletrecento euro di multa.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Carpineto Romano: escursionisti dispersi, soccorsi dai Carabinieri | di Alessandro Pino

19 Ott

[CARPINETO ROMANO- RM] Sono stati soccorsi dai Carabinieri due escursionisti dispersi il pomeriggio del 18 ottobre durante una escursione suo Monti Lepini.

I due incauti trekker erano partiti la mattina da Colleferro per poi perdere l’orientamento: presi dal panico hanno chiesto aiuto al 112.

La Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Colleferro ha inviato i militari della Stazione Carpineto Romano nella Piana della Faggeta, stabilendo un contatto telefonico con uno degli escursionisti.

Grazie alla conoscenza dell’area del Monte Semprevisa, i Carabinieri sono riusciti a individuare la posizione dei dispersi a oltre 1.300 metri di altezza e a guidarli fino al sentiero che in poche ore li ha riportati alla loro macchina.

I due escursionisti prima di tornare a casa hanno ringraziato i Carabinieri di Carpineto Romano.
Alessandro Pino

Immagine

Segni: ruba in chiesa il candeliere con le offerte | di Alessandro Pino

12 Ott

[SEGNI-RM] I Carabinieri della Stazione di Montelanico hanno arrestato un quarantenne straniero per il furto di un candeliere per le offerte nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di Segni.

L’uomo residente a Segni e con precedenti specifici, è stato visto da alcuni testimoni mentre si impossessava del grosso arredo sacro.

I militari sono stati avvisati immediatamente e sulla base della descrizione fornita dell’uomo sono risaliti alla sua identità rintracciandolo presso la propria abitazione di Segni dove c’era anche il candeliere asportato poco prima, già forzato e svuotato delle offerte (circa 50 euro di monete).

Le offerte e il candeliere sono stati restituiti al parroco mentre l’uomo è stato arrestato per furto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Colleferro in attesa dell’udienza per direttissima.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Colleferro: furto di prodotti tecnologici al polo logistico, arrestati due addetti alle pulizie | di Alessandro Pino

30 Set

Due addetti alle pulizie sono stati arrestati dai Carabinieri della compagnia di Colleferro nel giro di un paio di giorni, con l’accusa di furto all’interno di un noto polo logistico del posto.

Il primo a finire in manette il 28 settembre è stato un ventisettenne di Colleferro sul quale già da tempo si erano appuntate le attenzioni dei militari della locale Stazione: più volte infatti, in orario di lavoro, era stato notato dalla vigilanza mentre usciva dai tornelli dello stabilimento per raggiungere la propria vettura. I Carabinieri si sono insospettiti e dopo averlo atteso all’uscita della struttura per la fine del turno di servizio, lo hanno fermato a bordo della sua auto, trovandolo in possesso di due smartphone del valore complessivo di 750 euro e tre cuffie multimediali del valore complessivo di 600 euro, prelevati illecitamente dai magazzini del polo logistico. In una successiva perquisizione a casa sono stati trovati anche due grammi di marijuana e due di hashish nonché un ulteriore smartphone del valore di circa 400 euro, trafugato precedentemente e regalato dal giovane alla madre convivente. L’arrestato, al termine del processo per direttissima è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora.

Un altro addetto alle pulizie di trentotto anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro all’alba del 29 settembre: l’uomo è stato sorpreso all’uscita del polo logistico in possesso di un computer portatile del valore di seicento euro che era stato sottratto da un magazzino. L’uomo è stato messo ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.
Tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata a chi di dovere.

Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: per avere le birre minaccia di tagliare i polsi a un negoziante | di Alessandro Pino

21 Ago

[COLLEFERRO- RM] Un trentunenne di Colleferro è stato arrestato dai poliziotti del locale Commissariato per tentata rapina.

L’uomo era entrato in un minimarket e non riuscendo a ottenere delle birre ha afferrato per un braccio il titolare del negozio minacciandolo di tagliargli i polsi con un coltello da cucina se non fosse stato accontentato.

Il negoziante è riuscito a divincolarsi e a chiamare il 112: gli agenti hanno trovato l’aggressore nella piazza davanti il minimarket e lo hanno arrestato. Il coltello usato per la tentata rapina è stato sequestrato.
Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: ruba un monopattino, arrestato | di Alessandro Pino

10 Giu

[COLLEFERRO-RM} Un tunisino trentaduenne senza fissa dimora e con pregiudizi specifici è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato commesso in un noto esercizio commerciale cittadino.

Il nordafricano ha rubato un monopattino del valore di circa 800 euro. La vittima, accortasi del furto, ha telefonato al 112 e si è messa all’inseguimento del ladro. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, dopo aver ricevuto la segnalazione hanno raggiunto l’indirizzo indicato dalla vittima e sono riusciti a bloccare il tunisino nei pressi della stazione ferroviaria.

Dopo l’arresto lo straniero è stato condotto in caserma, mentre il monopattino il cui meccanismo di allarme gli è stato trovato in tasca, è stato restituito al proprietario. In attesa di giudizio definitivo, per il tunisino è scattato il divieto di dimora nel Comune di Colleferro.
Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: a fuoco un deposito giudiziario di veicoli | di Alessandro Pino

2 Giu

[COLLEFERRO- RM] Un incendio è divampato in un deposito giudiziario in via Valle Settedue a Colleferro verso le cinque del mattino del 2 giugno. Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta. Al momento sono sconosciute le cause che hanno causato il rogo. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei Vigili del Fuoco oltre ai sanitari e alle forze dell’ordine.

Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: coltivano marijuana in casa, arrestati | di Alessandro Pino

27 Mag

[COLLEFERRO- RM] Due coniugi di Colleferro di 50 e 62anni, incensurati, sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari della Stazione di Gavignano hanno controllato la coppia mentre si trovava su un’auto nel centro di Colleferro, trovandola in possesso di una
modica quantità di marijuana ma anche di numerose bustine con residui della stessa sostanza. Per questo il controllo è stato esteso alla loro abitazione dove è stata trovata una serra artigianale con dodici piante di marijuana alte fino ad un metro.

Moglie e marito sono stati messi ai domiciliari e dopo il processo per direttissima sono stati condannati alla pena di un anno e 6 mesi e alla multa di 12.000 euro.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Colleferro: in trasferta dal campo nomadi bloccata dopo il furto | di Alessandro Pino

21 Mag

[COLLEFERRO-RM] Una diciassettenne domiciliata in un campo nomadi della Capitale e con numerosi precedenti è stata arrestata dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato.

I militari della locale Compagnia hanno bloccato la giovane malvivente in un supermercato di Colleferro mentre tentava di fuggire dopo essere stata sorpresa dalla vigilanza con un bottino di abbigliamento, cosmetici e alimentari. Alle domande rivoltele dai militari, la giovane ha fatto finta di non capire l’italiano ma questo non le ha evitato di essere portata in un centro di accoglienza minorile. La refurtiva del valore di cinquecento euro è stata recuperata.

Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: prende la madre a calci e pugni, arrestato | di Alessandro Pino

8 Mag

[COLLEFERRO-RM] Un trentenne originario di Colleferro, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre.

I militari della stazione di Segni assieme a quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Colleferro sono intervenuti in seguito alla richiesta di aiuto della donna, una cinquattottenne rimasta ferita dall’ennesima aggressione subíta da parte del figlio per futili motivi. L’aggressore è stato bloccato mentre ancora la stava prendendo a calci e pugni.

Dalla ricostruzione è uscita fuori una vicenda fatta di insulti, minacce e aggressioni verbali in un crescendo di violenze e vessazioni che avevano costretto la vittima a cambiare le proprie abitudini di vita.

La madre è stata soccorsa mentre il figlio violento è stato portato in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: il ministro Dadone visita il futuro giardino Willy Monteiro  |  di Alessandro Pino

20 Apr

[COLLEFERRO- RM] Il Ministro delle Politiche Giovanili, onorevole Fabiana Dadone, ha visitato nella mattinata del 20 aprile a Colleferro il giardino che sarà dedicato a Willy Monteiro, il ragazzo morto per le conseguenze di un pestaggio avvenuto nella stessa cittadina nel settembre dello scorso anno.

Nella stessa occasione il ministro Dadone ha incontrato i sindaci di Colleferro e Paliano e i due poliziotti del locale Commissariato che pochi giorni fa hanno fermato gli autori di un altro violento pestaggio avvenuto nel centro della città ai danni di un ragazzo minorenne.                                          Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Adolescente pestato in centro a Colleferro, due in carcere- la vittima in prognosi riservata | di Alessandro Pino

18 Apr

[COLLEFERRO- RM] La Polizia ha fermato e portato in carcere due adolescenti ritenuti responsabili del brutale pestaggio di un diciassettenne avvenuto in pieno centro a Colleferro nel pomeriggio del 17 aprile.

Secondo la ricostruzione eseguita dagli investigatori del commissariato Colleferro, erano da poco passate le cinque del pomeriggio quando un gruppetto di adolescenti residenti a Segni è stato avvicinato dai due ragazzi colleferrini di 19 e 18 anni all’angolo tra corso Turati e piazza della Repubblica.
Ne è scaturita una lite per motivi ancora da chiarire che ha portato all’aggressione nei confronti del diciassettenne, preso a pugni in faccia e che è caduto a terra battendo la testa.

Anche una volta a terra, uno dei due aggressori lo avrebbe colpito con un calcio, subito dopo gli aggressori sono fuggiti. La vittima è stata portata all’ospedale cittadino con lesioni gravissime: varie fratture alla mandibola, al naso e una lacerazione del labbro, al momento la prognosi è riservata.

Gli aggressori sono stati individuati poco dopo e sono state eseguite perquisizioni domiciliari trovando uno di loro che stava lavando una maglia in lavatrice. L’aggressione ha particolarmente turbato la sensibilità di una cittadinanza ancora segnata dalla morte del giovane Willy Monteiro, avvenuta mesi fa sempre a Colleferro per le conseguenze di un pestaggio.
Alessandro Pino

I

Immagine

Valmontone: cagnolone meticcio ucciso a colpi di arma da fuoco, due arresti | di Alessandro Pino

10 Apr

[VALMONTONE- RM] Avevano sparato al cane di una coppia in una abitazione di campagna a Valmontone, uccidendolo, danneggiando poi con la stessa arma un furgone parcheggiato nella proprietà.

Per questo due uomini di Cave di 27 e 39 anni, entrambi con precedenti sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro seguendo le direttive della Procura della Repubblica di Velletri. Le accuse in concorso sono di uccisione di animali, danneggiamento aggravato e detenzione e porto abusivo di arma da fuoco clandestina.

I fatti accaddero ad agosto dello scorso anno. Le indagini condotte dai militari della Stazione di Valmontone hanno
accertato che il calibro dei colpi utilizzati per uccidere il meticcio era lo stesso dei colpi esplosi sul furgone. Analizzando le immagini della videosorveglianza e i tabulati del satellitare è stato individuato il
veicolo noleggiato dai malviventi localizzandolo a Valmontone in occasione dei fatti.
Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: si rifiuta di servire da bere dopo le 18 e gli incendiano il bar | di Alessandro Pino

8 Apr

[COLLEFERRO- RM] Si è rifiutato di servire da bere dopo le canoniche ore 18- come previsto dalle norme anti Covid attualmente vigenti- a due uomini del luogo entrambi con precedenti e gli è stato incendiato il locale la notte successiva.

È accaduto tra il 7 e 8 aprile al proprietario di un bar nel centro di Colleferro. Le fiamme, divampate sulla parte anteriore del bar nel cuore della notte, sono state spente dai Vigili del Fuoco dopo che erano intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Colleferro. I militari hanno condotto una rapida indagine che ha portato all’arresto dei due per incendio, aggravato dai futili motivi: dalle verifiche è emerso che i due individui durante la notte erano stati trovati nel centro cittadino senza validi motivi e per questo erano stati sanzionati per violazione del coprifuoco.


A quel punto i due sono stati rintracciati a casa di un loro conoscente, ancora con i vestiti impregnati di benzina. Anche le immagini della videosorveglianza del bar hanno ripreso uno dei due mentre cospargeva il pavimento di benzina mentre quelle di un distributore di carburante a Colleferro hanno mostrato il complice che riempiva due bottiglie di combustibile.
I due sono stati arrestati e verranno portati in carcere.

Alessandro Pino

Immagine

Artena: imprenditore nasconde ricavi per oltre quattro milioni, la Gdf sequestra beni per più di un milione | di Alessandro Pino

31 Mar

[ARTENA- RM] Un laboratorio per la lavorazione di farinacei e due immobili del valore di oltre un milione e duecentomila euro sono stati sequestrati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma dopo indagini a carico di un panettiere di Artena, accusato di aver nascosto al Fisco circa 4,4 milioni di euro ed evaso l’Iva per quasi 350.000 euro dal 2015 al 2019. Il valore dei beni sequestrati corrisponde all’ammontare delle imposte evase dall’imprenditore.


Il provvedimento è stato emesso
su disposizione del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Velletri, su richiesta della Procura della Repubblica veliterna, dopo le indagini svolte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Colleferro.
L’uomo è stato denunciato per i reati di occultamento delle scritture contabili, dichiarazione infedele e omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Iva.

Alessandro Pino.

(Foto di repertorio)

Immagine

Colleferro: la zona rossa non ferma lo spaccio | di Alessandro Pino

6 Mar

[COLLEFERRO- RM] L’istituzione della zona rossa non ha fermato lo spaccio e il consumo di droga nella zona di Colleferro: due persone sono infatti state arrestate dai Carabinieri.

A casa di un trentunenne del luogo con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, trovato mentre camminava con cinque grammi di hashish con sé, è stata scoperta una serra artigianale con dodici piante di marijuana. L’uomo è finito ai domiciliari in attesa di giudizio definitivo.


I militari della Stazione di Valmontone hanno arrestato un quarantanovenne del luogo che in auto aveva dieci grammi di cocaina divisa in dosi e altri due grammi a casa. L’uomo ha patteggiato una pena di otto mesi con una multa di 700 euro.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: