Archivio | Alessandro Pino RSS feed for this section
Immagine

San Giovanni: finti tecnici del gas entravano in casa degli anziani e li derubavano – due in manette

6 Ott

[ROMA] Sono accusati di aver messo almeno ventuno furti in casa di persone anziane.

Per questo due uomini di 53 e 41 anni  sono stati raggiunti da un’ordinanza di misura  cautelare  in carcere per il primo e agli arresti domiciliari per il secondo.

Le indagini svolte dagli agenti del VII Distretto San Giovanni hanno accertato il modus operandi dei due:  dopo aver agganciato per strada l’anziana vittima
sceglievanola tra i soggetti più deboli ed indifesi poiché soli.

Di solito il trucco era fingere di essere tecnici mandati a controllare i tubi dell’ acqua o del riscaldamento riuscivano a carpire la sua fiducia entrando in casa.

Una volta dentro  convincevano la vittima a riporre tutti gioielli in oro e i soldi  in una borsa da mettere nel frigorifero o vicino  la porta d’ingresso, affermando che fosse una precauzione per proteggerli dai possibili danneggiamenti dovuti a eventuali esplosioni.

  A qual punto, mentre l’anziano veniva distratto dal primo soggetto,  luna seconda persona in contatto con il complice per mezzo di auricolare, entrava di nascosto in casa rubando il contenuto della borsa per poi fuggire.

Gli investigatori sono riusciti a  identificare quattro sinti piemontesi, tra loro consanguinei o legati da vincoli di parentela che hanno agito sistematicamente all’interno di un gruppo associato, ben organizzato e strutturato in cui ognuno aveva un ruolo preciso.

Sono almeno trenta i reati consumati dai due indagati quest’anno.

Tra gli strumenti usati per commettere i reati c’era anche  un liquido blu che i due cospargevano a terra al momento del furto per mostrare alla vittima il colore anomalo dell’acqua contenuta nelle tubazioni.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: movida sotto la lente della Polizia

5 Ott

[ROMA] La zona di piazza Bologna è stata interessata nella notte tra il primo e il 2 ottobre da un servizio straordinario ad alto impatto della Polizia denominato Maximod finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati, al contrasto della malamovida e al controllo sulla somministrazione e consumo di alcolici

Durante il servizio svolto dal Commissariato Porta Pia sono stati controllati e sanzionati quattro esercizi commerciali per alcune violazioni amministrative e si sta valutando la sospensione della licenza.

A viale Ippocrate sono state multate oltre venti auto in sosta vietata che hanno causato problemi di viabilità.

Infine sono state controllate 64 persone: di esse 16 sono state multate perché bevevano alcolici dopo le ore 23.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna | controlli sulla movida: quattro denunciati, uno con il coltello a serramanico, due al volante dopo aver bevuto, uno con la droga spintona i Carabinieri

4 Ott

[ROMA] I Carabinieri hanno effettuato un servizio straordinario di controllo sulla movida nella zona di piazza Bologna per contrastare illegalità e degrado.

Nel corso dell’attività svolta dai militari della Stazione Roma piazza Bologna e del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Parioli sono state identificate 175 persone, controllati 58 veicoli e eseguite verifiche in diversi locali.

Quattro persone sono state denunciate a piede libero: un sessantenne trovato con un coltello a serramanico; un trentatreenne e un ventiseienne romano trovati a guidare con tasso alcolemico superiore al consentito; un diciottenne che cercando di sottrarsi al controllo ha spintonato i militari provando a fuggire e disfarsi di alcune dosi di hashish, subito recuperate.

Nove giovani trovati in possesso di modica quantità di droga sono stati inoltre identificati e segnalati quali assuntori all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma.

Nel corso delle verifiche presso i locali del quartiere sono stati identificati numerosi clienti tra cui alcuni soggetti di interesse operativo.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Conca d’Oro: con una scusa rubano in casa di un’anziana, un arresto

3 Ott

[ROMA] É accusata di aver rubato in casa di una signora anziana in zona Conca d’Oro. Per questo una ventiseienne è stata arrestata dalla Polizia.

Le indagini svolte dalla Squadra Mobile e dal III Distretto Fidene Serpentara-coordinate dalla Procura della Repubblica- hanno permesso di ricostruire i fatti, accaduti a giugno: la donna si era presentata con una complice a casa dell’anziana dicendo che le era caduto un anello dal piano di sopra e chiedendole di verificare la presenza sul balcone della vittima.

Una volta entrate, la complice ha distratto l’anziana signora mentre l’altra metteva a soqquadro l’abitazione portando via oggetti di valore e soldi.

Gli accertamenti della Polizia Scientifica hanno evidenziato una impronta papillare su una scatola di metallo in camera da letto. Da lì è stata individuata la possibile responsabile del furto, poi riconosciuta dall’anziana donna.

Dopo la notifica del provvedimento la giovane donna, abitante in una roulotte ad Ardea, è stata portata in carcere mentre proseguono le indagini per rintracciare la complice.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Ecco la stagione 2022/23 del Teatro 7 Off a Monte Sacro: per ridere e anche riflettere

2 Ott

[ROMA] Sta per cominciare la stagione teatrale 2022/23 del Teatro 7 Off, lo stabile fondato a Monte Sacro da una costola del Teatro 7 dall’attore e regista Michele La Ginestra che ne è anche il direttore artistico.

Gli spettacoli in cartellone sono stati presentati nei giorni scorsi in una conferenza stampa- tenutasi sul palco- proprio da Michele La Ginestra, affiancato dal direttore dei laboratori teatrali Andrea Martella e dalle artiste e dagli artisti che si succederanno in scena; un fuoco d’artificio con i cast dei diversi spettacoli a darsi il cambio, in un continuo duettare divertente e divertito.

Un momento della presentazione

«Una stagione che riesce a soddisfare tanti appetiti diversi , cerchiamo di strizzare l’occhio agli spettatori meno abituati al teatro, perciò privilegiando spettacoli brillanti, tante volte dico che per abituare le persone al meccanismo teatrale bisogna fare dei passaggi progressivi. Però nel cartellone ci sono tante possibilità di vedere spettacoli anche attenti al sociale, all’attualità e anche spettacoli di ricerca, abbiamo sparato non dico a ventaglio per colpire più bersagli ma cercando di dare la possibilità di fare delle scelte, dando però sempre quella connotazione di teatro che portiamo avanti da anni, in forma brillante e posso dire anche una comicità intelligente, quella che privilegiamo.

Michele La Ginestra intervistato da Alessandro Pino

Ed ecco dunque il calendario degli spettacoli:

Dal 5 al 9 ottobre “Maria Antonietta, l’ultima regina di Francia” scritto e diretto da Francesca Bruni;

dal 13 al 23 ottobre “Il grande Grabski” con Riccardo Bàrbera, Toni Fornari, Carmen di Marzo, diretto da Paolo Vanacore;

dal 26 ottobre al 6 novembre “Tutti pazzi per mamma” con Luciana Frazzetto, Nino Taranto, Paciullo, Barbara Russo, diretto da Massimo Milazzo;

dal 19 novembre al 4 dicembre Marco Zadra & Company in “L’hotel del libero scambio”;

dal 6 al 18 dicembre “In nome della madre” con Beatrice Fazi, Ilaria Nestovito e Francesco Stella, diretto da Michele La Ginestra;

dal 29 dicembre all’8 gennaio I Parzialmente Scremati in “Scemi di guerra”;

dal 12 al 15 gennaio “Mi vedo con uno” con Alessandra De Pascalis, Giovanni Zappalorto, Francesco Lappano, scritto e diretto da Alessandro Carvaruso;

dal 19 al 29 gennaio “Tutto dipende da me…o quasi” con Marco Rea diretto da Paola Tiziana Cruciani;

dal 2 al 5 febbraio “Ancora un attimo” con Giancarlo Porcari e Manuela Bisanti, diretto da Gianni Aureli;

dal 9 al 19 febbraio “La vita è ‘na parentesi” con Avio Focolari, Armando Giacomozzi e Daniela Rosci;

dal 23 febbraio al 5 marzo “Ben Hur” con Andrea Perrozzi, Alessandro Salvatori e Elisabetta Tulli;

dal 9 al 19 marzo “Che classe” con Antonia Di Francesco, Giada Fradeani, Veronica Liberale, Francesca Pausilli, diretto da Pietro De Silva;

dal 23 al 26 marzo “Si cena alle otto” con Simona Allodi e Giovanna Cappuccio, scritto e diretto da Francesca Nunzi;

dal 30 marzo al 2 aprile “La tovaglia di Trilussa” con Ariele Vincenti, diretto da Nicola Pistoia;

dal 13 al 16 aprile la compagnia Hangar Duchamp in “Le mammelle di Tiresia” diretto da Andrea Martella;

dal 20 al 23 aprile i Mercanti di Stelle in “Tutti e tre per terra”;

dal 27 aprile al 7 maggio la Compagnia Post-It 33 in “54 – La famiglia”;

dall’11 al 21 maggio “Shake in Comedy” con Alessandro Bevilacqua, Christian Galizia, Ermenegildo Marciante, scrittoe e diretto da Leonardo Buttaroni.

Tutti gli spettacoli sono disponibili in abbonamento ma la stagione del 7 Off non termina qui, perchè dal 23 maggio inizia [Ri]Aperture Mentali 2023, la rassegna di fine anno dei laboratori teatrali. Il loro direttore Andrea Martella li descrive cosi; «La cosa importante da dire è che questa non è una accademia, non è una scuola di recitazione, sono proprio dei laboratori, dal latino “labor” quindi posti dove l’obiettivo non è tanto la formazione e la costruzione dell’attore e dell’attrice quanto il lavoro sulla persona. Quindi sono laboratori in cui il teatro e la recitazione sono usati come uno strumento per la socialità, la creatività, per la scoperta magari di un talento personale nascosto. Lavoriamo con esseri umani dai 6 anni in su, ovviamente la chiave è maggiormente ludica quanto più  è bassa l’età. Abbiamo un corso musical fichissimo e molto richiesto».

Andrea Martella, direttore dei laboratori teatrali

Il Teatro 7 Off si trova in via Monte Senario, 81a (zona Monte Sacro) e per informazioni si può scrivere a botteghino@teatro7off o telefonare allo 06 925 99 854.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Porta di Roma: auto si ribalta alla rotonda

1 Ott

[ROMA] Singolare incidente stradale in zona Porta di Roma nel pomeriggio del primo ottobre: una monovolume si è ribaltata in corrispondenza della rotonda adiacente la Galleria Commerciale per cause da stabilire.

Presenti sul posto le forze dell’ordine. Rallentamenti del traffico sono stati causati dalla presenza in mezzo alla carreggiata della macchina adagiata su un fianco.

A cura di Alessandro Pino

Immagine

Addio al mitico Antonio Inoki, il lottatore che apparve ne “L’Uomo Tigre”

1 Ott

Per una generazione di ragazzi cresciuti a pane e cartoni animati negli anni Ottanta è stato un mito e la parola una volta tanto non viene usata a sproposito: se n’è andato a 79 anni di età il grande Antonio Inoki, il lottatore giapponese che fu tra i personaggi principali della serie “L’Uomo Tigre” apparendovi come leale avversario e poi amico del protagonista. Era nato a Yokohama nel 1943 e il suo vero nome proprio era Kanji. Alto circa un metro e novanta, si appassionò alla lotta libera dopo in viaggio in Brasile assumendo poi il nome d’arte di Antonio in onore di un atleta dell’epoca.

Raggiunto il successo, iniziò anche una serie di discussi incontri con combattenti di altre discipline tra cui il pugile Mohammed Ali. La notorietà per il pubblico occidentale venne consacrata con l’apparizione nel cartone animato e in Italia anche con le telecronache degli incontri (assolutamente farlocche ma divertentissime) che apparivano sulle TV locali. Ritiratosi dagli incontri nel 1985, si dedicò anche alla politica venendo eletto nel parlamento giapponese.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Un nuovo successo nazionale per la Ginnica 3, formazione del Terzo Municipio

30 Set

[AREZZO] Un nuovo successo va ad arricchire il palmarés della Ginnica 3, formazione del Terzo Municipio: la delegazione formata dalle ginnaste Jasmine Ramilo, Ludovica Barresi, Delphine Scherillo e Matilde di Cesare ha vinto la finale nazionale del Trofeo Coni 2022, giunto alla settima edizione.

Una preziosa medaglia in campo nazionale quella portata a casa in rappresentanza della regione dalle giovanissime atlete, accompagnate dalla tecniche Antonella Murru e Paola di Iorio.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Viale Marconi: due scippi in sequenza su uno scooter rubato e senza patente-arrestato

30 Set

[ROMA] Ha fatto letteralmente strike un trentottenne romano arrestato dai Carabinieri a viale Marconi: l’uomo é stato bloccato a bordo di uno scooter mentre fuggiva contromano dai militari dopo che aveva scippato la borsa a una donna.

Quando i militari della Stazione di Roma Porta Portese lo hanno fermato, lo scooter su cui si muoveva è risultato rubato mentre lui era senza patente. Inoltre era in possesso di strumenti da scasso, della borsa appena scippata e di due cellulari e carte di pagamento risultate rubate a una donna scippata poco prima nei pressi della metro San Paolo oltre che della tessera sanitaria risultata appartenere a una terza donna che era stata scippata la notte precedente in zona San Giovanni.

L’uomo ha in corso diversi procedimenti penali per analoghi reati ed è stato arrestato perché accusato dei due scippi e indagato a piede libero per la ricettazione dello scooter, il possesso dei grimaldelli e gli oggetti da scasso, la guida con patente revocata e per il terzo furto con strappo.

Il Tribunale di Roma ha disposto per lui gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, in attesa del processo.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Prati: bloccate mentre forzano la porta di un appartamento

29 Set

[ROMA] Una ventisettenne e una quattordicenne entrambe senza fissa dimora che hanno cercato di forzare la porta di un appartamento in zona Prati sono state bloccate dai Carabinieri il 28 settembre.

I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, insospettiti dall’atteggiamento delle due giovani che si aggiravano fra varie palazzine, le hanno pedinate per diverso tempo fino a quando sono state viste entrare in un condominio di viale Giulio Cesare.

Le due sono state seguite fino al secondo piano dove sono state bloccate mentre stavano tentando di forzare la porta di un’abitazione. Una volta perquisite sono state trovate con vari arnesi da scasso e una lastra di plastica rigida.

La ventisettenne è stata arrestata per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli in concorso e sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di firma per un anno e sei mesi.

L’altra essendo non imputabile poiché quattordicenne è stata affidata ad una casa famiglia individuata dalla Sala Operativa Sociale del Comune di Roma.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Prima Porta: allestisce piantagione di droga in casa allacciandosi abusivamente alla corrente pubblica

29 Set

[ROMA] Un quarantaseienne italiano è stato arrestato dai Carabinieri dopo che nella sua abitazione è stata trovata una piantagione di marijuana.

I militari della Stazione Roma Prima Porta erano impegnati in un servizio di controllo del territorio nella zona tra via Valle Muricana e via Galline Bianche e nei pressi del Cimitero Flaminio.

La coltura era composta da quaranta piante alte tra i novanta centimetri e il metro e mezzo. In casa c’erano anche tre etti circa di marijuana e quasi un etto di hashish.

Con l’aiuto dei tecnici Acea si è anche constatato che l’uomo si era allacciato abusivamente alla rete elettrica pubblica per alimentare le attrezzature utili alla coltivazione delle piante da cui ricavare la droga.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Fonte Nuova: quasi 600 chili di droga sequestrati in un garage

28 Set

[FONTE NUOVA-RM] Quasi seicento chili di droga, 585 per la precisione, erano impilati in un garage a Fonte Nuova.

L’enorme quantitativo di hashish, marijuana e cocaina é stato sequestrato dagli agenti del III Distretto Fidene Serpentara con l’ausilio della Polizia Locale del Comune di Fonte Nuova.

In manette è finito un trentaseienne romano, gravemente indiziato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La droga era suddivisa in 22 borse contenenti hashish dal peso di 583 chili, due scatoloni di cartone contenenti 17,5 chili di marijuana e una busta con 500 grammi di cocaina oltre a due panetti di hashish del peso di 192 grammi.

A cura di Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Tufello: sventata truffa a un’anziana, arrestati due in trasferta

27 Set

[ROMA] É stata sventata dai Carabinieri una ennesima odiosa truffa ai danni di una persona anziana: é accaduto al Tufello nel pomeriggio del 26 settembre.

Nel tranello dei malviventi stava per cadere una signora settantottenne che i militari della Stazione Roma Talenti, di pattuglia nella zona, hanno visto parlare con due individui sospetto tra via Monte Massico e via Monte Catinaccio, seduta in auto e tenendo in mano delle banconote.

Quando i Carabinieri sono intervenuti la signora ha riferito che i due uomini le avevano fatto credere che il figlio doveva loro 1500 euro e che a pagarli doveva essere lei. Molto abili a farsi dare retta, hanno anche convinto la vittima a parlare con una persona al telefono che si spacciava per il figlio e la rassicurava, convincendola a salire a bordo dell’auto per andare a prelevare i soldi a un bancomat.

«Mi hanno fermata per strada e mi hanno detto, signora, non ci riconosce? Siamo amici di suo figlio, ha detto che ci deve pagare lei»: così ha dichiarato l’anziana sai Carabinieri che hanno arrestato i due uomini, napoletani di 67 e 42 anni ora accusati di truffa. In attesa del processo, per loro è stato disposto il divieto di allontanamento dal comune di Napoli con obbligo di dimora e obbligo di permanenza in casa dalle 20 alle 6.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Giardini Ugo Forno: fiori dove c’era la lapide sparita la scorsa settimana

26 Set

[ROMA] La scorsa settimana nel giardino pubblico tra via Mascagni e via Mancinelli, intitolato a Ugo Forno- il ragazzino che nel 1944 venne massacrato da una granata tedesca dopo essere riuscito con i suoi compagni a impedire che i tedeschi in ritirata facessero saltare in aria il ponte ferroviario sull’Aniene, ancora oggi in uso- è stata rubata la targa a lui dedicata.

La targa, che era realizzata in marmo, è sparita assieme a tutto il palo che la sorreggeva. Venerdì scorso l’Anpi alla presenza del nipote di Ugo Forno ha deposto dei fiori per non dimenticare l’accaduto.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: uomo aggredito da un cane senza museruola, forse verrà operato

26 Set

[ROMA] Tragedia sfiorata a Settebagni dove un uomo sarebbe stato aggredito da un cane libero senza muserola. In un primo momento si era sparsa la voce che la vittima della aggressione fosse di sesso femminile.

È accaduto nei giardinetti di via Sant’Antonio di Padova vicino ai nuovi edifici il 25 settembre.

A quanto sembrerebbe, tale è stata la violenza della aggressione che la vittima dovrà forse subire un intervento chirurgico.

Va ricordato che le norme vigenti (oltre che il buon senso) prescrivono di fare indossare la museruola e il guinzaglio in contesti come un’area giochi, cosa che spesso invece non accade sia in quel giardinetto né al parco Nobile o al parco cosiddetto dei Frutti.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Gattino portato in salvo fuori il seggio elettorale in via di Settebagni

25 Set

[ROMA] Fuori programma peloso fuori il seggio presso il plesso Uruguay in via di Settebagni: un gattino che era rimasto sotto una macchina è stato messo in salvo nella mattinata del 25 settembre.

A riferire l’accaduto è Antonella, tecnico della Associazione Sportiva Ginnica 3 che si era recata lì per votare

Quando sono arrivata con Ilaria ho visto alcune persone più due pattuglie della Polizia Locale che cercavano di tirare fuori il gattino; il recupero e durato un’oretta circa.
alla fine un agente è riuscito a prenderlo dalla coda ma il micio gli mordeva tutte le mani.

Loro però poi dovevano andare via, nessuno lo ha voluto e l’unica a rendersi disponibile sono stata io ma sto cercando qualcuno per farlo adottare. Nel frattempo lo chiamo Rex come il dinosauro.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Traumph: un open day per presentare il nuovo anno di attività del centro di formazione

25 Set

[ROMA] L’anno scolastico è ricominciato da un un paio di settimane e sono riprese con le attività anche al Traumph, centro di formazione con sede in piazza Belotti al Nuovo Salario attivo da oltre sette anni nel campo delle metodologie di studio e del supporto agli studenti.

Due giornate di open day sono state dedicate per illustrare al pubblico il lavoro che viene svolto e i risultati ottenuti: ad accogliere i visitatori c’era naturalmente la fondatrice e amministratore unico di Traumph, Chiara Petragnani, affiancata dallo staff dei suoi collaboratori, quest’anno incrementato- contestualmente a un restyling dei locali- per venire incontro ancora meglio alle necessità degli iscritti e delle loro famiglie: una community in cui i successi e gli insuccessi vengono condivisi da tutto il gruppo.

A parlare comunque sono i numeri: per quanto riguarda lo scorso anno scolastico, il 70 % degli studenti che hanno varcato la soglia di Traumph e che sono stati seguiti dai suoi tutor ha chiuso con soddisfazione, incluso il 15 % che ha avuto uno o due debiti da recuperare a settembre.

Questo non con delle semplici ripetizioni- ma con un coaching tra tutor e studente, per aiutare i ragazzi a trovare il loro metodo di studio, partendo dallo svolgimento dei compiti e guidandoli per arrivare a una vera autonomia.

«Traumph è una filosofia di vita» é la parola la d’ordine «perché il ragazzo e la ragazza che si accostano con il sorriso allo studio, saranno gli adulti che con il sorriso affronteranno la vita».

Traumph si trova in piazza Bortolo Belotti, 43. Per informazioni si può scrivere a info@traumph.it o telefonare ai numeri 06 90235991 o 335 6331994. Gli orari della segreteria vanno dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 13.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Svuotava cantine tra Labaro e Prima Porta scaricando tutto in strada con un furgone senza assicurazione: denunciato

24 Set

[ROMA] Svolgeva abusivamente una attività di svuota cantine, raccogliendo su un furgoncino reti, materassi, mobili principalmente nelle zone tra Labaro e Prima Porta e gettando poi tutto a bordo strada o nei cassonetti destinati alla raccolta dell’indifferenziato.

Per questo un quarantenne è stato individuato e denunciato dal XV Gruppo Cassia della Polizia Locale di Roma Capitale.

Le indagini sono partite dopo le segnalazioni di cittadini corredate da immagini: tutti elementi che hanno permesso agli agenti di rintracciare il furgone, risultato per giunta senza assicurazione e che per questo è stato sequestrato.

L’uomo è stato portato negli uffici di via Caprilli e al termine degli accertamenti è stato denunciato per i reati ambientali connessi alla gestione e trasporto illecito di rifiuti.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Polizia di Roma Capitale)

Immagine

Monterotondo: truffatore porta via a un’anziana quasi ventimila euro tra contanti e gioielli, arrestato

23 Set

[MONTEROTONDO-RM] I Carabinieri hanno effettuato un nuovo arresto in flagranza per il subdolo e odioso reato di truffa avente come vittime degli anziani, categoria particolarmente vulnerabile e indifesa.

Il trucco usato da un ventenne per ingannare le attempate vittime era quello ormai noto della richiesta di denaro per aiutare un familiare in guai giudiziari o per debiti insoluti.

I militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia erano di pattuglia nel centro storico eretino quando sono stati allertati dalla Centrale Operativa per la presenza di una persona sospetta che usciva dalla casa di una anziana con dei gioielli in mano.

Una volta arrivati a casa della settantaseienne, i Carabinieri hanno appurato che era stato il genero della vittima a chiamare il 112, dopo aver visto una persona che usciva frettolosamente dalla porta di casa della suocera con degli oggetti in mano e guardandosi attorno.

La vittima ha raccontato il consolidato e diffusissimo stratagemma usato dal delinquente: l’anziana signora aveva ricevuto una telefonata sulla linea fissa durante la quale il malvivente si era presentandosi come il figlio, bisognoso di denaro per saldare un debito con Poste Italiane ed evitare di essere denunciato dal Direttore dell’ufficio postale.

Il truffatore, sempre spacciandosi per il figlio, aveva aggiunto che di lì a poco si sarebbe presentata a casa una persona di fiducia per ritirare i soldi. Quando il ventenne poi arrestato si è presentato dalla anziana vittima, è riuscito a farsi consegnare novemila euro in contanti e oltre diecimila euro in gioielli e preziosi.

Questa volta però l’intervento dei Carabinieri di Monterotondo ha permesso alla donna di tornare in possesso del maltolto mentre il criminale è finito in manette; sono in corso le ricerche dei complici, compreso l’ignoto interlocutore spacciatosi al telefono per il figlio.

É questo già il terzo arresto in flagranza che i Carabinieri di Monterotondo effettuano da quando il Comando Provinciale di Roma ha istituito un tavolo per contrastare questo odioso crimine diffuso sull’intero territorio nazionale.

La stessa Compagnia Carabinieri di Monterotondo, su richiesta della Procura della Repubblica di Tivoli, aveva ottenuto dal locale Tribunale una ordinanza di custodia cautelare a carico di un altro pregiudicato del quartiere di Scampia di Napoli, essendo riusciti a raccogliere gravi indizi di colpevolezza in ordine a diverse di queste truffe.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Finalmente riaperto al traffico tutto viale Jonio

22 Set

[ROMA] Viale Jonio è stato finalmente riaperto al traffico dopo l’interruzione causata dalla rottura di una condotta idrica all’incrocio con via Matteo Bandello. La chiusura ha provocato due giorni di pesanti disagi alla circolazione in tutto il quadrante di Monte Sacro, Talenti e dintorni.

Nei prossimi giorni verrà ripristinato anche il manto stradale nella porzione interessata dalla rottura del tubo dell’acqua.

A cura di Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: