Tag Archives: Polizia
Immagine

Torpignattara: arrestati dopo due tentate rapine e uno scippo | di Alessandro Pino

23 Ott

[ROMA} Un colombiano e un peruviano ventiseienni sono stati arrestati dalla Polizia per due tentate rapine e uno scippo avvenuti in zona Torpignattara.

Gli agenti delle Volanti dopo i due tentativi di rapina sulla Casilina (una a un panificio, l’altra ai danni di un ragazzo) e lo scippo del cellulare a una donna in piazza Roberto Malatesta, tramite le descrizioni fornite e la targa della macchina usata dai malviventi, hanno iniziato le ricerche in zona del veicolo e dei responsabili.

La macchina è stata trovata in largo Bartolomeo Perestrello e in un bar nei pressi c’erano due uomini corrispondenti per abbigliamento e fisionomia alla segnalazione.

I due sono stati controllati: oltre alle chiavi dell’auto (in cui c’erano un coltello e due tronchesi) uno dei due aveva un telefono cellullare di cui non sapeva fornire informazioni e del quale si è risaliti alla proprietaria che ne aveva subíto lo scippo.
Alessandro Pino

.

Immagine

Cinquina: mamma fuggita di casa per i maltrattamenti del figlio torna per portargli la spesa e viene aggredita | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Una triste vicenda di vessazioni in famiglia durate per anni ai danni di una mamma arriva dal quartiere Cinquina, dove un diciannovenne è stato arrestato dalla Polizia.

Gli agenti delle Volanti erano intervenuti in via Domenico Cavalca per la segnalazione di una persona in escandescenze che stava aggredendo la madre in casa. Sul posto i poliziotti hanno visto una donna in lacrime che chiedeva aiuto da un balcone e che una volta entrati in casa ha riferito loro, ancora molto scossa e agitata, di essere stata aggredita fisicamente e verbalmente dal figlio, anche lui presente nell’abitazione.

Il ragazzo, che era seduto sul divano, vedendo i poliziotti è scattato in piedi e ha iniziato a inveire contro la madre. Gli agenti hanno cercato di calmarlo ma lui con aria aggressiva ha cercato di provocarli minacciando di picchiarli e ha provato ad aggredire ancora la madre. I poliziotti hanno impedito la nuova aggressione, allontanandolo e facendolo entrare a fatica nella macchina di servizio.

La sventurata madre, 45 anni, ha poi riferito di aver dovuto lasciare casa da giugno e di aver trovato ospitalità presso una sua amica, perché terrorizzata dai continui scoppi di violenza verbale e fisica del figlio, descritto da lei come assuntore di cocaina e hashish; era tornata in casa per assicurarsi delle condizioni del figlio e per portargli un po’ di spesa come faceva periodicamente ma non avendolo trovato aveva deciso di rimettere in ordine l’appartamento.

La cosa aveva mandato il figlio su tutte le furie al suo rientro: dopo avere iniziato a spintonarla fuori dall’abitazione, l’aveva quasi fatta cadere dalle scale.

In sede di denuncia, la donna ha rifiutato le cure mediche nonostante il suo viso mostrasse un evidente rossore riconducibile all’aggressione descritta.

A causa della serie di prolungate vessazioni fisiche e verbali nei confronti della madre che le avevano causato un forte stato di ansia, il ragazzo è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e associato presso  una casa  circondariale.
Alessandro Pino

Immagine

Piazzale delle Provincie: cerca di forzare un appartamento e aggredisce il portinaio | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Ha cercato di scassinare un appartamento in un palazzo nei pressi di piazzale delle Provincie, aggredendo il portiere dello stabile. Per questo un georgiano quarantunenne è stato arrestato dalla Polizia.

É accaduto in via della Lega Lombarda in pieno giorno: il proprietario dell’appartamento, dopo aver sentito il campanello suonare ha visto dallo spioncino della porta uno sconosciuto che armeggiava sulla serratura. Spaventato, ha chiamato il portiere dello stabile che ha provato a bloccare il malvivente, venendo però spintonato ripetutamente con violenza dal ladro che si è dato alla fuga. Il portiere lo ha inseguito fino a piazzale delle Provincie, dove ha urlato a una pattuglia del commissariato Porta Pia in transito di fermare il fuggitivo.

Il georgiano è stato bloccato e perquisito venendo trovato con alcuni arnesi da scasso: un paio di forbicine, una chiave alterata artigianalmente e usata come passepartout, una confezione di Svitol e una piccola morsa. Dopo gli accertamenti è stato arrestato per rapina e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Alessandro Pino

Immagine

Piazza Fiume: ritrovato novantenne che si era smarrito | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] Paura per un anziano smarritosi nei pressi di piazza Fiume: fortunatamente l’uomo, novantenne e sofferente di disorientamento temporaneo, è stato ritrovato dalla Polizia.

Gli agenti del II Distretto Salario Parioli
avevano trovato l’anziana moglie
disperata e in lacrime per il marito improvvisamente scomparso dalla sua vista in pochi attimi: la donna poco prima aveva chiamato il 112 in forte stato di agitazione chiedendo aiuto.

La stessa ha descritto fisicamente il marito ai poliziotti riferendo della sua patologia a causa della quale già in passato si era smarrito ritrovandosi poi in altri quartieri sempre raggiunti con i mezzi pubblici.

A quel punto i poliziotti, consapevoli di aver poco tempo a disposizione per rintracciare l’anziano marito essendo piazza Fiume un punto di transito di numerose linee di trasporto pubblico dirette in ogni quartiere della Capitale, hanno rapidamente controllato tutte le fermate degli autobus nei pressi.

Proprio grazie alla rapidità dell’intervento, in una di esse gli agenti sono riusciti a individuare l’uomo in evidente stato confusionale. La moglie emozionata ha contattato gli uffici del II distretto per ringraziare.

Alessandro Pino

Immagine

Largo Beltramelli: fiamme in un’abitazione, in salvo due cani | di Alessandro Pino

19 Ott

[ROMA] Paura nel pomeriggio del 18 ottobre in largo Beltramelli per un incendio scoppiato in una abitazione: erano da poco passate le quindici quando due pattuglie della Polizia sono intervenute in seguito alla segnalazione di fumo che usciva da un appartamento al quinto piano di un palazzo.

Sul posto gli agenti delle Volanti e del Commissariato San Basilio hanno sgomberato in via precauzionale gli abitanti del palazzo e chiamato i Vigili del Fuoco; nel contempo, sentendo l’abbaiare di due cani provenire dall’abitazione interessata dal fumo oltre al rumore di un phon acceso, hanno sfondato la porta temendo potesse esserci qualcuno in pericolo oltre agli animali.

All’interno dell’appartamento il fumo denso che rendeva quasi impossibile la respirazione e la visione li ha costretti a camminare a carponi rasoterra dove la cortina di fumo era meno spessa.

In una stanza c’era un letto col materasso in fiamme dopo che, incredibilmente, vi era stato poggiato sopra un asciugacapelli acceso. In un altro locale vi erano i due cani, un Pinscher e un Pitbull, spaventati dall’incendio e che non si lasciavano avvicinare. Per riuscire a salvarli uno dei poliziotti li ha avvolti in un lenzuolo portandoli fuori nel frattempo che i Vigili del Fuoco spegnevano le fiamme.
Successivamente è arrivata la proprietaria dei cani e dell’abitazione, alla quale sono stati riaffidati gli animali mentre gli abitanti del palazzo hanno potuto tornare in casa.

Due dei poliziotti intervenuti a causa del fumo respirato sono rimasti intossicati ed è stato necessario fare loro inalare ossigeno per tre quarti d’ora.

Alessandro Pino

Immagine

Tuscolano: un arresto per spaccio | di Alessandro Pino

18 Ott

[ROMA] Un cinquantenne egiziano è stato arrestato dalla Polizia al Tuscolano.
Gli agenti del commissariato Appio Nuovo erano venuti a sapere che l’uomo aveva cocaina da spacciare tenendola nascosta in una staffa cilindrica presente dei cassonetti della spazzatura e mettendola poi in un guanto di plastica annodato.

I poliziotti lo hanno fermato mentre  si avvicinava al contenitore dell’immondizia: oltre al guanto appena prelevato con i restanti involucri contenenti 15 grammi di cocaina, aveva 130 euro in contanti.
L’uomo è stato arrestato con la misura dell’obbligo di presentazione alla P.G

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

San Giovanni: gli strappano la catenina e lo spingono a terra, due in manette | di Alessandro Pino

17 Ott

[ROMA] Due egiziani di 20 e 22 anni entrambi con precedenti sono stati arrestati dalla Polizia per rapina in concorso; al ventenne, che doveva essere ai domiciliari, è stato contestato anche il reato di evasione.

I due malviventi attorno alla mezzanotte hanno avvicinato in zona San Giovanni in Laterano un agente proveniente da fuori città che si trovava in giro con alcuni amici.

Con un fare fintamente amichevole ma invadente hanno prima tentato di abbracciarlo e dopo averlo strattonato gli hanno sfilato la collanina dal collo facendolo anche cadere a terra, scappando poi in direzioni diverse

I due rapinatori sono stati inseguiti dalla vittima e dai suoi amici venendo fermati a poca distanza grazie anche all’ intervento dei “falchi” della Squadra Mobile e degli agenti del Commissariato Celio presenti in zona.

Per entrambi gli egiziani, all’esito dell’udienza di convalida, il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere.
Alessandro Pino

Immagine

Giuochi Delfici: preso a calci e pugni e rapinato alla fermata del bus, tre quattordicenni arrestati | di Alessandro Pino

13 Ott

[ROMA] Avevano aggredito a calci e pugni in faccia un uomo nei pressi di piazza dei Giuochi Delfici, buttandolo a terra per poi rapinarlo del cellulare, di un orologio e del portafoglio.

Per questo tre quattordicenni sono stati arrestati dalla Polizia e il Tribunale per i minorenni ha applicato, in sede cautelare, la prescrizione della permanenza in casa nelle ore notturne. Un provvedimento che si affianca a quello del Questore di Roma che per due anni interdice ai tre l’accesso ai pubblici esercizi e locali di pubblico trattenimento della zona urbana di Corso Francia e Ponte Milvio, quella dove ove è avvenuta l’aggressione.

I fatti erano avvenuti all’alba dello scorso 26 settembre: la vittima poco prima delle sei di mattina si era presentata al XV Distretto di Polizia Ponte Milvio visibilmente ferita al volto e scoss per l’aggressione subíta.

Descrivendo l’accaduto, il malcapitato aveva riferito ai poliziotti di essere stato vittima di una rapina da parte di tre giovani, probabilmente minorenni, precisando che i tre rapinatori si trovavano sul suo medesimo autobus e una volta scesi con lui alla fermata nei pressi di Piazza dei Giuochi Delfici lo avevano aggredito e rapinato.

Grazie alla descrizione fornita dalla vittima e all’applicativo per localizzare il cellulare, i tre ragazzi sono stati rintracciati ed arrestati dagli agenti della Sezione Volanti in via Flaminia. L’accusa per loro è di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.
Alessandro Pino

Immagine

San Lorenzo: catenina strappata dal collo a un minorenne, un arresto | di Alessandro Pino

12 Ott

[ROMA] Un trentenne romano originario del Marocco é stato arrestato dalla Polizia
per furto con strappo.

Il fatto avvenne lo scorso luglio in largo degli Osci nel quartiere San Lorenzo: a essere scippato di una catenina fu un minore che passeggiava con un amico. I due furono avvicinati da un uomo che
prima li aveva invitati a fumare qualcosa insieme e poi gli aveva strappato dal collo il monile.

Gli investigatori del commissariato San Lorenzo, dopo aver raccolto la denuncia e ricostruito i fatti, hanno esaminato le immagini della videosorveglianza riconoscendo in esse un personaggio già noto alle forze dell’ordine e sottoponendo la sua fotografia alla vittima che lo ha riconosciuto senza ombra di dubbio.

Sono stati poi gli stessi poliziotti del commissariato San Lorenzo, a seguito dell’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’indagato, a notificargli il provvedimento presso il carcere di Rebibbia dove si trovava ristretto.
Alessandro Pino

Immagine

Tiburtina: chiuso il locale dove era stato colpito con un pugno un cliente, poi deceduto

9 Ott

[ROMA] Il Questore di Roma ha disposto la cessazione immediata dell’attività di un locale sulla Tiburtina dove lo scorso primo ottobre un avventore del locale aveva perso la vita a seguito di un pugno sferrato dal figlio del proprietario, dopo che (a quanto è apparso sulla stampa) il cliente in stato di ubriachezza aveva molestato altri avventori.

La notifica del provvedimento, emesso dopo un’approfondita istruttoria della Divisione Amministrativa della Questura, è stata eseguita dagli agenti del commissariato San Lorenzo. Il proprietario dell’attività era già stato sanzionato per aver somministrato alimenti e bevande in assenza di licenza dalla Polizia di Stato e da Polizia Roma Capitale. 

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Viale Tirreno: la Questura chiude 15 giorni un bar, ecco perché

9 Ott

[ROMA] É stato disposto dalla Questura uno stop di quindici giorni a un bar in viale Tirreno, dove alcuni giorni fa in una zona circostante allo stesso un ventisettenne romano a torso nudo ha aggredito un ragazzo peruviano rompendogli le ossa del naso.

Prima di questo episodio, al titolare dell’esercizio commerciale erano già state contestate diverse sanzioni per il mancato funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro, per la violazione delle misure anti Covid e diverse violazioni accertate dalla Guardia di Finanza, come la mancata revisione periodica del misuratore fiscale.

Sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara a mettere i sigilli al locale, dopo la chiusura dell’istruttoria della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Roma.
(A cura di Alessandro Pino)

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Rapine seriali a Colli Aniene e Casal Bruciato: due in manette | di Alessandro Pino

9 Ott

[ROMA] Sono stati fermati dalla Polizia due romani di 43 e 46 anni ritenuti autori di cinque rapine aggravate, commesse a settembre in supermercati, farmacie e negozi nei quartieri Casal Bruciato e Colli Aniene.

Le indagini, iniziate analizzando le immagini della videosorveglianza, hanno permesso alla Squadra Mobile della Questura di Roma di ricondurre numerosi episodi agli stessi soggetti, descritti sempre con caratteristiche fisiche coincidenti, che hanno fatto propendere verso un’ipotesi investigativa di serialità.

Le vittime infatti hanno indicato sempre la presenza di due soggetti armati di coltelli o taglierini, di cui uno particolarmente robusto e l’altro magro, che poi si allontanavano su uno scooter del quale era stato preso in parte il numero di targa.

L’attenzione dei detective si è quindi concentrata su alcuni soggetti con precedenti per reati contro il patrimonio residenti nella zona: in particolare sono state approfondite le posizioni del quarantatreenne con numerosi precedenti di polizia per rapina, la cui costituzione fisica particolarmente massiccia ha suscitato l’interesse degli investigatori e del quarantaseienne anche lui con precedenti di polizia e con un particolare codino descritto da una delle vittime. Tutti e due sono risultati residenti in una zona vicina ai luoghi delle rapine.

Dopo una serie di servizi specifici, gli operatori sono riusciti a trovare in un garage sotterraneo vicino alle abitazioni dei due individui uno scooter rubato a settembre, probabilmente utilizzato per commettere le rapine.

Il ritrovamento dello scooter ha consolidato l’ipotesi investigativa che i due soggetti monitorati potessero essere effettivamente riconducibili alle rapine.

Dopo alcuni giorni di monitoraggio gli agenti della VI Sezione della Squadra Mobile sono riusciti ad individuare uno dei due: subito c’è stata la perquisizione personale e locale, da cui sono saltati fuori tutti gli abiti indossati dai due rapinatori nel corso dei colpi, alcuni dei quali firmati o di foggia particolare.

L’uomo è stato quidni sottoposto a fermo di indiziato di delitto perché gravemente indiziato dei reati contestati.
L’altro individuare è stato dapprima denunciato per i medesimi delitti in stato di irreperibilità mentre nel contempo a seguito di individuazione fotografica è stato riconosciuto senza ombra di dubbio come autore di una delle rapine negli esercizi commerciali.

Dopo qualche giorno di ricerca l’uomo è stato visto tornare a casa ed è stato immediatamente bloccato dai Falchi della Squadra Mobile. Anche lui è stato sottoposto a Fermo di indiziato di delitto per gli stessi reati contestati al complice.

Al termine del previsto iter giudiziario, i due sono stati sottoposti alla misura cautelare della custodia in carcere, disposta dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica che ha coordinato le indagini.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Conca d’Oro violenta: a torso nudo frattura il naso a un ragazzo e sfascia i finestrini a un’auto della Polizia | di Alessandro Pino

8 Ott

[ROMA] Una feroce aggressione è avvenuta in zona Conca d’Oro. Il fatto è stato di una tale violenza che in molti commentatori sui social si sono chiesti cosa siano diventati i nostri quartieri.


A intervenire per la segnalazione di una rissa adiacente a un’attività commerciale sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara, delle Volanti e del II Distretto Salario. Sul posto i poliziotti sono stati contattati dalla vittima, un peruviano ventinovenne che ha riferito loro di aver subito poco prima un’aggressione in cui aveva riportato una grave ferita al setto nasale.

Poco dopo è stato individuato l’autore dell’aggressione, un ventisettenne romano a torso nudo, con una ferita al capo per una ferita che si era procurato con una bottiglia di vetro.

L’uomo è stato immediatamente bloccato dagli agenti sul marciapiede ma nonostante questo, nel corso delle operazioni di soccorso della vittima da parte dei sanitari ha provato ancora ad aggredire il peruviano, scagliandosi poi ripetutamente con calci e pugni contro i poliziotti e sfasciando i finestrini della macchina di servizio.

A quel punto i poliziotti hanno portato lo scalmanato in ospedale dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.  Per lui è scattata una denuncia per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. La prognosi per la vittima per le fratture alle ossa nasali e trauma distruttivo del rachide cervicale è stata di venticinque giorni giorni salvo complicazioni. Al momento non sono noti i motivi dell’aggressione, sui quali la polizia continua ad indagare.
Alessandro Pino

Immagine

Fidene: sventata rapina in farmacia | di Alessandro Pino

7 Ott

[ROMA] Una rapina in una farmacia di Fidene è stata sventata dai Carabinieri nella serata del 6 ottobre.

É accaduto in via Radicofani dove un trentaduenne romano, già noto alle forze dell’ordine, è entrato minacciando i dipendenti della farmacia con un coltello e pretendendo la consegna dell’incasso.

Il farmacista però, grazie a un rapporto di fiducia con il Comandante della locale Stazione, ha dato l’allarme direttamente in caserma.

L’autoradio presente nei paraggi è così intervenuta trovando il rapinatore ancora nel locale. L’uomo è stato convinto a gettare il coltello ed è stato poi bloccato assieme alle Volanti della Polizia intervenute nel frattempo.

L’uomo è stato trattenuto in caserma, in attesa del processo per direttissima con l’accusa di rapina aggravata.
Alessandro Pino

Immagine

Appio Latino: ruba in casa e aggredisce i proprietari | di Alessandro Pino

6 Ott

[ROMA] Un romeno ventisettenne è stato arrestato dalla Polizia per rapina aggravata in zona Appio Latino: lo straniero stava rubando in una casa in via Latina quando è stato sorpreso dai proprietari di casa, padre e figlio.

Dopo averli minacciati e aggrediti ha cercato di fuggire, ma sono intervenuti gli agenti delle Volanti e del VII Distretto San Giovanni che lo hanno bloccato. Per le vittime dell’aggressione la prognosi è stata di sette giorni.
Alessandro Pino

Immagine

Grottarossa: fermato in auto con la droga, ne aveva anche a casa | di Alessandro Pino

3 Ott

[ROMA] Un trentaseienne romano è stato arrestato dalla Polizia sulla Cassia dopo un controllo antidroga: l’uomo era stato fermato in macchina in via di Grottarossa da agenti del Commissariato Flaminio e gli erano stati trovati circa cinque grammi di cocaina e dieci di hashish. Dopodiché è stata perquisita la sua abitazione dove sono stati trovati circa novanta grammi di hashish, tredici grammi e mezzo di cocaina e 2.200 euro in contanti.
Alessandro Pino

Immagine

Fidene: un arresto per spaccio | di Alessandro Pino

3 Ott

[ROMA] Un cinquantacinquenne originario di Marino è stato arrestato dalla Polizia a Fidene per spaccio.

Gli agenti del commissariato Celio lo hanno sorpreso in via San Gimignano mentre cedeva una bustina di plastica trasparente facendosi dare alcune banconote. La sua auto è stata perquisita e dentro sono stati trovati oltre venti grammi di cocaina. 
Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: marito e moglie arrestati per spaccio | di Alessandro Pino

3 Ott

[ROMA] Due coniugi-spacciatori di 52 e 46 anni sono stati arrestati alla Serpentara dalla Polizia nelle scorse ore: gli agenti del commissariato Appio erano sulle loro tracce e si sono appostati in osservazione nei pressi del viale Lina Cavalieri.

La coppia è arrivata a bordo di un’auto presa a noleggio ed è stata colta in flagranza mentre cedeva dosi di cocaina a un drogato. Moglie e marito sono stati bloccati e perquisiti: durante il controllo sono stati trovati oltre mezzo etto di cocaina e quasi ottocento euro più alcuni appunti di conteggi riconducibili allo spaccio.
Alessandro Pino

Immagine

S. Maria del Soccorso: rapinato a bastonate | di Alessandro Pino

29 Set

[ROMA] Una violenta rapina a colpi di bastone è avvenuta nei pressi dell’area verde fra la fermata Metro B Santa Maria del Soccorso e via Carlo Maria Viola:

i poliziotti del IV Distretto San Basilio, del commissariato Porta Pia e delle Volanti sono stati attirati dalle urla e da alcune persone che segnalavano un’aggressione in corso. Sul posto gli agenti hanno trovato un ragazzo che era stato aggredito e altri cinque giovani che vedendoli si sono dispersi in più direzioni, scavalcando  l’inferriata di un condominio adiacente.

La vittima presentava diverse ferite e ha riferito di essere stato preso a bastonate, rapinato del portafoglio e della catenaina, strappatagli dal collo. Uno degli aggressori, un diciottenne, è stato bloccato mentre cercava di disfarsi della refurtiva. Al termine degli accertamenti è stato arrestato per rapina aggravata in concorso con gli altri al momento rimasti ignoti, per risalire ai quali si sta indagando. Il bastone usato per l’aggressione è stato sequestrato.

Alessandro Pino

Immagine

Violenta rapina nella notte a piazza dei Giuochi Delfici, tre in manette | di Alessandro Pino

27 Set

[ROMA] Sono stati arrestati dalla Polizia tre minorenni che la notte del 27 settembre hanno rapinato un cittadino romeno a piazza dei Giuochi Delfici.

La vittima ha riferito agli investigatori del XV Distretto Ponte Milvio di essere stata aggredita alle spalle, colpita con calci e  pugni e poi rapinata del cellulare, dell’orologio e di un portatessere.

Gli agenti dopo aver raccolto la descrizione dei rapinatori hanno localizzato il cellulare appena rubato e i tre sono stati rintracciati sulla Flaminia dalle Volanti.

Quando hanno visto arrivare i poliziotti, i tre hanno cercato di nascondere il cellulare in un vaso ma gli è andata male e anche il resto della refurtiva è stata recuperata.

La vittima ha riportato una ferita lacero contusa su un occhio e a un’arcata sopracciliare oltre a diverse escoriazioni sul braccio e sulle mani; per questo è stata portata in ospedale.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: