Annunci
Immagine

Kittysincula 2.0: asocial network – di Alessandro Pino

19 Ago

<Chi non è d’accordo con me si cancelli pure dai contatti>, o ancora meglio <Ho già rimosso dagli “amici” quelli che hanno pubblicato… >.

Chi ha un minimo di frequentazione sulle piazze mediatiche dei social network – specialmente quelli come Facebook in cui la parola scritta o orale ha ancora il suo ruolo e non viene schiacciata dalle immagini – avrà capito al volo di cosa parliamo, trovandosi non di rado davanti a ultimatum o proclami come quelli che avete appena letto. Non importa quale sia l’oggetto del contendere o la pietra dello scandalo, il tema può essere grave e di respiro mondiale come totalmente frivolo e di interesse ultralocalizzato: laziali contro romanisti, filoisraeliani contro filopalestinesi, vegani contro onnivori, sovranisti contro globalisti, seguaci della carbonara con il guanciale contro eretici di quella con la pancetta, se non siete con loro siete contro di loro e ci sarà sempre qualcuno che sbotta platealmente, innescando a volte ulteriori micce di risentimento cui seguono deflagrazioni di astio e reciproci addii a suon di vaffanculi, con eventuali strascichi anche legali nella vita reale. Il fenomeno se ci si riflette è abbastanza ridicolo, specialmente se il tema su cui si dibatte non è proprio di importanza capitale e se a lanciare l’anatema sono perfetti sconosciuti della bacheca accanto e non qualche volto o nome noto al grande pubblico; dal malvezzo infatti non sono esenti anche i vip o pseudovip, accomunati ai non vip dallo stravolgere il senso di social network facendolo diventare l’esatto contrario, una riunione di condominio nella quale si vuole per forza avere ragione e chi è di parere difforme si può accomodare alla porta. Di solito quando mi imbatto nei solenni stizziti comunicati continuo a scorrere facendo spallucce, pur riconoscendomi eventualmente nei reprobi di turno e tra i destinatari del diktat; al più mi soffermo a leggere eventuali commenti, gustandomi quelli degli immancabili adoratori leccanti e sbavanti (nel caso chi abbia redatto l’aut aut sia persona di sesso femminile, di gradevole aspetto e più o meno famosa). Talvolta mi capita anche di scoprire per caso – manca solo di perdere altro tempo in appelli dei presenti e ricerche degli assenti – che si sia dato seguito alla paventata minaccia e di non avere più tra i contatti Tizio o Sempronia. Pazienza, non per questo ci passerà l’appetito. Ma se vi siete riconosciuti nel ritratto appena tracciato e siete arrivati qui in fondo nella lettura vuol dire che almenl voi ancora non mi avete rimosso…

Alessandro Pino

Annunci
Immagine

Maltempo sul Terzo Municipio: allagamenti e alberi crollati – di Alessandro Pino

16 Ago

L’ondata di maltempo abbattutasi su Roma Nord e in particolare sul territorio del Terzo Municipio nel pomeriggio del 16 agosto ha portato il tristemente consueto strascico di disagi e danni. Allagamenti e crolli di rami sono stati segnalati da più parti del Municipio: viale Jonio, via Franco Sacchetti, Monte Sacro, la Salaria a Settebagni. In via Nomentana nei pressi dell’incrocio con via Arturo Graf a Talenti l’acqua ha raggiunto diverse decine di centimetri di altezza spostando alcuni cassonetti della spazzatura, mentre il pino che stava nel cortile dell’anagrafe municipale in via Fracchia è crollato, finendo sull’antistante pensilina della fermata.

Alessandro Pino

Immagine

Talenti: un arresto per droga – di Alessandro Pino

16 Ago

(Roma) Un trentanovenne è stato arrestato dalla Polizia a Talenti nella notte di Ferragosto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo è stato fermato da una Volante a largo Pugliese venendo trovato in possesso di dieci dosi di cocaina e quasi mille euro in contanti mentre nella sua macchina c’erano marijuana e altra cocaina.

Alessandro Pino

Immagine

Tor Lupara: donna in strada con un coltello prende a calci e pugni i Carabinieri – di Alessandro Pino

13 Ago

Tor Lupara di Fonte Nuova (Roma) – I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato in via Monte Celio una quarantottenne del posto, già nota alle forze dell’ordine, per resistenza a Pubblico Ufficiale e porto abusivo di arma. I militari erano intervenuti per la segnalazione di una violenta lite in strada, trovando la donna in evidente stato di alterazione psicofisica mentre si disfaceva di un coltello da cucina con una lama di venti centimetri. La donna tentando di impedire la propria identificazione si è scagliata con calci e pugni contro i militari ma alla fine è stata bloccata e ammanettata, venendo poi portata in carcere a Rebibbia.

Alessandro Pino

Immagine

Casal Boccone: maxirissa a sprangate e coltellate nell’ex ospizio occupato – di Alessandro Pino

13 Ago

Maxi rissa a colpi di sprangate e coltelli la notte tra sabato e domenica scorsi nella ex casa di riposo in via di Casal Boccone 112 – occupata abusivamente da centinaia di individui ormai da parecchi anni dopo la dismissione da parte del Comune – tra gruppi di stranieri. Si legge su “Il Messaggero” che le forze dell’ordine, allertate da una telefonata, hanno trovato a terra un magrebino trentenne, preso a sprangate in faccia con una tale violenza da procurargli fratture alla mascella e a uno zigomo, con trasporto al pronto soccorso in codice rosso. All’arrivo dei poliziotti i partecipanti alla furibonda rissa – almeno una ventina – si sono dileguati ma uno è stato fermato: si tratta di un tunisino. Al momento si indaga sui motivi dello scontro che sembrerebbe forse originato da una aggressione da parte di uno degli occupanti, ubriaco, con successiva reazione a catena, anche se non si escludono implicazioni con traffici di droga. Nel frattempo infuria la polemica sulla presenza di una sacca di illegalità di tale consistenza tra le zone di Talenti e della Bufalotta.

Alessandro Pino

(foto d’archivio dell’autore)

Immagine

Pietralata: ladro salvato dal linciaggio della folla – di Alessandro Pino

11 Ago


(Roma) Un ladro trentatreeenne di origini bosniache è stato salvato dal linciaggio della folla giustamente inferocita che lo aveva bloccato mentre si stava allontanando da una abitazione in via di Pietralata dove aveva compiuto un furto. Il delinquente aveva arraffato vari oggetti in oro custoditi in un mobile ma uscendo ha incrociato la giovane proprietaria che rincasava. Le grida della donna hanno allertato anche alcuni passanti che hanno rallentato la fuga dell’uomo fino all’arrivo dei Carabinieri, immediatamente avvisati tramite 112. Quando i militari sono arrivati hanno trovato il malvivente accerchiato da una folta folla di persone e lo hanno bloccato e ammanettato. La refurtiva è stata interamente riconsegnata alla vittima mentre l’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Cercano di forzare un bar a piazza Gimma: arrestati – di Alessandro Pino

9 Ago

(Roma) Due malviventi sono stati arrestati dalla Polizia la mattina dell’otto agosto a piazza Gimma – quartiere Africano – mentre cercavano di forzare la serranda di un bar. I due, entrambi ventunenni romani, dovranno rispondere dell’accusa di tentato furto aggravato.

Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: un secchione distrutto da cambiare – di Alessandro Pino

8 Ago

Uno dei bidoni della spazzatura posizionati dall’Ama nel comprensorio al civico 24 via S. Antonio di Padova (quartiere Settebagni) è da qualche giorno in queste condizioni e non se la passano molto meglio alcuni suoi “colleghi” presenti nella stessa area. Che aspettiamo a sostituirli?

Alessandro Pino

Immagine

Parioli: autista di bus preso a calci e pugni da un passeggero – di Alessandro Pino

8 Ago

Un romeno di trentaquattro anni, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri nella tarda serata di ieri in via Filippo Civinini ai Parioli. L’uomo era a bordo di un autobus pubblico quando si è avvicinato alla cabina del conducente intimandogli con veemenza di farlo scendere, nonostante la fermata fosse distante. L’autista gli ha spiegato che non si poteva scendere fuori fermata e a quel punto il romeno si è infuriato colpendo i vetri della cabina e poi prendendo a calci e pugni il conducente. In quel momento passava una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Parioli che è intervenuta bloccando l’aggressore e arrestandolo con le accuse di interruzione di pubblico servizio, lesioni personali e danneggiamento. L’autista dell’autobus è stato trasportato all’Umberto I ed è stato medicato e dimesso con sette giorni di prognosi per contusioni varie.

Alessandro Pino

Immagine

Talenti: strade al buio, la delinquenza ringrazia – di Alessandro Pino

8 Ago

Le immagini che vedete sono state pubblicate in rete da Giordana Petrella, consigliera di opposizione (per Fratelli d’Italia) in Terzo Municipio: si riferiscono al quartiere Talenti, le cui strade – assieme ad alcune in zona Vigne Nuove, scrive la Petrella – da alcune settimane rimangono al buio nelle ore notturne. È evidente che una situazione del genere favorisce i malintenzionati di ogni risma che possono agire più agevolmente.

Alessandro Pino

Immagine

Stalker arrestato dai poliziotti del commissariato Fidene Serpentara – di Alessandro Pino

7 Ago

Agenti del commissariato Fidene Serpentara hanno arrestato uno stalker cinquantenne che già tre anni fa era finito in manette per aver minacciato e molestato l’ex compagna che vive nel suo stesso palazzo. Lo scorso marzo poi la donna era stata minacciata di morte in strada dall’uomo che, nonostante l’arrivo di una pattuglia della Polizia di Stato, aveva continuato ad inveire contro di lei e i suoi familiari. In altra circostanza aveva tempestato di calci e pugni la porta di casa di lei minacciandola e costringendola così a trasferirsi a casa della madre. Le varie denunce sporte dalla donna sono state inviate all’Autorità Giudiziaria che ha disposto di nuovo l’arresto del persecutore.

Alessandro Pino

Immagine

Monterotondo: auto si ribalta sulla Salaria – di Alessandro Pino

6 Ago

Una donna ungherese di 64 anni è stata salvata dalla Polizia a Monterotondo Scalo dopo che la vettura su cui viaggiava lungo la Salaria si è ribaltata. La donna era rimasta incastrata all’interno dell’abitacolo mentre la macchina perdeva carburante. È stato richiesto l’intervento dell’ambulanza del 118 e dei Vigili del Fuoco e in attesa di questi ultimi i poliziotti hanno deciso di estrarre la donna dall’interno dell’abitacolo: dopo aver divelto la portiera, lentamente e con le dovute cautele l’hanno adagiata a terra in attesa dell’ambulanza., Nel frattempo gli agenti, grazie ad un fermaglio di fortuna costruito con un filo di ferro, sono riusciti a bloccare il tubo da cui fuoriusciva il carburante. I rilievi dell’incidente sono stati eseguiti dagli agenti dalla Polizia Locale di Monterotondo. La donna è stata trasportata in ospedale e non corre pericolo di vita.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Viale Tirreno: chiamano i pompieri credendo morta la vicina allarmati dal puzzo ma era la loro spazzatura – di Alessandro Pino

6 Ago

Thriller con finale a base di risate nel pomeriggio di domenica 5 agosto in viale Tirreno, zona Monte Sacro: secondo quanto riporta “Il Messaggero”, i Vigili del Fuoco sono intervenuti in seguito alla segnalazione della sospetta presenza di un cadavere in un appartamento dove abitava da sola una anziana signora. I vicini di casa erano infatti allarmati da un cattivo odore che si sentiva nell’aria e dal fatto che la ottuagenaria non rispondesse al citofono. L’apparecchio è rimasto muto anche in presenza dei pompieri e della polizia, per cui si è deciso di entrare da una finestra usando un’autoscala. Fortunatamente i Vigili del Fuoco hanno trovato la signora viva e vegeta, intenta a guardare la televisione: non aveva sentito nemmeno i rumori delle manovre compiute per entrare in casa. Da comiche finali poi la scoperta del motivo del cattivo odore: era la spazzatura dei vicini…

Alessandro Pino

(Foto di repertorio dell’autore)

Immagine

Rapine e furti sui treni notturni al sud: quattro in manette – di Alessandro Pino

5 Ago

Quattro italiani residenti tra Napoli e la provincia, facenti parte di un’associazione criminale dedita ai furti e rapine sui treni notturni nella tratta Villa San Giovanni-Roma, sono stati arrestati nei giorni scorsi dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio. I quattro malviventi erano soliti mettere a segno i colpi approfittando del sonno dei viaggiatori, minacciando anche il personale ferroviario in servizio a bordo treno. Le indagini erano iniziate nel 2015 dopo l’aumento di episodi delittuosi e si sono basate inizialmente sulla descrizione fornita dalle vittime e dal personale di bordo. Sono poi iniziati mirati servizi di scorta a bordo dei convogli interessati da parte degli operatori della polizia ferroviaria in abiti civili per arrivare all’individuazione del gruppo criminale. L’esito degli accertamenti, trasmesso alla Procura presso il Tribunale di Vallo della Lucania che ha coordinato le investigazioni, si è tradotto nell’emissione a carico dei quattro soggetti di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e rapine. Tra i soggetti destinatari della misura restrittiva: un ventisettenne raggiunto dal provvedimento presso la casa Circondariale di Pescara, dove si trova detenuto per reati analoghi e tratto in arresto nel decorso anno sempre da personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio; un ventinovenne, rintracciato presso una comunità sita nel Comune di Vasto (CH) e tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto; un trentunenne ed un trentasettenne, individuati e rintracciati nelle proprie abitazioni di Napoli e tradotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Alessandro Pino

Immagine

Nominate le commissioni permanenti del parlamentino di Montesacro – di Luciana Miocchi

3 Ago

Due riconferme, tutte new entry per le presidenze

 

38227592_10216582689188009_6591410026257055744_oNella seduta del consiglio del 2 agosto, sono stati votati i membri e le presidenze, con tanto di vicepresidenze, delle commissioni permanenti, formate dai consiglieri municipali scelti con le elezioni appena tenutesi, che andranno ad operare ripristinando finalmente la normale attività del Municipio.

Prima commissione – Bilancio: presidente Luigi Maio(lista civica Caudo), vice Angela Silvestrini (Centro Solidale);

Seconda Commissione – Commercio: presidente Filippo Maria Laguzzi (Pd), vice Cesare Lucidi (LeU);

TErza commissione – Lavori pubblici: presidente Matteo Pietrosante (LeU), vice Mario Bureca (Pd);

Quarta Commissione – Sociale: presidente Sara Alonzi (Pd), vice Maria Teresa Ellul (Pd)

Quinta commissione – Scuola: presidente Francesca Farchi (Lista Civica Caudo), vice Natasja Habdank (Pd)

Sesta commisione – Ambiente: presidente Simona Sortino (Pd), Vice: Matteo Zocchi (lista civica Caudo)

Per la commissione di controllo, garanzia e trasparenza: presidente Giordana Petrella (Fdi), vice presidente Vicario Mario Novelli (M5s), vice presidente Giorgio Christian (Pd).

Quella della presidenza della commissione trasparenza è una riconferma, infatti Giordana Petrella, Fdi, ne era a capo già nella passata consiliatura, quella targata cinque stelle. Oggi su Fb c’è stato uno scambio di post inaspettato, sulla manifestazione di soddisfazione della Petrella per il risultato, con Francesco Maria Bova, ex candidato presidente per il centro destra, che reclamava attenzione per la Lega, primo partito della coalizione, perchè senza i voti dei propri consiglieri non avrebbe mai ottenuto la carica. In merito è intervenuto Francesco Filini, che da un po’, da dirigente romano Fdi qual è, passa il tempo a fare il pompiere, smorzando gli animi sia nelle diatribe interne al suo partito che nelle discussioni con gli alleati.

Riconferma anche per Filippo Maria Laguzzi, già a capo della commissione commercio in passato. Tutte new entry per le altre presidenze, con la presidenza Maio al Bilancio; Matto Pietrosante, figlio d’arte politica, il padre è Vittorio, già presidente del Pd del III Municipio e assessore nella giunta Marchionne, ai lavori pubblici; Sara Alonzi, attivista e compagna di vita dell’ex presidente del Municipio Marchionne, preferita a Maria Teresa Ellul, oggetto di una petizione indirizzata al presidente Caudo, in qualità di facente parte del consiglio municipale, affinchè le venisse affidata la commissione, avendone già ricoperto il ruolo e come coordinatrice dei centri anziani municipali ritenuta particolarmente esperta della materia sociale ma tale iniziativa potrebbe averla danneggiata, indispettendo gli altri consiglieri elettori; Francesca Farchi alla scuola; Simona Sortino, già presidente del comitato di quartiere di città giardino, all’ambiente.

L’impegno che attende le commissioni permanenti sarà piuttosto serrato e probabilmente dovrà fare i conti con la durata necessariamente accorciata della consiliatura: se Virginia Raggi dovesse arrivare in fondo al suo mandato – il tema ipotetico è d’obbligo, viste gli andamenti delle ultime sindacature, che da Veltroni in poi hanno visto solo il Sindaco Alemanno concludere regolarmente il proprio mandato – saranno comunque solo tre anni tempo per poter portare qualche risultato utile al territorio, prima di tornare alle urne.

Luciana Miocchi

Immagine

Via Monte Cervialto: due ladri di appartamenti in manette – di Alessandro Pino

31 Lug

Roma – È andata male a due ladri di appartamenti che la notte del 30 luglio stavano svaligiando una abitazione di via Monte Cervialto: i due, stranieri con diversi precedenti di polizia, sono finiti in manette dopo che alcuni cittadini responsabili hanno chiamato la Polizia. Sul posto sono intervenuti equipaggi dei commissariati Fidene e Vescovio che li hanno intercettati e arrestati.

Alessandro Pino

.

Immagine

Talenti: danneggia un bar e prende a calci, pugni e morsi i Carabinieri – di Alessandro Pino

29 Lug

Un ventiduenne romano senza occupazione e già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato ieri notte a Talenti dai Carabinieri. I militari erano intervenuti in un bar di largo Sergio Pugliese dove il giovane aveva danneggiato gli arredi. Alla vista dei Carabinieri il giovane li ha presi a calci e pugni, insultandoli e mordendo a una coscia anche uno di loro. Bloccato, dopo i controlli tossicologici del caso è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo con le accuse di danneggiamento, resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Alessandro Pino

Immagine

Tor Lupara: litiga alla Posta e prende a pugni i Carabinieri – di Alessandro Pino

27 Lug

Un quarantenne è stato arrestato a Tor Lupara dai Carabinieri per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per porto abusivo d’armi: l’uomo dopo aver avuto un violento litigio con una dipendente del locale ufficio postale, ha aggredito i militari intervenuti colpendone uno al volto con un pugno. Dopo essere stato perquisito inoltre, è stato trovato in possesso di tre coltelli, di cui uno lungo circa 20 centimetri. Il violento veniva accompagnato presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

Alessandro Pino

Immagine

Striscioni, blocchi navali e autosospensioni – di Luciana Miocchi

27 Lug

37758477_10217774249496360_9047621940742717440_oCome reazione al manifesto esposto sul terrazzo del Municipio da parte della presidenza, quello de “porti aperti” qualche giorno dopo è comparso – e subito sparito – uno striscione firmato FdI, indicato da Manuel Bartolomeo, primo dei non eletti proprio per FdI, come realizzato dagli attivisti e non dai politici, ” a differenza del manifesto pro immigrazione” anche se poi non è stato mai chiarito chi lo avesse finanche srotolato fuori dalla finestra della sede di piazza Sempione.  Ciò ha instillato il dubbio che effettivamente chiunque possa passare, senza controlli,  portandosi dietro un qualcosa che comunque non è invisibile.

Nessuna reazione – o quasi – da parte nè della Giunta nè della maggioranza municipale, mentre Emiliano Bono, ex consigliere di Fdi e membro dell’assemblea romana e nazionale di Fratelli d’Italia ha pubblicato su fb un comunicato con il quale si auto sospende da Fdi, con decorrenza immediata. Scrive Bono “Nel 2013 quanto ho aderito alla formazione di questo partito seppur solo come Consigliere Municipale avevo ben altre idee assieme alla mia cara amica Lina Tancioni, la quale oggi mi guarda dal cielo e alla quale penso ogni volta devo prendere una decisione perchè per me io e Lina siamo ancora in gruppo assieme anche sei lei è altrove…!!.
Ho sempre messo gli interessi comuni al di sopra di quelli miei personali, ho lavorato assiduamente per i cittadini senza fare distinzione o chiedere per chi votassero, perchè quando sei eletto dal popolo, tu li rappresenti tutti indistintamente. Oggi non mi sento di far parte di qualcosa che tappezza il municipio con striscioni che trovo assurdi e senza senso rispetto alle reali necessità e problematiche che affliggono i cittadini del nostro municipio. E No ….., nel 2013 avevo altre idee che non erano quelle legate a uno striscione. OGGI FRATELLI D’ITALIA IN III MUNICIPIO NON RAPPRESENTA IN ALCUN MODO O MANIERA LE IDEE, I PROGETTI E I FINI DEL SOTTOSCRITTO. Il Municipio è un luogo dove arrivano persone con problemi seri, che vanno dal sociale con problematiche legate al disagio, alle scuole, alla disabilità sino a tutta un’altra serie di situazioni che ritengo inutile raccontare in questa sede, ma onestamente i problemi sono altri rispetto a ” Un Blocco Navale o altro”.Non permetto a nessuno che parli e scriva e faccia azioni anche a nome del sottoscritto senza nemmeno aver concertato determinate azioni. Non lo permetto a un eletto, tantomeno a un attivista (direi forse meglio usare il termine Militante) di poter intraprendere iniziative ne concertate ne condivise. Per tutte le ragioni sopra esposte il sottoscritto Emiliano Bono, ex consigliere e presidente di commissione, si autosospende da qualsiasi ruolo legato alla formazione politica di FDI, municipale, romana, regionale e Nazionale. Continuerò comunque nel mio piccolo a lavorare per poter migliorare qualcosina in questo territorio, le poltrone le lascio agli altri, a noi non serve una poltrona per fare qualcosa di buono per il III Municipio. In tutto questo voglio ringraziare una persona solo una, Francesco Filinial quale devo tutta la mia crescita politica e umana. Il quale più di un occasione si è dimostrato molto più che solo un amico.” Successivamente lo stesso Bono ha chiarito che non  ha cambiato assolutamente schieramento politico, cambiando nessun partito.

Francesco Filini, dirigente romano di Fdi ha così commentato la questione: “L’iniziativa dello striscione è stata condivisa, personalmente la trovo una provocazione appropriata ad un insano utilizzo delle istituzioni come ha fatto Caudo, lo striscione è stato subito rimosso (a conferma del fatto che si trattava di una provocazione). Ora aspettiamo che Caudo rimuova il suo. Mi dispiace leggere dissensi su facebook e non nei luoghi deputati alla discussione e al confronto interno, se sarà possibile cercheremo di capire con lui (Bono, ndr)  nelle appropriate sedi quali sono le problematiche”.

Luciana Miocchi

Immagine

Rapinavano, insultavano e malmenavano i ragazzini del Trieste e Salario: arrestati – di Alessandro Pino

27 Lug

Roma – Erano diventati il terrore delle comitive di ragazzi nei quartieri Trieste e Salario al punto che quando li vedevano arrivare cambiavano strada: si tratta di un marocchino e di un cubano, arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Salaria perché ritenuti colpevoli di numerosi episodi di rapina, lesioni personali aggravate e violenza privata ai danni di minorenni. I fatti sono avvenuti quasi tutti vicino le scuole o nei luoghi abituali di aggregazione dei giovani tra ottobre dello scorso anno e giugno 2018: i due stranieri sono ritenuti colpevoli di almeno tre rapine ai danni di quattro minorenni e di un ulteriore evento nel corso del quale la vittima ha riportato lesioni personali per i ripetuti pugni avuti in faccia. I due delinquenti non solo derubavano gli oggetti di valore o il denaro contante delle vittime ma le insultavano davanti le loro comitive. In un caso, una delle vittime ha cercato di resistere non consegnando il denaro che gli era stato dato dai genitori ed è stato preso a schiaffi più volte da entrambi gli arrestati. In un altro caso invece la vittima è stata presa a pugni al volto più volte, prima in strada poi in un bar dove aveva cercato riparo, con una tale violenza da subìre una infrazione composta delle ossa nasali, dopodichè rapinata.

Alessandro Pino

(Nella foto del Comando Provinciale Carabinieri Roma uno degli arrestati)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: