Immagine

Tre donne assassinate a Prati: c’è un arresto

19 Nov

[ROMA] C’è un sospettato per il triplice omicidio di tre donne straniere avvenuto il 17 novembre nel quartiere Prati: un romano cinquantunenne è stato arrestato dalla Squadra Mobile dopo essere stato rintracciato nella zona di Ottavia. L’uomo annovera numerosi precedenti penali e di polizia per reati inerenti agli stupefacenti, alle armi e contro la persona. Si trova attualmente a Regina Coeli.

Si ricorderà che le tre vittime erano state uccise a colpi di arma da taglio: due donne di origine asiatica in un palazzo di via Riboty e una colombiana nella vicina via Durazzo.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Servizio ad alto impatto della Polizia in tutto il IV Municipio

18 Nov

[ROMA] La Polizia ha svolto un servizio definito ad alto impatto nel quadrante nord-est della Capitale, identificando centinaia di persone e controllando numerosi esercizi commerciali. Particolare attenzione è stata data alla zona di via Tiburtina e ai quartieri di Casal Monastero e San Basilio. A Colli Aniene e al Tiburtino III è stata svolta attività antirapina presso tabaccherie, farmacie, banche, uffici postali, gioiellerie, supermercati, parcheggi delle fermate della metro B Rebibbia e Ponte Mammolo.

I poliziotti hanno poi controllato una sala slot in via Ratto delle Sabine contestando al titolare violazioni per 450 euro. Presso un esercizio di via Tiburtina sono stati controllati tre dipendenti, due dei quali risultati non in regola con il contratto di lavoro. Il titolare è stato inoltre multato per 450 euro per aver acceso le slot durante l’orario di sospensione del funzionamento: c’erano infatti diciotto clienti che giocavano.

In un negozio in via di Casal de’ Pazzi sono state riscontrate pessime condizioni igienico sanitarie: c’erano sia animali infestanti che escrementi di topo. Tali le condizioni degli ambienti che è stato chiesto l’intervento del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Asl.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: contro le truffe agli anziani un incontro con la Polizia

17 Nov

[ROMA] Contro il dilagare delle truffe agli anziani- un crimine tanto odioso quanto purtroppo sempre più frequente – il 16 novembre gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara hanno incontrato i cittadini più attempati presso il Centro Anziani Serpentara.

I poliziotti hanno spiegato nel dettaglio le più comuni tecniche di persuasione che delinquenti senza scrupoli usano per carpire la fiducia delle persone meno giovani per portargli via soldi e oggetti di valore.

Durante l’incontro è stato distribuito del materiale informativo (locandine e brochure) studiato e realizzato dagli specialisti della Questura di Roma; lo stesso materiale è stato distribuito nelle attività commerciali, parrocchie e farmacie del quartiere.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Malamovida e verde in malora a Città Giardino: la rabbia dei residenti

17 Nov

[ROMA] Torna a tenere banco la questione della vivibilità a Monte Sacro, dopo una assemblea del Comitato di Quartiere Città Giardino di cui dà notizia Il Messaggero di oggi.

Sotto la lente di ingrandimento ovviamente c’è stata sempre la malamovida nei dintorni di piazza Sempione, che rende insonni le notti dei residenti lasciando inoltre il giorno dopo rifiuti in quantità, specialmente bottiglie di vetro. A preoccupare i cittadini c’è al proposito anche la ventilata riapertura dell’ex Horus di corso Sempione, chiuso dai tempi del sindaco Alemanno.

All’assemblea è stata invitata anche la presidente del vicino Secondo Municipio, Francesca del Bello, che ha illustrato come è stata affrontata una analoga situazione di consistente presenza di locali notturni a San Lorenzo e a piazza Bologna. Ma non ci sono solo le notti in bianco a suscitare la rabbia dei residenti del quartiere: anche l’ambiente scalda gli animi, con i trecento alberi di pino piazzati a viale Tirreno abbastanza recentemente e che sarebbero già rinsecchiti per mancanza di manutenzione.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Castelli: ancora truffe agli anziani, in trasferta dalla Campania portano via soldi, gioielli e bancomat a una ottantunenne

16 Nov

[MARINO-RM] Non si ferma l’odioso fenomeno delle truffe agli anziani con lo stratagemma del “finto parente”, ma stavolta sono finiti in manette un ventitreenne del casertano e un trentacinquenne napoletano con precedenti per reati analoghi, arrestati dai Carabinieri.

Le modalità con cui è stata depredata la vittima di turno, una ottantunenne di Marino, sono quelle già utilizzate altre volte: secondo quanto ricostruito dai militari della Compagnia di Castel Gandolfo, un pomeriggio dello scorso ottobre l’anziana aveva ricevuto una telefonata da un giovane che spacciandosi per suo nipote le annunciava la consegna di un pacco importante e di valore e di consegnare a chi lo portava tutti i soldi e gioielli che potesse racimolare in casa.

Al telefono il finto nipote le ha chiesto informazioni per accertarsi che la pensionata fosse sola in casa e sull’indirizzo esatto, raccomandandosi di non riagganciare la cornetta (questo per tenere la linea occupata e non consentire alle vittime di chiamare familiari e forze dell’ordine).

Mentre la donna era ancora al telefono, hanno bussato due giovani che si sono fatti consegnare 700 euro in contanti ma non è bastato: dopo averle detto che la somma non era sufficiente per coprire il valore del pacco, le hanno chiesto con insistenza dove fossero i suoi gioielli e lei ha indicato il pianoforte in cui li aveva nascosti

I due complici hanno arraffato i preziosi del valore di circa 3500 euro e si sono anche fatti consegnare dall’anziana il bancomat dove le veniva accreditata la pensione, completo di codice. E infatti in pochi minuti hanno prelevato mille euro da diversi sportelli automatici effettuavano prelievi da diversi bancomat del posto e a Roma.

I Carabinieri della Stazione di Marino visionando le immagini di decine di telecamere hanno individuato la macchina su cui i due complici si muovevano e li hanno identificati; presso le loro abitazioni sono stati anche sequestrati i vestiti indossati durante il delitto.

I due sono accusati di truffa aggravata e prelievo fraudolento da carte di pagamento.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Portonaccio: preso dopo aver spaccato il finestrino di una macchina

15 Nov

[ROMA] Ha rotto il finestrino di una macchina parcheggiata in via di Portonaccio e stava per entrarvi. Per questo un quarantanovenne del Bangladesh è stato arrestato dai Carabinieri.

Quando i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante lo hanno sorpreso, l’uomo ha provato a divincolarsi per scappare ma è stato bloccato. Gli sono stati trovati altri oggetti, risultati rubati da due veicoli parcheggiati nei pressi.

Per lui l’accusa è di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Portonaccio: preso dopo aver spaccato il finestrino di una macchina

15 Nov

[ROMA] Ha rotto il finestrino di una macchina parcheggiata in via di Portonaccio e stava per entrarvi. Per questo un quarantanovenne del Bangladesh è stato arrestato dai Carabinieri.

Quando i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante lo hanno sorpreso, l’uomo ha provato a divincolarsi per scappare ma è stato bloccato. Gli sono stati trovati altri oggetti, risultati rubati da due veicoli parcheggiati nei pressi.

Per lui l’accusa è di tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Nomentano: incendio all’ex autorimessa

14 Nov

[ROMA] Un incendio si è sviluppato presso l’ex autorimessa alla confluenza tra via della Lega Lombarda e via Arduino al quartiere Nomentano- nei pressi di piazza Bologna- nella serata del 14 novembre.

A prendere fuoco è stato un container contenente materiali vari. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con i Carabinieri.
A cura di Alessandro Pino

(Foto F. Bologna)

Immagine

Quartiere Trieste-Africano: arrivano i cassonetti intelligenti

14 Nov

[ROMA] Inizierà dal quartiere Trieste-Africano la sperimentazione dei cassonetti intelligenti per la spazzatura: si tratta di contenitori dotati di un lettore ottico che ne permette l’apertura tramite una carta identificativa e la separazione dei materiali

Lo ha annunciato la dirigenza Ama illustrando un prossimo cambio nei criteri con i quali viene raccolta l’immondizia in città, dati i risultati a dir poco insoddisfacenti del cosiddetto porta a porta.

La sperimentazione comincerà a dicembre e durerà dai sessanta ai novanta giorni e riguarderà viale Libia, viale Eritrea e corso Trieste. Per il primo periodo non sarà prevista l’identificazione degli utenti tramite carta magnetica.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: rapina una farmacia ma viene bloccato dai dipendenti e ne ferisce uno col taglierino

14 Nov

[ROMA] É accusato di aver rapinato una farmacia in zona Conca d’Oro ferendo uno dei dipendenti: per questo un quarantanovenne romano disoccupato e con precedenti è stato arrestato dai Carabinieri.

I militari della Stazione Roma Città Giardino sono intervenuti la mattina del 13 novembre in via Val di Cogne dove il titolare assieme al figlio e a un dipendente trattenevano l’uomo, entrato poco prima con il capo coperto dal cappuccio della felpa, occhiali e mascherina, minacciandoli con un taglierino per farsi consegnare l’incasso di circa 400 euro.

Al momento di scappare con i soldi, è stato bloccato dai commercianti e ne è iniziata una colluttazione in cui uno di loro è rimasto ferito a una mano. L’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato portato in carcere: per lui le accuse sono di rapina aggravata e lesioni personali.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Grottarossa: escono dal ristorante e vengono rapinati di soldi e gioielli

14 Nov

[ROMA] Sono usciti da un elegante locale in zona Grottarossa dove avevano trascorso la serata ma poco dopo sono stati speronati da una macchina e, una volta scesi, rapinati da alcuni malviventi.

É accaduto nella notte tra sabato e domenica a un imprenditore sessantatreenne accompagnato da un’amica. Secondo quanto ricostruito, l’auto della coppia è stata urtata da una grossa Maserati nei pressi di via di Quarto Peperino. Credendo si trattasse di un banale tamponamento, i due sono scesi ma a quel punto sono stati aggrediti dai malviventi armati di pistola che hanno anche colpito l’uomo alla testa con il calcio dell’arma. Le vittime sono state depredate di soldi, gioielli e anche di un Rolex che però- a quanto si legge sul Messaggero– era falso.

Secondo la testimonianza dei due, il commando si è poi allontanato a tutta velocità in direzione della Flaminia. Sui fatti indagano i Carabinieri.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Dal 14 novembre termosifoni accesi 4 ore a Roma per il calo delle temperature

13 Nov

[ROMA] A partire dal 14 novembre nella Capitale sara’ possibile accendere i riscaldamenti per un massimo di quattro ore. Questo per il brusco calo delle temperature previsto per le prossime ore.

É stato l’assessore capitolino all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti, Sabrina Alfonsi, ad annunciare in una nota l’arrivo di una nuova ordinanza dopo quella dei giorni scorsi del sindaco.

“Continuando a raccomandare ai cittadini un uso consapevole e responsabile del riscaldamento privato, con questo provvedimento di accensione degli impianti intendiamo dare una adeguata risposta alle necessità delle persone più fragili e alle esigenze del settore turistico alberghiero e più in generale delle tante imprese e attività produttive che operano nella Capitale”.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Bufalotta: presi mentre svaligiano un appartamento

12 Nov

[ROMA] Tre georgiani sono stati arrestati dalla Polizia in zona Bufalotta per furto aggravato: il trio era stato notato da agenti del III Distretto Fidene Serpentara mentre, dopo essere sceso da una macchina iniziavano a entrare e uscire da un condominio mentre uno faceva da palo.

Quando uno dei tre è uscito portandosi un trolley è stato fermato e così sono stati scoperti: avevano svaligiato un appartamento nel palazzo. Per i georgiani (27, 31 e 27 anni) sono scattate le manette e la refurtiva è stata restituita. Per uno dei tre è stato disposto il divieto di dimora a Roma.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Sorgerà alla Muratella il primo ospedale veterinario pubblico di Roma

12 Nov

[ROMA] Verrà realizzato alla Muratella il primo ospedale veterinario pubblico della Capitale.

Lo ha dichiarato il sindaco Roberto Gualtieri con un post via social, precisando che la Giunta ha avviato il percorso per arrivare alla riqualificazione e all’ampliamento del canile comunale, realizzando una struttura unica in Italia che permetterà di curare gratuitamente gli animali: al momento è stato dato il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Il progetto nasce dal confronto con la rete delle associazioni di volontariato. Il nuovo servizio occuperà spazi oggi non utilizzati e sarà dotato di pronto soccorso H24, laboratori di diagnostica e analisi, sala gessi, due sale operatorie, un locale per la degenza post chirurgica e per la terapia intensiva. È inoltre prevista un’area per l’isolamento dei cani con malattie trasmissibili.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: che succede ai pini del parco Bolivar? Abbattuti in 22

12 Nov

[ROMA] Lo stato di salute dei pini nel parco Bolivar- sul Monte Sacro che dà il nome al quartiere e al Terzo Municipio- torna a fare preoccupare, dopo che nei giorni scorsi si è dovuto procedere all’abbattimento di ventidue di essi, nonostante avessero ricevuto il trattamento anti cocciniglia assieme alle altre centinaia presenti nell’area verde.

Si ricorderà che già dal 2016 al 2017 il parco rimase chiuso per oltre un anno dopo il crollo di un pino marittimo e l’ipotesi poi smentita di un dissesto geologico della storica collina.

Secondo quanto riportato dal Messaggero, per Matteo Zocchi, assessore municipale alle Politiche Ambientali, Rifiuti e Transizione Ecologica, Agricoltura, Politiche dello Sport, gli alberi abbattuti non sarebbero stati vittime del parassita, bensì alla fine del ciclo vitale e già secchi.

A quanto si legge sul quotidiano romano, comunque, all’assessorato capitolino Agricoltura Ambiente e Rifiuti si starebbe valutando la messa a dimora di piante diverse.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Trieste-Africano: due incidenti mortali in monopattino nello stesso giorno

12 Nov

[ROMA] Due incidenti mortali in monopattino elettrico avvenuti in poche ore nel quadrante tra il Quartiere Africano e Trieste portano ancora una volta alla ribalta la pericolosità di questi veicoli.

Entrambi i sinistri si sono verificati il 10 novembre, come riporta Il Messaggero: il primo all’alba in via Anapo, nei pressi di Villa Ada. Qui il conducente del monopattino era un sessantatreenne, portato in codice rosso al Policlinico Umberto I, dove poi è deceduto. La Polizia Locale di Roma Capitale sta indagando sulle possibili cause oltre che sulla successiva sparizione dal luogo dell’incidente del cellulare della vittima oltre che dello stesso monopattino.

Il secondo incidente è avvenuto nella notte in piazza Annibaliano all’altezza di viale Eritrea: secondo quante ricostruito, un ventitreenne filippino ha perso il controllo del monopattino finendo per schiantarsi contro un palo.

Quale che sia l’esito delle indagini, rimane il fatto che l’invasione di questi infernali trabiccoli va messa sotto controllo: non solo hanno praticamente messo in grado i pedoni di muoversi alla velocità di una moto ma troppo spesso vengono guidati in maniera scriteriata se non criminale, in totale spregio del Codice della Strada e ancora prima del buon senso.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Nomentano: incendio in un parco pubblico, danni a una palazzina

10 Nov

[ROMA] Incendio nella notte del 10 novembre al Nomentano: verso le due ha preso fuoco una grossa struttura in legno all’interno di un parco pubblico in viale di Villa Massimo, nei pressi di Villa Torlonia.

Sul posto sono intervenute alcune squadre dei Vigili del Fuoco. Il manufatto in legno è andato distrutto e anche una palazzina adiacente ha riportato danni ma nessuna persona è rimasta coinvolta.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

Pasolini in mostra a Villa Farinacci con “Racconto di una vita da Corsaro” fino al 4 dicembre

9 Nov

[ROMA] Sono ormai entrate nel pieno svolgimento le celebrazioni per il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini.

In tale ambito è stata allestita la mostra “Racconto di una vita da Corsaro. Pier Paolo Pasolini” presso Villa Farinacci, nel territorio dell’attuale Quarto Municipio in cui Pasolini visse durante i primi anni della sua permanenza nella Capitale.

Sono esposti quadri che evocano ambientazioni pop contemporanee con protagonista Pasolini. Ogni intervento è dedicato a un aspetto che caratterizzò la vita e il lavoro dell’intellettuale: il cinema, il conflitto di classe, le donne protagoniste della sua opera.

Spazio anche alle sue passioni, come la musica e il calcio. In questa occasione sarà possibile ritirare una copia gratuita del libro “Racconto di una vita da Corsaro. Pier Paolo Pasolini”, progetto editoriale a cura della giornalista Barbara Molinario, animato dagli artwork di Elettra Nicotra, edito da DBG Management & Consulting e finanziato dal Municipio IV – Direzione Socio-Educativa.

Villa Farinacci si trova in viale Rousseau 90, zona Casal de’ Pazzi. La mostra è visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e sarà aperta fino al 4 dicembre 2022.

A cura di Alessandro Pino

Immagine

Studentesse molestate sul bus per Ponte Mammolo, un arresto

9 Nov

[ROMA] É accusato di aver molestato pesantemente due studentesse romane su un autobus tra Tor Vergata e Ponte Mammolo: per questo un nigeriano trentunenne è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma per il reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di minori.

Le vittime avevano presentato la denuncia a fine ottobre, riferendo che in due occasioni su un mezzo della linea 058 l’uomo- da loro descritto accuratamente- si era avvicinato con insistenza cercando di toccarle.

Gli accertamenti svolti dai miiitari della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, poi riconosciuto dalle ragazze. Il nigeriano è stato portato a Regina Coeli in custodia cautelare.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: sedata una rissa

8 Nov

[ROMA] Una rissa nei pressi di piazza Bologna è stata sedata dala Polizia di Roma Capitale.

Gli agenti hanno diviso due giovani che si stavano gonfiando di botte. I due sono stati portati in ufficio e identificati mentre si indaga su come sono andati i fatti e eventuali altri responsabili.
A cura di Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: