Archivio | magazzino RSS feed for this section
Immagine

Anziana uccisa per rapina a Monte Sacro: chiesti 90 anni per la gang di rom- di Alessandro Pino

23 Mag

[ROMA] Sono stati chiesti in totale novanta anni di carcere – ma non l’ergastolo- per i cinque rom ritenuti responsabili della morte violenta di una anziana rapinata nella sua casa di via Pizzo Bernina a Monte Sacro nel maggio dello scorso anno. Il fatto sconvolse la città intera per la ferocia contro la vittima novantenne, che morì in ospedale per le percosse ricevute (circostanza che i difensori degli imputati hanno cercato di negare, attribuendo le ferite alla caduta causata dallo spavento).
LA RICOSTRUZIONE
I delinquenti avevano fatto irruzione nella casa al secondo piano dello stabile entrando da una finestra da loro scassinata. Anna Tomasino, questo il nome dell’anziana vittima, accortasi di quanto stava accadendo, era riuscita a telefonare a una vicina di casa ma sarebbe stata presa a bastonate per bloccarne la richiesta di aiuto. I membri della banda di rom, ventenni imparentati tra loro, furono catturati nel giro di poche ore fa da Carabinieri e Squadra Mobile di Roma.
IL PROCESSO
A ognuno sono stati contestati i reati di omicidio volontario e rapina aggravata ma al momento sembrerebbero non rischiare l’ergastolo. La Procura ha infatti avanzato richieste di condanna differenziate in base al ruolo che si è ritenuto avere ricoperto i singoli nel delitto: ventisette anni la richiesta più rilevante, per il membro accusato di avere colpito la novantenne con un corpo contundente che però non fu rinvenuto. Facile intuire che, stante il quadro delle richieste di condanna che ha escluso l’ergastolo, per i meccanismi che intervengono in tali casi la permanenza effettiva dietro le sbarre sarebbe relativamente breve. Da quanto è emerso, uno dei membri della gang di recente è stato condannato per un furto in appartamento mentre un altro per rapine in casa
Alessandro Pino

Immagine

Piazza Navona: sputi e urla ai passanti- di Alessandro Pino

20 Mag

[ROMA] Serata a base di urla e sputi ai passanti, quella di ieri a piazza Navona, dove un romeno di quarantaquattro anni li molestava in questo modo. Quando una pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale ha cercato di calmarlo, l’uomo ha minacciato e tentato di colpire gli agenti e alcuni cittadini che assistevano alla scena. Per questo è stato arrestato per oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e molestie ai passanti.

Alessandro Pino

Immagine

Piazza Gimma: scippo e inseguimento- di Alessandro Pino

20 Mag

[ROMA] Scippo in pieno giorno a piazza Gimma (praticamente a metà di viale Libia, nel cuore del quartiere Africano) e inseguimento tra la vittima e il ladro, un georgiano ventitreenne. Una scena di ordinaria giungla metropolitana a cui ha assistito una pattuglia di Carabinieri di passaggio. I militari si sono messi alle calcagna del predone, bloccandolo poco dopo e recuperando la refurtiva. Il malvivente è risultato essere noto alle Forze dell’ordine e già sottoposto alla misura del divieto di dimora nel Comune di Roma ed è stato portato in caserma in attesa del processo per direttissima. È stata anche sequestrata una spatola in acciaio acuminata, abbandonata dal georgiano durante la fuga.
Alessandro Pino

Immagine

Castel Giubileo: sul degrado al parco Bolognola interviene la Lega- di Alessandro Pino

17 Mag

[ROMA] Il parco pubblico di via Bolognola a Castel Giubileo è uno di quei temi evergreen che non cambiano mai, al punto che tornando a trattarne a qualche anno di distanza sembra di scrivere sempre lo stesso articolo. Il panorama è sempre quello, fatto di erba alta, panchine rotte, campi di calcetto e basket (intitolato al giovanissimo Simone Fargnoli) e area giochi inutilizzabili, anche se per questi ultimi in tempi di stop forzato e distanziamento sociale la questione è forse meno pressante, pur costituendo un triste spettacolo. A compiere un sopralluogo nel parco dopo le segnalazioni dei residenti sono stati il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini, il consigliere del III Municipio Mario Astolfi e il coordinatore leghista Cristiano Bonelli. I tre esponenti del Carroccio hanno emesso al riguardo una nota congiunta: “I residenti lamentano l’assoluta assenza dell’amministrazione targata Pd del Municipio, la quale, appena pochi mesi fa, si vantava addirittura di aver ottenuto la presa in carico di molte aree verdi, prima in manutenzione al Comune, compresa quella del parco di Bolognola. Risultato: oggi non interviene né il III Municipio, né il Campidoglio. A quando un intervento risolutivo con una manutenzione costante e interventi di ripristino per permettere ai cittadini di poter usufruire di nuovo dello spazio verde? Invitiamo il presidente del parlamentino locale Caudo, spesso orientato verso temi nazionali piuttosto che territoriali – concludono gli esponenti leghisti – di occuparsi ogni tanto anche di questo spicchio di territorio della periferia romana che oggi ha bisogno di risposte concrete soprattutto sul degrado e non di mere disquisizioni che non portano a nulla”
Alessandro Pino

Immagine

San Basilio: per due volte vede i Carabinieri e scappa, pusher in manette- di Alessandro Pino

16 Mag

[ROMA] A distanza di pochi minuti è fuggito due volte a piedi alla vista dei Carabinieri impegnati in un normale controllo del territorio nel quartiere di San Basilio. Il comportamento di un trentunenne romano disoccupato e con precedenti ha insospettito i militari che lo hanno controllato in entrambe le occasioni. I militari della Compagnia Monte Sacro
passando in via Recanati lo avevano notato una prima volta mentre scappava per evitare il controllo e per questo lo hanno inseguito e bloccato. Con sé non aveva nulla di irregolare ma dopo mezz’ora dopo sempre in via Recanati alla vista dei Carabinieri è scappato una seconda volta. È stato fermato nuovamente e stavolta aveva con sé circa cinque grammi di cocaina già suddivisa in dosi e oltre trecento euro in contanti. La droga e il denaro rinvenuti sono stati sequestrati mentre il fermato è stato messo agli arresti domiciliari, a disposizione in attesa del rito direttissimo con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. È stato inoltre denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: alimentari chiuso dopo un controllo- di Alessandro Pino

14 Mag

[ROMA] Dalle immagini si può dedurre in quali condizioni si trovasse un negozio di alimentari a Monte Sacro, controllato da agenti del Commissariato Fidene Serpentara nell’ambito delle attività di contrasto al Coronavirus assieme al personale del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Asl Roma 1. Al titolare del negozio è stato contestato il mancato rispetto di alcune misure contenute nel D.P.C.M. del 26 aprile 2020 e per questo gli agenti hanno disposto la chiusura dell’attività per cinque giorni .
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Trovato con la cocaina a un controllo stradale: guardia giurata nei guai- di Alessandro Pino

13 Mag

[RIETI] È finito nei guai un trentasettenne di professione guardia particolare giurata residente in un piccolo centro della provincia di Rieti che, nel corso di un controllo stradale dei Carabinieri sulla via Salaria, è stato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina. Ai militari l’uomo ha dichiarato di essere un consumatore abituale, fatto incompatibile con il suo lavoro. Per questo motivo oltre a essere segnalato quale assuntore di stupefacenti all’Ufficio Territoriale del Governo di Rieti, gli è stata sequestrata la pistola in via cautelativa ed è stata data comunicazione agli uffici competenti per rivalutare l’idoneità per il rilascio del porto d’armi e del decreto di guardia particolare giurata.
Alessandro Pino

Immagine

Incendio a Settebagni vicino l’argine del Tevere – di Luciana Miocchi

13 Mag

Un incendio con fiamme vive e un denso fumo nero si è sviluppato a Settebagni, nei pressi del Tevere, nelle adiacenze di via riva del fiume. Sul posto è giunta celermente una squadra dei vigili del fuoco. Al momento pochi i disagi per il quartiere, in quanto il vento che soffia da direzione sud sta allontanando i fumi dal centro abitato.

Luciana Miocchi

Immagine

É ora di fare nuovamente bella via Dei Prati Fiscali! – di Alessandro Pino

12 Mag

[ROMA] Dopo una pausa imposta dalle restrizioni anti Coronavirus sono finalmente riprese le operazioni di sfalcio e pulizia dell’area verde tra le carreggiate di via Dei Prati Fiscali a cura dell’associazione di imprenditori The Sign Of Rome.
<Dopo tre mesi è stato praticamente come ricominciare tutto da capo- spiega Farshad Shahabadi, Chief Executive Officer di Zarineh Tappeti e presidente di The Sign Of Rome- l’erba era altissima e la zona era piena di bottiglie>.
A dare manforte di persona è venuto anche Franco Galvano, presidente di Arte e Città a Colori, altra associazione impegnata da anni nella riqualificazione del territorio contro il degrado e l’incuria.

Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: minaccia di buttarsi dal quinto piano- di Alessandro Pino

11 Mag

[ROMA] Paura in zona Serpentara lo scorso venerdì sera per il tentativo di suicidio da parte di un giovane che minacciava di lanciarsi da una finestra al quinto piano di un palazzo. Sul posto sono arrivati agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio che entrati in casa, hanno trovato il ragazzo fuori di sé mentre stava in piedi davanti la finestra, pronto a scavalcarla per buttarsi di sotto. A quel punto i poliziotti hanno cercato di convincere il giovane a lasciare perdere, distraendolo mentre arrivava una ambulanza da loro chiamata. All’arrivo dei sanitari il ragazzo ha accettato di farsi portare in ospedale ma a condizione che un agente salisse con lui sul mezzo.
Alessandro Pino

Immagine

Scossa di terremoto a Roma: epicentro Fonte Nuova?- di Alessandro Pino

11 Mag

[ROMA] Una scossa di terremoto ha fatto balzare dal letto gli abitanti di Roma Nord stamattina alle cinque. Secondo quanto riportato dalle fonti ufficiali l’epicentro sarebbe stato a Fonte Nuova. Seguiranno aggiornamenti.

Alessandro Pino

Immagine

Tiburtino: minaccia una ragazza con un coccio di bottiglia per rapinarla- di Alessandro Pino

10 Mag

[ROMA] Un ivoriano diciottenne con precedenti e irregolare sul territorio nazionale è stato arrestato ieri pomeriggio dai Carabinieri in via Achille Tedeschi al Tiburtino per tentata rapina. Il malvivente aveva minacciato una ragazza romana con un coccio di bottiglia acuminato cercando di rapinarla del telefono. La vittima però ha reagito mettendolo in fuga e chiamando il 112 fornendo una descrizione dell’aggressore. I militari lo hanno trovato poco dopo ed è stato portato a Regina Coeli in attesa dell’udienza di convalida.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Tirreno: ortofrutta chiuso dopo i controlli di Nas e Polizia- di Alessandro Pino

9 Mag

[ROMA] Un negozio di ortofrutta in viale Tirreno è stato chiuso per violazioni delle misure previste dai provvedimenti anti Coronavirus mentre il titolare, un trentatreenne del Bangladesh, è stato multato per non aver garantito un adeguato livello di pulizia e di igiene all’interno del locale. Il controllo è stato svolto congiuntamente da agenti del Commissariato Fidene Serpentara, dai Carabinieri del Nas e dal Terzo Gruppo Nomentano della Polizia di Roma Capitale nell’ambito delle attività di contrasto al Covid-19. Quindici chili di sacchetti di plastica non conformi alle normative vigenti sono stati sequestrati mentre generi alimentari rinvenuti in cattivo stato di conservazione sono stati distrutti volontariamente dal proprietario alla presenza degli operanti. È stato inoltre chiesto all’Ufficio Commercio del Terzo Municipio di revocare la licenza al negozio.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Strisce blu a pagamento in piena fase 2: verso un compromesso ? – di Luciana Miocchi

8 Mag

Nonostante tutta l’opposizione si sia schierata contro il ritorno del pagamento delle strisce blu nel momento in cui il distanziamento sociale obbliga l’utilizzo dei mezzi pubblici al 50% della capienza e ne sconsiglia l’uso, tanto che si propongono come mezzi alternativi biciclette e addirittura monopattini in sharing -ma solo per i tragitti brevi, probabilmente qualcuno in Campidoglio ha scoperto che si possono percorrere anche sessanta chilometri andando sempre dritto e non uscendo mai dal territorio comunale, nonostante il consiglio comunale che ne doveva discutere sia stato speso per una riunione di maggioranza, l’assessore alla mobilità spiega che il pagamento delle strisce blu resterà anche durante la fase due. Lo fa attraverso un comunicato stampa, raccogliendo le parole di Atac: “abbiamo avuto molte richieste da persone che hanno necessita’ di trovare lo stallo libero” dice Calabrese, rispondendo anche a quanti hanno accusato la maggioranza di voler far cassa su una cittadinanza impiegata per lo più nel commercio e nel terziario, quindi in cassa integrazione in deroga, quella che inps non riesce ancora a pagare dopo due mesi: “Quindi non si tratta di un balzello nei confronti della cittadinanza, perche’ se avessimo voluto lucrare avremmo aumentato la tariffa che e’ ferma da circa 20 anni, ma di una misura necessaria perche’ cosi’ gli stalli possono essere disponibili per chi non puo’ fare a meno di spostarsi con la propria auto. Se le strisce blu restassero gratis i parcheggi resterebbero sempre occupati a tempo illimitato, con qualcuno che potrebbe lasciarci l’auto per settimane”.
Da qui la proposta del consigliere M5S, Roberto Di Palma, che cerca di salvare il salvabile, non volendo o non potendo cedere su uno dei cavalli di battaglia dell’ideologia grillina e terreno di scontro tra l’assessore Stefano, stranamente silente da quando sui social è stato duramente contestato per la sua idea di dover rieducare i romani all’uso del mezzo pubblico nel pieno della paura del contagio e quello del commercio, Coia – che rischia peraltro di essere il tallone d’Achille della maggioranza alle prossime elezioni – “Per andare incontro alle richieste delle opposizioni penso si potrebbe valutare un abbonamento mensile alla sosta tariffata al costo di un euro al giorno, 30 euro al mese, in linea con il costo dell’abbonamento al trasporto pubblico, invece dei 70 euro attuali. Ovviamente- ha specificato Di Palma- sarebbe un prezzo valido solo per questa fase 2. Sarebbe un aiuto per le persone che utilizzano la sosta tariffata per andare al lavoro senza caricare i mezzi pubblici”. Fatto sta che i posti liberi ci sono, almeno in questa fase in cui non sono ancora aperti i negozi. A Prati, specialmente nel pomeriggio. Chi scrive però, ha notato diverse auto in doppia fila, parcheggiate nei presi di stalli a pagamento vuoti. Un fatto che meriterebbe più di una riflessione.

Luciana Miocchi


NNNN

Immagine

Monte Cervialto: minaccia di tagliare la gola ai familiari e sfascia la credenza a sediate- di Alessandro Pino

6 Mag

[ROMA] Al culmine di una lite in famiglia- a cui non era nuovo a quanto pare- ha minacciato di tagliare la gola ai parenti, lanciando una sedia contro la cristalliera in soggiorno. È accaduto ieri sera in un appartamento di via Monte Cervialto dove un ventiquattrenne romano con precedenti ha dato in escandescenze. La sorella a quel punto non ce l’ha fatta più a sopportare le angherie e ha chiamato il 112. Lo scalmanato aveva promesso di attendere i poliziotti armato di due coltelli da cucina ma è stato trovato in strada e portato al commissariato Fidene Serpentara e da lì a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Immagine

Coronavirus: deceduto sacerdote dell’Università Pontificia al Nuovo Salario- di Alessandro Pino

5 Mag

[ROMA] Si deve purtroppo registrare la prima vittima del Coronavirus legata al focolaio di infezione sviluppatosi nelle scorse settimane nel complesso della Università Pontificia Salesiana al Nuovo Salario. Si tratta del sacerdote polacco Don Grzegorz Jaskot di 68 anni, spentosi la mattina del 5 maggio presso l’Ospedale Sant’Andrea. A riferire la notizia- data dalla Asl Roma 1 e inserendo un link al sito della Università Pontificia Salesiana – è stato il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo. Come ricorderanno i lettori, tutte le persone risultate positive nella struttura erano state ricoverate o trasferite in siti esterni appositamente predisposti.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Jonio: va a consegnare fiori il primo maggio, 533 euro di multa- di Alessandro Pino

4 Mag

[ROMA]Le cronache italiane delle ultime settimane hanno riportato diversi casi di contravvenzioni (inizialmente addirittura denunce) per inosservanza dei provvedimenti di limitazione alla circolazione anti Coronavirus che hanno suscitato perplessità nel pubblico per le circostanze in seguito a cui sono state elevate le contestazioni da parte degli operanti. Tra questi è apparso sulla stampa anche quello di Alice Bonifazi, imprenditrice specialista degli addobbi floreali di prestigio molto nota e richiesta nei ricevimenti che contano, multata per la notevole somma di oltre cinquecento euro lo scorso primo maggio mentre su viale Jonio andava a consegnare dei fiori. Alice ha affidato a uno sfogo in rete il suo comprensibile disappunto, riferendo della preoccupazione per il futuro quando i vari impegni e commesse che aveva in agenda per i prossimi mesi erano stati rinviati dai clienti all’anno prossimo. Alice però non si era persa d’animo proseguendo almeno via social a fare conoscere la sua attività a un pubblico più vasto e generalista di quello elitario che si rivolge abitualmente alla sua capacità professionali. Per questo quando era arrivata la richiesta di preparare e consegnare una composizione floreale con cui un ragazzo voleva fare una sorpresa alla sua fidanzata, aveva accettato volentieri l’incarico: certo meno impegnativo dei raffinati allestimenti tanto apprezzati da una clientela elitaria ma intanto serviva a proseguire il lavoro in qualche modo e a rimanere attiva. Invece, come detto, è stata fermata da una pattuglia e sanzionata. Una multa pesante specie in un periodo in cui il lavoro si è fermato, grande amarezza e frustrazione per il cittadino che si sente precipitato in incubo alla Orwell.
<Le multe non le fanno le macchine ma gli esseri umani, mi chiedo dove è finito l’umanità e il buon senso in un momento così drammatico per l’Italia in cui il commercio Made in Italy è in ginocchio> ha scritto Alice, annunciando inoltre di aver dato mandato a uno studio legale per preparare il ricorso.

Alessandro Pino

Immagine

Coronavirus all’Ateneo Salesiano: tamponi per tutti gli ospiti e sanificazione strade- di Alessandro Pino

27 Apr

[ROMA] Nel pomeriggio del 27 aprile il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, ha diffuso tramite social network un aggiornamento sulla situazione del focolaio di Coronavirus sviluppatosi nell’università Pontificia al Nuovo Salario. Da quanto si legge sono stati sottoposti a tampone tutti i duecentottanta ospiti della struttura della struttura. Al momento il totale dei positivi al Covid-19 sarebbe di trentanove persone dei quali diciassette trasferiti presso alberghi dedicati alla quarantena di malati non gravi e i restanti ventidue isolati in un’ala dell’Ateneo Salesiano. Questa mattina sono stati effettuati interventi di sanificazione da parte dell’Ama nelle adiacenze dell’Università.

Alessandro Pino

Immagine

Coronavirus: diffonde in Rete falsa circolare della Polizia, denunciata guardia giurata- di Alessandro Pino

25 Apr

[ROMA] È stato individuato dalla Polizia l’autore di una falsa circolare recante l’intestazione “Questura di Roma-DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE” con lo stemma della Repubblica Italiana apparso nelle scorse ore in Rete e diventato virale tra migliaia di utenti dei social. Il testo del falso documento riportava il divieto di alcune attività balneari (come la navigazione ai piccoli natanti e la pesca di ogni tipo) fino al prossimo 11 giugno per il rischio di contagio da Coronavirus. Questo aveva fatto sì che i commenti allarmati di utenti in preda all’agitazione avessero intasato i social network e le caselle di posta elettronica certificata della Questura di Roma, delle Capitanerie di Porto e della Guardia di Finanza. Attraverso verifiche incrociate si è risaliti in poche ore all’autore della bufala: si tratta di una guardia giurata appassionato di pesca sportiva e dipendente di un istituto di vigilanza privata della Capitale che aveva modificato una circolare vista sul luogo di lavoro, diffondendola poi sui propri canali social. La guardia giurata oltre ad essere stata denunciata ai sensi dell’art 656 del Codice Penale per la pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico, mediante l’utilizzo di piattaforme informatiche, dovrà rispondere anche dell’abuso commesso e si vedrà probabilmente sospesi i titoli che gli consentono di lavorare.
Alessandro Pino

Immagine

Coronavirus: occhio alla bufala sui divieti di attività al mare fino a giugno- di Alessandro Pino

24 Apr

La Polizia di Stato mette in guardia i cittadini da un documento che nelle
ultime ore sta girando in rete. Il foglio riporta l’intestazione “Questura di Roma-DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE” con lo stemma della Repubblica Italiana e nel testo, unitamente a Guardia di Finanza, Carabinieri, Esercito Italiano, Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, si farebbe divieto di svolgere diverse attività balneari a scopo ricreativo fino all’11 giugno 2020 a causa di possibilità di contagi Covid 19
La Polizia precisa che quanto riportato su tale documento è da ritenersi falso ed ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: