Tag Archives: Covid-19
Immagine

Presto un polo vaccinale a Porta di Roma | di Alessandro Pino

1 Apr

[ROMA] La galleria commerciale Porta di Roma ospiterà a breve un polo per le vaccinazioni dal Covid-19 dove saranno impiegati volontari della Croce Rossa: ne dà notizia oggi Il Messaggero. A quanto si legge, in seguito a un accordo con la Regione Lazio e al sopralluogo della Asl Roma 1 i lavori per l’allestimento della tensostruttura composta da tre padiglioni per un totale di mille metri quadri dovrebbero partire subito dopo Pasqua e dovrebbero durare un paio di settimane. Una volta in servizio il centro vaccinale dovrebbe avere una capacità di somministrazione tra le duemila e tremila dosi al giorno.

Alessandro Pino

Immagine

Il vaccino AstraZeneca per i Vigili del Fuoco | di Alessandro Pino

18 Feb

[ROMA] È iniziata il 18 febbraio la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 riservata ai Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale.Il Comando di Roma in accordo con la Prefettura e la Direzione Regionale VVF Lazio ha inviato il proprio personale presso le strutture organizzate dalla Regione Lazio all’interno di un’area riservata da Aeroporti Di Roma, antistante l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, presso il comune di Fiumicino. Il vaccino “AstraZeneca” verrà inoculato dal personale infermieristico della Croce Rossa Italiana.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

Piazza Bologna: trentaquattro studenti festeggiano in un appartamento – di Alessandro Pino

4 Dic

[ROMA] Sventato un assembramento di persone intente a festeggiare un compleanno in un appartamento in affitto al primo piano di un palazzo in via Sambucuccio d’Alando, nei pressi di piazza Bologna. È accaduto nella tarda serata del 3 dicembre: i Carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione al 112 per schiamazzi e rumori provenienti dall’abitazione. Dentro hanno trovato trentaquattro persone- studenti universitari Erasmus di varie facoltà, per lo più stranieri- che festeggiavano una ragazza spagnola, tutto questo in barba alle norme anti Covid. Tutti gli sconsiderati contravventori sono stati identificati e sanzionati.
Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: restrizioni Covid, manifestazione di protesta dei commercianti- di Alessandro Pino

30 Ott

[ROMA] È stata una manifestazione di protesta composta ma ferma e accorata quella dei commercianti svoltasi nel pomeriggio del 29 ottobre in piazza Menenio Agrippa, nel cuore di Monte Sacro. La protesta spontanea contro le nuove restrizioni ha visto la partecipazione di un centinaio di persone, per lo più imprenditori, tutte indossanti le mascherine e a distanza interpersonale di sicurezza. Chi c’era, come l’ex consigliere municipale Fabrizio Cascapera, riferisce di aver avvistato anche politici locali dell’opposizione. La staffetta di interventi- accomunati dalla disperazione per il crollo degli introiti e la conseguente impossibilità di andare avanti- è durata una quarantina di minuti mentre in segno di protesta è stata versata a terra la birra di diverse lattine e sono stati esposti messaggi di richiesta di aiuto, tra cui uno striscione della Italian Hospitality Network, associazione di categoria rappresentativa del mondo dell’ospitalità e dell’intrattenimento notturno.

Alessandro Pino

Immagine

Kittysincula 2.0: gli (a)social network in tempo di Covid- di Alessandro Pino

27 Ott

<Chi non è d’accordo con me si cancelli pure dai contatti>, o ancora meglio <Ho già rimosso dagli “amici” quelli che hanno pubblicato… >.

Chi ha un minimo di frequentazione sulle piazze mediatiche dei social network – specialmente quelli come Facebook in cui la parola scritta o orale ha ancora il suo ruolo e non viene schiacciata dalle immagini – avrà capito al volo di cosa parliamo, trovandosi non di rado davanti a ultimatum o proclami come quelli che avete appena letto. Non importa quale sia l’oggetto del contendere o la pietra dello scandalo, il tema può essere grave e di respiro mondiale come totalmente frivolo e di interesse ultralocalizzato: laziali contro romanisti, filoisraeliani contro filopalestinesi, vegani contro onnivori, sovranisti contro globalisti, seguaci della carbonara con il guanciale contro eretici di quella con la pancetta, se non siete con loro siete contro di loro e ci sarà sempre qualcuno che sbotta platealmente, innescando a volte ulteriori micce di risentimento cui seguono deflagrazioni di astio e reciproci addii a suon di vaffanculi, con eventuali strascichi anche legali nella vita reale. Il Coronavirus ha poi aggiunto un nuovo virulento (letteralmente…) fronte tra pro e contro le chiusure e i blocchi. Il fenomeno se ci si riflette è abbastanza ridicolo, specialmente nel caso in cui il tema su cui si dibatte non sia propriamente di importanza capitale e se a lanciare l’anatema sono perfetti sconosciuti della bacheca accanto e non qualche volto o nome noto al grande pubblico; dal malvezzo infatti non sono esenti anche i vip o pseudovip, accomunati ai non vip dallo stravolgere il senso di social network facendolo diventare l’esatto contrario, una riunione di condominio nella quale si vuole per forza avere ragione e chi è di parere difforme si può accomodare alla porta. Di solito quando mi imbatto nei solenni stizziti comunicati continuo a scorrere facendo spallucce, pur riconoscendomi eventualmente nei reprobi di turno e tra i destinatari del diktat; al più mi soffermo a leggere eventuali commenti, gustandomi quelli degli immancabili adoratori leccanti e sbavanti (nel caso chi abbia redatto l’aut aut sia persona di sesso femminile, di gradevole aspetto e più o meno famosa). Talvolta mi capita anche di scoprire per caso – manca solo di perdere altro tempo in appelli dei presenti e ricerche degli assenti – che si sia dato seguito alla paventata minaccia e di non avere più tra i contatti Tizio o Sempronia. Pazienza, non per questo ci passerà l’appetito. Ma se vi siete riconosciuti nel ritratto appena tracciato e siete arrivati qui in fondo nella lettura vuol dire che almeno voi ancora non mi avete rimosso…

Alessandro Pino

Immagine

Controlli sulla movida a piazza Bologna e dintorni: chiusi alcuni locali, multe per 4000 euro – di Alessandro Pino

18 Ott

[ROMA] Anche in questo fine settimana i Carabinieri hanno svolto controlli sulla movida serale nei quartieri Nomentano, Salario, Trieste e a piazza Bologna
per il contrasto del degrado e per verificare il rispetto delle normative anti Coronavirus. Sono state elevate multe per circa quattromila euro e disposta la chiusura di alcuni giorni nei confronti di esercizi commerciali per l’inosservanza del divieto di alcolici da asporto disposto dal Comune. Sono stati disposti due giorni di chiusura per un locale di piazza Bologna dove alcuni clienti sono stati trovati a consumare alcolici fuori dall’orario consentito. Altri due locali di piazza Bologna rimarranno chiusi rispettivamente per cinque (stante la recidività) e due giorni. Anche a piazzale delle Provincie sono stati disposti due giorni di chiusura per un locale. Dieci persone sono state multate per l’inosservanza dell’ordinanza capitolina anti alcolici. Due studenti universitari trovati con piccole quantità di droga sono stati segnalati quali assuntori.
Alessandro Pino

(Foto repertorio)

Immagine

Talenti: positivi al Covid sei ragazzi del liceo Orazio – di Alessandro Pino

25 Set

[ROMA] Secondo quanto si è appreso dalla stampa, sarebbero stati individuati sei casi di positività al Coronavirus presso il liceo Orazio di Talenti. A quanto sembra, si tratterebbe di studenti frequentanti la stessa classe e si starebbero sottoponendo a tampone i loro contatti più diretti. Sarebbero altresì in corso di valutazione presso la Asl competente le misure da adottare, tra cui pare non sia esclusa la quarantena per l’intera classe di cui fanno parte i ragazzi.
Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: sei positivi al Covid in una casa di riposo – di Alessandro Pino

14 Set

[ROMA] Sei persone sono risultate positive al Coronavirus in una casa di riposo nel quartiere Serpentara. Ne ha dato notizia via Facebook il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, precisando che la Asl ha già attivato le procedure del caso con il trasporto degli interessati negli alberghi destinati alla quarantena.
Alessandro Pino

Immagine

Piazza Istria: controlli anti Covid, chiuso un bar per due giorni- di Alessandro Pino

13 Set

[ROMA] Durante controlli dei Carabinieri nei luoghi della movida per il rispetto delle norme anti Coronavirus, i militari in zona piazza Istria hanno notato un assembramento di fronte ad un bar. Il gestore è stato multato per 280 euro per la mancata regolamentazione dell’afflusso nell’area di vendita e il locale è stato chiuso per due giorni. Otto persone sono state identificate e sanzionate per il mancato distanziamento sociale.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Eur: controlli anti Covid sulla movida- di Alessandro Pino

9 Ago

[ROMA] Un sabato sera di controlli sulle aree e i locali dell’Eur più frequentati dal popolo della movida, quello di ieri: i Carabinieri hanno attuato un servizio mirato di contrasto all’inosservanza delle norme anti Coronavirus. Due dei locali controllati sono stati sanzionati per violazioni amministrative: una caffetteria e un bar-ristorante a viale America, dove è stata riscontrata l’assenza di prodotti igienizzanti nelle adiacenze dei servizi igienici e la mancata sanificazione degli stessi. Multa di 400 euro per i titolari, oltre alla richiesta di chiusura dell’attività da cinque a trenta giorni.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Commissariato Fidene Serpentara e Terzo Gruppo Nomentano: controlli sugli assembramenti della movida- di Alessandro Pino

31 Lug

[ROMA] Gli agenti del commissariato Fidene Serpentara assieme quelli del Reparto Prevenzione Crimine, della Stradale e del Terzo Gruppo Nomentano della Polizia Locale Roma Capitale, hanno effettuato controlli su eventuali assembramenti nelle strade della movida di zona e contro lo spaccio e i reati predatori. Durante i controlli sono state identificate più di centocinquanta persone. Ai posti di controllo sono state elevate otto multe per violazioni al Codice della Strada con un fermo amministrativo del veicolo e ritiro della carta di circolazione. Sono stati inoltre controllati otto tra esercizi tra minimarket e bar: per tre di questi, al cui interno è stata riscontrata la presenza di clienti con precedenti di polizia,  è stata proposta la chiusura.

Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: controlli sulla movida, un locale chiuso e multe ai clienti- di Alessandro Pino

27 Lug

[ROMA] Proseguono i controlli dei Carabinieri sul rispetto delle prescrizioni anti Covid relative al divieto di assembramento nei locali pubblici, specialmente quelli frequentati dal popolo della movida. Un locale in zona  piazza Bologna è stato trovato con undici clienti all’interno contemporaneamente, circostanza che non permetteva il distanziamento di almeno un metro uno dall’altro e che ha portato alla chiusura dell’esercizio da parte dei militari e a multe per oltre tremila euro complessivi alle persone identificate all’interno. Altri due locali sono stati sanzionati sempre nella zona di piazza Bologna: in entrambi i casi, i Carabinieri hanno riscontrato la vendita di bevande da asporto ai clienti oltre l’orario stabilito dall’ordinanza anti-alcol del Comune di Roma.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Bologna: controlli sugli assembramenti della movida, due locali chiusi, due arresti e multe- di Alessandro Pino

18 Lug

[ROMA] I Carabinieri della Compagnia Roma Parioli hanno eseguito dalla tarda serata del 17 luglio e fino a notte inoltrata una fitta serie di accertamenti nella zona di piazza Bologna in contrasto alla diffusione del Covid-19. Due esercizi commerciali sono stati sanzionati rispettivamente con la chiusura per 3 e 5 giorni per non avere ottemperato agli obblighi in materia di prevenzione e contenimento del contagio dal virus, prevenendo assembramenti all’interno: un bar di via Michele di Lando, dove è stato notato un capannello di avventori in attesa di essere serviti con bevande alcoliche da asporto e un cocktail bar di piazza Bologna, al cui interno i militari hanno rilevato la presenza di oltre trenta clienti, identificati e multati per un importo complessivo di oltre ottomila euro. Inoltre sedici persone sono state multate per la violazione delle disposizioni comunali anti alcol per oltre duemila euro. Nel corso della stessa attività, i Carabinieri hanno anche arrestato due colombiani pluripregiudicati: uno ha mostrato ai militari un documento contraffatto mentre il suo connazionale ha declinato delle generalità false.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Monte Sacro: chiusura provvisoria di un chiosco per motivi di igiene- di Alessandro Pino

1 Lug

[ROMA] Lo scorso sabato si è svolto un servizio di controllo sulla movida per il contenimento del Covid-19 tra Monte Sacro e Talenti da agenti della Polizia di Stato del commissariato Fidene Serpentara in collaborazione con il V Gruppo Nomentano della Guardia di Finanza, il III Gruppo Nomentano di Polizia Roma Capitale e la Asl Roma 1. Oltre 350 persone e 14 esercizi commerciali sono stati controllati senza riscontrare alcuna irregolarità. In viale Gargano però un chiosco di alimentari è stato chiuso per cinque giorni per la pessima condizione di pulizia e manutenzione della struttura, con presenza di sporcizia non rimossa da tempo, insetti striscianti, volanti e ragnatele, nonché di feci di roditori e topi, alimenti scaduti (alcuni dal 2014) e merce tenuta in condizioni non igieniche.

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Centinaia di famiglie in difficoltà del Terzo Municipio aiutate dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni- di Alessandro Pino

6 Giu

[ROMA] Anche se le misure più restrittive adottate contro la diffusione dei contagio da Coronavirus sono state allentate, rimangono pesanti gli effetti dell’emergenza sociale causata dal prolungato blocco imposto dal Governo alle attività economiche e alla vita quotidiana. Innumerevoli famiglie – a centinaia nel solo territorio del Terzo Municipio- si trovano in difficoltà anche solo per sopperire alla spesa quotidiana, complici i ritardi che si sono registrati nei sostegni istituzionali al reddito e alla sussistenza. Tra le benemerite iniziative per un immediato aiuto alimentare in loro favore va doverosamente citata quella della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni: sí, quella che il grande pubblico conosce come “mormone” e il cui Tempio sorge in via Di Settebagni, tra le zone della Bufalotta e Porta di Roma. I membri della Chiesa hanno infatti elargito una consistente donazione alla Croce Rossa per l’acquisto e la distribuzione di prodotti di prima necessità presso esercizi presenti sul territorio municipale. Lo ha annunciato via social il presidente del Municipio, Giovanni Caudo ringraziando pubblicamente l’Anziano Alessandro Dini Ciacci- la più importante autorità della Chiesa per l’Italia- e la comunità che rappresenta. <Siamo felici di poter fare qualcosa per alleviare le sofferenze di chi è nel bisogno. È uno dei modi in cui ci sforziamo di seguire le orme del Salvatore> ha dichiarato per noi l’Anziano Dini Ciacci, specificando però che non è abitudine della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni informare la stampa delle opere di soccorso da essa messe in atto, limitandosi a darne notizia ai membri. Il presidente Caudo ha aggiunto inoltre che grazie a una ulteriore donazione della stessa Chiesa dovrebbe essere possibile l’apertura in breve tempo di un piccolo emporio solidale per aiutare chi si trova in condizione di difficoltà economiche più persistenti e radicate.
Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: alimentari chiuso dopo un controllo- di Alessandro Pino

14 Mag

[ROMA] Dalle immagini si può dedurre in quali condizioni si trovasse un negozio di alimentari a Monte Sacro, controllato da agenti del Commissariato Fidene Serpentara nell’ambito delle attività di contrasto al Coronavirus assieme al personale del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Asl Roma 1. Al titolare del negozio è stato contestato il mancato rispetto di alcune misure contenute nel D.P.C.M. del 26 aprile 2020 e per questo gli agenti hanno disposto la chiusura dell’attività per cinque giorni .
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Colleferro: sanificazione del cimitero svolta dai Vigili del Fuoco- di Alessandro Pino

13 Mag

[COLLEFERRO- RM] Alle otto di questa sera due squadre dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Colleferro hanno effettuato la sanificazione del Cimitero Comunale in via dei caduti del ’38. L’ operazione rientra nelle attività di Protezione Civile per le quali i sindaci fanno richiesta di intervento.

Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

É ora di fare nuovamente bella via Dei Prati Fiscali! – di Alessandro Pino

12 Mag

[ROMA] Dopo una pausa imposta dalle restrizioni anti Coronavirus sono finalmente riprese le operazioni di sfalcio e pulizia dell’area verde tra le carreggiate di via Dei Prati Fiscali a cura dell’associazione di imprenditori The Sign Of Rome.
<Dopo tre mesi è stato praticamente come ricominciare tutto da capo- spiega Farshad Shahabadi, Chief Executive Officer di Zarineh Tappeti e presidente di The Sign Of Rome- l’erba era altissima e la zona era piena di bottiglie>.
A dare manforte di persona è venuto anche Franco Galvano, presidente di Arte e Città a Colori, altra associazione impegnata da anni nella riqualificazione del territorio contro il degrado e l’incuria.

Alessandro Pino

Immagine

Viale Tirreno: ortofrutta chiuso dopo i controlli di Nas e Polizia- di Alessandro Pino

9 Mag

[ROMA] Un negozio di ortofrutta in viale Tirreno è stato chiuso per violazioni delle misure previste dai provvedimenti anti Coronavirus mentre il titolare, un trentatreenne del Bangladesh, è stato multato per non aver garantito un adeguato livello di pulizia e di igiene all’interno del locale. Il controllo è stato svolto congiuntamente da agenti del Commissariato Fidene Serpentara, dai Carabinieri del Nas e dal Terzo Gruppo Nomentano della Polizia di Roma Capitale nell’ambito delle attività di contrasto al Covid-19. Quindici chili di sacchetti di plastica non conformi alle normative vigenti sono stati sequestrati mentre generi alimentari rinvenuti in cattivo stato di conservazione sono stati distrutti volontariamente dal proprietario alla presenza degli operanti. È stato inoltre chiesto all’Ufficio Commercio del Terzo Municipio di revocare la licenza al negozio.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Coronavirus: deceduto sacerdote dell’Università Pontificia al Nuovo Salario- di Alessandro Pino

5 Mag

[ROMA] Si deve purtroppo registrare la prima vittima del Coronavirus legata al focolaio di infezione sviluppatosi nelle scorse settimane nel complesso della Università Pontificia Salesiana al Nuovo Salario. Si tratta del sacerdote polacco Don Grzegorz Jaskot di 68 anni, spentosi la mattina del 5 maggio presso l’Ospedale Sant’Andrea. A riferire la notizia- data dalla Asl Roma 1 e inserendo un link al sito della Università Pontificia Salesiana – è stato il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo. Come ricorderanno i lettori, tutte le persone risultate positive nella struttura erano state ricoverate o trasferite in siti esterni appositamente predisposti.
Alessandro Pino

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: