Tag Archives: Conca d’Oro
Immagine

Monte Sacro: cavallo cade nell’Aniene, salvato dai Vigili del Fuoco | di Alessandro Pino

14 Mag

[ROMA] Paura per la sorte di un cavallo caduto nell’Aniene la mattina del 14 maggio dalle sponde di viale Tirreno, tra Conca d’Oro e Monte Sacro.

In soccorso dell’equino sono arrivati i Vigili del Fuoco del distaccamento Nomentano con il sommozzatori e l’elicottero Drago.

Il cavallo, che era rimasto impantanato nel letto del fiume accanto alla riva, è stato imbragato e riportato a terra.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

Inseguimento da film tra Conca d’Oro e piazza Sempione, auto in sosta distrutte | di Alessandro Pino

9 Mag

[ROMA]Un inseguimento folle, di quelli che si vedono nei film o nei videogiochi della serie Gta é avvenuto nelle strade tra Conca d’oro e Monte Sacro lo scorso sabato sera e le immagini hanno spopolato sulla nota pagina social di denuncia “Welcome to favelas“: protagonisti una Giulietta della Polizia e una 500 guidata anche in retromarcia da un pregiudicato.

Tutto è iniziato in viale Pantelleria dove l’uomo non si è fermato all’alt della Volante cercando di scappare anche a marcia indietro e danneggiando così alcune auto in sosta. L’inseguimento si è concluso nei pressi di piazza Sempione con l’arresto dell’uomo che ha anche opposto resistenza; nella macchina a quanto si è letto sul Messaggero sono stato trovati alcuni grammi di cocaina. Nel curriculum criminale dell’uomo anche estorsione e un tentato omicidio. La scena della fuga in retromarcia è stata ripresa da un passante col telefonino e poi diffusa via social.
Alessandro Pino

(fotogramma da Welcome to favelas)

Immagine

Prati Fiscali e Conca d’Oro: controlli sui Green Pass, due negozi chiusi | di Alessandro Pino

26 Feb

[ROMA] I Carabinieri hanno multato una romana cinquantaseienne titolare di un negozio di articoli da regalo in zona Conca d’Oro e una una cinquantottenne originaria di Bari titolare di un’erboristeria a Prati Fiscali: le due donne erano sprovviste del Green Pass previsto per svolgere attività lavorativa.

I militari della Stazione Roma Città Giardino hanno disposto anche la chiusura dei due negozi rispettivamente per due e tre giorni.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Corse clandestine di monopattini al Ponte delle Valli | di Alessandro Pino

4 Feb

[ROMA] Che i monopattini elettrici vengano spesso guidati in maniera sconsiderata da troppi utilizzatori, fregandosene di ogni norma e del buon senso, non è una novità. Ma l’ultima follia arriva dal Ponte delle Valli, il cavalcavia che unisce la zona di Monte Sacro e Conca d’Oro con il Quartiere Africano: corse clandestine notturne di monopattini, in mezzo alle macchine.

Le immagini che documentano la partenza di una di queste gare sono state girate da un palazzo nei pressi del ponte, diventando virali grazie al noto profilo social Welcome to Favelas e venendo rilanciate dalla stampa nazionale.

Nel video si vede un gruppo di “corridori” in monopattino che si allineano per lo start e poi partono a tutta velocità.

Alessandro Pino

(Immagini da Welcome to Favelas)

Immagine

Rapine seriali ai giovanissimi tra Monte Sacro e Conca d’Oro: un arresto | di Alessandro Pino

28 Gen

[ROMA] I Carabinieri hanno fermato un ventiseienne romano, già noto alle forze dell’ordine, accusato di aver compiuto una serie di rapine tra Conca d’Oro e Monte Sacro ai danni di adolescenti e giovanissimi lo scorso 15 gennaio.

Nello stesso pomeriggio infatti uno studente romano quindicenne che percorreva via Conca d’Oro è stato minacciato con un coltello e rapinato del portafogli. portato via il portafogli contenent

Poi a piazza Sempione un ventenne romano è stato avvicinato alle spalle da qualcuno che gli ha puntato il coltello alla gola e ordinato di consegnare il portafogli. Al rifiuto la vittima è stata colpita con un pugno in testa.

Stessa scena poco dopo in via Nomentana all’altezza di ponte Tazio: due studenti di 26 e 23 anni sono stati minacciati com un coltello e costretti a consegnare portafogli e telefoni. Anche in questo caso le vittime si sono opposte e il ragazzo è stato colpito con un pugno in testa.

Infine verso le diciannove due studenti quindicenni davanti la fermata metro Conca d’Oro sono stati minacciati con un coltello e costretti a consegnare un I-Phone e un paio di auricolari AirPods oltre a essere colpiti con un pugno in faccia.

I Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro e della Compagnia Roma Parioli, intervenuti sui singoli episodi, hanno acquisito le informazioni dalle vittime che hanno permesso di individuare il ventiseienne gravemente indiziato di essere l’autore delle rapine seriali.

Il giovane è stato rintracciato a casa di un quarantatreeenne romano, con precedenti che lo aveva ospitato per eludere le ricerche e per questo
è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento.

L’arrestato è stato portato in caserma e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e in attesa della convalida è stato portato in carcere. Il fermo è stato successivamente convalidato e l’arrestato si trova tutt’ora in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare se l’arrestato, nei giorni precedenti al fermo, abbia compiuto altre rapine.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: si siedono al bar e sparisce la borsa, un arresto | di Alessandro Pino

12 Gen

[ROMA] Una ventiduenne cubana é stata arrestata dalla Polizia in zona Conca d’Oro per rapina aggravata nel primo pomeriggio dell’11 gennaio.

La donna approfittando della distrazione di alcune signore sedute fuori un bar in via Val Maggia, ha portato via una borsa con dentro gli effetti personali passandola subito a un complice per depistare le vittime. Le signore però nonostante la reazione della malvivente sono riuscite a chiamare le Forze dell’Ordine: sul posto sono intervenuti gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara che hanno arrestato la giovane. Proseguono le indagini per identificare il complice.
Alessandro Pino

Immagine

Morta una delle anziane rapinate in casa a Conca d’Oro | di Alessandro Pino

16 Dic

[ROMA] É morta in ospedale una delle due anziane sorelle narcotizzate e rapinate nella loro abitazione di via Val Maira, zona Conca d’Oro.

La vittima, ultranovantenne, era stata trovata riversa a terra nel pomeriggio del 15 dicembre dopo che i parenti avevano dato l’allarme non avendone più notizie, mentre la sorella girava tra le stanze in stato confusionale.

La rapina, compiuta forse da qualcuno introdottosi con l’inganno, sarebbe comunque avvenuta nei giorni precedenti.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: due anziane rapinate in casa, una è in codice rosso | di Alessandro Pino

16 Dic

[ROMA] Due sorelle ultranovantenni sono rimaste vittime di una rapina avvenuta nei giorni scorsi in zona Conca d’Oro ma che è stata scoperta nel pomeriggio del 15 dicembre: a darne notizia è Il Messaggero di oggi.

La rapina é avvenuta in un appartamento di via Val Maira, completamente messo a soqquadro: le anziane vittime sono state trovate riverse sul pavimento dai familiari allarmati dopo che non erano riusciti a contattarle e arrivati assieme ai Vigili del Fuoco che hanno aperto la porta. Probabilmente le due sorelle sono state sedate da qualcuno forse introdottosi con l’inganno dal momento che non sono stati trovati segni di effrazione. Altra ipotesi è che siano state seguite e i malviventi o il malvivente le abbiano spintonate dentro chiudendosi la porta alle spalle.

Una delle due vittime è stata ricoverata in codice rosso al Pertini per una crisi respiratoria. Sulla rapina indaga la Polizia di Stato anche ricorrendo alla Scientifica.

Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: preso mentre forza la finestra di un appartamento | di Alessandro Pino

15 Nov

[ROMA] Un georgiano trentenne con precedenti è stato arrestato dalla Polizia nella notte tra sabato e domenica scorsi in via Val d’Ala, zona Conca d’Oro, mentre stava per forzare la finestra di un appartamento.

L’uomo verso le quattro e mezza del mattino si era arrampicato sull’impalcatura di un palazzo e con un cacciavite tentava di aprire una finestra al primo piano.

É stato però sorpreso e bloccato dagli agenti dei Distretti III Fidene Serpentara e IV San Basilio: gli sono stati sequestrati l’arnese da scasso, guanti e una fascia che usava per coprirsi il volto. Un complice che era con lui è riuscito a scappare.

Alessandro Pino

Immagine

Metro B1: aeratori montati male? Il Campidoglio accelera per rimediare

2 Nov

[ROMA] La lente di ingrandimento del Campidoglio è puntata sulla Metro B1- che attraversa Secondo e Terzo Municipio con le fermate Sant’Agnese/Annibaliano, Libia, Conca d’Oro e Jonio- in particolare sulle condizioni degli impianti antincendio.

Ne dà notizia oggi Il Messaggero: nello specifico, l’attenzione sarebbe stata posta dai competenti uffici dei Vigili del Fuoco sul non corretto montaggio degli aspiratori dell’impianto di aerazione. Praticamente, si legge, in molti di essi sarebbe stato inserito prima il filtro e poi la ventola, riducendone l’efficacia in caso di emergenza.

Obiettivo della amministrazione capitolina sarebbe quindi accelerare sulla riqualificazione creando una apposita struttura per poter utilizzare rapidamente fondi resi disponibili dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti già nel 2018 ma che rischierebbero di andare persi oltrepassato un certo limite temporale.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Sacco Pastore, Valli, Nomentana: una storia infinita di accampamenti e discariche | di Alessandro Pino

26 Ott

[ROMA] É uno di quei temi purtroppo sempreverdi che da anni si ripropongono nella crescente frustrazione e rabbia dei residenti nella fascia di confine tra il Terzo e il Secondo Municipio:

parliamo della presenza di accampamenti abusivi di sbandati e rom ai bordi del parco delle Valli, sotto il viadotto omonimo, lungo la ferrovia nelle adiacenze della stazione Nomentana e lungo le rive dell’Aniene da un lato verso la confluenza col Tevere e dall’altro verso la Nomentana, per arrivare ai casi eclatanti registrati nei mesi scorsi di accampamenti nei manufatti del sistema di aerazione della stazione Conca d’Oro o nel giardinetto al centro di viale Val Padana.

Lo ha rilanciato anche oggi Il Messaggero, riportando le testimonianze di alcuni cittadini esasperati e preoccupati: tra questi c’è anche chi ogni sera va a prendere la moglie che arriva in treno alla stazione Nomentana, non sentendosela comprensibilmente di farla tornare da sola a casa.

Del resto, come non dare loro ragione, quando l’intero quadrante da Sacco Pastore a Val d’Ala è percorso da un triste campeggio diffuso della desolazione, una baraccopoli di ciarpame con tanto di falò accesi per arrostire non si sa bene quali cibi o per scaldarsi nei mesi invernali; a questi si aggiungono i roghi tossici di immondizia bruciata che spandono i loro fumi ammorbando chi abita nelle adiacenze, arrivando alla zona di viale Somalia nel Secondo Municipio.

Non di rado ne scaturiscono incendi rovinosi, tanto da poterla definire una piccola Terra dei Fuochi, analogamente a quella del degradato hinterland napoletano e casertano; solo che qui, a maggior scorno, tutto avviene in pieno centro abitato per di più in quartieri medio borghesi di un certo livello.

Periodicamente vengono effettuati degli sgomberi e delle bonifiche ma dopo pochi giorni se non dopo poche ore tutto torna come prima, anzi peggio.

Alessandro Pino

Immagine

Viale Tirreno: la Questura chiude 15 giorni un bar, ecco perché

9 Ott

[ROMA] É stato disposto dalla Questura uno stop di quindici giorni a un bar in viale Tirreno, dove alcuni giorni fa in una zona circostante allo stesso un ventisettenne romano a torso nudo ha aggredito un ragazzo peruviano rompendogli le ossa del naso.

Prima di questo episodio, al titolare dell’esercizio commerciale erano già state contestate diverse sanzioni per il mancato funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro, per la violazione delle misure anti Covid e diverse violazioni accertate dalla Guardia di Finanza, come la mancata revisione periodica del misuratore fiscale.

Sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara a mettere i sigilli al locale, dopo la chiusura dell’istruttoria della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Roma.
(A cura di Alessandro Pino)

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Conca d’Oro violenta: a torso nudo frattura il naso a un ragazzo e sfascia i finestrini a un’auto della Polizia | di Alessandro Pino

8 Ott

[ROMA] Una feroce aggressione è avvenuta in zona Conca d’Oro. Il fatto è stato di una tale violenza che in molti commentatori sui social si sono chiesti cosa siano diventati i nostri quartieri.


A intervenire per la segnalazione di una rissa adiacente a un’attività commerciale sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara, delle Volanti e del II Distretto Salario. Sul posto i poliziotti sono stati contattati dalla vittima, un peruviano ventinovenne che ha riferito loro di aver subito poco prima un’aggressione in cui aveva riportato una grave ferita al setto nasale.

Poco dopo è stato individuato l’autore dell’aggressione, un ventisettenne romano a torso nudo, con una ferita al capo per una ferita che si era procurato con una bottiglia di vetro.

L’uomo è stato immediatamente bloccato dagli agenti sul marciapiede ma nonostante questo, nel corso delle operazioni di soccorso della vittima da parte dei sanitari ha provato ancora ad aggredire il peruviano, scagliandosi poi ripetutamente con calci e pugni contro i poliziotti e sfasciando i finestrini della macchina di servizio.

A quel punto i poliziotti hanno portato lo scalmanato in ospedale dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.  Per lui è scattata una denuncia per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. La prognosi per la vittima per le fratture alle ossa nasali e trauma distruttivo del rachide cervicale è stata di venticinque giorni giorni salvo complicazioni. Al momento non sono noti i motivi dell’aggressione, sui quali la polizia continua ad indagare.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: vandalizzata la sede del comitato elettorale Lega III Municipio | di Alessandro Pino

29 Ago

[ROMA] La notte tra il 28 e il 29 agosto è stata vandalizzata la sede del comitato elettorale della Lega per il Terzo Municipio in via Valle Scrivia, nel quartiere Conca d’Oro-Prati Fiscali: ignoti hanno danneggiato la serranda imbrattandola con scritte offensive.

Al riguardo Fabrizio Bevilacqua (capogruppo uscente della Lega in III Municipio e candidato al Consiglio Municipale) ed Emiliano Bono, già consigliere in Municipio 3 e Coordinatore del “Comitato Elettorale Lega” di via Valle Scrivia hanno dichiarato in una nota:

“Esprimiamo forte preoccupazione e condanniamo fermamente tali atti.
Auspichiamo che questo non sia lo spirito che caratterizzerà questa tornata elettorale, per Roma e i Municipi. Trovare la serranda forzata e vandalizzata con scritte offensive non ci intimidisce, anzi, ci spinge a proseguire il nostro lavoro per Roma e il Municipio. Evidentemente il lavoro svolto dalla Lega sul territorio inizia a preoccupare chi pensa di avere già le chiavi di Piazza Sempione in tasca. Noi continueremo il nostro lavoro a testa alta, nel rispetto di tutte le forze politiche, con la politica del buon senso”.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Branco di giovanissimi rapinava coetanei a Monte Sacro, Conca d’Oro, ai Parioli e in centro: rintracciato anche l’ultimo componente del “Trio che spacca” | di Alessandro Pino

10 Giu

[ROMA] Erano diventati l’incubo dei loro coetanei ma anche degli adulti a Conca d’Oro, ai Parioli, a Monte Sacro e in centro. Ma ora è stato rintracciato dalla Polizia anche il nono componente di un gruppo criminale di giovani e giovanissimi, ritenuto autore di alcune rapine avvenute a gennaio e composto da quattro maggiorenni e cinque minorenni.

L’ultimo identificato è appunto un sedicenne che, dall’analisi delle immagini tratte da smartphone e telecamere e dall’ascolto delle testimonianze, è risultato essere particolarmente violento, aggredendo a calci la vittima di turno che poi veniva rapinata dal branco.

Analizzando i cellulari degli indagati è saltata fuori una chat su WhatsApp che avevano chiamato “Il Trio che spacca” in cui si scambiavano messaggi allusivi alle rapine di gennaio e ad altre commesse tra dicembre del 2020 e il febbraio scorso. Già a marzo il Tribunale Ordinario e il Tribunale per i minorenni di Roma avevano emesso otto misure cautelari. Per ultimo, in questi giorni è stata data esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare della permanenza in casa per sei mesi nei confronti del sedicenne.

Alessandro Pino

(Immagine Questura di Roma)

Immagine

Nuove alberature a Nuovo Salario e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

16 Apr

[ROMA] Alcune nuove alberature sono state messe a dimora lungo le strade del Terzo Municipio: si tratta di una pianta di magnolia a piazza Ugo da Como (zona Nuovo Salario nelle adiacenze dei Prati Fiscali) e otto esemplari di cercis (noto anche come “albero di Giuda”) in via Val Santerno, zona Conca d’Oro, anche se in questo caso si tratta di poco più che arbusti ancora molto esili a giudicare dalle immagini. Ne ha dato annuncio via social l’assessore municipale ai Lavori Pubblici, Francesco Pieroni.
Alessandro Pino

Immagine

Metro Conca d’Oro: un camping del degrado | di Alessandro Pino

12 Apr

[ROMA] La telenovela del degrado che assedia le aree adiacenti le stazioni della metropolitana B1 nel Terzo Municipio si è arricchita di una nuova puntata: è stata diffusa in rete una serie di immagini relative all’accampamento fuori la stazione Conca d’Oro in cui si vede anche un fuoco, probabilmente acceso per scaldarsi o preparare una grigliata di non si sa bene quali cibi. Praticamente un camping della desolazione e dell’insicurezza in pieno centro abitato, sotto gli occhi di tutti specialmente sul lato di viale Tirreno.

Al riguardo la consigliera regionale leghista Laura Corrotti ha diffuso una nota: “È sempre più degradante l’area che circonda metro Conca d’Oro del Municipio III di Roma, dove da mesi insieme al capogruppo Lega Fabrizio Bevilacqua e i residenti denunciamo la situazione di illegalità e impunibilità che arriva fino a tal punto da trasformare la zona in rifugio per immigrati con tanto di falò”.

Alessandro Pino

Immagine

La Lega sulla Metro B1 Conca d’Oro e Jonio: “Caudo insegue piazza Sempione ma dimentica tutto il resto”

9 Apr

[ROMA] Sullo stato delle aree adiacenti le stazioni della metropolitana B1 Conca d’Oro e Jonio, il consigliere Lega Regione Lazio Laura Corrotti e il capogruppo Lega al Municipio III di Roma Fabrizio Bevilacqua hanno diffuso una nota critica nei confronti del presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, corredandola di alcune immagini:

“Mentre il presidente Caudo e aspirante candidato sindaco del Pd perde le sue giornate all’inseguimento di un modello di piazza Sempione, si dimentica di tutto il resto del territorio. Sempre più degradante, infatti, è la situazione che circonda la metro Conca d’Oro e quella di Jonio, nel tempo trasformate in un vero e proprio rifugio per senzatetto.”

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Arresti per droga tra Monte Sacro e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

14 Mar

[ROMA] Due arresti per droga sono stati effettuati dalla Polizia tra Monte Sacro e Conca d’Oro: a finire in manette a piazza Sempione è stato un peruviano quarantasettenne, trovato dagli agenti delle Volanti durante un controllo con oltre dieci grammi di crack.

In via Val di Lanzo invece durante un controllo stradale un cinquantunenne italiano è stato trovato dalle Volanti con diversi involucri di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha fatto trovare altra cocaina per un peso totale di 30 grammi, oltre 400 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e un coltello intriso di droga
Alessandro Pino

Immagine

Via Val di Lanzo: scoperta festa in casa con 25 persone | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Una festa a cui partecipavano venticinque persone è stata scoperta dalla Polizia in zona Prati Fiscali- Conca d’Oro la sera del 13 febbraio.

Gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara insieme a quelli delle Volanti sono intervenuti in un appartamento di via Val di Lanzo dopo la segnalazione di musica ad alto volume. I presenti sono stati multati per violazione delle norme anti Covid.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: