Tag Archives: Conca d’Oro
Immagine

Viale Tirreno: la Questura chiude 15 giorni un bar, ecco perché

9 Ott

[ROMA] É stato disposto dalla Questura uno stop di quindici giorni a un bar in viale Tirreno, dove alcuni giorni fa in una zona circostante allo stesso un ventisettenne romano a torso nudo ha aggredito un ragazzo peruviano rompendogli le ossa del naso.

Prima di questo episodio, al titolare dell’esercizio commerciale erano già state contestate diverse sanzioni per il mancato funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro, per la violazione delle misure anti Covid e diverse violazioni accertate dalla Guardia di Finanza, come la mancata revisione periodica del misuratore fiscale.

Sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara a mettere i sigilli al locale, dopo la chiusura dell’istruttoria della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Roma.
(A cura di Alessandro Pino)

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Conca d’Oro violenta: a torso nudo frattura il naso a un ragazzo e sfascia i finestrini a un’auto della Polizia | di Alessandro Pino

8 Ott

[ROMA] Una feroce aggressione è avvenuta in zona Conca d’Oro. Il fatto è stato di una tale violenza che in molti commentatori sui social si sono chiesti cosa siano diventati i nostri quartieri.


A intervenire per la segnalazione di una rissa adiacente a un’attività commerciale sono stati gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara, delle Volanti e del II Distretto Salario. Sul posto i poliziotti sono stati contattati dalla vittima, un peruviano ventinovenne che ha riferito loro di aver subito poco prima un’aggressione in cui aveva riportato una grave ferita al setto nasale.

Poco dopo è stato individuato l’autore dell’aggressione, un ventisettenne romano a torso nudo, con una ferita al capo per una ferita che si era procurato con una bottiglia di vetro.

L’uomo è stato immediatamente bloccato dagli agenti sul marciapiede ma nonostante questo, nel corso delle operazioni di soccorso della vittima da parte dei sanitari ha provato ancora ad aggredire il peruviano, scagliandosi poi ripetutamente con calci e pugni contro i poliziotti e sfasciando i finestrini della macchina di servizio.

A quel punto i poliziotti hanno portato lo scalmanato in ospedale dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.  Per lui è scattata una denuncia per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. La prognosi per la vittima per le fratture alle ossa nasali e trauma distruttivo del rachide cervicale è stata di venticinque giorni giorni salvo complicazioni. Al momento non sono noti i motivi dell’aggressione, sui quali la polizia continua ad indagare.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: vandalizzata la sede del comitato elettorale Lega III Municipio | di Alessandro Pino

29 Ago

[ROMA] La notte tra il 28 e il 29 agosto è stata vandalizzata la sede del comitato elettorale della Lega per il Terzo Municipio in via Valle Scrivia, nel quartiere Conca d’Oro-Prati Fiscali: ignoti hanno danneggiato la serranda imbrattandola con scritte offensive.

Al riguardo Fabrizio Bevilacqua (capogruppo uscente della Lega in III Municipio e candidato al Consiglio Municipale) ed Emiliano Bono, già consigliere in Municipio 3 e Coordinatore del “Comitato Elettorale Lega” di via Valle Scrivia hanno dichiarato in una nota:

“Esprimiamo forte preoccupazione e condanniamo fermamente tali atti.
Auspichiamo che questo non sia lo spirito che caratterizzerà questa tornata elettorale, per Roma e i Municipi. Trovare la serranda forzata e vandalizzata con scritte offensive non ci intimidisce, anzi, ci spinge a proseguire il nostro lavoro per Roma e il Municipio. Evidentemente il lavoro svolto dalla Lega sul territorio inizia a preoccupare chi pensa di avere già le chiavi di Piazza Sempione in tasca. Noi continueremo il nostro lavoro a testa alta, nel rispetto di tutte le forze politiche, con la politica del buon senso”.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Branco di giovanissimi rapinava coetanei a Monte Sacro, Conca d’Oro, ai Parioli e in centro: rintracciato anche l’ultimo componente del “Trio che spacca” | di Alessandro Pino

10 Giu

[ROMA] Erano diventati l’incubo dei loro coetanei ma anche degli adulti a Conca d’Oro, ai Parioli, a Monte Sacro e in centro. Ma ora è stato rintracciato dalla Polizia anche il nono componente di un gruppo criminale di giovani e giovanissimi, ritenuto autore di alcune rapine avvenute a gennaio e composto da quattro maggiorenni e cinque minorenni.

L’ultimo identificato è appunto un sedicenne che, dall’analisi delle immagini tratte da smartphone e telecamere e dall’ascolto delle testimonianze, è risultato essere particolarmente violento, aggredendo a calci la vittima di turno che poi veniva rapinata dal branco.

Analizzando i cellulari degli indagati è saltata fuori una chat su WhatsApp che avevano chiamato “Il Trio che spacca” in cui si scambiavano messaggi allusivi alle rapine di gennaio e ad altre commesse tra dicembre del 2020 e il febbraio scorso. Già a marzo il Tribunale Ordinario e il Tribunale per i minorenni di Roma avevano emesso otto misure cautelari. Per ultimo, in questi giorni è stata data esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare della permanenza in casa per sei mesi nei confronti del sedicenne.

Alessandro Pino

(Immagine Questura di Roma)

Immagine

Nuove alberature a Nuovo Salario e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

16 Apr

[ROMA] Alcune nuove alberature sono state messe a dimora lungo le strade del Terzo Municipio: si tratta di una pianta di magnolia a piazza Ugo da Como (zona Nuovo Salario nelle adiacenze dei Prati Fiscali) e otto esemplari di cercis (noto anche come “albero di Giuda”) in via Val Santerno, zona Conca d’Oro, anche se in questo caso si tratta di poco più che arbusti ancora molto esili a giudicare dalle immagini. Ne ha dato annuncio via social l’assessore municipale ai Lavori Pubblici, Francesco Pieroni.
Alessandro Pino

Immagine

Metro Conca d’Oro: un camping del degrado | di Alessandro Pino

12 Apr

[ROMA] La telenovela del degrado che assedia le aree adiacenti le stazioni della metropolitana B1 nel Terzo Municipio si è arricchita di una nuova puntata: è stata diffusa in rete una serie di immagini relative all’accampamento fuori la stazione Conca d’Oro in cui si vede anche un fuoco, probabilmente acceso per scaldarsi o preparare una grigliata di non si sa bene quali cibi. Praticamente un camping della desolazione e dell’insicurezza in pieno centro abitato, sotto gli occhi di tutti specialmente sul lato di viale Tirreno.

Al riguardo la consigliera regionale leghista Laura Corrotti ha diffuso una nota: “È sempre più degradante l’area che circonda metro Conca d’Oro del Municipio III di Roma, dove da mesi insieme al capogruppo Lega Fabrizio Bevilacqua e i residenti denunciamo la situazione di illegalità e impunibilità che arriva fino a tal punto da trasformare la zona in rifugio per immigrati con tanto di falò”.

Alessandro Pino

Immagine

La Lega sulla Metro B1 Conca d’Oro e Jonio: “Caudo insegue piazza Sempione ma dimentica tutto il resto”

9 Apr

[ROMA] Sullo stato delle aree adiacenti le stazioni della metropolitana B1 Conca d’Oro e Jonio, il consigliere Lega Regione Lazio Laura Corrotti e il capogruppo Lega al Municipio III di Roma Fabrizio Bevilacqua hanno diffuso una nota critica nei confronti del presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, corredandola di alcune immagini:

“Mentre il presidente Caudo e aspirante candidato sindaco del Pd perde le sue giornate all’inseguimento di un modello di piazza Sempione, si dimentica di tutto il resto del territorio. Sempre più degradante, infatti, è la situazione che circonda la metro Conca d’Oro e quella di Jonio, nel tempo trasformate in un vero e proprio rifugio per senzatetto.”

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Arresti per droga tra Monte Sacro e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

14 Mar

[ROMA] Due arresti per droga sono stati effettuati dalla Polizia tra Monte Sacro e Conca d’Oro: a finire in manette a piazza Sempione è stato un peruviano quarantasettenne, trovato dagli agenti delle Volanti durante un controllo con oltre dieci grammi di crack.

In via Val di Lanzo invece durante un controllo stradale un cinquantunenne italiano è stato trovato dalle Volanti con diversi involucri di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha fatto trovare altra cocaina per un peso totale di 30 grammi, oltre 400 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e un coltello intriso di droga
Alessandro Pino

Immagine

Via Val di Lanzo: scoperta festa in casa con 25 persone | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Una festa a cui partecipavano venticinque persone è stata scoperta dalla Polizia in zona Prati Fiscali- Conca d’Oro la sera del 13 febbraio.

Gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara insieme a quelli delle Volanti sono intervenuti in un appartamento di via Val di Lanzo dopo la segnalazione di musica ad alto volume. I presenti sono stati multati per violazione delle norme anti Covid.
Alessandro Pino

Immagine

Metro Conca d’Oro: rimosso un accampamento | di Alessandro Pino

11 Feb

[ROMA] La mattina dell’11 febbraio le pattuglie del III Gruppo Nomentano della Polizia di Roma Capitale e del Gruppo Pronto Intervento Traffico in collaborazione con il III Distretto Fidene Serpentara della Polizia di Stato sono intervenute per sgomberare un insediamento abusivo nell’area della stazione Conca d’Oro della metropolitana.

Le operazioni sono iniziate all’alba dopo un monitoraggio nei giorni precedenti. Importante anche il contributo fornito dalle segnalazioni dei residenti. Nel corso dell’intervento è stata trovata una sola persona, su cui sono in corso accertamenti riguardo identità e regolarità sul territorio nazionale. Personale dell’Ama ha rimosso i rifiuti presenti e l’area è stata sanificata.
L’intervento si inquadra nell’opera di ripristino del decoro sul territorio capitolino e di contrasto al degrado.
Alessandro Pino

Immagine

Gira per Conca d’Oro con una pistola senza averne titoli e a casa gli trovano pugnali, machete, sfollagente, tirapugni e balestra | di Alessandro Pino

1 Feb

[ROMA] Girava per Prati Fiscali con una pistola senza averne i titoli e aveva in casa una balestra, un machete, un’accetta, tre tirapugni, cinque pugnali, dodici coltelli a serramanico e due sfollagente oltre a una shuriken (ma c’era anche una mazza da baseball): per questo un romano trentaquattrenne già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato e denunciato dai Carabinieri.

I militari della Compagnia Monte Sacro lo avevano notato mentre si aggirava con atteggiamento sospetto nei pressi di un nei pressi di un condominio di via del Casale Giuliani (tra Conca d’Oro e Prati Fiscali). L’uomo è stato controllato venendo trovato in possesso di una semiautomatica Beretta 34 con relativo caricatore e 6 cartucce.
Durante la successiva perquisizione eseguita a casa dell’uomo sono state trovate le altre armi.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Un arresto per gli scippi a raffica tra Monte Sacro e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

20 Gen

[ROMA] Sembrerebbe avere finalmente una identità lo scippatore seriale che nella prima metà di gennaio ha imperversato tra Monte Sacro e Conca d’Oro, colpendo almeno venti volte: si tratterebbe di un trentenne bosniaco, tossicodipendente, fermato dai Carabinieri la scorsa domenica. Ne dà notizia oggi Il Messaggero. Il malvivente, che era uscito dal carcere a fine dicembre, alloggiava in un camper parcheggiato in zona Vigne Nuove e per i colpi ha usato degli scooter rubati praticamente a ripetizione. Il fermo al momento è scattato per il reato di ricettazione, dopo il ritrovamento nel camper di oggetti sottratti alle vittime.

Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: aggredisce una donna e le strappa il telefono di mano | di Alessandro Pino

18 Gen

[ROMA] Stava tornando a casa quando è stata afferrata al collo da un malvivente che l’ha spinta contro un muro strappandole il cellulare di mano e allontanandosi. È accaduto nel pomeriggio del 17 gennaio in via Valsesia a una donna quarantanovenne. Fortunatamente trascorsi pochi istanti è passata una pattuglia di Carabinieri che ha raccolto la descrizione dell’aggressore lo ha trovato poco lontano, in via Val di Lanzo, appena dopo aver colpito con un pugno il vetro di una macchina parcheggiata, rompendolo.
L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato e messo ai domiciliari in attesa del processo per direttissima mentre il cellulare rapinato è stato restituito alla vittima che ha chiesto l’intervento dei sanitari ed è stata portata in ospedale per accertamenti.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro e Prati Fiscali: sospensione idrica il 27 novembre – di Alessandro Pino

22 Nov

[ROMA] È apparsa sul sito istituzionale capitolino nella sezione dedicata al Terzo Municipio la comunicazione di una sospensione idrica in zona Conca d’Oro- Prati Fiscali prevista per il prossimo venerdì 27 novembre dalle ore 8 alle 20. L’interruzione sarà necessaria per urgenti lavori di manutenzione sulla rete in largo Valtournanche. Si potranno perciò avere abbassamenti di pressione o mancanza di acqua nelle seguenti strade:
largo Valtournanche, via dei Prati Fiscali (da via Salaria al civico 67), via Valsavaranche, via Val Pellice, via Conca d’Oro (dal civico 7 al 280), via Val di Non, oltre a vie ad esse limitrofe.
Verrà organizzato un servizio sostitutivo con tre autobotti che stazioneranno in largo Valtournanche, via Conca d’Oro angolo via Val di Non e via Prati Fiscali angolo via Val Pellice. Per casi di effettiva necessità potrà essere predisposto un servizio di rifornimento con autobotte da chiedere preventivamente via fax al numero 06/57994116. Per informazioni è possibile visitare il sito www.gruppo.acea.it e contattare il numero verde 800-130-335.
Alessandro Pino

Immagine

Operazione straordinaria antidegrado a Conca d’Oro, Ponte Salario e mercato Val Melaina- di Alessandro Pino

6 Nov

[ROMA] A seguito di segnalazioni dei Comitati di quartiere, esposti e servizi giornalistici oltre che dalle analisi dell’Osservatorio alla Sicurezza del Terzo Municipio, nella mattinata del 6 novembre è stato predisposto con ordinanza del Questore e sotto l’egida della Prefettura un servizio straordinario interforze tra Polizia di Stato e Polizia Locale di Roma Capitale per restituire decoro e tranquillità in alcune aree del territorio municipale, in particolare le adiacenze della Stazione Conca d’Oro e del Parco delle Valli, arginando degrado e abusivismo commerciale. Sotto la lente di ingrandimento, la presenza dei rom accampati nei manufatti del sistema di areazione della stazione metropolitana, da cui sono state rimosse masserizie, ciarpame e materiale da cucina arrivando a quattro metri cubi di ingombro grazie alla collaborazione tra il III Distretto Fidene Serpentara, Ama e Atac. In questo modo è stata ripristinata la sicurezza dei condotti di ventilazione. Contemporaneamente si sono svolti controlli nelle adiacenze del mercato di via Giovanni Conti dove sono stati portati in discarica settanta chili di vestiti sequestrati. Interessata dai controlli anche la zona di Ponte Salario. D’intesa con l’Ufficio Immigrazione, sono stati avviati accertamenti per verificare la posizione degli stranieri sul Territorio Nazionale, per una eventuale collocazione in strutture di accoglienza.

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Viale Val Padana: tende e bivacchi sotto le case – di Alessandro Pino

13 Set

[ROMA] La situazione degli accampamenti abusivi sul territorio del Terzo Municipio e limitrofi sembrerebbe essere ormai andata del tutto fuori controllo dopo che nei giorni scorsi è sorto un insediamento di tende sotto le case in viale Val Padana, nel cuore di Conca d’Oro e Prati Fiscali. Il bivacco che nemmeno può definirsi clandestino essendo visibile a tutti si trova praticamente al centro del viale, in quei giardinetti che pure nei mesi scorsi i volontari di Retake Roma avevano curato cercando di ripristinarne il decoro.

Amaro e duro il commento al riguardo di Fabrizio Bevilacqua, consigliere leghista in Terzo Municipio, che estende il discorso al comparto sicurezza in generale:
<I numeri parlano chiaro, la situazione sta degenerando nel nostro territorio ed è palesemente fuori controllo. Colle Salario sotto assedio della banda dell’Est che segna gli appartamenti da depredare con la “M”, a Fidene viene colpito a martellate il proprietario dell’appartamento preso di mira dai ladri, al centro dei giardini via val Padana dove addirittura si sta formando incontrastato un accampamento a cielo aperto dove i residenti lamentano continui bivacchi e degrado. Tutto certifica la scarsa attenzione, se non l’inesistente pianificazione del controllo del territorio da parte della giunta Caudo>. Si ricorderà comunque che nei giorni scorsi il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, aveva sollecitato ufficialmente le autorità competenti (incluso il sindaco Virginia Raggi) sulla questione accampamenti.

Alessandro Pino

Immagine

Accampamenti di nomadi lungo l’Aniene dal ponte delle Valli a via di Pietralata: che succede?- di Alessandro Pino

2 Set

[ROMA] Cresce la preoccupazione dei cittadini di ben tre municipi- Secondo, Terzo e Quarto- attraversati dal fiume Aniene per il recente sorgere sugli argini di nuovi consistenti accampamenti di Rom che più di qualcuno, anche a livello istituzionale, ha messo in relazione con lo sgombero del vicino insediamento di via Del Foro Italico avvenuto nelle scorse settimane e la migrazione incontrollata- secondo alcuni avvenuta in gran parte già prima dello smantellamento – di chi viveva all’interno. Si è avuta infatti notizia a mezzo stampa di una consistente nuova presenza di nomadi lungo l’Aniene sotto il ponte delle Valli nei pressi della stazione Nomentana (dove già è un continuo di smantellamenti e reinsediamenti) e nelle adiacenze della stazione Conca d’Oro della metropolitana B1, al punto che il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, ha parlato di “politica della polvere sotto il tappeto”, chiedendo ufficialmente al sindaco Virginia Raggi e alle autorità di Polizia di intervenire al riguardo. Proseguendo lungo l’Aniene, giunge da alcuni cittadini la segnalazione documentata da foto della costruzione di una nuova baraccopoli sulle rive del fiume all’inizio della via Di Pietralata.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: non ce l’ha fatta il piccolo colpito da un proiettile- di Alessandro Pino

13 Ago

[ROMA] Purtroppo non ce l’ha fatta il bambino rimasto gravemente ferito questa mattina da un colpo di pistola in un condominio di via Val Sillaro, zona Conca d’Oro: si è appreso questa sera che per il piccolo ricoverato al Policlinico Umberto I- sette anni non ancora compiuti- è stata dichiarata la morte cerebrale. A quanto si è letto, sembrerebbe che il colpo che ha causato il mortale ferimento sia partito per errore da una pistola semiautomatica Glock calibro 9 regolarmente detenuta dal nonno del bambino.

Alessandro Pino

(Foto repertorio)

Immagine

Tragedia a Conca d’Oro: bambino ferito da un colpo di pistola- di Alessandro Pino

13 Ago

[ROMA] Tragedia in un condominio di via Val Sillaro- zona Conca d’Oro- dove nella mattinata del 13 agosto un bambino è rimasto gravemente ferito alla testa da un colpo di arma da fuoco. A quanto sembra il colpo sarebbe stato esploso per errore mentre il nonno del bambino riponeva l’arma. Il piccolo, sette anni ancora da compiere, è ricoverato al policlinico in gravi condizioni.

Alessandro Pino

Immagine

Rapine in farmacia a Prati Fiscali e Bufalotta: preso “il bandito della Mini rossa”- di Alessandro Pino

4 Lug

[ROMA] È stato arrestato dai Carabinieri il malvivente ritenuto l’autore di due rapine in farmacia, avvenute tra marzo e maggio scorsi tra Prati Fiscali-Conca d’Oro e la Bufalotta. A finire in manette dopo accurate indagini è stato un romano trentaseienne. La prima rapina avvenne la sera dello scorso 11 marzo in via Val di Non, quando il bandito entrò nella farmacia nascosto da mascherina e cappuccio e minacciando i dipendenti con un taglierino si fece consegnare l’incasso, dileguandosi poi su una Mini rossa. Nel pomeriggio del 27 maggio il rapinatore entró armato di pistola in un’altra farmacia a via Carlo Bernari facendosi consegnare i trecento euro della cassa e anche stavolta fuggendo su un’auto rossa, particolare che ha fatto mettere in relazione i due crimini agli investigatori. Alla fine i Carabinieri ricostruendo vari elementi sono risaliti all’identità del rapinatore, arrestandolo a casa in via Valsesia (zona Conca d’Oro) e portandolo a Regina Coeli.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: