Tag Archives: Squadra Mobile
Immagine

Pietralata: nascondeva oltre sei chili di droga a casa di uno zio – di Alessandro Pino

18 Nov

[ROMA] Nascondeva oltre sei chili di hashish a casa di uno zio ignaro di tutto nel quartiere Pietralata. Per questo un ventottenne italiano è stato arrestato dalla Polizia. I poliziotti della Squadra Mobile durante alcuni appostamenti durati più giorni avevano rilevato frequenti spostamenti del giovane che portava uno zainetto tra la propria abitazione e un edificio nei pressi. Fermato per un controllo, è stato trovato con una modica quantità di stupefacente, ammettendo però di nasconderne altro a casa di uno zio, all’insaputa di questi. Infatti in una stanza a uso esclusivo del fermato sono stati trovati sessantaquattro panetti di hashish per un peso di circa sei chili e mezzo: per questo è stato arrestato in attesa del processo per direttissima.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Casal Bruciato: studente fuorisede arrestato per droga – di Alessandro Pino

22 Set

[ROMA] Uno studente ventitreenne fuorisede salernitano è stato arrestato dalla Squadra Mobile nella zona di Casal Bruciato dopo essere stato trovato in possesso di quasi un chilo di hashish e due etti di marijuana. Il giovane aveva provato a convincere gli agenti che lo stupefacente in suo possesso era del tipo light, senza principio attivo drogante, mostrando alcune confezioni a conferma delle proprie dichiarazioni. Il materiale però una volta analizzato è risultato con un valore drogante superiore ai limiti consentiti. Al giovane campano si è arrivati attraverso la segnalazione di un altro ragazzo a cui aveva venduto qualche giorno prima un etto di marijuana e che era stato denunciato dopo esserne stato trovato in possesso.
Alessandro Pino
.

Immagine

Viale Ippocrate: tentano una truffa con quasi trecentomila euro falsi- di Alessandro Pino

24 Giu

[ROMA] Cinque persone delle quali tre dell’Est Europa sono state denunciate dalla Squadra Mobile per aver tentato una truffa nella compravendita di criptovaluta in cambio di contante a viale Ippocrate. Dopo essersi incontrati con la vittima (un sudamericano) in un bar, si sono spostate nella hall di un albergo poco distante dove è iniziato il conteggio di denaro per lo più falso che avrebbero consegnato al sudamericano in cambio di criptovaluta. L’operazione avveniva usando una macchina contabanconote ma con un gioco di destrezza erano sempre le stesse (poche) banconote autentiche a essere conteggiate, mentre quelle false che erano la maggior parte rimanevano in una valigetta. Tutto il movimento però era sotto l’osservazione degli agenti, allertati da una segnalazione. Quando sono entrati in azione, hanno trovato nella valigetta banconote false per quasi trecentomila euro, oltre a qualcuna autentica di quelle usate nella contazione.
Alessandro Pino

Immagine

Parioli: massacrarono un ragazzo per rapinargli il Rolex, un arresto – di Alessandro Pino

31 Lug

[Roma] Un trentaquattrenne napoletano residente nella Capitale, con numerosi precedenti per rapine di orologi di pregio e ritenuto autore di una violenta aggressione avvenuta nella zona del Villaggio Olimpico il mese scorso, è stato arrestato dalla Squadra Mobile. Lo scorso 17 giugno in Largo Ecuador assieme a un complice a bordo di uno scooter risultato rubato, dopo aver simulato uno scontro tra il proprio mezzo e l’autovettura su cui viaggiava un giovane, lo avevano costretto a fermarsi con la scusa di accertare eventuali danni. Dopo essersi fermati i due hanno aggredito violentemente la vittima e mentre un complice la picchiava ripetutamente in viso provocandogli la frattura delle ossa nasali e contusioni multiple al volto ed al corpo, l’altro gli strappava il Rolex che indossava al polso. Attraverso una complessa ma rapida attività investigativa è stato possibile ricostruire l’esatta dinamica della rapina e individuarne l’autore, contestandogli i reati di rapina aggravata e lesioni gravi in concorso, oltre alla ricettazione dello scooter. Fra l’altro il malvivente già era detenuto a Regina Coeli dal 18 luglio in quanto arrestato in flagranza di reato sempre per rapina aggravata di un orologio prezioso avvenuta a Trastevere, mentre sono ancora in corso le indagini per l’identificazione del suo complice.
Alessandro Pino

(nell’immagine fornita dalla Questura di Roma un momento della violenta aggressione)

Immagine

Le belve di Monte Sacro: violenza feroce contro una nonnina indifesa – di Alessandro Pino

14 Mag

[Roma] Un delitto odioso, una violenza feroce che hanno sconvolto non solo Monte Sacro ma la città e l’Italia intere: la morte di Anna Tomasino, quasi novantenne deceduta in seguito alle percosse subite da una banda di rom (quattro bosniaci e un serbo) entrati nella sua abitazione di via Pizzo Bernina – tra Città Giardino e Talenti – arrampicandosi sul muro fino al secondo piano e scassinando una finestra lo scorso 5 maggio, è uno di quei fatti che segna per sempre una comunità già angosciata dall’intollerabile sequenza di furti che da mesi flagellano il territorio. La povera signora Anna, trovatasi in casa gli energumeni aveva provato a chiedere aiuto telefonando a una vicina: i criminali a quel punto l’hanno aggredita selvaggiamente. Le sue urla però avevano allertato l’attenzione di altri vicini che hanno fatto in tempo a scorgere l’auto degli zingari allontanarsi, una familiare grigia trovata nella disponibilità di un bosniaco del campo di via Salviati. Iniziate le indagini di Carabinieri e Squadra Mobile di Roma, la svolta è arrivata quando uno dei rom si è costituito e da lì si è risaliti ai complici in fuga, fermati dai Carabinieri e dalla Squadra Mobile di Roma. Nessuno riporterà in vita la signora Anna, il dolore e la rabbia rimarranno, ma per Giove che una volta per tutte si ripristini un minimo di civile convivenza: le zone franche, le sacche di delinquenza ben conosciuta ma impunita, le okkupazioni e le prevaricazioni dei prepotenti spalleggiati da chi vuol farli passare da vittime non vanno più tollerate come se fossero inevitabili.
Alessandro Pino

Immagine

Usurai in manette: operavano anche a Monte Sacro – di Alessandro Pino

4 Apr

[Roma] Una gang di usurai che gravitava anche nella zona di Monte Sacro – oltre che a Centocelle, Anzio e Tivoli – è stata sgominata oggi alle prime ore del mattino dalla Squadra Mobile della Polizia. L’attività investigativa coordinata dal Gruppo Reati contro il Patrimonio della Procura della Repubblica di Roma, ha portato all’esecuzione di dieci misure cautelari. Sono stati individuati tre distinti gruppi criminali e smantellata una pericolosa associazione a delinquere che effettuava prestiti di denaro ad interessi usurari a vari personaggi romani e che per il recupero dei soldi utilizzava violenze e minacce, attraverso talvolta delle vere e proprie estorsioni. Agli arrestati sono contestati a vario titolo i reati di estorsione, di associazione a delinquere finalizzata all’usura ed all’esercizio abusivo dell’attività finanziaria, nonché per alcuni anche le lesioni personali aggravate in occasione della riscossione del denaro prestato ad interessi usurari. Le vittime non in grado di saldare il debito venivano infatti malmenate. Cinque persone sono state portate presso le carceri di Regina Coeli a Roma e di Velletri e altre cinque sono state messe agli arresti domiciliari.

Alessandro Pino

(Immagine: Questura di Roma)

Immagine

Tufello: ventidue arresti per spaccio – di Alessandro Pino

8 Nov

[Roma] Una maxioperazione antidroga – nome in codice “Untouchables” (Intoccabili, ndr) – è in corso dalle prime ore di oggi al Tufello, condotta dalla Squadra Mobile e dal Commissariato Fidene-Serpentara con il coordinamento dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Sono in corso di esecuzione ventidue provvedimenti restrittivi emessi dal GIP e numerose perquisizioni che hanno sgominato un importante sodalizio criminale organizzato militarmente, dedito al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana. L’organizzazione operava presso in particolare tra i caseggiati di Via Tonale, Via Monte Petrella, Via Monte Crocco e Via Monte Epomeo.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: