Tag Archives: Aniene
Immagine

Giardini Ugo Forno: fiori dove c’era la lapide sparita la scorsa settimana

26 Set

[ROMA] La scorsa settimana nel giardino pubblico tra via Mascagni e via Mancinelli, intitolato a Ugo Forno- il ragazzino che nel 1944 venne massacrato da una granata tedesca dopo essere riuscito con i suoi compagni a impedire che i tedeschi in ritirata facessero saltare in aria il ponte ferroviario sull’Aniene, ancora oggi in uso- è stata rubata la targa a lui dedicata.

La targa, che era realizzata in marmo, è sparita assieme a tutto il palo che la sorreggeva. Venerdì scorso l’Anpi alla presenza del nipote di Ugo Forno ha deposto dei fiori per non dimenticare l’accaduto.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Sabato 27 e domenica 28 agosto visite guidate fuori programma al Ponte Nomentano e Città Giardino

26 Ago

[ROMA] Tornano fuori programma a fine agosto le visite guidate al Ponte Nomentano e a Città Giardino organizzate dall’associazione culturale Il Carro de’Comici.

Sabato 27 e domenica 28 agosto alle 10 di mattina appuntamento al ponte Nomentano con i suoi segreti: i simboli di Ercole, la feritoia per versare l’olio bollente, i segni lasciati dai Visigoti di Totila nel 549, dall’esercito francese accorso contro la Repubblica Romana nel1849, dai terremoti del 1703 e 1706, i due Mausolei dei Primo e Secondo secolo, il Monte Sacro, ora Parchetto Bolìvar.

Sempre Sabato 27 e domenica 28 agosto alle 17 e 30 visita a Città Giardino e all’Aniene partendo dal portico di piazza Sempione seguendo il percorso Gottardo-Montenevoso- Cimone-Sempione compresa la sorgente dell’Acqua Sacra.

Le visite de “il Carro de’ Comici” iniziate nel 1999, si svolgono in compagnia dell’attore, regista e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero e si caratterizzano per la competenza e l’esposizione leggera e divertente per grandi e piccoli, rese più brillanti da citazioni, poesie, racconti raccolti dagli anziani residenti.

Per informazioni e per la prenotazione obbligatoria scrivere a ilcarrodecomici@gmail.com oppure a gherardodinoruggiero@gmail.com o telefonare al 338.7965614
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Tre begli appuntamenti il 21 e 24 agosto a Monte Sacro per chi rimane in città

18 Ago

[ROMA] Per chi rimane in città in questa secondo metà di agosto ci sono tre visite fuori programma a Monte Sacro organizzate dall’associazione culturale “Il Carro de’Comici con il divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero:

si comincia domenica 21 agosto con la visita a Ponte Nomentano e alle sue adiacenze ‘ i mausolei romano, il pontile sull’Aniene con la storia de I Caimani del Belorizonte, l’autentico Monte Sacro e i suoi richiami a Menenio Agrippa e Simon Bolivar. L’appuntamento è sul ponte alle dieci di mattina.

A seguire, sempre domenica 21 alle ore 18 con l’appuntamento dentro l’area di Arenaniene, nel parchetto accanto al Ponte Nomentano, di fronte al ristorante dove c’è la fontanella.

Per i piú piccoli invece mercoledì 24 agosto alle 19 “Il Circo che non c’è” , spettacolo per i bambini all’interno del parchetto.

Prenotazioni al 338.7965614, contributo libero. Si ringrazia Arenaniene per l’ospitalità.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Aniene: droga e materiali sospetti in un’autodemolizione | di Alessandro Pino

30 Gen

[ROMA] Quattro persone – due romani di 59 e 45 anni e due romeni di 42 e 26 anni tutti con precedenti, sono state arrestate dai Carabinieri in una autodemolizione nei pressi del fiume ‘Aniene. I quattro sono stati trovati in possesso di quasi mezzo etto di shaboo, alcune dosi di hashish e 1.400 euro in contanti ritenuti provento di attività illecita.

In un angolo, i Carabinieri hanno trovato anche circa mezza tonnellata di fili di rame e numerose parti di autovetture, probabilmente di provenienza delittuosa.

La droga, il denaro e il materiale sono stati sequestrati mentre gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.
Alessandro Pino

Immagine

Sacco Pastore, Valli, Nomentana: una storia infinita di accampamenti e discariche | di Alessandro Pino

26 Ott

[ROMA] É uno di quei temi purtroppo sempreverdi che da anni si ripropongono nella crescente frustrazione e rabbia dei residenti nella fascia di confine tra il Terzo e il Secondo Municipio:

parliamo della presenza di accampamenti abusivi di sbandati e rom ai bordi del parco delle Valli, sotto il viadotto omonimo, lungo la ferrovia nelle adiacenze della stazione Nomentana e lungo le rive dell’Aniene da un lato verso la confluenza col Tevere e dall’altro verso la Nomentana, per arrivare ai casi eclatanti registrati nei mesi scorsi di accampamenti nei manufatti del sistema di aerazione della stazione Conca d’Oro o nel giardinetto al centro di viale Val Padana.

Lo ha rilanciato anche oggi Il Messaggero, riportando le testimonianze di alcuni cittadini esasperati e preoccupati: tra questi c’è anche chi ogni sera va a prendere la moglie che arriva in treno alla stazione Nomentana, non sentendosela comprensibilmente di farla tornare da sola a casa.

Del resto, come non dare loro ragione, quando l’intero quadrante da Sacco Pastore a Val d’Ala è percorso da un triste campeggio diffuso della desolazione, una baraccopoli di ciarpame con tanto di falò accesi per arrostire non si sa bene quali cibi o per scaldarsi nei mesi invernali; a questi si aggiungono i roghi tossici di immondizia bruciata che spandono i loro fumi ammorbando chi abita nelle adiacenze, arrivando alla zona di viale Somalia nel Secondo Municipio.

Non di rado ne scaturiscono incendi rovinosi, tanto da poterla definire una piccola Terra dei Fuochi, analogamente a quella del degradato hinterland napoletano e casertano; solo che qui, a maggior scorno, tutto avviene in pieno centro abitato per di più in quartieri medio borghesi di un certo livello.

Periodicamente vengono effettuati degli sgomberi e delle bonifiche ma dopo pochi giorni se non dopo poche ore tutto torna come prima, anzi peggio.

Alessandro Pino

Immagine

“Ponte Salario e Valle dell’Aniene” con Retake Roma: il “prima e dopo” in una immagine

19 Set

[ROMA] Tante famiglie entusiaste di conoscere e vivere piacevolmente il loro territorio, quello accanto al quale magari si passa tutti i giorni distrattamente. Tanti volontari che ancora una volta sono arrivati a sanare quello che in troppi altri avevano rovinato e chi di dovere aveva lasciato in abbandono.

Questo in estrema sintesi il bilancio della manifestazione chiamata “Terra Roma – Ponte Salario e Valle dell’Aniene”, organizzata il 18 settembre dai gruppi del Terzo Municipio della associazione Retake Roma nei luoghi dove si incontrano Aniene e Tevere.

Assieme alle attività di divulgazione e intrattenimento c’è stata ovviamente quella classica di pulizia e bonifica dell’area attorno al Ponte Salario. Vi proponiamo l’immagine di un “prima e dopo” che non ha bisogno di commenti, tranne quello dell’avvocato Simona Martinelli, amministratrice di Retake Roma Terzo Municipio: «Con la giornata di ieri abbiamo voluto dimostrare che ci sono a Roma dei “non luoghi” abbandonati, dimenticati, violentati, che possono essere restituiti alla cittadinanza per essere vissuti. Vogliamo però che sia solo un inizio. Aspettiamo risposte e fatti concreti da chi di dovere, perché ne abbiamo diritto».
(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

“Terra Roma” il 18 settembre a Ponte Salario: con Retake alla scoperta della Valle dell’Aniene

13 Set

[ROMA] Per il prossimo 18 settembre i gruppi del Terzo Municipio della associazione di volontari Retake Roma hanno organizzato un appuntamento chiamato emblematicamente “Terra Roma – Ponte Salario e Valle dell’Aniene” nei luoghi dove si incontrano Aniene e Tevere.

Si tratterà di una manifestazione mirata a fare conoscere un territorio, quello della Riserva Naturale Valle dell’Aniene, ricchissimo di testimonianze della presenza umana fin dalla preistoria- si pensi al ritrovamento paleontologico dell'”Uomo di Sacco Pastore” o al Ponte Nomentano- e che però gli stessa uomini rischiano di seppellire sotto una coltre di rifiuti.

Il ritrovo è in via Salaria 665 (all’ingresso del Salario Center) alle ore 9 e le attività si svolgeranno dalle 9 e 30 alle 13 e 30.

Il programma prevede molteplici attività anche in contemporanea, assieme alla pulizia della zona di Ponte Salario: laboratori per i bambini, mostre di pittura, visite guidate, esibizioni canore e storiche, passeggiate archeologiche e naturalistiche.

L’iniziativa ha il patrocinio dell’ente RomaNatura e ad essa aderiscono Driade- per fare un albero, Insieme per l’Aniene Onlus, Le origini Aps, Osservatorio Sherwood, Brico Center, Acquarello in piazza, Gruppo Storico Romano, Leroy Merlin Salario, Il Carro de’Comici.
(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Sacco Pastore: albero si schianta nell’area cani | di Alessandro Pino

11 Ago

[ROMA] Un nostro lettore ci segnala che un grosso albero si è abbattuto a terra nell’area cani adiacente la pista ciclabile vicino la scuola in via Valdarno, zona Sacco Pastore. Fortunatamente non sembrano essere rimaste coinvolte persone o animali.
Alessandro Pino

Immagine

Ponte delle Valli: bonifica dagli accampamenti, spento un incendio | di Alessandro Pino

24 Giu

[ROMA] Si è svolta la mattina del 22 giugno nell’ambito del “Rail Safe Day” una operazione di bonifica, sgombero dei microinsediamenti e messa  in sicurezza delle aree adiacenti la stazione Nomentana e la pista ciclabile del fosso di Sant’Agnese lungo l’Aniene, dopo che era stato rilevato dalla PolFer sotto il ponte delle Valli un accampamento di tende dove viveva una quindicina di rom.

L’intervento si è svolto con la collaborazione del personale del III Distretto Fidene Serpentara, del Compartimento Polfer Lazio e con la collaborazione del III Gruppo Nomentano della Polizia Roma Capitale. 

Per la pulizia e lo sfalcio dell’area, in condizioni di grave degrado per i rifiuti accumulati e le sterpaglie è stata preziosa la collaborazione da parte della Direzione di Protezione Aziendale della RFI e di un gruppo di cittadini.

Durante l’attività di bonifica lungo la ciclovia è divampato un incendio di sterpaglie, domato dai Vigili del Fuoco e dai volontari di una associazione di Protezione Civile..

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Premio Ugo Forno al Parco Nemorense per ricordare Ughetto ucciso dai tedeschi | di Alessandro Pino

5 Giu

[ROMA] Si è tenuta la mattina del 5 giugno al Parco Virgiliano di via Nemorense la prima edizione del Premio Ugo Forno, intitolato al dodicenne che proprio il 5 giugno del 1944 venne massacrato da una granata tedesca dopo essere riuscito con i suoi compagni a impedire che i tedeschi in ritirata facessero saltare in aria il ponte ferroviario sull’Aniene, ancora oggi in uso.

Il concorso, rivolto agli studenti della scuola Luigi Settembrini, la stessa che frequentava Ugo, è stato indetto in collaborazione con l’Associazione ex Alunni e Docenti del Liceo Giulio Cesare, con il supporto del Municipio II di Roma Capitale, dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e dell’Associazione Familiari e Amici di Ugo Forno.

Questa prima edizione è stata vinta da Maria Sole, una studentessa solare di nome e di fatto che nel suo tema ha descritto con grande realismo la tragica vicenda di un ragazzino che si trova a riflettere e ragionare come un adulto, pressato dall’emergenza sempre più stringente e dall’incattivirsi dell’invasore, senza più la libertà di giocare nel suo caro parco Nemorense, poi neanche nel cortile di casa.

Il premio è stato consegnato a Maria Sole dalla dirigente scolastica Maria Andreina Le Foche alla presenza di insegnanti e studenti, di Fabrizio Forno nipote di Ugo, della presidente del Secondo Municipio-che ha patrocinato l’iniziativa- Francesca Del Bello, di Carlo Caponi dell’Anpi e del giornalista Lorenzo Grassi. che da sempre ha perpetuato la memoria di Ughetto. Importante l’appoggio del Caffè Nemorense e naturalmente c’era anche un profondo conoscitore della vicenda come l’attore, regista e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero che proprio qualche settimana fa in occasione della ricorrenza della nascita di Ugo ne ha narrato la storia al Belvedere che ne porta il nome, lungo la ciclabile Salaria-Nomentana accanto al ponte che Ughetto contribuì a salvare e dove rimase ucciso.
Alessandro Pino

Immagine

2 giugno a spasso lungo l’Aniene con i Retake, l’associazione Le Origini e Il Carro de’Comici | di Alessandro Pino

1 Giu

[ROMA] Il due giugno si tiene la Discesa Internazionale del Tevere e per l’occasione i gruppi RetakeRoma Sacco Pastore, Serpentara Nuovo Salario, Montesacro Talenti si ritroveranno sotto il ponte delle Valli per celebrare il fiume Aniene suo affluente e la sua storia, valorizzandolo come patrimonio naturale della città.

Un sentiero bonificato da tanti volontari, con bellissimi affacci sul fiume Aniene, sarà la cornice per i percorsi storico naturalistici. Durante la mattinata i visitatori verranno accompagnati da “Le Origini APS” in un avventuroso viaggio lungo il sentiero Parenzio.

Sotto al ponte delle Valli ci sarà l’accoglienza con raccolta di tappi e scarpe da ginnastica per la campagna Riuso&Riciclo e laboratori per bambini e una mostra di foto e poesie a tema fluviale.

Inoltre per chi arriverà in bicicletta ci sarà un simpatico pit stop organizzato dai ragazzi dell’Istituto Teresa Gerini con la possibilità di lasciare le bici in custodia e proseguire a piedi sul sentiero.
Lungo i numerosi belvedere si potranno salutare i canoisti al loro passaggio.

Al ponte Nomentano, inoltre, i rematori al loro transito verso la confluenza col Tevere verranno salutati dall’associazione Il Carro de’ Comici in rappresentanza della Via di Francesco: l’attore e regista Gherardo Dino Ruggiero narrerà di San Francesco e dei Caimani del Belorizonte proprio sulla loro spiaggia sul fiume.

Per la prenotazione passeggiata lungo il sentiero Parenzio che si terrà tra le 9.30 e le 11 scrivere alla casella
serpentara@retakeroma.org mentre l’appuntamento con i Retake è in via del Fosso di sant’Agnese sotto il ponte delle Valli.

Alessandro Pino

Immagine

Parco Nemorense: 9 maggio in ricordo di Ughetto Forno ucciso a 12 anni dai tedeschi | di Alessandro Pino

8 Mag

[ROMA] Domenica 9 maggio: da pochi giorni è trascorsa la ricorrenza della nascita di Ugo Forno, il ragazzino che nel 1944 assieme ad alcuni amici riuscì a impedire che i tedeschi in ritirata facessero saltare in aria il ponte ferroviario sull’Aniene che tuttora viene percorso dai treni per il nord Italia della linea Roma Firenze.

Ugo nell’azione finì massacrato da una granata teutonica, finendo i suoi giorni all’età di dodici anni.

Nell’occasione che di poco segue il suo compleanno verrà ricordato con musica e parole presso al caffè Nemorense nel parco omonimo, zona Trieste Salario, dove Ugo andava a giocare.

Parteciperanno:

-la presidente del Secondo Municipio Francesca Del Bello;

-lo storico e biografo di Ugo, Felice Cipriani;

-il nipote di Ugo, Fabrizio.

La messa in scena sarà a cura di Gherardo Dino Ruggiero, attore, regista e divulgatore di storia romana con musiche di Flavio Giurato e Alberto Marchetti.

Con l’occasione verranno raccolti fondi per il restauro del murale in memoria di Ugo che si trova nei pressi del ponte, nelle adiacenze di via Dei Prati Fiscali e della pista ciclabile Parco Aniene.

L’inizio è previsto per le ore undici e trenta.

Alessandro Pino

Immagine

Ricordando Ugo Forno, il ragazzino che morì salvando il ponte sull’Aniene dai tedeschi | di Alessandro Pino

28 Gen

[ROMA] Venerdì 29 gennaio 2021, quasi in coincidenza con il Giorno della Memoria, verrà ricordata presso il Ponte di Ferro sulla Salaria (zona Prati Fiscali- Prato della Signora) la figura di Ugo Forno, dodicenne abitante in via Nemorense che nel 1944 con un gruppo di amici riuscì a impedire ai soldati tedeschi di distruggere il ponte stesso ma cadde vittima del fuoco nemico. Verrà rappresentata la vicenda di Ughetto a cura della associazione “Il Carro de’ Comici” del regista, attore e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero. Sarà presente Fabrizio Forno, nipote di Ugo. L’iniziativa ha il sostegno di Italia Nostra, Parenti e Amici di Ugo Forno, Casa della Romanità, Rete Associativa Via di Francesco nel Lazio. L’inizio è previsto per le dieci e trenta, l’appuntamento è al Belvedere Ugo Forno lungo la pista ciclabile sull’Aniene.
Alessandro Pino

Immagine

Smantellato accampamento lungo l’Aniene dagli agenti del III Distretto Fidene Serpentara- di Alessandro Pino

11 Nov

[ROMA] Nella mattinata dell’undici novembre è stato smantellato un piccolo accampamento abusivo che si trovava sotto il viadotto ferroviario che scavalca l’Aniene nelle adiacenze del parco delle Valli e del fosso di Sant’Agnese. Le operazioni di bonifica sono state compiute dagli agenti della Polizia di Stato del III Distretto Fidene Serpentara con la collaborazione degli uffici capitolini competenti, della Polizia Locale Roma Capitale, di Ama, Acea, della Regione Lazio e della Rete Ferroviaria Italiana. Nell’accampamento c’erano sedici romeni che sono stati portati presso l’ufficio Immigrazione della Questura di Roma per essere identificati ed eventualmente allontanati dal territorio nazionale.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Domenica 25 ottobre torna Carlo Magno al ponte Nomentano- di Alessandro Pino

23 Ott

[ROMA] Domenica 25 ottobre torna l’appuntamento annuale al ponte Nomentano- nel cuore di Monte Sacro- con la rievocazione storica del passaggio di Carlo Magno avvenuto nel novembre dell’anno 800 e la rappresentazione della sua incoronazione, a cura della associazione “Il Carro de’ Comici” dell’attore e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero. Giunta alla ventiduesima edizione, la rievocazione questa volta si svolgerà nella pineta adiacente il ponte e verrà inscenata con dei manichini in costume in sostituzione di attori e figuranti, tutto questo in ossequio alle normative anti Covid.
A seguire visita guidata gratuita al ponte e alle sue adiacenze, con la novità del nuovo pontile di approdo sull’Aniene e la spiaggia de “I Caimani del Belorizonte”.
Ricordiamo che il ponte Nomentano è uno dei Luoghi del Cuore selezionati dal Fai (Fondo per l’Ambiente Italiano).
La manifestazione si svolge in collaborazione con Italia Nostra sezione romana, Casa della Romanità, Rete La Via di Francesco, Associazione Civici Pompieri Volontari e ha ricevuto il patrocinio gratuito del Terzo Municipio della Capitale. L’inizio è previsto per le dieci e mezza del mattino.
Alessandro Pino

Immagine

Ponte Nomentano: recuperate dai Retaker le biciclette lanciate nell’Aniene – di Alessandro Pino

16 Set

[ROMA] I volontari di Retake Roma Terzo Municipio e i ragazzi della Onlus Guscio di Noce hanno dedicato la mattina del 16 settembre a ripulire il parco Nomentano e lo storico omonimo ponte. Ma non solo: sono anche riusciti a fare riemergere dalle acque dell’Aniene una transenna parapedonale e due biciclette – presumibilmente di quelle a noleggio rimaste preda di teppisti in tutta la città – che erano state gettate nel fiume più di un anno fa. Fra i volontari intervenuti anche il noto attore e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero.

Alessandro Pino

Immagine

Accampamenti di nomadi lungo l’Aniene dal ponte delle Valli a via di Pietralata: che succede?- di Alessandro Pino

2 Set

[ROMA] Cresce la preoccupazione dei cittadini di ben tre municipi- Secondo, Terzo e Quarto- attraversati dal fiume Aniene per il recente sorgere sugli argini di nuovi consistenti accampamenti di Rom che più di qualcuno, anche a livello istituzionale, ha messo in relazione con lo sgombero del vicino insediamento di via Del Foro Italico avvenuto nelle scorse settimane e la migrazione incontrollata- secondo alcuni avvenuta in gran parte già prima dello smantellamento – di chi viveva all’interno. Si è avuta infatti notizia a mezzo stampa di una consistente nuova presenza di nomadi lungo l’Aniene sotto il ponte delle Valli nei pressi della stazione Nomentana (dove già è un continuo di smantellamenti e reinsediamenti) e nelle adiacenze della stazione Conca d’Oro della metropolitana B1, al punto che il presidente del Terzo Municipio, Giovanni Caudo, ha parlato di “politica della polvere sotto il tappeto”, chiedendo ufficialmente al sindaco Virginia Raggi e alle autorità di Polizia di intervenire al riguardo. Proseguendo lungo l’Aniene, giunge da alcuni cittadini la segnalazione documentata da foto della costruzione di una nuova baraccopoli sulle rive del fiume all’inizio della via Di Pietralata.
Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: pomeriggio di battaglia contro il fuoco- di Alessandro Pino

24 Ago

[ROMA] Da mezzogiorno fin verso le cinque del pomeriggio del 24 agosto si è combattuto contro un incendio che ha interessato un territorio di cinque ettari all’altezza di Via Monte Nevoso nelle adiacenze dell’Aniene a Monte Sacro: sono intervenuti i Vigili del Fuoco con due squadre, una autobotte, una autoscala con il supporto aereo di due elicotteri e delle associazioni di Protezione Civile. I Vigili del Fuoco sono intervenuti anche nell’area del Poligrafico dove i residui della combustione portati dal vento hanno raggiunto e innescato altre fiamme su una una pensilina e sul tetto di un capannone.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma e Gherardo Dino Ruggiero)

Immagine

Monte Sacro: donna cade nell’Aniene- di Alessandro Pino

11 Ago

[ROMA] Paura per una donna caduta nell’Aniene la sera dell’undici agosto. Mancavano pochi minuti alle ventuno quando alla sala operativa del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco è arrivata dai Carabinieri la segnalazione di una persona nel fiume all’altezza di Monte Sacro. I soccorritori- tra cui il nucleo Speleo Alpino Fluviale dei Vigili del Fuoco- hanno tratto in salvo una ventiquattrenne nata in Svizzera di origini africane. La donna si trovava in stato confusionale ed è stata affidata alle cure dei sanitari.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

Nuova morìa di pesci alla confluenza tra Aniene e Tevere- di Alessandro Pino

15 Lug

[ROMA] Che cosa sta succedendo ai pesci dell’Aniene? È quello che stanno cercando di scoprire il Reparto Tutela Fluviale della Polizia Locale di Roma Capitale con  l’ARPA Lazio e la ASL Rm1, dopo che per due volte nel giro di poco più di un mese si è avuta una moria di pesci. La mattina del 15 luglio è stata quindi eseguita una serie di prelievi di acqua e sulle specie animali presenti alla Foce dell’Aniene, il punto in cui affluisce nel Tevere, al confine tra Terzo e Secondo Municipio. Si attendono ora gli esiti delle ultime analisi. 
Alessandro Pino

(Foto Polizia Locale di Roma Capitale)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: