Tag Archives: Il Messaggero
Immagine

Cinghiali alla Serpentara: tensione tra animalisti e cacciatori, intervengono le forze dell’ordine

6 Dic

[ROMA] Si fa sempre più dolorosa e conflittuale la questione dei cinghiali e della loro presenza nei quartieri della Capitale.

L’ultimo episodio di cui dà notizia Il Messaggero di oggi ed è documentato anche da un filmato diffuso in Rete è accaduto in zona Serpentara la mattina del 5 dicembre: un nutrito gruppo di animalisti è intervenuto per protestare contro dei cacciatori, arrivati per sterminare una famiglia di cinghiali dopo la segnalazione di alcuni residenti intimoriti dalla presenza degli animali.

Ne è nato un diverbio con le forze dell’ordine che erano giunte per placare gli animi. Uno degli attivisti è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Quanto accaduto vale comunque come testimonianza del contrasto tra un nuovo sentire ecologico sempre più radicato e diffuso nella società e l’irremovibile intolleranza di chi non vuole sentire ragioni e soprattutto non vuole vedere suini in circolazione se non in forma di pietanza al momento di mettersi a tavola.
A cura di Alessandro Pino

(Immagine dalla Rete)

Immagine

Porta di Roma: banda di teppisti aggredisce due disabili, uno ricoverato per fratture

4 Nov

[ROMA] Un pestaggio tanto brutale quanto odioso, per di più avvenuto sotto gli occhi di una moltitudine di persone e interrotto solo per l’intervento di una guardia giurata: è accaduto nella galleria commerciale Porta di Roma lo scorso mercoledì sera. Ne dà notizia Il Messaggero di oggi.

Vittime due amici disabili residenti a Vigne Nuove, abbordati con la scusa di chiedere una sigaretta da una gang di teppisti e poi picchiati selvaggiamente al punto da causare la fattura di una caviglia a uno dei due, diciottenne; l’altra vittima dell’aggressione ha 24 anni.

L’arrivo del personale di vigilanza in servizio presso il centro commerciale ha fermato il pestaggio e uno dei teppisti è stato bloccato fino all’arrivo dei Carabinieri; è stato denunciato assieme a un altro per aggressione e lesioni gravi

A quanto sembrerebbe, la banda di giovanissimi delinquenti, tutti tra i 15 e i 17 anni, potrebbe essere responsabile di aggressioni analoghe avvenute nella zona.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Scherzetto di Halloween alla ex cartiera sulla Salaria: salta il party più atteso di Roma Nord

1 Nov

[ROMA] Lo scherzetto di Halloween più eclatante di Roma Nord è sicuramente quello che (non) è andato in scena sulla via Salaria, nella struttura della ex cartiera: lì doveva tenersi il party più in vista dell’occasione, per il quale i biglietti erano andati a ruba fra migliaia di ragazzi della Capitale che conta, rampolli che frequentano scuole di un certo livello.

Ne dà notizia Il Messaggero di oggi. Addirittura è venuta alla luce l’esistenza di una sorta di bagarinaggio a opera di loro coetanei che rivendevano gli introvabili ticket di ingresso a prezzi maggiorati.

E invece per disposizioni delle Forze dell’ordine legate a motivi di sicurezza, tutto è saltato- più precisamente, rimandato a data e luogo da destinarsi, ma ormai Halloween è passato. Gustosissimi i commenti che i genitori inviperiti hanno rilasciato al quotidiano romano: gente della Roma bene, evidentemente professionisti abituati a farsi rispettare nelle sedi opportune, gente che sa quello che vuole. Di rimborsi però, a quanto pare per ora non se ne parla. Chi lo sa: forse gli faranno un buono…
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Talenti: gattina miagolando fa scoprire due che avevano scavalcato in giardino – uno minaccia i Carabinieri

19 Ott

[ROMA] Con il suo miagolare ha attirato l’attenzione della padroncina che in questo modo si è accorta di due figuri che avevano scavalcato il muretto del giardino di casa: protagonista della storia accaduta a Talenti è una anziana gattina.

Ne ha dato notizia oggi Il Messaggero anche se i fatti non sono recentissimi, risalendo addirittura a giugno del 2015.

Tutto è avvenuto in un condominio di via Franco Sacchetti: la micia, solitamente taciturna a dire della sua proprietaria, era affacciata alla finestra e aveva iniziato a miagolare. A quel punto la padrona incuriosita dall’insolito comportamento ha guardato fuori accorgendosi dei due costringendoli ad allontanarsi.

I due personaggi- di 51 e 49 anni- sono stati identificati dai Carabinieri circa un anno dopo, quando la donna li ha visti aggirarsi nuovamente fuori del condominio e si è ricordata di loro, chiamando le forze dell’ordine che li hanno fermati.

Come se non bastasse, durante il controllo a casa di uno dei due a piazza Balsamo Crivelli in zona Casal Bruciato, quando i militari si sono accorti di un allaccio abusivo alla corrente elettrica l’uomo ha minacciato verbalmente il Maresciallo del Nucleo Operativo della Compagnia Piazza Dante intervenuto sul posto, aggravando così la propria posizione con l’aggiunta delle accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale a quella di violazione di domicilio.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Porta di Roma: con una microcamera nascosta filmava sotto le gonne

2 Set

[ROMA] Filmava di nascosto da sotto le gonne le frequentatrici della galleria commerciale Porta di Roma: per questo un quarantottenne romano è stato fermato un paio di giorni fa dai Carabinieri della Stazione Nuovo Salario.

Ne dà notizia oggi Il Messaggero: l’uomo si aggirava per i corridoi del centro commerciale con una microcamera nascosta in un marsupio che teneva penzoloni, avvicinandosi alle donne che indossavano una gonna in modo da poterne inquadrare le parti intime. É stato il personale della vigilanza ad accorgersene e a chiamare le Forze dell’ordine.

É stata anche perquisita l’abitazione dell’uomo, dove sono stati sequestrati Pc portatili e un cellulare che verranno esaminati. L’accusa per l’uomo è di interferenze illecite nella vita privata
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Settebagni: ladri acrobati si calano dal terrazzo, messi in fuga da un cittadino

21 Ago

[ROMA] Si sono calati con una fune dal terrazzo al quinto piano di una palazzina in via Sant’Antonio di Padova a Settebagni, per arrivare al balcone di un appartamento al secondo piano, muniti di zaini con arnesi da scasso.

É stato il senso civico di un cittadino che li ha visti e ha gridato chiamando le Forze dell’ordine a mettere in fuga una banda di tre malviventi che si apprestavano a un colpo.

Ne dà notizia il Messaggero di oggi ma i fatti sono accaduti venerdì notte. Il residente prendeva il caffè sul proprio balcone quando li ha visti scendere dal tetto di un palazzo antistante al suo. Ripresosi dallo spavento, ha dato l’allarme costringendo i tre a scappare lasciando sul posto tre zaini contenenti attrezzature da scasso, inclusa una fiamma ossidrica, che ora verranno analizzati per ricavarne le impronte digitali dei banditi.

A cura di Alessandro Pino

Immagine

Viale Togliatti: sesso con tre prostitute e alcol, morto di infarto in auto

18 Ago

[ROMA] Un episodio tra il tragico e il grottesco, quello accaduto due notti fa in piazza dei Bossi, nelle adiacenze del viale Togliatti tra Centocelle e l’Alessandrino: un trenotottenne cinese è morto di infarto nella sua auto, dove a quanto pare si era appartato con tre prostitute.

Ne dà notizia Il Messaggero di oggi. A dare l’allarme urlando e richiamando l’attenzione di una pattuglia della Polizia è stata una ragazza romena. Il corpo dell’uomo era accasciato, con la testa e un braccio che sporgevano da un finestrino. I soccorsi sono stati inutili.

Il ritrovamento di una bottiglia di alcolici nella macchina unitamente alla assenza di segni di violenza sul corpo e alla testimonianza di una persona che ha visto tre ragazze poco vestite uscire dalla macchina, farebbero appunto propendere per l’ipotesi di un malore. Sul fatto indaga la Procura e la salma dell’uomo è stata messa a disposizione per l’esame autoptico.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: il vicino muore e loro occupano l’appartamento, in due verso il processo

9 Ago

[ROMA] Arriva dal quartiere della Serpentara una di quelle vicende che periodicamente rispuntano fuori in un certo ambiente romano degli alloggi di edilizia pubblica e che parlano di arrogante prepotenza, vigliacca sopraffazione, feroce mancanza di umanità, di gente che sta appizzata in agguato come squali in attesa di approfittare delle disgrazie di chi è debole e indifeso per portargli via tutto, approfittando di una normativa che è evidentemente inadeguata e troppo blanda e sapendo di avere poco da perdere.

Ne dà notizia Il Messaggero di oggi: la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di una coppia abitante in un caseggiato di via Lablache, accusata di invasione di edifici e appropriazione indebita.

Secondo l’accusa i due, alla notizia della morte del loro anziano dirimpettaio, avvenuta due anni fa, ne avevano avvicinato la sorella, recatasi nell’appartamento per raccogliere alcuni effetti.

Offertisi di sorvegliare la casa proprio per evitare occupazioni abusive e furti, con quella scusa si erano fatti consegnare una copia delle chiavi della porta di ingresso ma una volta dentro avevano sostituito la serratura impossessandosi dell’appartamento e del suo contenuto: i mobili, i quadri, i libri appartenuti al defunto, rifiutandosi di consegnarli ai parenti. Ora, se il Gup accoglierà le richieste dell’accusa, per i due ci sarà il processo.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Vigne Nuove: anziana trovata morta in casa da una settimana

1 Ago

[ROMA] Viene dai caseggiati di via Delle Vigne Nuove quello che con ogni probabilità è l’ennesimo dramma della solitudine di cui rimangono vittime persone anziane: il corpo in stato di decomposizione di una ottantaduenne è stato trovato riverso a terra nell’appartamento dove abitava da una ventina di anni.

La scoperta-si legge su Il Messaggero di oggi- è stata fatta sabato dagli agenti del Terzo Distretto Fidene Serpentara, entrati nell’abitazione assieme ai Vigili del Fuoco dopo essere stati allertati dai vicini che non vedevano l’anziana da alcuni giorni.

Secondo i primi accertamenti il decesso risalirebbe appunto a una settimana prima e non ci sarebbero segni di violenza sul corpo o di effrazione in casa. Verrà forse eseguita l’autopsia sulla salma della signora.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Fidene: non pagano le birre e prendono a pugni il barista, un arresto | di Alessandro Pino

15 Giu

[ROMA] É entrato in un bar di Fidene assieme a un altro individuo prendendo delle birre e allontanandosi e alla richiesta del barista di pagarle lo ha malmenato con il complice.

Per questo un quarantenne romano con precedenti è stato arrestato dalla Polizia. É accaduto lunedì sera verso le ventuno in un bar tra via Radicofani e via Monte San Savino, come riporta Il Messaggero.

Il barista è stato colpito al volto cadendo a terra quasi svenuto ma per fortuna un cliente ha avvisato le forze dell’ordine e un equipaggio del III Distretto Fidene Serpentara è arrivato in tempo per arrestare uno dei due mentre proseguono le ricerche del complice.

Le indagini non escludono che possa essersi trattato di un tentativo di estorsione per ottenere una specie di pizzo dal ristoratore.
Alessandro Pino

Immagine

Labaro: arancia meccanica per rubare gasolio da un cantiere, custode malmenato e incappucciato | di Alessandro Pino

19 Mag

[ROMA] Una notte di terrore quella vissuta dal custode di un cantiere in via Veientana Vetere, zona Labaro, aggredito da una banda di criminali che hanno portato via una ingente quantità di gasolio. Ne ha fatto notizia Il Messaggero.

L’uomo, un senegalese quarantaseienne, è stato legato, incappucciato e ripetutamente picchiato dai banditi- sembrerebbe quattro o cinque- che gli hanno anche tolto portafogli e cellulare agendo poi indisturbati. Il bottino ammonterebbe a circa tremila litri di gasolio, caricati su un camion portato appositamente, oltre ad attrezzature di cantiere. Sul fatto indaga la Polizia anche servendosi di rilievi della Scientifica.
Alessandro Pino

Immagine

Piazza Bologna: violenta rapina in casa di una anziana che reagisce, un rom in manette | di Alessandro Pino

19 Apr

[ROMA] Una violenta rapina in casa ai danni di una anziana in zona piazza Bologna da parte di due rom si è conclusa con l’arresto di uno degli aggressori, un minorenne. Ne dà notizia oggi Il Messaggero.

Il tentativo di rapina era avvenuto il 7 aprile: secondo la ricostruzione, i due giovani criminali erano entrati nell’abitazione della vittima novantenne forzando una porta finestra.

L’anziana era stata immobilizzata e trascinata a terra ma ha continuato a urlare mordendo le mani dei due rom che hanno così desistito.

La Polizia poi a Pasquetta ha rintracciato uno dei due in base alle impronte che aveva lasciato in casa della novantenne: non è stato facile arrestarlo nel campo nomadi di Villa Gordiani per i tentativi di coprirlo degli altri abitanti ma alla fine è stato preso mentre continua la caccia al complice.
Alessandro Pino

Immagine

Case Ater di via Badiali alla Serpentara: incubo infiltrazioni | di Alessandro Pino

13 Apr

[ROMA] Vivere in appartamenti talmente soggetti a infiltrazioni di acqua piovana da rendere infernale l’esistenza: é quanto accade ai residenti delle case Ater di via Cesare Badiali, zona Serpentara.

Ne parla un reportage del Messaggero di oggi riportando le testimonianze degli inquilini che riferiscono di muri corrosi con tanto di ferri e cemento a vista, gocce di acqua che cadono in casa quando piove, umidità e muffa dilaganti.

La causa di ciò sarebbe nelle condizioni della coibentazione del tetto. Addirittura le cantine dello stabile sono state dichiarate inagibili una decina di anni addietro sempre a causa delle infiltrazioni ma- fa notare il consigliere municipale di opposizione Fabrizio Bevilacqua, intervistato dal quotidiano- ora ne viene comunque chiesto il pagamento dell’affitto dall’Ater.
Alessandro Pino

Immagine

Talenti: rapinatore seriale in manette | di Alessandro Pino

23 Gen

[ROMA] Nelle ultime settimane era diventato l’incubo degli esercizi commerciali di Talenti: tabaccherie, farmacie, bar e anche passanti ma adesso un rapinatore solitario che agiva armato di pistola é stato arrestato dalla Polizia dopo l’ultimo colpo a un bar in via Isidoro del Lungo.
Ne ha dato notizia oggi Il Messaggero.

L’uomo, un romano residente nella zona Est di Roma, è accusato di almeno una dozzina di colpi avvenuti a gennaio ma al momento Polizia e Carabinieri stanno confrontando altre denunce per individuarne l’eventuale responsabilità in fatti analoghi avvenuti in precedenza.

Per il malvivente oltre all’accusa di rapina c’è anche quella di sequestro di persona: in via Matteo Bandello avrebbe costretto una donna a prelevare denaro da un bancomat dopo essersi infilato nella sua auto.

Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: due anziane rapinate in casa, una è in codice rosso | di Alessandro Pino

16 Dic

[ROMA] Due sorelle ultranovantenni sono rimaste vittime di una rapina avvenuta nei giorni scorsi in zona Conca d’Oro ma che è stata scoperta nel pomeriggio del 15 dicembre: a darne notizia è Il Messaggero di oggi.

La rapina é avvenuta in un appartamento di via Val Maira, completamente messo a soqquadro: le anziane vittime sono state trovate riverse sul pavimento dai familiari allarmati dopo che non erano riusciti a contattarle e arrivati assieme ai Vigili del Fuoco che hanno aperto la porta. Probabilmente le due sorelle sono state sedate da qualcuno forse introdottosi con l’inganno dal momento che non sono stati trovati segni di effrazione. Altra ipotesi è che siano state seguite e i malviventi o il malvivente le abbiano spintonate dentro chiudendosi la porta alle spalle.

Una delle due vittime è stata ricoverata in codice rosso al Pertini per una crisi respiratoria. Sulla rapina indaga la Polizia di Stato anche ricorrendo alla Scientifica.

Alessandro Pino

Immagine

Pestaggi a piazza Sempione: allarme per il branco che fa paura | di Alessandro Pino

10 Nov

[ROMA] Dobbiamo purtroppo tornare a occuparci di un argomento già trattato esattamente un anno fa: una serie di violente aggressioni verificatesi nei giorni scorsi a piazza Sempione nei pressi della scalinata e della fermata ai danni di adolescenti, da parte- a quanto sembra- di un branco di loro coetanei. Le vittime vengono attaccate di sera all’improvviso senza motivo da una decina o quindicina di aggressori, spinte a terra e prese a calci e pugni.

Ne parla oggi Il Messaggero dopo che dei fatti se ne erano occupate testate locali prendendo spunto da segnalazioni e testimonianze apparse via social anche con il corredo fotografico delle lesioni riportate. Sono fatti che suscitano paura e sdegno, a maggior motivo perché avvenuti non in luoghi sperduti e degradati ma nel cuore di Monte Sacro, praticamente davanti alla sede del Terzo Municipio

E proprio del neopresidente del Terzo Municipio Paolo Emilio Marchionne, che ha la delega alla Sicurezza, il quotidiano romano ha riportato un commento: Marchionne ha manifestato preoccupazione per la situazione annunciando la volontà di intervenire oltre che con le forze dell’ordine anche con il servizio sociale territoriale.

Immagine

Metro B1: aeratori montati male? Il Campidoglio accelera per rimediare

2 Nov

[ROMA] La lente di ingrandimento del Campidoglio è puntata sulla Metro B1- che attraversa Secondo e Terzo Municipio con le fermate Sant’Agnese/Annibaliano, Libia, Conca d’Oro e Jonio- in particolare sulle condizioni degli impianti antincendio.

Ne dà notizia oggi Il Messaggero: nello specifico, l’attenzione sarebbe stata posta dai competenti uffici dei Vigili del Fuoco sul non corretto montaggio degli aspiratori dell’impianto di aerazione. Praticamente, si legge, in molti di essi sarebbe stato inserito prima il filtro e poi la ventola, riducendone l’efficacia in caso di emergenza.

Obiettivo della amministrazione capitolina sarebbe quindi accelerare sulla riqualificazione creando una apposita struttura per poter utilizzare rapidamente fondi resi disponibili dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti già nel 2018 ma che rischierebbero di andare persi oltrepassato un certo limite temporale.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Via Fracchia: impiegato del Municipio aggredito da un utente | di Alessandro Pino

1 Nov

[ROMA] Un dipendente della sede municipale di via Fracchia a Talenti é stato aggredito da un utente lo scorso venerdì. Ne ha dato notizia Il Messaggero.

I fatti sono accaduti nella tarda mattinata: il dipendente, un trentasettenne assunto da alcuni mesi, era all’ingresso della sede per controllare i Green Pass e regolare gli accessi. A un tratto si è presentato un uomo che senza aver prenotato l’appuntamento voleva fare rinnovare la carta d’identità della figlia.

La sua richiesta è stata accolta con l’unica limitazione che la pratica sarebbe stata lavorata in coda a quelle degli utenti arrivati con prenotazione.

Improvvisamente però l’uomo ha preteso di andare allo sportello ed è stato fermato dal dipendente: da lì i due si sono trovati a contatto faccia a faccia e l’impiegato ha ricevuto una spinta e una lieve testata che gli ha procurato quattro giorni di prognosi. Sul posto sono intervenuti i sanitari e le Forze dell’ordine.

Il sindaco di Roma Gualtieri ha chiamato l’impiegato per esprimergli solidarietà.
Alessandro Pino

Immagine

Sacco Pastore, Valli, Nomentana: una storia infinita di accampamenti e discariche | di Alessandro Pino

26 Ott

[ROMA] É uno di quei temi purtroppo sempreverdi che da anni si ripropongono nella crescente frustrazione e rabbia dei residenti nella fascia di confine tra il Terzo e il Secondo Municipio:

parliamo della presenza di accampamenti abusivi di sbandati e rom ai bordi del parco delle Valli, sotto il viadotto omonimo, lungo la ferrovia nelle adiacenze della stazione Nomentana e lungo le rive dell’Aniene da un lato verso la confluenza col Tevere e dall’altro verso la Nomentana, per arrivare ai casi eclatanti registrati nei mesi scorsi di accampamenti nei manufatti del sistema di aerazione della stazione Conca d’Oro o nel giardinetto al centro di viale Val Padana.

Lo ha rilanciato anche oggi Il Messaggero, riportando le testimonianze di alcuni cittadini esasperati e preoccupati: tra questi c’è anche chi ogni sera va a prendere la moglie che arriva in treno alla stazione Nomentana, non sentendosela comprensibilmente di farla tornare da sola a casa.

Del resto, come non dare loro ragione, quando l’intero quadrante da Sacco Pastore a Val d’Ala è percorso da un triste campeggio diffuso della desolazione, una baraccopoli di ciarpame con tanto di falò accesi per arrostire non si sa bene quali cibi o per scaldarsi nei mesi invernali; a questi si aggiungono i roghi tossici di immondizia bruciata che spandono i loro fumi ammorbando chi abita nelle adiacenze, arrivando alla zona di viale Somalia nel Secondo Municipio.

Non di rado ne scaturiscono incendi rovinosi, tanto da poterla definire una piccola Terra dei Fuochi, analogamente a quella del degradato hinterland napoletano e casertano; solo che qui, a maggior scorno, tutto avviene in pieno centro abitato per di più in quartieri medio borghesi di un certo livello.

Periodicamente vengono effettuati degli sgomberi e delle bonifiche ma dopo pochi giorni se non dopo poche ore tutto torna come prima, anzi peggio.

Alessandro Pino

Immagine

Arancia Meccanica a Monte Sacro: anziana rapinata a casa | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Rapina shock in casa di una anziana signora a Monte Sacro: é accaduto un paio di sere fa sulla via Nomentana nei pressi di piazza Sempione. La donna, secondo quanto riportato da Il Messaggero, è stata aggredita da due banditi che sono entrati in casa forzando l’inferriata di una porta finestra.

La vittima, settantacinquenne, è stata immobilizzata sul letto con uno dei criminali che le schiacciava un cuscino sulla faccia. Il bottino della rapina ammonterebbe a qualche migliaio di euro in preziosi. La povera donna dopo che i rapinatori si sono dileguati ha chiesto aiuto a una vicina che ha avvisato il 112.

Tutto questo quando è ben presente nel quartiere il ricordo dell’omicidio della ottantanovenne Anna Tomasino, avvenuto durante una rapina in casa nel cuore di Città Giardino nel 2019 a opera di una banda di rom.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: