Immagine

Rapine seriali ai giovanissimi tra Monte Sacro e Conca d’Oro: un arresto | di Alessandro Pino

28 Gen

[ROMA] I Carabinieri hanno fermato un ventiseienne romano, già noto alle forze dell’ordine, accusato di aver compiuto una serie di rapine tra Conca d’Oro e Monte Sacro ai danni di adolescenti e giovanissimi lo scorso 15 gennaio.

Nello stesso pomeriggio infatti uno studente romano quindicenne che percorreva via Conca d’Oro è stato minacciato con un coltello e rapinato del portafogli. portato via il portafogli contenent

Poi a piazza Sempione un ventenne romano è stato avvicinato alle spalle da qualcuno che gli ha puntato il coltello alla gola e ordinato di consegnare il portafogli. Al rifiuto la vittima è stata colpita con un pugno in testa.

Stessa scena poco dopo in via Nomentana all’altezza di ponte Tazio: due studenti di 26 e 23 anni sono stati minacciati com un coltello e costretti a consegnare portafogli e telefoni. Anche in questo caso le vittime si sono opposte e il ragazzo è stato colpito con un pugno in testa.

Infine verso le diciannove due studenti quindicenni davanti la fermata metro Conca d’Oro sono stati minacciati con un coltello e costretti a consegnare un I-Phone e un paio di auricolari AirPods oltre a essere colpiti con un pugno in faccia.

I Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro e della Compagnia Roma Parioli, intervenuti sui singoli episodi, hanno acquisito le informazioni dalle vittime che hanno permesso di individuare il ventiseienne gravemente indiziato di essere l’autore delle rapine seriali.

Il giovane è stato rintracciato a casa di un quarantatreeenne romano, con precedenti che lo aveva ospitato per eludere le ricerche e per questo
è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento.

L’arrestato è stato portato in caserma e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e in attesa della convalida è stato portato in carcere. Il fermo è stato successivamente convalidato e l’arrestato si trova tutt’ora in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare se l’arrestato, nei giorni precedenti al fermo, abbia compiuto altre rapine.
Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: