Annunci

Grillo e l’immigrazione, una riflessione – di Cherubino Di Lorenzo

14 Ott

cherubinoOra pare che tutti i sodali ce l’abbiano con Grillo per la propria posizione sull’immigrazione: giornalisti, intellettuali e contestatori di professione, finora apostoli del messia di Sant’ Ilario, sgomenti dicono “adesso Grillo sta sbagliando”. Nessuno prende in considerazione l’ipotesi di essersi sbagliato su Grillo. Grillo non è impazzito all’improvviso, Grillo è così. Da sir Francis Bacon in avanti, filosofi e politologi ci insegnano quanto sia facile individuare le criticità di un sistema (la pars destroens) ma quanto sia complesso emendarle (la pars costruens). È come un sottile fil rouge che parte dalla rivoluzione francese (si decapitò un re per instaurare il Terrore, far salire al potere un sedicente imperatore, restaurare la monarchia), e arriva al leghismo (stereotipizzazione delle criticità, semplificazione delle soluzioni), passando per terrorismo, qualunquismo, fascismo, real socialismo, comunismo, autoritarismo, ecchissacosaltrismo. Grillo sembra tanto l’ennesimo anello di una catena basata sulla suggestione delle masse di esclusi, succubi e sudditi di un sistema malato, è così difficile ammetterlo?

Cherubino Di Lorenzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: