Annunci

Ultimo consiglio a Piazza Sempione. Marchionne lascia o…raddoppia?

8 Apr

image

Quello del sette aprile, svoltosi in seconda convocazione sarà presumibilmente l’ultimo della consiliatura Marchionne.

All’ordine del giorno l’approvazione delle delibere delle spese effettuate per le somme urgenze, firmate dal Presidente del Municipio e non ancora ratificate, come il Tuel vuole, dal consiglio del III Municipio.

A presiedere l’assemblea il vice dell’aula, Massimo Moretti, data l’assenza della presidente Francesca Leoncini, Pd, e della vice vicaria Valeria Milita, Sel.

Il tema caldo, procrastinato all’infinito e in fine calendarizzato all’ultimo incontro utile, ha scatenato, come era facile prevedere, un’atmosfera “scintillante” con voci qualche ottava sopra il sopportabile e clima a metà tra lo stadio e l’ultimo giorno di scuola. A farne le spese, il presidente dell’aula, Moretti, che ha pagato soprattutto per la sua inesperienza nel gestire per la prima volta l’aula e il regolamento. Così, tra l’insinuazione del dubbio che il consiglio non è stato validamente costituito e uscite dall’aula della maggioranza i lavori sono incominciati, con la presenza dei consiglieri Monaco, De Santis, Maccaroni, Laguzzi, Moriconi, Bureca, Coronidi, Della Bella, Punzo  e Pietrosante assessore. Successivamente arriva Massacci e alla fine Dionisi. Tutti Pd. Perl’  opposizione Bonelli, Petrella, Bartolomeo (gruppo misto di cd), Proietti e Moretti, 5S, Cascapera,LM, Filini,FdI e, successivamente Borgheresi, FI. Presente anche il direttore del municipio Claudio Saccotelli.

Lo svolgimento in pochi brevi passi

Si  traccheggiato parecchio, con la maggioranza che prima esce dai banchi, poi torna. Negli interventi la maggioranza, per bocca di Coronidi, sostiene la tesi che quelle delibere firmate Marchionne erano però il compimento di procedure iniziate con la consiliatura precedente, cioè Bonelli. L’opposizione conferma invece la tesi che è tutto ascrivibile a presidenza Marchionne.

Epilogo

Alla fine si arriva al voto della mozione che viene respinta e quindi non si votano le delibere. Queste alcune dichiarazioni dei presenti

Elena Gentili De  Santis (Pd): «No, mi sembra un atto coerente da parte della maggioranza perché ne abbiamo già discusso ampiamente nelle  commissioni, nelle commissioni spesso i consiglieri della minoranza non sono presenti  e quindi non danno il loro contributo che poi finisce per creare confusione nel momento del voto in consiglio»

Fabrizio Cascapera(LM): «Beh diciamo che questa faccenda si può leggere in due maniere e tutte e due sono negative per questa amministrazione. Uno: non sono state votate delle delibere del presidente quindi di fatto il Consiglio si è rifiutato di portare avanti delle cose del presidente quindi di fatto è stato sfiduciato. Seconda cosa: non facendo lavorare le ditte e usando la somma urgenza poi non si porta in aula il provvedimento non si dà il via al pagamento delle ditte che poi chiudono in attesa di lavori che non gli verranno mai pagati. Quindi credo che sia una cosa vergognosa sotto tutti e due i punti di vista.»

Cristiano Bonelli (Gm): «Voglio ribadire che il sottoscritto a giugno dell’anno scorso per primo, da solo, nel senso che ho voluto mettere mano a questa storia delle somme urgenze, ha fatto una richiesta di accesso agli atti. Questa richiesta di accesso agli atti era per valutare e documentare se era vero le voci che c’erano dagli uffici dai colleghi, cioè se erano vere le voci che questo Municipio in appena due anni era riuscito a tirar fuori circa quattro milioni di somme urgenze che è un importo incredibile e tra l’altro per interventi effettuati, alcuni non in urgenza bensì un anno dopo piuttosto che interventi che non hanno niente a che fare con un intervento che presume una somma urgenza cioè una reale urgenza per intervenire in mancanza di risorse. Fatta questa richiesta di accesso agli atti l’ufficio tecnico ci ha confermato e ci ha documentato l’iter procedurale conferma che la giunta Marchionne e esclusivamente la giunta Marchionne ha seguito l’iter procedurale poi lo ha avallato con la firma dell’attuale presidente del Municipio. Ovvio che oggi l’imbarazzo e forse un po’ di vergogna non sanno che cosa dire e danno la colpa alla passata amministrazione. E’ una tiritera vecchia forse un po’ anche un modo di fare politica arcaico che però dimostra la paura di questa maggioranza nel votarle perché se fosse stato vero che era la passata amministrazione ad averle avallate le avrebbero votate e invece sono scappati si sono rifiutati di votare queste somme urgenze. »

Francesco Filini (FdI): «Il Pd ha di fatto sfiduciato il suo presidente che ha presentato delle delibere e non gliele votano. Hanno fatto chiaramente intendere che non gliele vogliono votare questo è preoccupante, mi chiedo se la magistratura stia indagando su queste delibere che imbarazzano tanto il Pd perché a questo punto io non ho altra spiegazione se fossero state delibere lisce, pulite, giustificate, dovute penso che i consiglieri non avrebbero avuto problemi. Evidentemente i problemi ci sono non ci è dato sapere quali siano però mi dispiace, mi dispiace perché queste delibere torneranno nella prossima amministrazione che dovrà ovviamente decidere su un lavoro fatto da altri, un lavoro disastroso  fra l’altro.»

Yuri Bugli, capogruppo Pd: « Niente di più di quello che ho detto in aula in realtà, no? Cioè semplicemente noi abbiamo votato un atto in cui dicevamo facciamo chiarezza chiedendo un parere definitivo e corente del segretariato generale di chi adesso svolge le funzioni di sindaco su tutto quello che è il monte di debiti fuori bilancio ereditati dalla precedente amministrazione e maturati in questa amministrazione. Finchè non arriva quel parere non votiamo come richiesto peraltro da…cosa l’abbiamo richiesto a fare quel  parere?

E ora, cosa accade?

Accade che le delibere non ratificate dal Consiglio rimarranno lì, in eredità alla prossima consiliatura. Nel frattempo, i lavori eseguiti non vengono pagati. Per cui, molto probabilmente, i titolari dei crediti maturati si rivalranno sull’amministrazione impiantando una causa civile, stante anche il notevole lasso di tempo intercorso, di molto superiore al termine fissato per i pagamenti della pubblica amministrazione.

Politicamente non è stata proprio una manifestazione di consenso all’operato del Presidente del III Municipio, da parte della propria maggioranza. Paolo Marchionne ad oggi risulta essere ricandidato alla presidenza del III dal commissario municipale del Pd, insieme a tutti i consiglieri uscenti. Quale potrebbe essere il clima futuro, nell’ipotesi di una eventuale vittoria della medesima squadra?

Ci sono anche altri rumors, cioè che il consiglio di non votare le delibere sia arrivato dal PD stesso, in attesa di conoscere meglio i particolari di ogni singolo atto, ancora non sufficientemente studiato, dopo mesi. Il timore è che tra i diversi lavori ne possa essere sfuggito qualcuno che non abbia tutti i requisiti per essere definito di somma urgenza.

E’ per questo che nelle ultime ore si sono alzate varie voci che danno Marchionne per dimissionario, anche se ormai mancano pochi giorni alla pubblicazione delle date di voto, quindi alla naturale decadenza.  O anche dimissionario volontario, come già accaduto al candidato Foschi al Municipio della Garbatella.

Nel pomeriggio l’intervento del Presidente Marchionne e della sua giunta presso l’aula magna dell’ITCG Matteucci, in un appuntamento previsto per illustrare il lavoro realizzato nei quasi tre anni di consiliatura, toglierà ogni dubbio sull’identità del prossimo candidato presidente per il centro sinistra.

Alessandro Pino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: