Annunci

sgombero a via Piombino

9 Nov

l’insediamento di via piombino era stato segnalato dalla popolazione all’indomani dello sgombero dell’accampamento abusivo sul greto del Tevere all’altezza del centro di prima accoglienza di via salaria. Il comitato di quartiere di Settebagni aveva chiesto di verificare alcuni movimenti sospetti nei pressi del capolinea del 135 e del discount di via Piombino. Un giro di controllo, un articolo sul periodico La Voce del Municipio nonchè una richiesta fatta direttamente per il tramite della presidenza del Municipio. Immediati i controlli di carabinieri e polizia municipale confermavano la presenza nel terreno recintato con lamiere tra la marana e la via piombino. C’è voluto quasi un mese per realizzare lo sgombero. Difficoltà dovute allo stabilire se trattavasi di area privata o pubblica. Il solito impiccio di Settebagni, diviso tra poche aree private, proprietà demaniali dei fossi, espropri risalenti alla costruzione della linea ad alta velocità, possedimenti di Fs. Alla fine la soluzione è arrivata attraverso una richiesta di intervento per motivi di sicurezza inoltrata dal consigliere municipale Marco Bentivoglio, Pdl, legato al territorio perchè qui è cresciuto e tutt’ora lavora. Intorno alle 15,30 del 7 novembre sono stati sgomberati circa 4/5 nuclei familiari, con presenza mista di nomadi e cittadini extracomunitari, di cui uno solo con lontani precedenti. All’indomani le lamiere di recinzione riportavano alcuni limitati segni di inizio di combustione. Nonostante ufficialmente li non dovesse esserci più nessuno sono arrivate alcune segnalazioni di presenze nell’area. Su Fb ricominciava il tam tam, con l’evocazione della rivolta di una ventina d’anni fa, quando il Comune di Roma aveva individuato l’area dell’ex campeggio come possibile accampamento dove indirizzare gli sfollati da monte Antenne. Intanto, il piano nomadi della Capitale sembra fermo e l’unica soluzione che viene applicata sono gli sgomberi delle aree più segnalate. Ma senza un passo successivo dell’amministrazione rimane un intervento palliativo, costoso ed in fin dei conti inutile, perchè tende e baracche vengono spostate di poco, da qualche parte devono fermarsi, è logica. Gli animi si fanno sempre più caldi, una soluzione condivisa non è più procastinabile

Annunci

Una Risposta to “sgombero a via Piombino”

  1. Fausto 10 novembre 2011 a 13:03 #

    non abbassiamo la guardia !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: