Annunci

Roma IV Municipio: al Dima cerimonia inaugurale di Re Boat Race – una regata per il recupero dei materiali e della vita

25 Giu

Far comprendere l’utilità di ciò che a torto viene generalmente ritenuto inutile: questo il significato della duplice iniziativa presentata lo scorso 21 giugno presso il centro commerciale Dima Shopping Bufalotta. Due progetti concomitanti che troveranno compimento a settembre – dal 19 al 23 – quando sulle acque del laghetto dell’Eur si svolgerà la “Re Boat Race”, prima regata di imbarcazioni costruite con materiali riciclabili. Tra gli equipaggi iscritti ce ne sarà uno speciale, composto da ragazzi seguiti dalla associazione Anagramma Onlus, che assiste chi deve convivere con disabilità di vario tipo. Ecco dunque il punto di contatto tra due modi di intendere il recupero, quello più tangibile ottenuto tramite raccolta differenziata dei rifiuti e quello simbolico ma non meno importante della normalità nella vita quotidiana sia da parte dei disabili sia da chi ha vissuto l’esperienza del carcere: armatore dell’imbarcazione chiamata “Vascello Anagramma” sarà infatti  Rebibbia Fashion, marchio di prodotti di moda realizzati da detenuti. La regata ha ottenuto il patrocinio di numerose istituzioni ed è probabilmente per questo che la presentazione è stata in pratica una sfilata di politici del centrodestra locale (ma non solo), tanto che ad elencarli tutti si corre il rischio di trasformare un articolo in una guida telefonica: preceduti da una esibizione canora di una rappresentanza del gruppo “Ladri di carrozzelle”, sono intervenuti la vicepresidente del Parlamento Europeo Roberta Angelilli, i presidenti dei Municipi Quarto e Quinto Cristiano Bonelli e Ivano Caradonna, l’assessore regionale alle Politiche Sociali Aldo Forte e il consigliere municipale Fabrizio Clavenzani. Assieme a loro il presidente dell’Ama Piergiorgio Benvenuti e Cristiano Ceccato e Pietro Rossi, rispettivamente presidenti di Anagramma e ideatore del marchio Rebibbia Fashion. Tutti insieme hanno simbolicamente assemblato un primo componente dell’imbarcazione – formato da bottiglioni di plastica – davanti agli obiettivi della stampa convocata per l’occasione, finendo forse per rubare un pochino la scena a coloro che sarebbero dovuti essere i veri protagonisti dell’evento: i ragazzi e le ragazze di Anagramma che avranno comunque modo di rifarsi nelle prossime settimane quando costruiranno il loro natante sotto gli occhi dei frequentatori del Dima Shopping.

(pubblicato su http://www.di-roma.com)

Alessandro Pino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: