Annunci

Condannato a sette anni in primo grado Silvio Berlusconi

28 Giu

Silvio Berlusconi 1(pubblicato su http://www.di-roma.com)

Al termine di una camera di consiglio durata sette ore è stata letta in aula alle 17.35 circa fa la sentenza di primo grado del processo “Ruby”, che vedeva imputato Silvio Berlusconi per concussione – per costrizione – e prostituzione minorile. Sette anni di reclusione, uno in più rispetto a quanto chiesto dalla PM Ilda Boccassini, oggi non presente in aula perché in ferie, sostituita dal capo della Procura di Milano, Edmondo Bruti Liberati…

 

Ecco il video della lettura della sentenza da La Stampa.

 

Oltre alla condanna alla refusione delle spese processuali, la IV sezione penale del Tribunale di Milano ha applicato anche la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Il leader del Pdl sarà sottoposto anche ad interdizione legale per tutta la durata della condanna. Disposto il sequestro dei beni di Ruby Rubacuori e del suo compagno Luca Risso.

 

 

L’ex premier all’inizio del processo era stato accusato di concussione per induzione, ma a causa delle modifiche introdotte alla legge anti corruzione dall’esecutivo Monti, nel corso del dibattimento il reato è stato trasformato in concussione per costrizione. Il capo d’accusa originario prevedeva una pena massima di otto anni, quello attuale dodici. E’ stata quindi affermata la responsabilità penale dell’imputato con riguardo al delitto previsto dall’art 317 quater cp, indotto nel 2012, poiché il collegio ha ritenuto che la condotta di Berlusconi abbia costato i pubblici ufficiali ad agire nel modo descritto e non soltanto indotto come previsto dal capo di imputazione.

 

 

A nulla è valso il deposito di una breve memoria ad integrazione dell’arringa difensiva dello scorso 3 giugno, da parte degli avvocati di Berlusconi, Niccolò Ghedini e Piero Longo.

 

In conseguenza alla sentenza di condanna emessa, l’elenco dei testi ascoltati a favore dell’imputato, che hanno reso testimonianza discordante con quanto accertato durante il dibattimento – una ventina in tutto – è stato trasmesso alla Procura perché vengano istruite le indagini del caso, ravvedendo in alcune delle deposizioni rese in udienza un fumus di falsa testimonianza. Tra i nomi conosciuti risaltano l’esponente Pdl Valentino Valentini, l’europarlamentare Licia Ronzulli e la senatrice Mariarosaria Rossi, nonché il Commissario di polizia che affidò Ruby a Nicole Minetti, il cantautore Mariano Apicella e diverse delle olgettine che frequentavano le cene di Arcore. Per Luca Giuliante, ex avvocato di Ruby, i giudici hanno disposto la trasmissione degli atti al Consiglio dell’ordine degli avvocati di Milano.

 

 

 

Le reazioni da parte degli esponenti del Pdl non si sono fatte attendere, arrivando alcuni anche a gridare al colpo di Stato. Mentre fuori dal Tribunale i supporter del Cavaliere intonano l’inno di Mameli, la stampa internazionale ha già battuto la notizia mettendo in ben in evidenza l’imputazione e la condanna. In realtà, codici alla mano, la condanna diverrà definitiva solo allo spirare del terzo grado di giudizio, compresa quindi anche l’interdizione dai pubblici uffici. Per un’eventuale rischio di prescrizione bisognerà attendere il 2027. Sempre che non intervenga un indulto o una qualche forma di amnistia.

 

Luciana Miocchi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: