Tag Archives: quartiere Trieste-Africano
Immagine

Quartiere Trieste-Africano: arrivano i cassonetti intelligenti

14 Nov

[ROMA] Inizierà dal quartiere Trieste-Africano la sperimentazione dei cassonetti intelligenti per la spazzatura: si tratta di contenitori dotati di un lettore ottico che ne permette l’apertura tramite una carta identificativa e la separazione dei materiali

Lo ha annunciato la dirigenza Ama illustrando un prossimo cambio nei criteri con i quali viene raccolta l’immondizia in città, dati i risultati a dir poco insoddisfacenti del cosiddetto porta a porta.

La sperimentazione comincerà a dicembre e durerà dai sessanta ai novanta giorni e riguarderà viale Libia, viale Eritrea e corso Trieste. Per il primo periodo non sarà prevista l’identificazione degli utenti tramite carta magnetica.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Trieste-Africano: due incidenti mortali in monopattino nello stesso giorno

12 Nov

[ROMA] Due incidenti mortali in monopattino elettrico avvenuti in poche ore nel quadrante tra il Quartiere Africano e Trieste portano ancora una volta alla ribalta la pericolosità di questi veicoli.

Entrambi i sinistri si sono verificati il 10 novembre, come riporta Il Messaggero: il primo all’alba in via Anapo, nei pressi di Villa Ada. Qui il conducente del monopattino era un sessantatreenne, portato in codice rosso al Policlinico Umberto I, dove poi è deceduto. La Polizia Locale di Roma Capitale sta indagando sulle possibili cause oltre che sulla successiva sparizione dal luogo dell’incidente del cellulare della vittima oltre che dello stesso monopattino.

Il secondo incidente è avvenuto nella notte in piazza Annibaliano all’altezza di viale Eritrea: secondo quante ricostruito, un ventitreenne filippino ha perso il controllo del monopattino finendo per schiantarsi contro un palo.

Quale che sia l’esito delle indagini, rimane il fatto che l’invasione di questi infernali trabiccoli va messa sotto controllo: non solo hanno praticamente messo in grado i pedoni di muoversi alla velocità di una moto ma troppo spesso vengono guidati in maniera scriteriata se non criminale, in totale spregio del Codice della Strada e ancora prima del buon senso.
A cura di Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: