Annunci
Tag Archives: Emanuele Ciccozzi
Immagine

A Talenti tornano le uova pasquali che aiutano i piccoli pazienti del Bambin Gesù – di Alessandro Pino

16 Apr

[Roma] Anche quest’anno l’Associazione “Infinito Amore da Emanuele Ciccozzi” (onlus intitolata al bambino di Talenti scomparso prematuramente per una grave malattia alcuni anni or sono) continua la sua gara della dolcezza con la vendita delle uova di Pasqua solidali presso la scuola primaria Caterina Usai in via Alberto Savinio, la stessa che Emanuele ha frequentato fino all’ultimo. L’associazione si propone di promuovere progetti a favore dei piccoli e delle loro mamme in cura presso l’ospedale Pediatrico Bambino Gesu’di Roma. L’obiettivo è quello di regalare un sorriso a chi affronta i complessi percorsi legati alle cure oncologiche. <Negli anni ci siamo dedicati per primi al sostegno psicologico dei bimbi – spiega Claudia Colloca, mamma di Emanuele e presidente della associazione – con questi fondi infatti vorremmo dare continuità alla borsa di studio della dottoressa Alessandra Basso, psicologa nel reparto, per il prossimo anno; tutto questo ci permettera’di vedere consolidati i progressi fatti in reparto dai bimbi>. L’appuntamento alla scuola Caterina Usai per acquistare le uova di Pasqua (buone in tutti i sensi) è il 17 aprile dalle 8 e 30 alle 14.

Alessandro Pino

Annunci
Immagine

Compriamo i panettoni e pandori per aiutare i piccoli pazienti del Bambin Gesù – di Alessandro Pino

19 Dic

[Roma] Tornano gli appuntamenti con le iniziative benefiche della Associazione “Infinito Amore da Emanuele Ciccozzi” – onlus intitolata al giovanissimo residente del quartiere Talenti scomparso anni or sono per una malattia ematologica – in sostegno di chi deve affrontare il doloroso cammino legato alla malattia di un bambino. Venerdi 21 dicembre dalle 8:30 alle 14 presso la scuola Caterina Usai di via Alberto Savinio – di cui fu allievo Emanuele, al quale è anche intitolata l’ aula teatro dell’istituto– sarà possibile acquistare pandori e panettoni solidali, il cui ricavato servirà a confermare la borsa di studio della dottoressa Alessandra Basso, psicologa nel reparto oncoematologico dell’Ospedale Bambino Gesù. <Desideriamo assicurare “normalità” ai bambini e alle loro famiglie che ogni giorno lottano con la malattia e lo stiamo facendo con un progetto triennale articolato sostenuto dal nostro primo sponsor, la Amgen srl – spiega Claudia Colloca, mamma di Emanuele e presidente della associazione – il nostro intento è garantire oltre al sostegno psicologico in reparto, la presenza di insegnanti in orario extrascolastico e dare una maggiore possibilità di frequenza delle lezioni ai bimbi oncologici>.

Alessandro Pino

Intitolata al piccolo Emanuele volato via troppo presto l’aula teatro della scuola “Usai” a Talenti – di Alessandro Pino

7 Gen

Dallo scorso 22 dicembre l’aula teatrale della scuola primaria “Caterina Usai”, in via Alberto Savinio a Talenti (Terzo Municipio della Capitale), è ufficialmente intitolata con una targa al giovanissimo Emanuele Ciccozzi, già allievo dell’istituto e scomparso mesi or sono per una malattia ematologica. Alla sobria ma sentita cerimonia di intitolazione – durante la quale sono stati eseguiti cori natalizi cantati dagli scolari – è intervenuta anche la

image

presidente del Municipio, Roberta Capoccioni, insieme alle autorità scolastiche e a politici della attuale amministrazione e di quella precedente, a cavallo delle quali si è svolto l’iter burocratico per l’intitolazione. C’era ovviamente anche la mamma di Emanuele, Claudia Colloca: «È stata una grande emozione – spiega – nata dal fatto di vedere scritto per la prima volta qualcosa che deve durare nel tempo. L’idea l’ha avuta la rappresentante di classe insieme con la maestra di Emanuele, Imma Fiore ed è nata proprio per l’amore che c’è stato attorno a lui; si cercava di piantare un seme che rimanesse al di là di chi l’ha vissuto e che rimanesse nella scuola per sempre. Per Emanuele la scuola è stata una seconda casa, lui ha chiesto di 

image

andarci fino alla fine ed è stato possibile grazie alla disponibilità della dirigente scolastica dottoressa Marrucci e con il consenso del primario del reparto oncomatologico del Bambin Gesù professor Locatelli, permettendogli di vivere nonostante il suo handicap e le sue difficoltà una vita con una qualità superiore».  Il ricordo di Emanuele però va ancora oltre, con  l’associazione ”Infinito Amore da Emanuele Ciccozzi – onlus”  tesa a fornire un sostegno specie domicialre a chi affronta lo stesso doloroso 

image

percorso: «Ci tengo al “da” – precisa Claudia –  perché indica che parte da Emanuele per andare verso gli altri, lui aveva dentro questo grandissimo
amore incondizionato, la capacità di vedere negli altri sempre il buono. L’ha trasmessa a me e intendo trasmetterla agli altri, sento la necessità di allargare la sua esperienza  a chi si trova nelle stesse situazioni di sofferenza non necessariamente legate a malattie terminali, dando la forza di andare avanti nonostante le difficoltà che sono tante. Abbiamo fatto già tanti eventi coinvolgendo tanta gente, c’è tanto amore intorno e tanta voglia di fare».
Alessandro Pino

Su e giù di corsa lungo via Ugo Ojetti per aiutare i piccoli malati (Terzo Municipio della Capitale) – di Alessandro Pino

20 Mar

Che cosa ci facevano podisti di ogni età a fare su e giù per via Ugo Ojetti (quartiere Talenti, Terzo Municipio di Roma Capitale) la mattina della domenica delle Palme? Semplice: partecipavano alla gara non

image

competitiva a scopo benefico intitolata Di corsa con Emanuele e organizzata dalla associazione commercianti Ojetti con l’approvazione dello Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale). Scopo dell’iniziativa, la raccolta di fondi in favore della associazione “Infinito Amore da Emanuele Ciccozzi – Onlus” nata per volontà della famiglia di un bambino recentemente scomparso per una malattia ematologica, al fine di dare supporto specie domiciliare a chi affronta lo stesso doloroso percorso («Non solo legato a malattie terminali» ci tiene a precisare Claudia, la mamma di Emanuele, anche lei ai nastri di partenza) per recuperare un minimo di “normalità” della vita. I corridori erano image

divisi in quattro categorie a seconda del percorso più o meno lungo da percorrere (un chilometro per gli Under 12 e gli Over 65, tre per gli uomini e le donne) con partenza e arrivo a piazza Talenti davanti il locale “Lo Zio d’America”, lungo le bancarelle che per tutta la giornata avevano preso il posto delle automobili nella strada chiusa al traffico.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: