Tag Archives: sgombero
Immagine

Sgombero di Castel Giubileo: all’arrivo delle forze dell’ordine gli occupanti erano già andati via. Ora si attende la riqualificazione – di Luciana Miocchi

27 Apr
La palazzina oggetto dell’occupazione lampo

27 aprile 2021

All’arrivo delle forze dell’ordine se ne erano già andati. Questa mattina gli agenti hanno trovato la palazzina di via Grottazzolina, occupata giovedì scorso, completamente vuota. Gli avvisi che in mancanza di un allontanamento volontario ci sarebbe stato lo sgombero coatto, programmato per oggi, hanno sortito l’effetto voluto. Le segnalazioni erano arrivate in massa, alimentate dal timore che ci si potesse ritrovare in breve tempo una situazione fuori controllo all’interno del quartiere, complicata dalla proprietà privata dell’immobile, vuoto da tempo a causa di dispute familiari. Tutto sembrerebbe finire bene, con la risoluzione dei contrasti e la prossima vicina vendita a terzi della palazzina.

Luciana Miocchi

Immagine

Palazzina privata occupata a Castel Giubileo, a breve lo sgombero – di Luciana Miocchi

26 Apr

26 aprile 2021

Da giovedi scorso la palazzina che si trova a Castel Giubileo, all’angolo tra via Salaria e via Grottazzolina, inutilizzata da tempo e posta in precedenza in vendita, a causa pare per dissapori tra gli eredi, risulta occupata abusivamente. Numerose segnalazioni a partire da giovedì scorso sono arrivate dai residenti, che hanno notato finanche una persona scendere da una vettura nuova e richiudere il cancello perimetrale con una catena e la presenza di un furgone. Una nota stampa di Riccardo Corbucci, già presidente del consiglio municipale con la giunta Marchionne e ora coordinatore della segreteria del Pd, informa della presenza di un gruppo di estranei, che avrebbero con se anche un minore, motivo per cui sono stati allertanti anche i servizi sociali del III Municipio affinchè – dice il Corbucci «si possa provvedere alla liberazione della palazzina privata e all’eventuale presa in carico del minore». Castel Giubileo è una comunità dove tutti si conoscono e il fatto non poteva passare inosservato e sotto voce e la palazzina in effetti è divenuta una sorta di osservata speciale. La nota così si chiude: «non è la prima volta che il quartiere è vittima di occupazioni di questo tipo, mi batterò perché l’intervento sia il più rapido possibile».

Sembrerebbe che lo sgombero, accompagnato dall’intervento dei servizi sociali a tutela di eventuali minori sia previsto per martedì mattina.

Luciana Miocchi

Immagine

Dopo la bonifica il fuoco: a poca distanza dallo sgombero mani ignote danno fuoco alla catasta dei rifiuti – di Raffaella Paolessi

8 Feb

Reazione immediata dei senza fissa dimora e intervento dei Vigili del Fuoco, i materiali dovranno essere smaltiti come rifiuti speciali

 

Stamattina, a poche ore dallo sgombero degli insediamenti abusivi nel Parco delle Valli, in zona Sacco Pastore, i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire di nuovo per l’incendio dei rifiuti della bonifica, accatastati nell’attesa di essere rimossi.

Se c’è qualcuno che conosce bene il parco, questi è Carmine Verticchio, proprietario de ‘Il Ranch’, circolo ippico e scuola di equitazione di viale Tirreno: da trent’anni si impegna per il decoro e la vivibilità di esso e ne batte i sentieri palmo a palmo per restituire ai cittadini un’oasi verde.

Stamattina, a proposito del blitz, si diceva molto soddisfatto per il decespugliamento e la pulizia dalla vegetazione intrusiva delle sponde del fiume e per la prossima riqualificazione delle aree sa dal Terzo Municipio. Qualche ora più tardi, con i Vigili al lavoro per spegnere l’incendio, commentava: «Ce lo aspettavamo, ma non era mai accaduto che la reazione fosse tanto immediata e diurna. Sanno che l’incendio causa un danno doppio: agli abitanti di zona, che così vengono puniti per le segnalazioni fatte, e a livello ambientale ed economico, perché i materiali a questo punto dovranno essere smaltiti come ‘rifiuto speciale’».

Ciononostante, la riqualificazione dell’area è ormai avviata e sarà sempre meno agevole trovare spazi utili e abbastanza nascosti per nuovi insediamenti.

Raffaella Paolessi

Casa di riposo di Casal Boccone: tra proteste, malori e esposti alla Procura della Repubblica, si attende l’arrivo di Di Pietro

30 Nov

Prosegue il presidio davanti la casa di riposo di Casal Boccone.

è iniziato lo sgombero delle sale comuni (foto A. Pino)

Nella notte, colto da malore e prontamente trasporato in ambulanza a Villa Domelia, è deceduto uno degli ospiti che non sono ancora stati trasferiti. Questa mattina, un comunicato congiunto di Riccardo Corbucci, vice presidente del consiglio municipale, Pd,  e Teresa Ellul, coordinatrice del circolo Nuovo Salario del Pd, informa del fatto che un’altra anziana, “la Signora Cecilia ha accusato un malore dopo che le era stato tolto il letto per prepararla al trasferimento in un’altra struttura ed é stata attaccata alla bombola dell’ossigeno seduta su una sedia. Queste sono le condizioni degli anziani della Casa di riposo di Casal Boccone in IV Municipio dove procede senza sosta la deportazione degli anziani, nonostante le proteste e le sceneggiate del vicesindaco Sveva Belviso riprese in un video pubblicato su youtube”.

Per questa mattina è prevista la consegna alla direzione della casa di riposo di copia dell’esposto presentato presso la lla Procura della Repubblica, ad opera del senatore Idv Stefano Pedica, con il quale si portano in evidenza le presunte irregolarità emerse nelle modalità di richiesta di trasferimento volontario firmate dagli anziani assistiti. Nel documento il senatore richiama peraltro il parere negativo espresso dal IV municipio alla chiusura della struttura, fa riferimento ai filmati girati il 23 novembre durante la manifestazione tenuta sul piazzale attiguo e ne allega alcuni a sostegno dei punti esposti. Tra le altre cose vengono contestate nero su bianco le cifre delle voci di spesa presentate dalla direzione, in quanto nella casa di riposo non vi è adsl di libero accesso agli anziani né vigilanza notturna, mentre per l’assistenza psicologica viene evidenziata la differenza delle ore dichiarate.

Sono iniziati i lavori di sgombero delle parti comuni.

Nelle prossime ore dovrebbe arrivare l’onorevole Antonio Di Pietro.

= = = = =

Aggiornamento:  sono giunti in visita agli anziani della casa di riposo il

L'arrivo del senatore Stefano Pedica, Idv, alla casa di riposo (foto A. Pino)

senatore Stefano Pedica, buona parte dei consiglieri Pd municipali, la consigliera comunale  Gemma Azuni, ex Sel,una delegazione dello Spi Cgl.

Per venerdì due dicembre il Pd ha organizzato una fiaccolata di solidarietà che da piazza Talenti partirà alle ore 18,30 e arriverà fino alla casa di riposo in via di Casal Boccone.

Luciana Miocchi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: