Annunci
Immagine

Criminalità dilagante in Terzo Municipio: parla il Luogotenente Veltri – di Alessandro Pino

19 Mar

[Roma] Lascia sempre più sgomenti l’indecente elenco di reati legati alla cosiddetta microcriminalità – termine riduttivo perché è quella che maggiormente mina il senso di appartenenza a una comunità – commessi nelle strade del Terzo Municipio: furti in appartamento, scippi, rapine a mano armata in esercizi commerciali con i clienti minacciati, truffe di ogni tipo che colpiscono specialmente gli anziani – vedasi quelle dello specchietto o del contatore – automobili spolpate di ruote e altri componenti, fino alla beffa della tragicomica sequenza di incursioni notturne in un asilo di Talenti dove puntualmente viene fatta razzia di generi alimentari. Al riguardo ha dato il suo autorevole parere il Luogotenente in congedo Salvatore Veltri, per ventotto anni al comando della Stazione Carabinieri Talenti: «Il legislatore, che viaggia con scorta e mezzi privati e ha sempre chi gli risolve i problemi, legifera in maniera tale da non mandare più in carcere nessuno, forse nel timore di incappare in quella rete. La gravità di un fatto va valutata in relazione allo stato sociale della vittima, rubare una vecchia auto a chi non può permettersi il lusso di cambiarla comporta un grave danno». Ai cittadini preoccupati il dottor Veltri dà un semplice e pratico consiglio: «Inviterei tutti a dare maggiore collaborazione alle Forze dell’Ordine, segnalando tutti quei movimenti o personaggi che possono apparire o si notano in un contesto. Una macchina che viaggia a velocità ridotta con persone a bordo che osservano le finestre dei piani; il tizio o la tizia fermi magari con un cellulare in mano che si guardano attorno in continuazione potrebbero essere il “palo” mentre i complici dentro stanno rubando; chiedere a persone estranee che entrano in un palazzo dove vanno e chi cercano, tenendo presente che è meglio chiamare il 112 segnalando l’anomalia. Saranno gli operatori di polizia ad accertare e comunque la presenza di una pattuglia in transito è di per sé un deterrente».

Alessandro Pino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: