Annunci
Archivio | 17:30
Immagine

Intervista ad Andrea Lepone, giornalista, scrittore e atleta – di Penelope Giorgiani

8 Mar

 

 

Foto - Andrea con libroAndrea Lepone, giornalista, scrittore e atleta, parla del suo ultimo libro, “Riflessioni in chiaroscuro”, pubblicato da La Macina Onlus Editore, e dei suoi progetti futuri.

Andreaparliamo del tuo ultimo libro, la raccolta di poesia “Riflessioni in chiaroscuro”, quali sono le tematiche trattate nelle tue liriche?

Sono diverse tematiche, quella predominante è certamente quella relativa all’esistenzialismo. Poi ci sono pensieri e riflessioni di stampo più filosofico, psicologico e naturalistico, delle vere e proprie visioni della realtà anticonvenzionali.

Perché hai scelto proprio questo titolo?

Perché riassume al meglio il concetto finale del libro, ossia una perfetta mescolanza di poesie che indagano sugli orizzonti di luce e sui coni d’ombra della vita di ciascuno di noi.

Da cosa hai tratto ispirazione per la stesura di questa raccolta poetica?

Dalle mie esperienze e dalla tante domande che mi pongo ogni giorno, sono una persona molto curiosa.

Quanto può essere difficile al giorno d’oggi affermarsi nel mondo della letteratura, soprattutto per un ragazzo giovane come te?

Difficile ma non impossibile, l’importante è rimboccarsi le maniche e impegnarsi assiduamente ogni giorno per migliorare. Servono disciplina e forza di volontà, soprattutto in ambito prosaico-narrativo. Poi ovviamente, entrano in gioco il talento e l’abilità dell’autore.

Devo chiedertelo… La tua poesia preferita?

La mia poesia preferita è “Roll the dice”, di Charles Bukowski, seguita da “Spesso il male di vivere ho incontrato”, di Eugenio Montale.

Recentemente hai vinto il premio “Le Ombre di Monteselva”, riservato al miglior racconto thriller/poliziesco, pensi di dedicarti a tempo pieno anche alla prosa oltre che alla poesia?

Certamente, a breve sarà pubblicato il mio primo romanzo, cui seguirà un altro racconto di genere thriller/poliziesco, e tra qualche mese andrà in scena la mia prima commedia teatrale.

Come riesci a conciliare l’attività giornalistica con quella scrittoria?

Diciamo che uso semplicemente un approccio differente, più analitico per quanto concerne l’attività giornalistica, più riflessivo per quanto riguarda l’attività scrittoria. Nella tua vita anche lo sport ha un ruolo fondamentale, pratichi infatti powerlifting a livello agonistico da molti anni. Ti stai allenando per qualche competizione al momento?

L’obiettivo principale della stagione sono i World Games CSIT che si svolgeranno in Spagna, poi chiaramente ci sono Campionati Italiani e Coppa Italia. Spero di riuscire a prepararmi in modo adeguato per queste gare, nonostante i tanti impegni.

Penelope Giorgiani

 

Annunci

Foro Italico: chiuso sfascio auto, smaltiva illecitamente rifiuti speciali – di Alessandro Pino

8 Mar

[Roma] Un settantatreenne romano, proprietario di una autodemolizioni situata alla confluenza dell’Aniene nel Tevere (in pratica al confine tra Secondo e Terzo Municipio) è stato denunciato dai Carabinieri con le accuse di attività di gestione di rifiuti e sversamento di liquidi reflui non autorizzati. L’area di circa 2.700 metri quadrati in via del Foro Italico è stata sequestrata in esecuzione ad un decreto emesso dal Tribunale di Roma – Sezione GIP. I Carabinieri hanno riscontrato che, in assenza di autorizzazioni in corso di validità, venivano svolte attività di raccolta e di stoccaggio di autoveicoli e di rifiuti speciali pericolosi. Inoltre i liquidi venivano scaricati illecitamente a terra in spazi adiacenti. Dopo le operazioni, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area e hanno chiuso la ditta.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: