Tag Archives: via radicofani
Immagine

Fidene: sventata rapina in farmacia | di Alessandro Pino

7 Ott

[ROMA] Una rapina in una farmacia di Fidene è stata sventata dai Carabinieri nella serata del 6 ottobre.

É accaduto in via Radicofani dove un trentaduenne romano, già noto alle forze dell’ordine, è entrato minacciando i dipendenti della farmacia con un coltello e pretendendo la consegna dell’incasso.

Il farmacista però, grazie a un rapporto di fiducia con il Comandante della locale Stazione, ha dato l’allarme direttamente in caserma.

L’autoradio presente nei paraggi è così intervenuta trovando il rapinatore ancora nel locale. L’uomo è stato convinto a gettare il coltello ed è stato poi bloccato assieme alle Volanti della Polizia intervenute nel frattempo.

L’uomo è stato trattenuto in caserma, in attesa del processo per direttissima con l’accusa di rapina aggravata.
Alessandro Pino

Galleria

III Municipio di Roma capitale: due assemblee in tre giorni in via Cortona contro la puzza

15 Giu

13445660_851948131578573_4169921190272623423_nLunedì tredici si è tenuto ugualmente l’incontro dei cittadini nei giardini di via Cortona, avente ad oggetto la continua puzza esasperante proveniente dall’impianto di TMB Ama di via Salaria. Nella mattinata alcuni post scritti sull’onda emotiva della rapina con feriti avvenuta poco prima alla farmacia di via Radicofani avevano dato l’impressione che l’incontro fosse stato revocato ma stante il breve lasso di tempo tra l’episodio e l’appuntamento, nonché la constatazione che fortunatamente non vi erano state vittime, ha fatto propendere per fare comunque il punto della situazione.

Diverse decine i residenti presenti. Per i politici locali Vincenzo Di Giamberardino, candidato presidente ed eletto consigliere municipale FdI alle elezioni di domenica scorsa, che nel suo programma aveva inserito la continuazione alla lotta per la chiusura dell’impianto e Riccardo Corbucci, Pd, ex assessore, dall’inizio della vicenda Ama impegnato nella lotta al Tmb. Quest’ultimo, non rientrato tra gli eletti certi all’aula Giulio Cesare, ha dichiarato “continuerò anche da cittadino a combattere come fanno da anni tante persone che ho conosciuto durante questa battaglia. Non mi è mai servito il ruolo da consigliere municipale per far interessare Comune, Regione e media ad uno dei problemi più importanti della città. Chiudere l’impianto Tmb Ama di via Salaria è un dovere morale e sarà uno dei miei impegni nei prossimi anni, come lo è stato fino ad oggi. Non mi rassegno, come già fanno la Raggi e i Cinque stelle, che già fino ad oggi non avevano fatto nulla”.

Durante la riunione si è deciso di tenere un ulteriore incontro questo pomeriggio, sempre in via Cortona, alle ore 18,30, sostenuto dai Cdq di Fidene, Villa Spada, Serpentara, Colle Salario, Ionio e Val Melaina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: