Tag Archives: via Salviati
Immagine

Tor Sapienza: presi dopo aver smontato pezzi di auto parcheggiate | di Alessandro Pino

22 Nov

[ROMA] Sono accusati di aver smontato componenti meccaniche da due automobili parcheggiate in strada in zona Tor Sapienza: per questo un trentenne e un ventiseienne domiciliati nel campo nomadi di via Salviati sono stati arrestati dalla Polizia.

É accaduto nella notte fra il 21 e 22 novembre: gli agenti delle Volanti e del commissariato San Basilio sono intervenuti in piazza Giuseppe Raggio dopo la telefonata di un cittadino che aveva visto i due smontare la marmitta da una vettura parcheggiata in strada. I due sono stati bloccati mentre avevano le mani ancora sporche di grasso ed è stata ritrovata parte dei componenti sottratta da un’altra vettura posteggiata nei pressi, trovata con un finestrino rotto.

Per i due è stato disposto il processo per direttissima.

Alessandro Pino

Immagine

Campo rom di via Salviati: minaccia di morte i poliziotti intervenuti per una lite | di Alessandro Pino

18 Mar

[ROMA] Ha minacciato di morte i poliziotti intervenuti dopo una segnalazione per lite nel campo rom di via Salviati, spintonandoli e danneggiando la macchina di servizio. Per questo un serbo cinquantaduenne senza fissa dimora con precedenti penali è stato arrestato dalla Polizia per violenza, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale nonché denunciato per violazione di domicilio.

È accaduto nel pomeriggio del 17 marzo. Quando i poliziotti del commissariato San Basilio sono arrivati sul posto, l’uomo ha dato in escandescenze spintonando uno di loro, minacciando di ammazzarli e brandendo contro di loro un coltello che aveva in tasca. Gli agenti sono riusciti a bloccarlo con l’aiuto di un altro equipaggio arrivato nel frattempo, ma anche una volta caricato sull’auto di servizio l’uomo non si è placato, sputando e scalciando, mentre una volta in Questura ha continuato a minacciare di morte i poliziotti.
Alessandro Pino

Immagine

Porta Portese 2: rapinato da due nomadi che provano il “cavallo di ritorno”- di Alessandro Pino

13 Lug

[ROMA] Due nomadi del campo di via Salviati hanno avvicinato ieri mattina un cinquantaseieenne romano nei pressi del mercato Porta Portese 2 di viale Togliatti e minacciandolo con un coltello lo hanno rapinato di due telefoni cellulari che aveva con sé. Dopodiché, le due hanno tentato il cosiddetto “cavallo di ritorno”, promettendogli la restituzione della refurtiva previa consegna di duecento euro in contanti al campo nomadi. A quel punto però la vittima, fingendo di accettare, ha chiesto aiuto ai Carabinieri: i militari sono intervenuti dopo lo scambio degli smartphone con il denaro contante, sorprendendo le due nomadi mentre incassavano i soldi. Per questo le due, rispettivamente di 38 e 21 anni ed entrambe già note alle forze dell’ordine, sono state arrestate dai Carabinieri con le accuse di ricettazione ed estorsione e portate a Rebibbia, mentre il denaro e i telefoni sono stati restituiti alla vittima.
Alessandro Pino

Arrestati al campo di via Salviati “Rambo” e altri due nomadi – di Alessandro Pino

21 Gen

image

Il noto campo nomadi di via Salviati a Tor Sapienza ha visto nella sola giornata di ieri ben tre arresti da parte dei Carabinieri. A finire in manette sono stati prima due fratelli di sedici e venticinque anni domiciliati nel campo: il più giovane in mattinata aveva rapinato dei telefoni cellulari due bambine che tornavano da scuola minacciandole con un grosso cacciavite. Bloccato dai militari della Compagnia Monte Sacro, è stato denunciato per rapina aggravata e la refurtiva riconsegnta alle piccole vittime. Poche ore prima nello stesso quartiere di Tor Sapienza era stato arrestato il fratello maggiore – noto per i numerosi precedenti, che passeggiava in strada nonostante fosse agli arresti domiciliari. In serata invece nello stesso campo di via Salviati 
i Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno arrestato un bosniaco ventinovenne di nome Rambo che lì si nascondeva: l’uomo era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dal Tribunale di Sarajevo per una rapina a mano armata commessa in Bosnia nel 2009.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: