Archivio | 12:32
Immagine

Furbetti del cartellino alla Asl: trenta indagati a Monte Sacro – di Alessandro Pino

22 Giu

Trenta dipendenti del poliambulatorio Asl di Monte Sacro tra medici, infermieri e impiegati rischiano il processo per truffa e falso ai danni dello Stato. Ne ha dato notizia un articolo pubblicato oggi su “Il Messaggero”: a quanto si legge, secondo la Procura – che per le indagini si è avvalsa di prove filmate dall’impianto di videosorveglianza all’ingresso della struttura – gli indagati avrebbero agito sia in concorso tra loro che individualmente per timbrare o farsi timbrare il cartellino di presenza, allontanandosi poi dal luogo di lavoro per sbrigare faccende private come portare i figli a scuola, fare la spesa o effettuare lunghe soste per colazioni e spuntini. Ci sarebbe stato addirittura chi, facendosi timbrare il tesserino al mattino e alla sera da diversi colleghi, a lavorare non ci andava proprio anche per più giorni. Si vedrà il prosieguo giudiziario della vicenda: i trenta presunti “furbetti del cartellino” potrebbero rischiare anche il licenziamento.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: