Annunci
Tag Archives: Iolanda Pomposelli

Trionfo di pubblico per “My Frida”, cortometraggio del regista Valerio Vanzani – di Alessandro Pino

18 Dic

image

Serata dedicata alle proiezioni di “corti” lo scorso 12 dicembre al cinema Azzurro Scipioni di Roma: tra questi ha destato sensazione “My Frida”, diretto dal diciassettenne regista Valerio Vanzani con il montaggio di Carlo Piersanti e Silvio Leonardo Muccino, figlio d’arte del notissimo Gabriele. Co-prodotto da Light Focus Cinema e Alveare Cinema, è un cortometraggio in inglese liberamente ispirato alla travagliata vita della celebre pittrice disabile   messicana Frida Kahlo, raccontata mettendone a fuoco gli aspetti più intimi dei quali lo spettatore viene fatto immedesimare e reso quasi protagonista assieme agli attori Anna Guerra e Gabriele Mango (nel ruolo del marito, il
image

pittore Diego Rivera). La proiezione è stata un successo sancito dagli applausi scroscianti e dalle ovazioni del pubblico intervenuto alla serata presentata dalla scrittrice Iolanda Pomposelli che assieme alla giornalista Roberta Nardi cura l’ufficio stampa per la Empty Communication: in platea si sono visti tra gli altri la presentatrice Angela Achilli, il compositore Marco Werba, l’attore Thomas Otto Zinzi, le attrici Alessandra Carrillo e Giulia Salerno e la direttrice di “Radio Voz Latina” Susanna Mamani. Emozionato e commosso il giovanissimo regista Valerio Vanzani che salutando gli ospiti ha dichiarato: «Non ho parole per ringraziare tutte le persone che hanno creduto in me e tutti coloro che mi hanno seguito da quando avevo dieci anni. Voglio crescere e migliorare image

sempre più, per me stesso, per la mia famiglia e per quelle persone che ogni giorno sono al mio fianco sostenendomi in questo duro e meraviglioso percorso che ho sentito mio fin da bambino. Io non conosco il mio destino, so solo che amo il cinema!». Dopo la trionfale prima, My Frida verrà proiettato prima della visione dei film nelle principali sale cinematografiche della Capitale e del Lazio.
Alessandro Pino

(foto e i filmati della serata sono a cura del film maker Luigi Nappa di Empty Communication)

Annunci

“Dream Wedding”: nella fortezza Orsini a Sorano l’evento dei matrimoni da sogno – di Alessandro Pino

5 Nov

image

Prosegue il percorso lungo la Penisola di “Destination Wedding”, manifestazione itinerante che illustra in modo spettacolare a tutte le coppie che vogliano organizzare un matrimonio davvero indimenticabile gli elementi per raggiungere il loro obiettivo. In linea con la tendenza di ambientare le nozze in complessi storici e siti archeologici di cui il nostro Paese è ricco, la tappa più recente si è  tenuta lo scorso quindici ottobre  nella fortezza Orsini di Sorano – in provincia di Grosseto –  con il patrocinio del Comune di Sorano (rappresentato dal sindaco Carla Benocci, dall’Assessore Tiziana Peruzzi e dalla dottoressa Lara Arcangeli) e della Pro Loco (presieduta dal dottor Arturo Comastri)  e la collaborazione della Coop. Zoe che gestisce il sito, risalente al dodicesimo secolo. “Dream Wedding”, matrimonio da sogno, è il nome scelto dalla wedding  planner ed event manager Maria Rosa Borsetti per questa puntata e si capisce che non poteva essere
image

altrimenti:  la serata, affidata alla conduzione della incantevole giornalista e scrittrice Iolanda Pomposelli, (vestita da un abito di Valerio Luna dell’Atelier Batinelli Sposa) è stata una girandola di defilè  degli abiti dell’Atelier Batinelli Sposa di Rita Batinelli  (indossati anche da Maria Francesca Iengo, Miss Tuscia) e performance di danza e musica ispirate al mondo delle favole che hanno affascinato  il numeroso ed entusiasta pubblico. Coreografie ispirate a “La bella e la bestia” e “Alice in Wonderland”  sono state interpretate dalla cantante Martina Maggi, il cantante e compositore Vieri Venturi e i ballerini Marko Styler Cerroni,  Elisa Ricci e Oscar Pomposelli.  Travolgente e coinvolgente, poi, la performance di tre coppie di ballerini, in abiti nuziali ma con ai piedi calzature sportive (per sottolineare il dinamismo della coppia moderna), sulle note di Merry you di Bruno Mars che hanno formulato la simbolica richiesta di matrimonio come accade nelle più belle e romantiche storie a lieto fine. La narrazione fiabesca si è mescolata a quella storica, punto di forza di un territorio nel quale affondano le radici della cultura italiana: nell’allestimento un goloso percorso enogastronomico ha collegato il periodo etrusco alle specialità attuali passando per un banchetto rinascimentale. L’intreccio di passato e presente è stato creato grazie ai contributi  di realtà artigianali che rappresentano il meglio di questa parte della Maremma Toscana: Donatella Aquili, chef della farina bianca e docente dell’Università dei Sapori di Perugia, ha proposto il pane come nel ‘500 su un tovagliato di pregiati tessuti ornamentali di Giulia Zavattoni,  corredato dai pezzi di artigianato de L’Etrusco di Pier Luigi Berni di Sovana, accompagnato dai vini delle cantine Fattoria Aldobrandesca dei Marchesi Antinori di Sovana, Villa Corano di Pitigliano, La Biagiola di Sovana e Sassotondo di Sovana e da delizie locali come quelle del Caseificio Riservo e dei i salumifici Boggi e S.a.s.o.  Importanti contributi anche dal Tour Operator  Terre di tufo Travel Tours di Tiziana Babbucci e dalle location Antico Casale Scopetone di San Quirico e Valle Cupa di Pitigliano. Imprescindibile per la riuscita dell’evento, poi, il lavoro dei migliori professionisti del Made in Italy nei rispettivi settori: la lookmaker televisiva Barbara Galimberti ha firmato con il image

suo marchio Galimbertissima gli abiti della protagonista de “La Bella e la Bestia”, entrata su una sontuosa carrozza fornita da “Il Vetturino” di Christian Proietti Coraggi e indossando  un gioiello realizzato dall’ingegner Fabiola Vitale. I trucchi di scena erano firmati dal  make up artist Daniele Batella e le fiabesche acconciature da Marina’s Style&Ale by Marina Codino e Alessio Montenero.  Doverosa citazione per le modelle dell’agenzia Lillo Agency al cui trucco e parrucco hanno pensato Parrucchiera Agnese by Agnese Tulli, Hair Creation by Alessandro e Fabiana, Capriccio e Vanità di Fortuna Sica, Maison Beauté di Lorini Giuseppina e La Ninfea di Federica Scarponi;  i bouquet sono stati forniti da Il Fiore di Eleonora Mancini, le composizioni con fiori e tufo da  “Un fiore nel tufo” di Fabio Biagetti, l’allestimento della passerella è stato curato da Amorosi eventi di Alessandra Sbrilli e per l’elemento ornamentale centrale della tavola storica da Flower Creation di Elena Gugnina Audio e luci sono stati curati da Promo Service di Pellegrini Antonio. I fotografi Andrea Mearelli e Francesco Pinna hanno immortalato la serata mentre il video è stato realizzato da Video Arcobaleno di Andrea Stefanini.
Alessandro Pino

Il matrimonio all’italiana è davvero un sogno con “Destination Wedding: Orvieto” – di Alessandro Pino

2 Nov

L’organizzazione di un matrimonio in tutti i suoi aspetti, dettagli inclusi, in modo da rendere davvero perfetto quello che per antonomasia è “il giorno più bello”: questo il tema portante di “Destination Wedding: Orvieto”, manifestazione tenutasi lo scorso 22 ottobre nella splendida cornice della chiesa sconsacrata di San Giacomo nella piazza del Duomo della cittadina umbra e prima di una serie che

image

toccherà altre tra le più belle località della penisola, quelle che attirano turisti da tutto il mondo. Presentato dalla fascinosa pr e scrittrice Iolanda Pomposelli, l’evento ha visto la partecipazione dei più affermati professionisti del settore, coordinati dalla wedding planner Maria Rosa Borsetti mentre madrina della serata è stata Manuela Maccaroni, giudice della trasmissione Rai “Verdetto Finale”.
Nel “wedding garden” progettato appositamente da Antonella Evangelisti il numeroso pubblico – future coppie incluse – accorso anche dall’estero ha potuto dunque apprezzare il profumo dell’essenza “Pretiosa” creata da Danhera Italy, la collezione di abiti per giovanissime damigelle “Sweet Dreams” e quelli per spose dalle forme importanti (come quello indossato dalla contessa Emilia Paglicci Reattelli) tutti image

firmati da Alice Pi, le creazioni dello stilista Tiziano Guardini e la sua “eco collection”, gli allestimenti per la tavola di Vola Service e le composizioni floreali di Ikebana Fiori Orvieto. Non poteva mancare una colonna sonora degna dell’evento grazie al coro di giovani talenti “Cherries on a swing set”. Una giornata riuscitissima, insomma, che ha calamitato l’interesse generale certo anche grazie all’onda di fortunate trasmissioni televisive sul tema ma soprattutto per la richiesta di servizi professionali dedicati
image

espressamente al matrimonio dalla A alla Z sfruttando quanto di meglio offra il nostro Paese in fatto di cultura, artigianato ed enogastronomia.
Alessandro Pino

L’estate romana 2016 vi aspetta al “Gasometro” – di Alessandro Pino

17 Lug

image

E’ iniziata da qualche giorno e proseguirà fino al 17 settembre “Gasometro”, rassegna di cultura, intrattenimento, dibattiti, musica, cinema e arte giunta al suo quarto anno di vita che si svolge a Roma nel quartiere Ostiense, praticamente ai piedi del gazometro diventato da tempo un’icona dell’archeologia industriale e uno dei simboli dello skyline capitolino. La manifestazione si è aperta con una sfilata di moda di presentazione della collezione autunno inverno 2016 – 2017 firmata dall’atelier Pianura Studio, tenutasi sul Ponte della Scienza e presentata dalla speaker radiofonica Alessia Pellegrino. Tanti i volti noti tra il pubblico: la soubrette Stefania Orlando, l’onorevole Michaela Biancofiore, l’attrice Simona Borioni, la conduttrice Barbara Castellani, la scrittrice Iolanda Pomposelli ed è intervenuta anche l’attrice Elena Russo. Insomma, il posto per vivere alla grande questa estate romana è decisamente il “Gasometro”. L’ingresso è da via del Porto Fluviale e dal Ponte della Scienza, dalle 18:30 fino a notte fonda ed è ovviamente possibile ristorarsi presso le strutture allestite appositamente. Informazioni riguardo il calendario degli appuntamenti possono essere reperite sul sito http://www.gasometro.it e sulla omonima pagina di Facebook.
Alessandro Pino

Galleria

Lo charme e lo stile concedono il bis a “Beauty Haute Couture 2.0” – di Alessandro Pino

12 Feb

DSC_0095

I saloni della Accademia L’Oréal di piazza Mignanelli a Roma – praticamente nel salotto di piazza di Spagna – gremiti all’inverosimile lo scorso 10 febbraio sono la testimonianza più efficace del successo riscosso da “Beauty Haute Couture 2.0”, iniziativa organizzata dalla FNM Events di Barbara Molinario, giunta alla seconda edizione. Un percorso dedicato alla bellezza e allo stile, dedicato in DSC_0056particolare a chi sta per compiere il grande passo del matrimonio ma aperto a tutte le rappresentanti del gentil sesso (e ai loro accompagnatori) che hanno avuto modo di provare una nuova acconciatura curata dai migliori professionisti con i prodotti L’Oréal, da abbinare a uno smalto applicato dalle manicuriste della Essie. In attesa del proprio turno (le ospiti sciccose e stilose erano davvero tantissime) niente di meglio che fare un giretto per i locali della Accademia L’Oréal, rischiando davvero di perdere la testa davanti a quanto di meglio ci sia per preparare un matrimonio dalla A alla Z: gli originalissimi e supercolorati bouquet gioiello metallici di Es! by Cristys, i complementi d’arredo Casa Chic, la lingerie Wolford, gli abiti da sposa e da cerimonia di CloyAtelier. Per organizzare una cerimonia al top, indispensabile la consulenza della wedding planner Maria Rosa Borsetti di Decò Eventi e per il viaggio di nozze (ma anche per una vacanza indimenticabile) meglio affidarsi alla agenzia Il Guscio Viaggi. Tra tanta magnificenza, difficile per il reporter mostrare una distaccata nonchalance: meglio DSC_0092 rifocillarsi con uno dei dolci Happy Baking preparati da Kelly Evans e 3Broke Girls, accompagnati da un caffè preparato con le capsule Momento Espresso dopo la performance della poetessa Antonella Pagano accompagnata dalle sue “Metafore d’Arte” (una giacca e un abito decorate dalle sue iscrizioni manoscritte, realizzate da laboratorio orafo D’Orica). Come detto, l’evento – approvato da Pinktrotters, media partner Matrimonio.com e dalla piattaforma specializzata in hostess e steward AlboHostess– ha attirato tantissime ospiti (tra cui l’attrice Simona Borioni), ad accogliere le quali c’era naturalmente dal direttore di FNM Fashion News Magazine, Barbara Molinario, assieme alla sua amica scrittrice Iolanda Pomposelli (autrice del best seller D’altronde…sono uomini!).

Alessandro Pino

DSC_0105

La scrittrice Iolanda Pomposelli

 

 

 

Barbara Molinario

Barbara Molinario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSC_0059

 

 

 

 

 

DSC_0083

 

 

 

 

 

 

 

La performance di Antonella Pagano

La performance di Antonella Pagano

 

DSC_0066

L’abito manoscritto con i versi di Antonella Pagano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il salone principale della Accemia L'Oréal

Il salone principale della Accademia L’Oréal

Beauty Haute Couture 2.0: torna a Roma l’appuntamento con la bellezza – di Alessandro Pino

8 Feb

Un vero e proprio percorso di bellezza dedicato alle donne che stanno per sposarsi (ma anche a chi ha già compiuto il grande passo o a chi…non ci pensa proprio ma aperto anche ai

image

maschietti più curiosi): è la ricetta di “Beauty Haute Couture 2.0”, evento ultrastiloso dedicato al mondo dell’Haute Couture e dello sposalizio che si terrà il 10 febbraio presso l’Accademia L’Oréal di Roma. Giunta al secondo anno di vita, la manifestazione è organizzata ancora una volta da FNM Events, creatura della ormai celebre pr Barbara Molinario, direttore di FNM Fashion News Magazine. Saranno presenti le realtà più importanti legate al mondo della sposa (dalla cura della persona al ricevimento fino al viaggio di nozze) e verranno presentati nuovi prodotti professionali L’Orèal. Tra gli ospiti hanno già confermato la propria presenza la scrittrice Iolanda Pomposelli che autograferà le copie del suo best seller “D’altronde sono uomini” e la poetessa Antonella Pagano.
L’ingresso (dalle ore 14)avviene su invito e le richieste vanno inviate a Barbara Molinario all’indirizzo bmpressoffice@gmail.com mentre ricordiamo che l’Accademia L’Oréal si trova in piazza Mignanelli 23 a Roma (dietro piazza di Spagna).
Alessandro Pino

Galleria

Una serata di sfilate nel cuore dell’antica Roma tra abiti da sposa, gioielli e volti noti – di Alessandro Pino

13 Lug

Fashion dinner all’Os Club per gli abiti da sposa di Paola Cipriani Couture e i gioielli Giamore

DSC_0054

In una settimana ricca di eventi che hanno portato nuovamente Roma a pieno diritto tra le capitali dell’alta moda, c’è stato lo scorso 11 luglio un appuntamento di quelli che coniugano stile e mondanità come solo la Città Eterna sa creare. Nel magnifico giardino interno dell’Os Club, chiccosissimo locale nel cuore del Colle Oppio, si è svolta una sfilata per presentare un autentico duetto dello stile italiano: gli

Paola Cipriani con le sue modelle

Paola Cipriani con le sue indossatrici

abiti da sposa della maison Paola Cipriani Couture, impreziositi dai gioielli Giamore realizzati da Danilo Giannoni. Madrina della serata – condotta dalla speaker radiofonica Alessia Pellegrino di Radio Godot , simpaticamente in abito nuziale – l’attrice cinematografica e televisiva Elena Russo. Nel pubblico, volti noti dello spettacolo, dell’informazione, della cultura e di tutto quel pianeta romano un po’ patinato che piace sempre: il direttore della rivista Eva3000 – media partner dell’evento – Roberta Damiata, l’attrice Simona Borioni, la scrittrice Iolanda Pomposelli (autrice di D’altronde sono uomini), l’attrice e presentatrice Patrizia Pellegrino; qualcuno ha avvistato anche la Marchesa d’Aragona, noto personaggio televisivo. Dame in lungo o in tubino, gentlemen in abito bianco, paparazzi e giornalisti scatenati con le reflex, l’allegro assalto al buffet che non guasta mai e naturalmente l’elegante sfilata sono stati gli altri ingredienti di un appuntamento davvero riuscito.

Alessandro Pino

Paola Cipriani con la conduttrice Alessia Pellegrino

Paola Cipriani con la conduttrice Alessia Pellegrino

DSC_0039

DSC_0043

La scrittrice Iolanda Pomposelli

La scrittrice Iolanda Pomposelli

Paola Cipriani tra Francesco Salvatore Cagnazzo e Anita Valentina Fiorino di Giamore

Paola Cipriani tra Francesco Salvatore Cagnazzo e Anita Valentina Fiorino di Giamore

Assalto al buffet!

Assalto al buffet!

DSC_0030

Il giardino dell’Os Club

Patrizia Pellegrino con un'ospite

Patrizia Pellegrino con un’ospite

L'attrice Simona Borioni conversa con la scrittrice Iolanda Pomposelli

L’attrice Simona Borioni conversa con la scrittrice Iolanda Pomposelli

L'attrice Elena Russo, madrina della serata, con Alessia Pellegrino

L’attrice Elena Russo, madrina della serata, con Alessia Pellegrino

DSC_0053

DSC_0064

DSC_0096

 

 

FNM- Fashion News Magazine: dal web alla carta patinata

4 Feb

Nel calendario di Altaroma la presentazione di un nuovo magazine di moda e costume al Margutta RistorArte

PINOfnm A

Da sinistra: Cinzia Malvini, Vittorio Maria de Bonis, il direttore di FNM Barbara Molinario, Iolanda Pomposelli e Janet de Nardis

Inserita come evento collaterale nel calendario della kermesse di moda Altaroma, si è tenuta lo scorso 2 febbraio la presentazione della rivista FNM– sigla di Fashion News Magazine, la stessa del sito web specializzato in stile di vita e costume da cui trae origine- nella elegante cornice capitolina del Margutta RistorArte. Locale gremito all’inverosimile da un sofisticato pubblico di intenditori, in mezzo al quale si riconoscevano volti che solitamente appaiono sul teleschermo: seduta a un tavolo la signorina buonasera e Miss Italia Claudia Andreatti, poco più in là l’attrice e regista Fioretta Mari, la presentatrice tv Maria Monsè, il conduttore e organizzatore di eventi

Un momento del defilè

Un momento del defilè

Nino Graziano Luca. Ugualmente noti i visi che hanno affiancato la sorridentissima Barbara Molinario, Direttore di FNM- emozionata quella punta che ci vuole- nella presentazione della neonata rivista: Janet de Nardis, già mannequin e teleannunciatrice della Rai, oggi direttore artistico del Roma Web Fest e lei stessa membro della redazione; la giornalista di moda de La 7 Cinzia Malvini; la scrittrice Iolanda Pomposelli, il cui romanzo D’altronde sono uomini ha ispirato il tema del primo numero; lo storico dell’arte Vittorio Maria de Bonis  e Tina Vannini, titolare del Margutta RistorArte e ospite a sua volta di FNM nella rubrica Tacchi e forchette. Tutti portatori contagiosi di un entusiasmo palpabile e

Da sinistra: Nino Graziano Luca, Fioretta Mari, Claudia Andreatti

Da sinistra: Nino Graziano Luca, Fioretta Mari, Claudia Andreatti

salutare, specialmente in un momento nel quale parecchie testate sono costrette a compiere il passo inverso ritirandosi dalla carta stampata e limitandosi a pubblicare on line. Un defilè di abiti, borse artigianali e gioielli accompagnato dalle note di un pianoforte ha concluso la conferenza stampa vera e propria, seguita dall’assalto al rinfresco rigorosamente vegetariano come nella tradizione del Margutta RistorArte: in definitiva è stato un appuntamento mondano elegante ma al tempo stesso agile come il nuovo, compatto e patinato magazine  che – è utile ricordarlo- viene distribuito solo su abbonamento (le informazioni per riceverlo sono sul sito http://www.fashionnewsmagazine.com).

Alessandro Pino

 

(pubblicato su http://www.di-roma.com)

Il pubblico del Margutta RistorArte

Il pubblico del Margutta RistorArte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: