Archivio | 12:37
Immagine

Tenta di rapinare una farmacia nel Quartiere Africano: in manette- di Alessandro Pino

8 Mag

[ROMA] Ha tentato di rapinare una farmacia in via Nemorense minacciando con un taglierino la dottoressa di turno ma il colpo gli è andato male: per questo un
quarantanovenne romano, già sottoposto alla libertà vigilata per numerosi precedenti specifici, é finito in manette. I fatti sono accaduti ieri mattina quando il malvivente è entrato nella farmacia col viso nascosto dal cappuccio di una felpa e dagli occhiali da sole. La cassa della farmacia era però protetta da un sistema di apertura temporizzato e a quel punto il bandito si è allontanato a piedi. La farmacista ha chiamato i Carabinieri che in base alla descrizione dell’uomo e alle immagini della videosorveglianza lo hanno rintracciato poco distante, in via Tigrè, arrestandolo e portandolo a Regina Coeli. I militari hanno anche recuperato e sequestrato gli occhiali e il taglierino che il malvivente aveva gettato in un cassonetto della spazzatura.
Alessandro Pino

Immagine

Strisce blu a pagamento in piena fase 2: verso un compromesso ? – di Luciana Miocchi

8 Mag

Nonostante tutta l’opposizione si sia schierata contro il ritorno del pagamento delle strisce blu nel momento in cui il distanziamento sociale obbliga l’utilizzo dei mezzi pubblici al 50% della capienza e ne sconsiglia l’uso, tanto che si propongono come mezzi alternativi biciclette e addirittura monopattini in sharing -ma solo per i tragitti brevi, probabilmente qualcuno in Campidoglio ha scoperto che si possono percorrere anche sessanta chilometri andando sempre dritto e non uscendo mai dal territorio comunale, nonostante il consiglio comunale che ne doveva discutere sia stato speso per una riunione di maggioranza, l’assessore alla mobilità spiega che il pagamento delle strisce blu resterà anche durante la fase due. Lo fa attraverso un comunicato stampa, raccogliendo le parole di Atac: “abbiamo avuto molte richieste da persone che hanno necessita’ di trovare lo stallo libero” dice Calabrese, rispondendo anche a quanti hanno accusato la maggioranza di voler far cassa su una cittadinanza impiegata per lo più nel commercio e nel terziario, quindi in cassa integrazione in deroga, quella che inps non riesce ancora a pagare dopo due mesi: “Quindi non si tratta di un balzello nei confronti della cittadinanza, perche’ se avessimo voluto lucrare avremmo aumentato la tariffa che e’ ferma da circa 20 anni, ma di una misura necessaria perche’ cosi’ gli stalli possono essere disponibili per chi non puo’ fare a meno di spostarsi con la propria auto. Se le strisce blu restassero gratis i parcheggi resterebbero sempre occupati a tempo illimitato, con qualcuno che potrebbe lasciarci l’auto per settimane”.
Da qui la proposta del consigliere M5S, Roberto Di Palma, che cerca di salvare il salvabile, non volendo o non potendo cedere su uno dei cavalli di battaglia dell’ideologia grillina e terreno di scontro tra l’assessore Stefano, stranamente silente da quando sui social è stato duramente contestato per la sua idea di dover rieducare i romani all’uso del mezzo pubblico nel pieno della paura del contagio e quello del commercio, Coia – che rischia peraltro di essere il tallone d’Achille della maggioranza alle prossime elezioni – “Per andare incontro alle richieste delle opposizioni penso si potrebbe valutare un abbonamento mensile alla sosta tariffata al costo di un euro al giorno, 30 euro al mese, in linea con il costo dell’abbonamento al trasporto pubblico, invece dei 70 euro attuali. Ovviamente- ha specificato Di Palma- sarebbe un prezzo valido solo per questa fase 2. Sarebbe un aiuto per le persone che utilizzano la sosta tariffata per andare al lavoro senza caricare i mezzi pubblici”. Fatto sta che i posti liberi ci sono, almeno in questa fase in cui non sono ancora aperti i negozi. A Prati, specialmente nel pomeriggio. Chi scrive però, ha notato diverse auto in doppia fila, parcheggiate nei presi di stalli a pagamento vuoti. Un fatto che meriterebbe più di una riflessione.

Luciana Miocchi


NNNN

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: