Annunci
Tag Archives: Regina Coeli
Immagine

Marocchino si masturba in autobus palpeggiando una ragazza e prende a calci i poliziotti – di Alessandro Pino

5 Mag

Roma – Arrestato dalla Polizia ieri mattina un marocchino trentaquattrenne senza fissa dimora che su un autobus partito da piazza Mancini su cui dormiva, una volta svegliatosi si era seduto accanto a una ragazza stringendole con forza una coscia e masturbandosi, aggredendo poi a calci gli agenti intervenuti. La chiamata al 112 è stata effettuata dall’autista e al loro arrivo i poliziotti hanno trovato la ragazza che tremava in lacrime dopo essere fuggita verso il centro dell’autobus, aiutata dai passeggeri. Il marocchino, bloccato dopo aver aggredito gli agenti, è stato portato a Regina Coeli. Per i poliziotti una settimana di prognosi, per la vittima cinque giorni.

Alessandro Pino

Annunci

Aggredisce ragazze con una bottiglia per rapinarle: marocchino arrestato a Trastevere – di Alessandro Pino

6 Feb

image

Un ventinovenne originario del Marocco è finito in carcere a Regina Coeli per aver tentato di  rapinare  tre sorelle adolescenti aggredendole con una bottiglia proprio nei pressi del penitenziario, in via Della Lungara. Fortunatamente pochi istanti dopo la rapina erano intervenuti gli agenti della Polizia di Stato di pattuglia nel quartiere durante la movida romana.
Le sorelle passeggiavano per Trastevere quando si è fatto avanti il marocchino che agitando una bottiglia di birra ha intimato loro di dargli  tutto quello che avevano. Le ragazze hanno appena esitato e a quel punto il rapinatore ha afferrato la più piccola e l’ha colpita in testa e sul volto con la bottiglia di vetro. Le  ragazze hanno urlato terrorizzate e le grida sono state udite dalla pattuglia del commissariato Trastevere che hanno bloccato lo straniero con ancora in mano la bottiglia di birra. La giovane colpita con la bottiglia è stata portata nel vicino ospedale.  L’ aggressore è stato condotto negli uffici della Polizia di Stato dove dai riscontri sulla sua identità sono emersi vari reati e l’obbligo quotidiano di presentarsi alla polizia giudiziaria.
Dopo la convalida dell’ arresto è finito a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Guineano spintona turista a Termini per rubargli il cellulare: arrestato – di Alessandro Pino

26 Nov

image

Un ventiduenne della Guinea senza fissa dimora e già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per precedenti reati, è stato arrestato nei pressi della stazione Termini da due Carabinieri liberi dal servizio  – appartenenti rispettivamente al Nucleo Investigativo di Roma e al Reparto Carabinieri Presidenza della Repubblica – che lo avevano notato mentre  rapinava il telefono a un turista di mezza età. In via Cavour il giovane africano si era avvicinato alla vittima
che passeggiava parlando al telefono, lo ha spintonato e gli ha strappato lo smartphone dalle mani, cercando anche di colpire con un pugno un passante che aveva provato a fermarlo. A quel punto sono intervenuti i due Carabinieri che passavano liberi dal servizio bloccando il rapinatore.
Il telefonoo appena rubato è stato riconsegnato alla vittima e ne è stato trovato un altro telefono di cui l’arrestato non ha saputo giustificare la provenienza. Il guineano è stato portato a Regina Coeli.
Alessandro Pino

Via Tigrè: nigeriano scaraventa a terra una donna per strapparle la borsa: arrestato – di Alessandro Pino

5 Set

image

È finito a Regina Coeli per tentata rapina un nigeriano di 26 anni che in via Tigrè – quartiere Africano, Secondo Municipio della Capitale –  ha dapprima avvicinato una ragazza chiedendo del denaro e al suo rifiuto ha cercato di strapparle la borsa, scaraventandola a terra. Strattonandola però ha perso l’equilibrio anche lui e così la vittima dell’aggressione ha potuto cercare rifugio in un palazzo, telefonando al 112. Sul posto sono arrivati gli agenti del Commissariato Vescovio che dalle descrizioni sono riusciti a rintracciare il nigeriano, ma tale è stata la resistenza opposta da questi che è stato necessario l’intervento in aiuto di un’altra pattuglia del Commissariato Villa Glori.
Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: