Archivio | 16:35
Immagine

Coronavirus Fase 2, a Roma di nuovo strisce blu a pagamento. Corbucci: “Raggi le lasci gratis”- di Alessandro Pino

2 Mag

[ROMA]Dal 4 maggio si tornerà a pagare la sosta tariffata su tutto il territorio della Capitale, scadendo il giorno prima la sospensione del pagamento sia nelle strisce blu che nei parcheggi di scambio che era stata disposta dal Comune per favorire quelle persone impegnate in attività ritenute essenziali e rimaste quindi operative nonostante i blocchi anti Coronavirus. Si trattava di lavoratori che dovevano comunque raggiungere il posto di servizio e avevano dovuto fare i conti i anche con lo stop imposto ai mezzi pubblici dopo le nove di sera. Con la imminente parziale ripresa di diverse attività lavorative, però, la situazione dei trasporti pubblici non potrà che diventare più critica, stante l’obbligo di contingentare gli accessi alle vetture e ai convogli per motivi di sicurezza legati al possibile contagio. Per questo motivo il coordinatore della segreteria del Partito Democratico di Roma, Riccardo Corbucci, ha invitato con una nota il sindaco di Roma, Virginia Raggi, a lasciare la sosta gratuita nelle strisce blu anche durante la cosiddetta “fase 2”:
<In queste ore la sindaca Virginia Raggi ha girato alcuni video per spiegare le misure che saranno adottate durante la fase due a Roma, per garantire la mobilità pubblica in sicurezza e per sostenere l’attività di lavoratori e commercianti – scrive Corbucci- fra le azioni messe in campo, tuttavia, manca il prolungamento dell’esenzione per il pagamento delle strisce blu in scadenza domani domenica 3 maggio. Sarebbe opportuno far rimanere gratuite le strisce blu anche durante la fase due, per favorire sia i cittadini che i commercianti. Mi auguro che nelle prossime ore il Campidoglio assuma questa decisione di buon senso per non aggravare ulteriormente quei cittadini che nei prossimi giorni torneranno a lavorare>

Immagine

Prati Fiscali: pusher bloccato dopo aver tamponato i Carabinieri- di Alessandro Pino

2 Mag

[ROMA]Un quarantanovenne domiciliato nella Capitale, disoccupato e con precedenti, è stato arrestato ieri pomeriggio sulla Salaria all’altezza di via Dei Prati Fiscali con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico Ufficiale. L’uomo circa mezz’ora prima era fuggito da un controllo dei militari in borghese, tamponando la loro auto civetta. A quel punto è iniziato la ricerca coordinata dalla Centrale Operativa dei Carabinieri del Gruppo di Roma. Dopo essere stato bloccato è stato perquisito e sono state controllate anche l’auto e l’abitazione da cui sono saltati fuori oltre tre etti di cocaina. L’uomo si trova ai domiciliari in attesa del processo per direttissima ed è stato multato per aver contravvenuto ai divieti anti Coronavirus.
Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: