Immagine

Scarica l’ultimo numero della Voce del Municipio. E’ gratis

5 Gen

Quasi un anno di Emergenza Covid: non c’è aspetto delle nostre vite che non ne sia rimasto influenzato. Dalle feste, alla scuola, ai viaggi che non ci sono stati ma si sognano, alla cultura, al lavoro. Continuiamo imperterriti a scrivere La Voce del Municipio, tra mille difficoltà, per passione, per tigna, per darla vinta al Virus. Voi continuate a leggerci.

Hanno scritto per voi – in rigoroso ordine alfabetico: Luciana Miocchi, Raffaella Paolessi, Alessandro Pino, Eleonora Sandro, Matteo Severi.

LM

Immagine

Monterotondo: pestato e ridotto in fin di vita in centro storico, una denuncia | di Alessandro Pino

21 Ott

[MONTEROTONDO- RM] É stato individuato dai Carabinieri il presunto autore di una violenta aggressione avvenuta in pieno centro la sera del 12 ottobre scorso: la vittima, un ventunenne eretino, fu trovato da alcuni passanti a terra nei pressi del teatro Ramarini col volto tumefatto e quasi privo di sensi, dopodiché fu elitrasportato al Gemelli in prognosi riservata. Al momento è ancora ricoverato anche se le sue condizioni sono in via di miglioramento.

Le indagini dei militari della Stazione di Monterotondo, allertati dai sanitari e coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, iniziarono la sera stessa raccogliendo ogni elemento utile a ricostruire l’accaduto: una indagine in salita per la mancanza di eventuali testimoni dell’accaduto disponibili a collaborare.

I Carabinieri sono comunque arrivati all’individuazione del presunto autore del pestaggio, un venticinquenne anch’egli di Monterotondo; il giovane è stato deferito alla Procura della Repubblica di Tivoli.

Le indagini tuttavia continueranno poiché la Procura di Tivoli ha chiesto ai Carabinieri di Monterotondo di ricostruire l’intera dinamica dell’accaduto e comprendere le ragioni dietro l’aggressione episodio.

Alessandro Pino

Immagine

Cinquina: mamma fuggita di casa per i maltrattamenti del figlio torna per portargli la spesa e viene aggredita | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Una triste vicenda di vessazioni in famiglia durate per anni ai danni di una mamma arriva dal quartiere Cinquina, dove un diciannovenne è stato arrestato dalla Polizia.

Gli agenti delle Volanti erano intervenuti in via Domenico Cavalca per la segnalazione di una persona in escandescenze che stava aggredendo la madre in casa. Sul posto i poliziotti hanno visto una donna in lacrime che chiedeva aiuto da un balcone e che una volta entrati in casa ha riferito loro, ancora molto scossa e agitata, di essere stata aggredita fisicamente e verbalmente dal figlio, anche lui presente nell’abitazione.

Il ragazzo, che era seduto sul divano, vedendo i poliziotti è scattato in piedi e ha iniziato a inveire contro la madre. Gli agenti hanno cercato di calmarlo ma lui con aria aggressiva ha cercato di provocarli minacciando di picchiarli e ha provato ad aggredire ancora la madre. I poliziotti hanno impedito la nuova aggressione, allontanandolo e facendolo entrare a fatica nella macchina di servizio.

La sventurata madre, 45 anni, ha poi riferito di aver dovuto lasciare casa da giugno e di aver trovato ospitalità presso una sua amica, perché terrorizzata dai continui scoppi di violenza verbale e fisica del figlio, descritto da lei come assuntore di cocaina e hashish; era tornata in casa per assicurarsi delle condizioni del figlio e per portargli un po’ di spesa come faceva periodicamente ma non avendolo trovato aveva deciso di rimettere in ordine l’appartamento.

La cosa aveva mandato il figlio su tutte le furie al suo rientro: dopo avere iniziato a spintonarla fuori dall’abitazione, l’aveva quasi fatta cadere dalle scale.

In sede di denuncia, la donna ha rifiutato le cure mediche nonostante il suo viso mostrasse un evidente rossore riconducibile all’aggressione descritta.

A causa della serie di prolungate vessazioni fisiche e verbali nei confronti della madre che le avevano causato un forte stato di ansia, il ragazzo è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e associato presso  una casa  circondariale.
Alessandro Pino

Immagine

Fidene: ritrovato anziano scomparso dall’ospedale San Camillo | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] É stato ritrovato sano e salvo sulla Salaria all’altezza di Fidene l’anziano di cui si erano perse le tracce il 20 ottobre all’ospedale San Camillo presso cui era ricoverato.

Ne ha dato notizia tramite i propri profili social la trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?” che si era occupata proprio il giorno stesso della scomparsa dell’uomo, ottantacinquenne. A trovare l’anziano è stata una pattuglia della Guardia di Finanza.

Alessandro Pino

Immagine

Piazzale delle Provincie: cerca di forzare un appartamento e aggredisce il portinaio | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Ha cercato di scassinare un appartamento in un palazzo nei pressi di piazzale delle Provincie, aggredendo il portiere dello stabile. Per questo un georgiano quarantunenne è stato arrestato dalla Polizia.

É accaduto in via della Lega Lombarda in pieno giorno: il proprietario dell’appartamento, dopo aver sentito il campanello suonare ha visto dallo spioncino della porta uno sconosciuto che armeggiava sulla serratura. Spaventato, ha chiamato il portiere dello stabile che ha provato a bloccare il malvivente, venendo però spintonato ripetutamente con violenza dal ladro che si è dato alla fuga. Il portiere lo ha inseguito fino a piazzale delle Provincie, dove ha urlato a una pattuglia del commissariato Porta Pia in transito di fermare il fuggitivo.

Il georgiano è stato bloccato e perquisito venendo trovato con alcuni arnesi da scasso: un paio di forbicine, una chiave alterata artigianalmente e usata come passepartout, una confezione di Svitol e una piccola morsa. Dopo gli accertamenti è stato arrestato per rapina e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Alessandro Pino

Immagine

Arancia Meccanica a Monte Sacro: anziana rapinata a casa | di Alessandro Pino

21 Ott

[ROMA] Rapina shock in casa di una anziana signora a Monte Sacro: é accaduto un paio di sere fa sulla via Nomentana nei pressi di piazza Sempione. La donna, secondo quanto riportato da Il Messaggero, è stata aggredita da due banditi che sono entrati in casa forzando l’inferriata di una porta finestra.

La vittima, settantacinquenne, è stata immobilizzata sul letto con uno dei criminali che le schiacciava un cuscino sulla faccia. Il bottino della rapina ammonterebbe a qualche migliaio di euro in preziosi. La povera donna dopo che i rapinatori si sono dileguati ha chiesto aiuto a una vicina che ha avvisato il 112.

Tutto questo quando è ben presente nel quartiere il ricordo dell’omicidio della ottantanovenne Anna Tomasino, avvenuto durante una rapina in casa nel cuore di Città Giardino nel 2019 a opera di una banda di rom.

Alessandro Pino

Immagine

Giulio Agricola: uomo investito dalla metropolitana | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] Tragedia alla fermata Giulio Agricola della Metropolitana A: nel pomeriggio del 20 ottobre un uomo é stato investito da un convoglio in transito, rimanendo ucciso.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con il carro sollevamenti che hanno alzato il vagone per liberare il corpo, mettendolo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Presenti anche i sanitari e le forze dell’ordine.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

Piazza Fiume: ritrovato novantenne che si era smarrito | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] Paura per un anziano smarritosi nei pressi di piazza Fiume: fortunatamente l’uomo, novantenne e sofferente di disorientamento temporaneo, è stato ritrovato dalla Polizia.

Gli agenti del II Distretto Salario Parioli
avevano trovato l’anziana moglie
disperata e in lacrime per il marito improvvisamente scomparso dalla sua vista in pochi attimi: la donna poco prima aveva chiamato il 112 in forte stato di agitazione chiedendo aiuto.

La stessa ha descritto fisicamente il marito ai poliziotti riferendo della sua patologia a causa della quale già in passato si era smarrito ritrovandosi poi in altri quartieri sempre raggiunti con i mezzi pubblici.

A quel punto i poliziotti, consapevoli di aver poco tempo a disposizione per rintracciare l’anziano marito essendo piazza Fiume un punto di transito di numerose linee di trasporto pubblico dirette in ogni quartiere della Capitale, hanno rapidamente controllato tutte le fermate degli autobus nei pressi.

Proprio grazie alla rapidità dell’intervento, in una di esse gli agenti sono riusciti a individuare l’uomo in evidente stato confusionale. La moglie emozionata ha contattato gli uffici del II distretto per ringraziare.

Alessandro Pino

Immagine

Parioli: trovati con grimaldelli, crick e bastone | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] Un trentanovenne serbo e un quarantunenne romeno, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, sono stati denunciati dai Carabinieri la notte del 20 ottobre.

I due erano stati controllati in viale Parioli dai militari del del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli, venendo trovati in possesso di due cacciaviti, un bastone, un crick e grimaldelli.

Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Largo Lanciani: presi mentre rubano uno scooter elettrico | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] Un ventunenne straniero con precedenti penali e un diciannovenne romano sono stati bloccati dai Carabinieri la sera del 19 ottobre a largo Lanciani mentre cercavano di rubare uno scooter elettrico.

I militari della Stazione Roma Nomentana sono stati avvisati via citofono da una signora: sono subito usciti dalla caserma tre Carabinien fuori servizio che hanno fermato i due mentre erano pronti a fuggire dopo che avevano forzato il bloccasterzo e tagliato i cavi d’accensione dello scooter, uno di quelli a noleggio.

Nei pressi sono state recuperate delle forbici da elettricista, verosimilmente usata per tagliare i cavi elettrici. I due sono stati messi agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.
Alessandro Pino

Immagine

“Incontrarsi per crescere insieme”: festa alla Spes Contra Spem domenica 24 ottobre | di Alessandro Pino

20 Ott

[ROMA] La Spes Contra Spem è una cooperativa sociale specializzata nella progettazione, realizzazione e gestione di servizi residenziali di tipo comunitario e servizi di integrazione socio-culturale per giovani, minori a rischio e persone con disabilità.

Attualmente è in fase di approntamento un progetto al quale la Spes contra Spem si sta dedicando da anni: la ristrutturazione di un complesso di villette in via Paolo Monelli, tra Talenti e la Bufalotta.

Per presentarle, il prossimo 24 ottobre è stata organizzata una festa all’aperto cui è stato dato il titolo “Incontrarsi per crescere insieme”

Durante la mattinata, oltre agli interventi Istituzionali e a una visita del complesso al civico 26 di via Paolo Monelli, si svolgeranno attività dedicate ai bambini con il Laboratorio “Piantastorie” e ci sarà un concerto della formazione Federica Baioni 4tet.

Spazio anche al benessere con la lezione aperta di pilates insieme a Emy Taglietti, istruttrice di pilates Matwork I-II livello. (Per partecipare, occorrerà munirsi di un telo o un tappetino da poggiare sull’erba).

Verrà offerto un rinfresco a buffet e sarà presente anche un angolo caffè offerto dalla bottega del Commercio Equo e Solidale. 

Per partecipare è obbligatorio essere in possesso di Green Pass; si chiede di inviare una mail a info@spescontraspem.it per confermare la propria presenza.
L’inizio é previsto per le ore 10.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Colli Aniene: gufo rimane impigliato, lo liberano i Vigili del Fuoco | di Alessandro Pino

19 Ott

[ROMA] Un gufo è stato salvato dai Vigili del Fuoco a Colli Aniene: il rapace, probabilmente di proprietà di qualche allevatore, era rimasto impigliato ai rami di un albero in via Umberto Calosso a causa dei lacci che aveva legati agli artigli. Dopo essere stato liberato, è stato consegnato a una volontaria, per la custodia e la messa in sicurezza.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

Immagine

A Velletri prosegue “UgoMania”: ad Halloween gli scherzi di “Amici Miei” per il centenario di Ugo Tognazzi

19 Ott

[VELLETRI- RM] Prosegue “UgoMania”, il ricco calendario di iniziative che celebra in collaborazione con il Comune uno dei più grandi interpreti della commedia italiana, l’indimenticabile attore di “Amici miei”, “I mostri”, “La mazzetta” e “I giorni del Commissario Ambrosio”.

A Velletri, dove Ugo Tognazzi visse per oltre trent’anni con sua moglie, l’attrice Franca Bettoja, è già in corso la mostra fotografica diffusa “Ugo e Velletri” che resterà visibile sino a fine dicembre 2021. Costituita da venticinque scatti privati dell’attore, puó essere ammirata nelle vetrine dei negozi del centro storico, tra via Cannetoli e via Alfonso Alfonsi, in collaborazione con i commercianti del quartiere.

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA DI HALLOWEEN – Si svolgerà invece, da sabato 30 ottobre a lunedì 1 novembre, presso il Multiplex Augustus, la maratona cinematografica “UgoMania”, che proporrà, in perfetto stile Halloween, i celebri scherzi della trilogia di “Amici miei”. Due le proiezioni giornaliere, alle 18 e alle 21, prenotabili su Eventbrite.it. Si parte sabato 30 ottobre con “Amici miei”, si prosegue domenica 31 con “Amici miei – Atto II” e si conclude lunedì 1 novembre con “Amici Miei – Atto III”. Durante la rassegna sarà anche presentato il libro “Ugo, la vita, gli amori e gli scherzi di un papà di salvataggio”, scritto dai figli Ricky, Gianmarco, Maria Sole Tognazzi e Thomas Robsahm, pubblicato da Rai Libri.

“UN CUOCO PRESTATO AL CINEMA” – E’ in programma per la seconda metà di novembre, sempre a Velletri, il contest culinario “Un cuoco prestato al cinema”, per ricordare le ricette di Tognazzi con il coinvolgimento diretto degli studenti dell’Istituto Alberghiero di Velletri che rivisiteranno alcune tra quelle più famose.

LA SERATA FINALE – La kermesse si concluderà con una serata speciale a dicembre, presso il Teatro Tognazzi, l’unico a lui dedicato in Italia, alla presenza dei figli Ricky, Gianmarco e Maria Sole Tognazzi e delle Amministrazioni Comunali di Velletri e Pomezia, gemellate nel nome di Ugo. Saranno proiettati per l’occasione “Il meglio di UgoMania”, video conclusivo che raccoglierà i momenti topici del festival, e il documentario “Ugo e gli amici di Velletri”. Dopo aver premiato i vincitori del contest culinario “Un cuoco prestato al cinema”, la serata terminerà con la proiezione del film documentario “Ritratto di mio padre”, con la regia di Maria Sole Tognazzi.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Carpineto Romano: escursionisti dispersi, soccorsi dai Carabinieri | di Alessandro Pino

19 Ott

[CARPINETO ROMANO- RM] Sono stati soccorsi dai Carabinieri due escursionisti dispersi il pomeriggio del 18 ottobre durante una escursione suo Monti Lepini.

I due incauti trekker erano partiti la mattina da Colleferro per poi perdere l’orientamento: presi dal panico hanno chiesto aiuto al 112.

La Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Colleferro ha inviato i militari della Stazione Carpineto Romano nella Piana della Faggeta, stabilendo un contatto telefonico con uno degli escursionisti.

Grazie alla conoscenza dell’area del Monte Semprevisa, i Carabinieri sono riusciti a individuare la posizione dei dispersi a oltre 1.300 metri di altezza e a guidarli fino al sentiero che in poche ore li ha riportati alla loro macchina.

I due escursionisti prima di tornare a casa hanno ringraziato i Carabinieri di Carpineto Romano.
Alessandro Pino

Immagine

Largo Beltramelli: fiamme in un’abitazione, in salvo due cani | di Alessandro Pino

19 Ott

[ROMA] Paura nel pomeriggio del 18 ottobre in largo Beltramelli per un incendio scoppiato in una abitazione: erano da poco passate le quindici quando due pattuglie della Polizia sono intervenute in seguito alla segnalazione di fumo che usciva da un appartamento al quinto piano di un palazzo.

Sul posto gli agenti delle Volanti e del Commissariato San Basilio hanno sgomberato in via precauzionale gli abitanti del palazzo e chiamato i Vigili del Fuoco; nel contempo, sentendo l’abbaiare di due cani provenire dall’abitazione interessata dal fumo oltre al rumore di un phon acceso, hanno sfondato la porta temendo potesse esserci qualcuno in pericolo oltre agli animali.

All’interno dell’appartamento il fumo denso che rendeva quasi impossibile la respirazione e la visione li ha costretti a camminare a carponi rasoterra dove la cortina di fumo era meno spessa.

In una stanza c’era un letto col materasso in fiamme dopo che, incredibilmente, vi era stato poggiato sopra un asciugacapelli acceso. In un altro locale vi erano i due cani, un Pinscher e un Pitbull, spaventati dall’incendio e che non si lasciavano avvicinare. Per riuscire a salvarli uno dei poliziotti li ha avvolti in un lenzuolo portandoli fuori nel frattempo che i Vigili del Fuoco spegnevano le fiamme.
Successivamente è arrivata la proprietaria dei cani e dell’abitazione, alla quale sono stati riaffidati gli animali mentre gli abitanti del palazzo hanno potuto tornare in casa.

Due dei poliziotti intervenuti a causa del fumo respirato sono rimasti intossicati ed è stato necessario fare loro inalare ossigeno per tre quarti d’ora.

Alessandro Pino

Immagine

Tuscolano: un arresto per spaccio | di Alessandro Pino

18 Ott

[ROMA] Un cinquantenne egiziano è stato arrestato dalla Polizia al Tuscolano.
Gli agenti del commissariato Appio Nuovo erano venuti a sapere che l’uomo aveva cocaina da spacciare tenendola nascosta in una staffa cilindrica presente dei cassonetti della spazzatura e mettendola poi in un guanto di plastica annodato.

I poliziotti lo hanno fermato mentre  si avvicinava al contenitore dell’immondizia: oltre al guanto appena prelevato con i restanti involucri contenenti 15 grammi di cocaina, aveva 130 euro in contanti.
L’uomo è stato arrestato con la misura dell’obbligo di presentazione alla P.G

Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

“No Time to Die”: la stroncatura spoilerata di Alessandro Pino & Luciana Miocchi

17 Ott

Alla fine Zerozerosette (quello originale, perché nel film ce ne sono due…) ci rimane secco. Sí, avete letto bene: James Bond muore nelle scene finali di “No time to die“, ultima e lungamente posticipato nell’uscita, causa pandemia, pellicola dell’agente segreto più famoso del mondo: lo diciamo subito così ci togliamo il pensiero. Diretto da Cary Fukunaga, il film vede per l’ultima volta nei panni del protagonista Daniel Craig ma sinceramente é un congedo dal ruolo che nemmeno si può dire lasci con l’amaro in bocca.

No, non lascia proprio alcun sapore perché é una pellicola scialba, insipida, a tratti noiosa, addirittura polpettosa per certi tratti dalle pretese sentimentali che una delle due firme qui sotto (indovinate quale) ha scambiato per “tenerezza struggente” e invece sono solo qualcosa di fuori luogo, di estraneo alla natura della serie originale. Non c’è humour, non ci sono trombate, anche le coprotagoniste femminili variano da una patata lessa e piagnucolante come Lea Séydoux a un uomo mancato che risponde al nome di Lashana Lynch: roba che al confronto anche la mascolina Grace Jones di “Bersaglio Mobile” sembra Ainett Stephens. Di non male ci sarebbe la modella cubana Ana de Armas ma ahinoi si vede poco. Tra i comprimari, tornano Ralph Fiennes nei panni di alta sartoria del capo M e Christoph Waltz in quelli del folle capo della Spectre, Blofeld (muore anche lui): a proposito di panni, é un attore per il quale cambiano da film a film ma che recita sempre lo stesso ruolo di geniale squilibrato dai tempi del colonnello Hans Landa di “Bastardi senza Gloria“. Incolore e anonimo anche il “cattivo”, il “villain”, interpretato da tal Rami Malek.

Non bastano poi due Aston Martin (la storica DB6 con le mitragliatrici nei fari e la V8 che guidò Timothy Dalton) e un paio di gadget a fare un “vero” film di James Bond: si spara troppo, si sgasa in macchina ancora di più e in tutto questo bang bang e brum brum nemmeno si riesce a seguire l’esile filo di una trama fiacca e con un finale che più balordo non si può: Bond schiatta sotto un attacco missilistico proveniente proprio da una nave britannica e per che cosa? Per essere andato a recuperare un fetentissimo coniglio di pezza appartenente a una bambina che poi è sua figlia.

Insomma: la lunga e forzata attesa per vedere questa pellicola è stata a dir poco mal ripagata e andrebbe consigliata solo ai fan della serie, quelli che la vedrebbero in ogni caso.

Alessandro Pino & Luciana Miocchi

Immagine

San Giovanni: gli strappano la catenina e lo spingono a terra, due in manette | di Alessandro Pino

17 Ott

[ROMA] Due egiziani di 20 e 22 anni entrambi con precedenti sono stati arrestati dalla Polizia per rapina in concorso; al ventenne, che doveva essere ai domiciliari, è stato contestato anche il reato di evasione.

I due malviventi attorno alla mezzanotte hanno avvicinato in zona San Giovanni in Laterano un agente proveniente da fuori città che si trovava in giro con alcuni amici.

Con un fare fintamente amichevole ma invadente hanno prima tentato di abbracciarlo e dopo averlo strattonato gli hanno sfilato la collanina dal collo facendolo anche cadere a terra, scappando poi in direzioni diverse

I due rapinatori sono stati inseguiti dalla vittima e dai suoi amici venendo fermati a poca distanza grazie anche all’ intervento dei “falchi” della Squadra Mobile e degli agenti del Commissariato Celio presenti in zona.

Per entrambi gli egiziani, all’esito dell’udienza di convalida, il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere.
Alessandro Pino

Immagine

Cinecittà: in 160 a un concerto abusivo | di Alessandro Pino

16 Ott

[ROMA] Un concerto organizzato abusivamente con musica dal vivo con tanto di palco, luci psichedeliche, postazione per il dj, due punti di somministrazione e circa 160 persone che assistevano è stato scoperto nei pressi di Cinecittà dagli agenti del GSSU (Gruppo sicurezza sociale urbana) della  Polizia Locale di Roma Capirale nella notte tra giovedì e venerdì nell’ambito dei controlli ai locali notturni.


L’organizzatore dell’evento è stato denunciato per attività di pubblico spettacolo e l’intrattenimento non autorizzato. A seguito delle irregolarità riscontrate, tra cui anche alcune violazioni delle norme antiCovid, sono state elevate multe per circa diecimila euro oltre all’esecuzione del provvedimento di chiusura per cinque giorni. 
Alessandro Pino

(Foto Polizia Roma Capitale)

Immagine

Apre a Roma “Be**pArt” la mostra collettiva dei record

16 Ott

[ROMA] Si apre sabato 16 ottobre dalle ore 18 alle 20, presso l’Atelier Montez in via di Pietralata, 147/A “Be**pArt – la mostra collettiva d’arte più grande di sempre”.

Partendo dall’impressionante numero di trentamila opere inedite prodotte da mille artisti in smartworking durante la pandemia covid-19, la collezione in mostra continuerà a crescere giornalmente con l’obiettivo di segnare un nuovo record mondiale per “la mostra collettiva d’arte più grande di tutti i tempi” nel 2022.

Fra gli artisti più eminenti che hanno già aderito al progetto ci sono Michele Cossyro, Franco Losvizzero, Hermann Nitsch, Isaac Aden, Römer&Römer, Lamberto Correggiari, Dmitry Teselkin.Tra i paesi maggiormente rappresentati spiccano Austria, Germania, Argentina, Egitto, USA, Emirati Arabi.

Tutte le opere sono esposte nello spazio dell’Atelier Montez, diventato in questi mesi un polo internazionale per l’arte contemporanea. 

Il progetto della collettiva da record, curato da Gio Montez e Marcella Magaletti con il contributo del Forum Austriaco di Cultura di Roma e degli ambasciatori di be**pART in tutto il mondo, era già stato presentato presso la Camera dei Deputati in primavera alla presenza del deputato Federico Mollicone,capogruppo Fratelli d’Italia in commissione Cultura, del consigliere del Municipio IV di Roma Capitale Giovanni Ottaviano, dell’artista Gio Montez, e del giornalista e ufficio stampa Salvo Cagnazzo.

La mostra sarà visitabile per tutto il 2022 negli orari di apertura, dal lunedì al venerdì, fra le 15:00 e le 20:00 o su appuntamento. Ingresso libero.

(A cura di Alessandro Pino)

Immagine

Castel Sant’Angelo: rimosso nido di calabroni | di Alessandro Pino

15 Ott

[ROMA] Un nido di calabroni è stato rimosso dai Vigili del Fuoco nel pomeriggio del 15 ottobre a Castel Sant’Angelo. Il nido si trovava in una zona a rischio per via del passaggio dei turisti.

L’intervento è stato eseguito dalle squadre 9A e Speleo Alpino Fluviale permettendo così la riapertura del sito turistico, rimasto per qualche ora interdetto al passaggio.

Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: