Flash: sospesa la distribuzione idrica in zona Bufalotta – di Alessandro Pino

21 Feb

image

L’Acea ha sospeso in mattinata la distribuzione dell’acqua in zona Cinquina Bufalotta – Terzo Municipio della Capitale – per consentire un intervento di ripristino in seguito alle rotture della rete idrica e fognaria locale, le cui perdite portano ad allagamenti e sconnessioni sulla via omonima nelle adiacenze dell’Isola Ecologica Ama. La comunicazione è apparsa sulla pagina Facebook Movimento 5 Stelle Roma  III Municipio.
Alessandro Pino

Intitolata ad Ave Ninchi e alla Sora Lella la bretella tra Talenti e la Nomentana – di Alessandro Pino

21 Feb

La bretella di collegamento tra la Nomentana e via Ugo Ojetti – nel Terzo Municipio della Capitale – aperta nel 2012 e fino ad ora conosciuta semplicemente come prolungamento di quest’ultima porta ora il nome di due popolarissime attrici italiane, 

image

accomunate anche dall’indole bonaria, dal fisico corpulento e dalla passione per la cucina: il grande stradone a quattro corsie si chiama ora “viale Ave Ninchi” nella parte lato Ojetti/ Casal Boccone e “viale Sora Lella” (come era conosciuta Elena Fabrizi) dal lato Nomentana.
Alessandro Pino

Il “salotto” di Val Melaina…(Terzo Municipio della Capitale) – di Alessandro Pino

19 Feb

image

Sfacciatamente nel centro della piazza di Val Melaina – Terzo Municipio della Capitale – antistante la fermata metro Jonio, troneggia da questa mattina un vecchio divano, abbandonato dai soliti barbari che hanno ridotto le strade di Roma a una ininterrotta discarica di rifiuti ingombranti. Pur se consunto e strappato, il rosso vivace del rivestimento sembra quasi un  guanto di sfida gettato in faccia alla cittadinanza per bene, proprio sotto decine e decine di balconi che si affacciano lì attorno, per di più proprio nel giorno in cui era stata disposta una apertura straordinaria delle Isole Ecologiche Ama: è chiaro che qualcosa per riprendere il controllo del territorio andrebbe fatto e subito, il limite della decenza è stato oltrepassato una volta di troppo.
Alessandro Pino

Via della Bufalotta di nuovo allagata e dissestata: che succede? – di Alessandro Pino

16 Feb

Chi percorre abitualmente via della Bufalotta – nel Terzo Municipio della Capitale – se ne sarà accorto: da qualche giorno la strada è di nuovo dissestata e interessata da un consistente affioramento d’acqua nel tratto antistante l’Isola Ecologica

image

dell’Ama. Eppure proprio quel pezzo di strada era stato recentemente oggetto di  lavori su alcune utenze sotterranee protrattisi per settimane e conclusi con il rifacimento del manto asfaltato, durato come si suol dire da Natale a Santo Stefano. Adesso evidentemente c’è qualcosa da rifare: altri scavi, altri disagi e la frustrante sensazione che a Roma poco o nulla funziona in modo decente.
Alessandro Pino

Domenica 19 febbraio Isole Ecologiche aperte anche in Terzo Municipio – di Alessandro Pino

15 Feb

Per il prossimo 19 febbraio  è stata programmata una apertura straordinaria domenicale delle isole ecologiche Ama nei municipi dispari, incluse le due presenti nel Terzo Municipio della Capitale (via della Bufalotta 592 e  Ateneo Salesiano/Cervialto). L’iniziativa vuole

image

favorire la pratica  virtuosa del corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti dando un segnale di contrasto al barbaro fenomeno  della loro dispersione in strada. Le isole ecologiche saranno aperte dalle 8 alle 13.
Alessandro Pino

Love Surrealism: l’amore nella pop art in mostra a Talenti – di Alessandro Pino

12 Feb

Dall’undici al diciotto febbraio la galleria d’arte Nardi di Talenti (nel Terzo Municipio della Capitale) ospita una mostra collettiva di artisti pop surrealisti intitolata “Love Surrealism”. Come intuibile dal nome, il tema – in  concomitanza con la ricorrenza di San Valentino – è quello dell’amore secondo la prospettiva dei quindici artisti scelti dal curatore Mauro Tropeano: Valentina Zummo (nella foto la sua opera), Danny Stendardo, Glenda

image

Sburellin, Natascia Raffio, Paolo Pilotti, Valeria Perversi, Daria Palotti, Selena Leardini, Joseph Kaliher, Michele Guidarini, Ixie Darkonn, Laureen Crossmann, Luciano Civettini, littlepoints… e Angelo Barile. La galleria Nardi si trova in via Arturo Graf 47, per informazioni sugli orari è bene chiamare prima lo 068271920.
Alessandro Pino

La terza Isola Ecologica del Terzo Municipio sorgerà a Cinquina – di Alessandro Pino

11 Feb

Il territorio del Terzo Municipio della Capitale disporrà prossimamente di una nuova Isola Ecologica dell’Ama, in aggiunta a quelle già operative

image

dell’Ateneo Salesiano e della Bufalotta. Il nuovo centro per il conferimento dei rifiuti ingombranti sorgerà in via di Tor San Giovanni: l’annuncio è stato dato in rete dalla presidente del Terzo Municipio, Roberta Capoccioni. Inizialmente per la collocazione dell’impianto era stata indicata via Zeno Apostolo, scelta poi mutata in seguito ad incontri con i residenti. Si spera che con la presenza di una terza Isola Ecologica diminuisca la barbara abitudine della dispersione nell’ambiente di materiali come vecchi materassi , elettrodomestici guasti e mobili più  volte documentata dalla stampa locale.
Alessandro Pino

La buca di Cinquina colpisce ancora – di Alessandro Pino

10 Feb

image

Un paio di mesi fa avevamo documentato l’apertura di una buca potenzialmente assai pericolosa in via della Bufalotta  alla confluenza con via di Tor San Giovanni – zona Cinquina, Terzo Municipio della Capitale. Va detto che pochi giorni dopo la pubblicazione dell’articolo si procedette alla chiusura della stessa. Ora però se ne è formata una identica praticamente nello stesso punto: il pericolo di danni ai veicoli – e di cadute rovinose per i centauri – è di nuovo in agguato.
Alessandro Pino

A via Dina Galli lo sportello sociale della Farmacap prosegue l’attività – di Alessandro Pino

10 Feb

Prosegue almeno fino a giugno l’attività dello sportello sociale della farmacia comunale di via Dina Galli – Terzo Municipio della Capitale – che fa parte della rete Farmacap per l’erogazione di servizi sociali e di prossimità: vengono fornite gratuitamente prestazioni di Recup (prenotazioni specialistiche e strumentali), consulenza psicologica e segretariato sociale (con funzioni di

image

indirizzamento e collegamento con i servizi sul territorio) e telecompagnia per anziani. Nelle scorse settimane i servizi hanno rischiato l’interruzione: non era stata rinnovata la convenzione con il Comune di Roma per l’erogazione dei servizi sociali di prossimità, attivata due anni or sono, ma almeno per il momento la situazione sembra essersi normalizzata. Era anche stata promossa una raccolta di firme da consegnare alle autorità (tra cui il sindaco Virginia Raggi) per chiedere il sostegno finanziario al mantenimento dell’attività. Il numero da chiamare per informazioni e prenotazioni è sempre lo 0687200937.

Alessandro Pino

Galleria

Prati Fiscali torna bella grazie a commercianti e cittadini – di Alessandro Pino e Luciana Miocchi

9 Feb
dsc_1117

Farshad Shahabadi

La zona dei Prati Fiscali – nel Terzo Municipio della Capitale – è forse quella in cui a Roma si concentrano maggiormente attività commerciali specializzate nei mobili e nei complementi d’arredo di un certo livello, attirando una clientela che può scegliere di persona da campionari difficilmente reperibili altrove se si escludono certe celebrate vie milanesi. Purtroppo il quartiere – e principalmente via dei Prati Fiscali che gli dà il nome – negli ultimi anni ha scontato un progressivo deterioramento, legato sia a una prostituzione sfrontata ed invasiva ma anche allo scarso senso civico di troppe persone che scambiano la pubblica via per una pattumiera. Un gruppo di illuminati imprenditori – riuniti nella associazione DeDesign – ha deciso però di provare a fare qualcosa di concreto per migliorare le condizioni della strada, organizzando delle giornate di pulizia e sistemazione dell’aiola spartitraffico centrale, ovviamente con l’approvazione del Municipio. «È la prima volta che cittadini e commercianti tutti insieme si stanno riunendo in un grande progetto – dichiara Farshad Shahabadi, titolare di Zarineh Tappeti e presidente della associazione DeDesign – vogliamo rendere questo quartiere il fiore all’occhiello di Roma». All’iniziativa della DeDesign – che comprende Zarineh Tappeti, 197 Piermarini Design, Elettronica Morlacco, Ruega (materassi e reti), Linea Gaggioli, Centro Musicale, Ad ArredoDesign, Teste & Design – hanno fornito un contributo esterno altri esercizi della zona: Roche & Bobois, Mobilnovo, I Sargassi, Europcar, Buffetti, DivanIdea, Giuseppe Tornatora, Renault Autopiù, Il Corridore, Ferramenta Tito, Tintoria Antonella, Event Bar, SoleLuna Bar, Abiti da Lavoro Quadra, Carrefour Prati Fiscali, Ottica Mencarelli. A un primo intervento eseguito nelle scorse settimane rivolgendosi a una cooperativa specializzata, ne è previsto un altro che si svolgerà il 12 febbraio in collaborazione con Retake Roma Terzo Municipio e del Comitato Salviamo Prati Fiscali.

Luciana Miocchi e Alessandro Pino

Via Villa di Faonte: ma il marciapiede franato non era chiuso al transito? – di Alessandro Pino

6 Feb

Era la fine dello scorso settembre quando via Villa di Faonte – nel Terzo Municipio della Capitale – fu chiusa in via cautelativa in seguito allo 

image

smottamento di un marciapiede. Dopo un paio di settimane la strada – che collega via della Bufalotta con via delle Vigne Nuove – fu riaperta al traffico mentre il marciapiede danneggiato venne interdetto al passaggio e transennato con le classiche reti arancione. A distanza di alcuni mesi però non solo il marciapiede presenta ancora le tracce del cedimento ma delle 

image

reti di delimitazione non c’è quasi più traccia: ne sono rimasti pochi brandelli afflosciati a terra. Ad aggravare la situazione di pericolo – portata all’attenzione del pubblico nei giorni scorsi da Manuel Bartolomeo, presidente del CdQ Talenti – il fatto che i tondini di ferro alti circa un metro che sostenevano le reti sono rimasti in piedi senza alcuna protezione sulla sommità appuntita.
Alessandro Pino

image

Rubato il cibo ai bambini di un asilo nido a Talenti – di Alessandro Pino

6 Feb

image

Nuova razzia in un asilo nido del Terzo Municipio, divenuto da oltre un anno territorio di caccia per predoni allo sbando che agiscono  con una tale frequenza da rendere la situazione tragicomica: questa volta, la mattina del 6 febbraio, è stato colpito il “Piccoli Talenti e Palmina Talenti” di via Dario Niccodemi, zona Bufalotta – Talenti Secondo un copione ormai trito, è stata saccheggiata la dispensa della cucina; intuibili i conseguenti disagi per i piccoli frequentatori della struttura e per il personale. A dare la notizia in rete con due diversi post, quasi contemporanei, il presidente del CdQ Talenti, Manuel Bartolomeo e il consigliere Emiliano bono. Al riguardo è giunto, intorno all’ora di pranzo, un comunicato stampa da parte di Fabrizio Ghera ed Emiliano Bono (rispettivamente capogruppo in Campidoglio e consigliere municipale, entrambi di FdI).
Alessandro Pino

Predatori di strada a Porta di Roma: qualcosa va fatto subito – di Alessandro Pino

4 Feb

Si torna a parlare di delinquenza nel quartiere Porta di Roma, nel Terzo Municipio della Capitale. Già nei mesi scorsi si erano ripetute in rete testimonianze di furti con scasso nelle palazzine del quartiere, favoriti dalla frequente mancanza di illuminazione stradale (a sua volta probabilmente dovuta dall’asportazione dei cavi elettrici). Anche le automobili 

image

parcheggiate in strada vengono depredate persino in pieno giorno, rimanendo appese senza ruote sui classici quattro mattoni o con i finestrini rotti per rovistare all’interno. Non va meglio a chi può ricoverarle nel garage sotto casa, essendosi verificate aggressioni  a scopo di rapina nelle ore serali all’interno delle autorimesse condominiali da parte di delinquenti con il volto incappucciato: almeno in un caso ci sarebbe stato un vero pestaggio. È degli ultimi giorni la polemica politica in Terzo Municipio – balzata anche agli onori della stampa nazionale per taluni interventi  forse un po’ naïf -sulla prossima istituzione da parte del Campidoglio di “tavoli di osservazione” sulla sicurezza, da condividere tra Municipi limitrofi; come spesso accade, mentre nel Palazzo si litiga, in strada dilaga la paura.
Alessandro Pino

Cresce “l’albero delle identità” alla stazione Fs di Settebagni – di Alessandro Pino

1 Feb

I passeggeri in transito nella stazione ferroviaria di Settebagni  – nel Terzo Municipio della Capitale – sono ormai abituati a vederne alcune pareti decorate da una originale installazione ceramica in forma di rami, radici e foglie: è “l’albero delle identità”, 

image

realizzato quasi due anni or sono da studenti della locale scuola media “Ungaretti” sotto la direzione del maestro ceramista Giovanni Battista Rea. Nei giorni scorsi l’iniziativa – chiamata  “Ristazionarti” e curata dalla associazione “Happy coaching and counseling Roma”  – ha avuto un seguito e l’albero è cresciuto, i rami si sono allungati e sono spuntate nuove foglie di ceramica, preparate nei mesi precedenti dai nuovi studenti assieme a loro coetanei di Capena: come in passato (quando fu coinvolta anche la locale associazione “Il mio quartiere” contestualmente ad un altro intervento promosso dalla associazione di protezione civile Nsa Roma Nord)  su ciascuna di esse è riportato il nome del giovane che l’ha modellata assieme a una caratteristica (una “abilità”) 

image

ritenuta peculiare.  Da notare come l’ “albero delle identità” fino a oggi sia stato risparmiato dai soliti teppisti della vernice spray; se ne era accorta anche la professoressa Carla Galeffi,  già dirigente dell’Ic Uruguay cui fa capo la scuola Ungaretti e vincitrice del “Premio Montesacro” nel 2015: «Sono ancora evidenti i risultati positivi della riqualificazione della stazione di Settebagni che oltre ad aver migliorato lo stato di decoro della stessa, ha anche generato nuovi comportamenti più rispettosi e civili, testimoniato dalla drastica diminuzione degli atti vandalici nella stazione».
Alessandro Pino

Galleria

Gennaio ’17 in pillole nel Terzo Municipio – di Alessandro Pino

30 Gen

pinobrevissimegennaio17

4 gennaio – falso allarme bomba nel pomeriggio per una valigia con dei fili elettrici abbandonata all’angolo tra via Scarpanto e via delle Isole Curzolane (zona Val Melaina).

 

Nel primo pomeriggio un uomo viene arrestato dalla Polizia dopo aver tentato di rapinare una banca in viale Jonio, non riuscendo a oltrepassare il metal detector.

 

6 gennaio – in mattinata crolla un albero in un cortile condominiale di via Monte Resegone al Tufello; una bambina rimane imprigionata fra i rami fortunatamente senza conseguenze.

 

8  gennaio – nella notte furto con scasso in una trattoria di Settebagni.

 

9 gennaio – al mattino viene scoperto un furto nella scuola “Simone Renoglio” di Castel Giubileo.

 

11 gennaio –  alle prime ore del mattino scoppia un incendio in un garage condominiale tra via Val Pusteria e via Prati Fiscali. Quattro auto rimangono distrutte e novanta persone vengono temporaneamente evacuate.

 

12 gennaio – vengono arrestati dalla Polizia per reati legati allo spaccio di droga due residenti del Tufello, legati al gruppo criminale attivo nella zona che di recente era già finito nel mirino delle Forze dell’Ordine.

 

13 gennaio – in serata dopo il passaggio di una tromba d’aria viene segnalata la caduta di rami e alberi in diverse zone del Terzo Municipio.

 

14 gennaio – durante la mattinata cadono frammenti di cornicione da uno stabile in via Val Padana (zona Prati Fiscali) fortunatamente senza conseguenze per le persone.

 

18 gennaio – una palazzina di via Monte Massico (zona Tufello) viene invasa dal fumo di un incendio iniziato nello scantinato e temporaneamente sgomberata.

 

24 gennaio – preoccupazione per i ripetuti furti e aggressioni in zona Porta di Roma.

 

27 gennaio – eletto il nuovo direttivo del Comitato di Quartiere Serpentara; il  presidente è Stefano Ricci che succede a Mimmo D’Orazio.

 

28 gennaio – in mattinata due presunti minorenni (di cui uno di origini magrebine) fuggono dal centro di accoglienza di via Annibale Maria di Francia (zona Villa Spada) dopo aver rubato denaro e cellulari custoditi negli uffici della struttura. Vengono arrestati poco dopo alla stazione Termini.

 

Nel pomeriggio una lite – forse legata allo spaccio di droga – all’esterno di un bar in via Luigi Capuana (zona Talenti) termina con una sparatoria in cui vengono esplosi diversi colpi di pistola. Fortunatamente non ci sono feriti.

 

In nottata vengono arrestati dai Carabinieri in piazza Vinci (zona Nuovo Salario) quattro bulgari sorpresi a forzare il portello di un furgone parcheggiato.

 

 

30 gennaio – la Polizia di Roma Capitale pone sotto sequestro parte della discoteca annessa al centro sociale Brancaleone in via Levanna a Monte Sacro, risultata del tutto abusiva.

 

(A cura di Alessandro Pino)

Video

Settebagni manifesta per riavere Asl e 118 – servizio webTg di Alessandro Pino

28 Gen

 

 

20170128_110534

Cliccando qui  potrete vedere il servizio video realizzato da Alessandro Pino

Parco Simon Bolivar a Monte Sacro: verso la riapertura? – di Alessandro Pino

25 Gen

image

Sembra sbloccarsi finalmente la vicenda del parco Simon Bolivar – nel  cuore di Monte Sacro, Terzo Municipio della Capitale – chiuso da circa un anno dopo il crollo di un albero, per il quale si era paventato il rischio di dissesto idrogeologico con il relativo pericolo legato alla presenza dei macchinari adoperati per la manutenzione del luogo. La mattina del 24 gennaio si è svolto un sopralluogo nelle gallerie che formano il rifugio antiaereo costruito durante la Seconda Guerra Mondiale. Erano presenti la presidente del Terzo Municipio, Roberta Capoccioni con l’assessore municipale all’Ambiente Mimmo D’Orazio, i consiglieri di maggioranza Roberto Monaldi e Donatella Geretto, il  comandante del Terzo Gruppo della polizia di Roma Capitale, la presidente del Comitato Città Giardino Simona Sortino, volontari della associazione Sotterranei di Roma e personale dell’ufficio tecnico. La galleria – in parte utilizzata da un privato –  è apparsa in buono stato di conservazione. Durante la successiva riunione della Commissione Ambiente – tenutasi nel pomeriggio e presieduta dalla consigliera pentastellata Francesca Burri,  i commissari partecipanti hanno concordato di chiedere alla Giunta l’invio dei risultati ufficiali dell’ispezione al Dipartimento Tutela Ambientale capitolino, il cui dirigente era presente alla Commissione. Se tutto procederà come ci si augura, dovrebbero riprendere i lavori di manutenzione interrotti consentendo così di riaprire il parco Bolivar alla cittadinanza.
Alessandro Pino

Via di Castel Giubileo: c’è poco da giubilare… – di Alessandro Pino

24 Gen

image

La cartolina di oggi viene da via di Castel Giubileo, nel Terzo Municipio della Capitale: in corrispondenza dell’inizio della pista ciclabile che arriva fino a Prati, una delle innumerevoli micro discariche di rifiuti ingombranti che da anni ormai costellano il territorio. Ammucchiati troviamo il solito frigorifero, l’immancabile materasso, una fotocopiatrice, un divano, parte di un seggiolone per bambini. Insomma, anche qui c’è ben poco di cui giubilare…
Alessandro Pino

La favola di Elisa e Maravilla: una ragazza di Monte Sacro e una cavallina anzianotta – di Alessandro Pino

23 Gen

Per una volta vogliamo riferirvi di una vicenda che sembra uscita dalla trama di qualche vecchio film Disney: è la storia dell’amicizia tra Elisa, una ragazza con la passione dell’equitazione che vive a Monte Sacro, nel Terzo Municipio della Capitale e…una cavallina chiamata “E. Maravilla” anche se per lei è Maravilla e basta. La storia inizia qualche anno fa, quando Elisa si arruola in ferma breve nell’Esercito, venendo destinata al Reggimento Lancieri di Montebello, un reparto a cavallo di stanza a Roma. Qui a Elisa – che viene promossa caporale – viene assegnata come cavalcatura proprio Maravilla: non è esattamente quello che si definisce un destriero, anzi a dirla tutta viene da tutti considerata un ronzino, trattandosi di una cavallina anziana, dalla salute non eccezionale ma soprattutto dal carattere difficile; con Elisa però nasce un’intesa, la ragazza sembra l’unica persona che da quella bizzosa e malandata cavallina riesce a ottenere qualcosa in più, prestandole tante attenzioni e venendone rispettata a sua volta. Un esempio tra tanti, la volta in cui Maravilla – già data per spacciata dai veterinari dopo essersi accasciata – si rialza dopo le carezze e gli incoraggiamenti di Elisa. I giorni trascorrono lieti tra prove e caroselli, però arriva infine quello del congedo di Elisa che deve salutare la sua cara Maravilla. La ragazza non solo è triste perché non la vedrà più ma è soprattutto preoccupata per quello che succederà al cavallo ormai a fine carriera, anche se il Comandante del reparto le ha promesso che verrà curata con la stessa attenzione che lei le ha riservato. Forse però anche Maravilla risente della mancanza di Elisa e senza di lei le cose non vanno più bene: il carattere della cavallina diventa ancora più difficile, un giorno tenta anche la fuga e si fa male. Elisa viene a sapere che l’animale viene alienato dal servizio e trasferito in nel Centro Equestre Militare di Grosseto: è un bel posto ma gli altri cavalli non vanno d’accordo con Maravilla 

image

impedendole  anche di mangiare. È a questo punto che Elisa decide di dare concretezza a un sogno che già da tempo accarezzava: adottare Maravilla e portarla a casa in un’area adatta a lei. L’affidamento è in effetti possibile e previsto dalle norme, però in Italia la burocrazia spesso è capace di diventare una sorta di Moloch, un colosso ostile che soffoca esigenze e desideri delle persone. Inizia dunque il pellegrinaggio di Elisa – accompagnata dalla mamma – tra i vari uffici militari per capire quale sia quello competente a cui richiedere l’affidamento, nel frattempo alla ragazza viene riferito che le condizioni di salute di Maravilla peggiorano ulteriormente, è ormai diventata un mucchietto di ossi. Una volta tanto però tutto va come deve andare e i responsabili dell’Esercito dicono di sì, scrivendo il sospirato lieto fine di questa vicenda: Elisa ha potuto portare a Roma la sua cara Maravilla poco prima delle festività natalizie:«Ormai Maravilla sta galoppando verso la guarigione – commenta Elisa – ed io con lei fino a quando Nostro Signore vorrà. È stato un Natale…maravilloso!».
Alessandro Pino

Vaccinazioni a via Dina Galli: parte la prenotazione telematica – di Alessandro Pino

22 Gen

image

Partirà in forma sperimentale dal prossimo primo febbraio la prenotazione telematica degli   appuntamenti per la somministrazione di vaccini presso l’ambulatorio di via Dina Galli, nel Terzo Municipio della Capitale. La procedura potrà essere svolta comodamente dal proprio terminale oppure presso lo stesso centro vaccinazioni. Sul sito della Asl Roma A (www.aslrma.com) verranno comunicate a breve le modalità per fruire del servizio.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: