Annunci
Immagine

Dalle prime proiezioni, il nuovo presidente del III Municipio è Giovanni Caudo

24 Giu

Secondo quanto riportato dall’agenzia Dire, dopo 40 sezioni su 183, secondo dati non ufficiali raccolti da rappresentanti di lista, nel ballottaggio per la presidenza del III Municipio di Roma il candidato del

centrosinistra, Giovanni Caudo, risulterebbe essere il vincitore, con il 57,2% dei

voti contro il 42,8% dello sfidante di centrodestra, Francesco Maria Bova.

Riccardo Corbucci, coordinatore della segreteria romana del Pd ha così commentato a caldo su Facebook: “Giovanni Caudo è il neo Presidente del III municipio. Lo è grazie ai tanti cittadini che oggi e il 10 giugno scorso hanno sostenuto le proposte del Partito Democratico e della coalizione di centrosinistra. Lo è grazie alla generosa battaglia dell’opposizione in consiglio municipale per far cadere i grillini, sostenuta dai consiglieri democratici e dalla segretaria Pd Paola Ilari. Lo è per il grande risultato dei nostri eletti, fra i quali ci sono gli amici e i compagni di tante battaglie Francesca Leoncini, Filippo Maria Laguzzi, Maria Teresa Ellul, Italo Della Bella e giovani che rappresentano il rinnovamento come Nasty e Cristian Giorgio. Lo è grazie ai tanti militanti, iscritti e simpatizzanti democratici che hanno sostenuto con convinzione e per mesi questa campagna elettorale solitaria. Lo è perché Giovanni ci ha creduto ed ha girato senza sosta tutti i nostri quartieri. Lo è perché tutti assieme abbiamo privilegiato il noi all’io, perché amiamo questo muncipio e volevamo tornasse ad essere governato bene. Ora tocca a Giovanni e alla sua squadra dimostrare come la competenza e il merito siano fondamentali per far rinascere il nostro municipio. Per convincere in futuro anche i tanti che non hanno votato. Per ricucire le ferite e ridare la speranza nella buona politica.”

Luciana Miocchi

Annunci
Immagine

Colle Salario: ruba a casa di un pensionato, in manette- di Alessandro Pino

24 Giu

Un georgiano ventenne, con precedenti e senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, con l’accusa di furto in abitazione, dopo essere stato bloccato nottetempo in un appartamento al primo piano di un condominio in via Force a Colle Salario. Il georgiano era entrato usando arnesi da scasso e stava arraffando oggetti di valore del proprietario, un pensionato al momento fuori casa. La vittima tornando a casa ha notato la porta del suo appartamento socchiusa e ha sentito dei rumori provocati dal ladro, chiamando il 112 che ha inviato una pattuglia di Carabinieri. I militari hanno così bloccato il ladro ancora all’interno dell’abitazione e hanno recuperato i vari preziosi in oro appena rubati. Successivamente, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato gli attrezzi utilizzati per scassinare la serratura. Il georgiano è stato arrestato e accompagnato in caserma, dove sarà trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Ballottaggio in Terzo Municipio: urne aperte fino alle 23 – di Penelope Giorgiani

24 Giu

Oggi domenica 24 giugno si tiene nel Terzo Municipio di Roma Capitale il ballottaggio per l’elezione del nuovo presidente. In lizza ci sono Francesco Maria Bova per il centrodestra e Giovanni Caudo per il centrosinistra. Seggi aperti fino alle ventitré. A quello di Settebagni ha votato il giornalista Alessandro Pino, firma ben nota ai nostri lettori. Il Dottorpino nazionale ha preferito non dichiarare a quale dei due candidati sia andato il suo voto.

Penelope Giorgiani

Immagine

Tor Lupara: rapina tentata al ristorante cinese – di Alessandro Pino

23 Giu

Un trentatreenne è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Mentana per tentata rapina e danneggiamento:
l’uomo dopo avere cenato in un ristorante cinese di Tor Lupara, ha dato in escandescenze devastando il locale cercando al contempo di asportare il registratore di cassa, strattonando ripetutamente la proprietaria che tentava di opporsi. I Carabinieri di Mentana, allertati dalla stessa vittima, sono intervenuti bloccandolo: l’aggressore, che ha precedenti specifici, è stato portato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.
Alessandro Pino

Immagine

Furbetti del cartellino alla Asl: trenta indagati a Monte Sacro – di Alessandro Pino

22 Giu

Trenta dipendenti del poliambulatorio Asl di Monte Sacro tra medici, infermieri e impiegati rischiano il processo per truffa e falso ai danni dello Stato. Ne ha dato notizia un articolo pubblicato oggi su “Il Messaggero”: a quanto si legge, secondo la Procura – che per le indagini si è avvalsa di prove filmate dall’impianto di videosorveglianza all’ingresso della struttura – gli indagati avrebbero agito sia in concorso tra loro che individualmente per timbrare o farsi timbrare il cartellino di presenza, allontanandosi poi dal luogo di lavoro per sbrigare faccende private come portare i figli a scuola, fare la spesa o effettuare lunghe soste per colazioni e spuntini. Ci sarebbe stato addirittura chi, facendosi timbrare il tesserino al mattino e alla sera da diversi colleghi, a lavorare non ci andava proprio anche per più giorni. Si vedrà il prosieguo giudiziario della vicenda: i trenta presunti “furbetti del cartellino” potrebbero rischiare anche il licenziamento.
Alessandro Pino

Immagine

Domenica 24 giugno ballottaggio per eleggere il presidente del Terzo Municipio – di Alessandro Pino

21 Giu

Domenica 24 giugno 2018 si terrà il ballottaggio per eleggere il nuovo presidente del Terzo Municipio: gli elettori dovranno scegliere tra il candidato del centrodestra Francesco Maria Bova e quello del centrosinistra Giovanni Caudo. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23.

Alessandro Pino

Immagine

Monterotondo: pusher mentanese in manette – di Alessandro Pino

21 Giu

Monterotondo (Roma) – Un ventiduenne mentanese è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia eretina per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Il pusher è stato sorpreso in via 25 Ottobre mentre cedeva due dosi di cocaina ad una persona del posto, segnalata quale consumatore alla Prefettura di Roma. Nella circostanza sono stati sequestrati tre grammi di cocaina.

Alessandro Pino

Immagine

Tor Lupara: lite in famiglia finisce a coltellate – di Alessandro Pino

21 Giu

Tor Lupara (Roma) – Violenta lite familiare con armi da taglio la scorsa notte in una abitazione di via delle Mimose, dove un cinquantatreenne è stato accoltellato – come accertato dai Carabinieri del Radiomobile di Monterotondo intervenuti sul posto -dal suocero e dal cognato. I due che si erano repentinamente allontanati dalla casa, sono stati rintracciati e bloccati a Casali di Mentana. Durante la successiva perquisizione in casa del ferito è stato sequestrato un coltello da cucina, lungo circa 30 centimetri, utilizzato per il ferimento.
La vittima, trasportata d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di Roma, è stata sottoposta ad intervento chirurgico per taglio della parete toracica, ed è tuttora ricoverata in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. I due aggressori sono stati arrestati e tradotti presso il carcere di Rebibbia.

Alessandro Pino

Immagine

Aggredito per rapina dal branco a Talenti – di Alessandro Pino

20 Giu

Grave episodio di bullismo – ma forse è più opportuno definirlo di delinquenza vera e propria – la sera del 19 giugno a piazza Primoli, nel cuore del quartiere Talenti, dove si stava svolgendo una manifestazione estiva: un diciassettenne sarebbe stato aggredito da un branco di giovinastri che lo avrebbero prima insultato e poi picchiato dopo avergli cercato di estorcere del denaro. La vittima è riuscita a fuggire dalle grinfie dei suoi aguzzini riuscendo a evitarsi il peggio. Del fatto è stata data notizia tramite una nota in Rete da Fabrizio Ghera e Francesco Filini, rispettivamente capogruppo alla Regione Lazio e dirigente romano di Fratelli d’Italia.

Alessandro Pino

Immagine

Villa Spada senz’acqua per una perdita dalla conduttura acea. Strada transennata per l’ennesimo lavoro di riparazione – di Luciana Miocchi

18 Giu

35518731_1472047302901983_4590085966470840320_oTutto il  quartiere di Villa Spada, III Municipio di Roma Capitale, è senz’acqua. Una pattuglia dei vigili urbani ha presidiato dalle prime luci dell’alba via San Pietro Parenzo, perchè i vigili del fuoco, intervenuti sul posto, hanno richiesto la chiusura della strada per motivi di sicurezza. Si è di nuovo verificata una perdita, l’ennesima, su un tratto di tubatura di circa due metri, che ha fatto sollevare la toppa di asfalto che ancora testimonia l’ultimo intervento, due mesi fa.  Tra i residenti c’è timore per la stabilità dei palazzi a valle della rottura, in quanto nessuno sa dove in quali meandri va a perdersi l’acqua sfuggita dalla conduttura e molti  accusano la municipalizzata di non essere intervenuta celermente, avendo assicurato l’intervento per le otto del mattino, quando invece a quell’ora è stata solamente transennata la strada.35629153_1471831972923516_7456789092508893184_o

Intorno all’ora di pranzo è giunta sul posto un’autobotte di acea per la distribuzione dell’acqua.

Al momento pare sia iniziata almeno l’opera di scavo e non si hanno notizie certe sul momento in cui verrà ripristinata la fornitura di acqua potabile corrente.

Luciana Miocchi

 

Immagine

Fidene: cinque spacciatori in manette – di Alessandro Pino

18 Giu

Quattro filippini e un nigeriano sono stati arrestati la scorsa notte dai Carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I cinque erano stati notati in via Rapolano a Fidene dentro una vettura ferma e sono stati controllati. Uno dei filippini residente nella stessa strada è stato trovato in possesso di 16 grammi di shaboo, divisi di in due confezioni. A quel punto i militari hanno deciso di approfondire i controlli anche agli altri occupanti del veicolo, alloggiati in un bed & breakfast nei pressi di Porta Pia. Lì sono stati trovati altri cinquantaquattro grammi della stessa droga, oltre a due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. In tutto gli stranieri sono stati trovati in possesso complessivamente di 70 grammi di shaboo, utili a confezionare 700 dosi che avrebbero fruttato circa 25.000 euro. I cinque sono stati ammanettati e portati in caserma, dove sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Alessandro Pino

Immagine

Malamovida eretina: controlli e denunce – di Alessandro Pino

18 Giu

Monterotondo (Roma) – Nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio eseguito nello scorso weekend nel centro storico eretino, i Carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato alcune persone e riscontrato violazioni alle ordinanze sindacali sul decoro urbano.
Un trentenne di Fonte Nuova e un ventiseienne di Poggio San Lorenzo (RI) sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza dopo essere stati trovati con un tasso alcolemico superiore ai limiti consenti dalla legge. In entrambi i casi le patenti sono state ritirate e i veicoli sequestrati. Nell’ambito dei medesimi controlli stradali è stato denunciato un cinquantatreenne di Roma trovato in possesso di attrezzi per l’edilizia risultati rubati. Nel centro storico di Monterotondo preso d’assalto nelle serate d’estate dai giovani delle città vicine, i Carabinieri impiegando anche pattuglie motocicliste hanno controllato l’applicazione delle ordinanze sindacali inerenti la somministrazione di alcolici, l’occupazione del suolo pubblico e gli orari di chiusura. Nella circostanza sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di 400 euro. Nell’ambito dei medesimi controlli è stato denunciato un quarantenne originario dell’Argentina per detenzione di stupefacente, essendo stato trovato in possesso di cinquanta grammi di marijuana.
Sempre tra i vicoli del centro storico sono state identificate e segnalate alla Prefettura di Roma 5 giovani trovati a consumare droghe leggere.

Alessandro Pino

(foto Legione Carabinieri Lazio)

Immagine

Un arresto e una denuncia per droga a San Basilio – di Alessandro Pino

16 Giu

Roma – Un ventiduenne romano è stato arrestato dalla Polizia in via Osimo a San Basilio per detenzione e spaccio di stupefacenti. Il giovane alla vista degli agenti era fuggito cercando riparo nello stabile dove abita, salendo all’ultimo piano, ma è stato inseguito e bloccato. Gli sono state sequestrate oltre cento capsule in plastica contenenti hashish, quasi mille euro in contanti, materiale per il confezionamento e una riproduzione a gas della pistola Beretta 92 – 98 priva del regolare tappo rosso. Sempre nel quartiere un giovane di 26 anni è stato denunciato dopo essere stato trovato in un albergo con svariate dosi di cocaina.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Truffa dello specchietto a un anziano in viale Jonio: un arresto – di Alessandro Pino

10 Giu

Un trentottene romano è stato arrestato per rapina dalla Polizia a viale Jonio dopo aver tentato la “truffa dello specchietto” ai danni di un anziano guidatore. La vittima stava

percorrendo viale Jonio con la sua autovettura assieme alla moglie quando improvvisamente ha sentito uno strano rumore sulla carrozzeria del veicolo. Subito dopo è stato sorpassato da una autovettura che si è posizionata davanti alla sua bloccandola. All’interno di questa c’erano un uomo, una donna ed un ragazzo seduto sul sedile posteriore. I due conducenti sono così scesi dalle autovetture. L’anziano signore si è trovato davanti un uomo molto corpulento che ha iniziato ad aggredirlo verbalmente accusandolo del danno presente sulla parte posteriore del suo veicolo. Poi, con la scusa di voler evitare di presentare denunce alle rispettive assicurazioni, ha continuato chiedendogli 300 euro in contanti quale risarcimento. A quel punto la moglie dell’anziano conducente spaventata da eventuali ripercussioni è scesa dal veicolo con il denaro richiesto e con violenza se l’è visto strappare di mano. La scena non è sfuggita a un agente delle Volanti libero dal servizio che stava aspettando l’autobus a una fermata nei pressi. Il poliziotto è intervenuto bloccando il malvivente. Subito dopo è intervenuta una pattuglia del commissariato Fidene Serpentara che ha portato via il malvivente.

Alessandro Pino

(foto repertorio Questura di Roma)

Immagine

Ferrovie in miniatura alla stazione di Settebagni – di Alessandro Pino

10 Giu

La vecchia sala d’aspetto della stazione di Settebagni ha ospitato il 9 giugno una mostra di modellismo ferroviario e di mattoncini Lego, organizzata dalle associazioni “Il mio quartiere” e “Crohnonlus” . Sono stati allestiti plastici sia statici che in movimento a cura di sodalizi del settore che hanno richiamato un discreto pubblico.

Alessandro Pino.

Immagine

Da Jonio a Porta di Roma con il “people mover”? – di Alessandro Pino

9 Giu

Nemmeno il tempo di placare le polemiche – spesso pretestuose, va detto – sui lunghi lavori di realizzazione della metropolitana B1 aperta da pochissimi anni ed ecco che il dibattito torna a infiammarsi sulle ipotesi di un suo prolungamento dall’attuale capolinea di Jonio in direzione Porta di Roma oppure, come è stato proposto negli ultimi giorni, di realizzarlo in alternativa con un differente mezzo comunque utilizzante una sede propria: il “people mover”. Si tratterebbe, a quanto pare, di una sorta di piccola ferrovia sul tipo di quelle utilizzate internamente in certi aeroporti come Fiumicino, anche se alcune descrizioni fornite ricorderebbero più una specie di funicolare – vedasi quelle di Napoli, di Orvieto o di Capri – ma a pendenza ridotta. Le caratteristiche dell’impianto avrebbero dovuto essere illustrare in un incontro tenutosi il 6 giugno a piazza Sempione dall’assessore capitolino ai Trasporti Linda Meleo, poi impossibilitata e sostituita nel compito da altri esponenti locali del Movimento Cinque Stelle: il percorso inizierebbe all’interno della stazione Jonio proseguendo poi in superficie verso via Giovanni Conti e via delle Vigne Nuove fino a Porta di Roma e al parco delle Sabine. La capacità di trasporto prevista sarebbe di cinquemila persone all’ora, per un tempo di realizzazione di due anni al costo di centodieci milioni di euro.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Regina Margherita: sacerdoti bloccano ladra – di Alessandro Pino

8 Giu

Roma – Una zingara di trentaquattro anni è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli dopo aver tentato un furto presso la casa canonica della chiesa S. Maria della Mercede, in viale Regina Margherita. Il colpo è stato sventato da alcuni sacerdoti impegnati nella celebrazione della Messa che hanno udito dei rumori sospetti provenire dai loro alloggi. Un celebrante si è precipitato verso le stanze del primo piano dove ha scoperto la ladra mentre rovistava nei cassetti e le ha impedito di scappare in attesa dell’arrivo dei Carabinieri. La successiva ispezione alle altre stanze della canonica, ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare degli arnesi da scasso e di scoprire che la ladra si era introdotta forzando la porta di ingresso dell’abitazione del parroco. Dopo l’arresto, la donna è stata trattenuta in caserma, in attesa del rito direttissimo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Alessandro Pino

Immagine

Il Terzo Municipio torna al voto il 10 giugno – di Alessandro Pino

5 Giu

Cittadini del Terzo Municipio della Capitale, tenete a portata di mano la tessera elettorale, perché il prossimo 10 giugno sarete di nuovo chiamati ai seggi: si voterà infatti per eleggere un nuovo Consiglio Municipale e il Presidente del Municipio, dopo l’interruzione avvenuta a febbraio del mandato della pentastellata Roberta Capoccioni per la sfiducia votatale contro dal Consiglio Municipale (con conseguente scioglimento del medesimo), il cui assetto era cambiato con la fuoriuscita di quattro consiglieri grillini dal gruppo M5S e il loro passaggio all’opposizione, divenuta così nuova maggioranza. Fino al rinnovo del presidente e del Consiglio e alla proclamazione dei nuovi eletti, ad assumere le funzioni di presidente del Municipio è il sindaco di Roma Virginia Raggi mentre quelle del Consiglio e della Giunta municipali sono esercitate dalla Giunta capitolina. Tre sono i candidati che realisticamente se la giocheranno allo spoglio, vale a dire quelli espressi dagli schieramenti principali attualmente presenti nel Paese: il Movimento Cinque Stelle ripresenta la ex presidente Capoccioni, confermando quindi la fiducia sul suo operato e affermando così una linea di continuità; il centrosinistra punta sull’urbanista Giovanni Caudo – già assessore nella giunta capitolina di Ignazio Marino – scelto dopo aver sconfitto alle primarie municipali la candidata proposta dal Partito Democratico. I partiti del centrodestra (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia) hanno invece trovato la convergenza su una personalità proveniente non dalla politica ma dalla società civile nel senso più esteso possibile e legata alla vita del territorio: si tratta di Francesco Maria Bova, Vice Questore Primo Dirigente (ora a riposo) per anni alla guida del Commissariato Fidene Serpentara della Polizia di Stato. Assieme a loro, corrono per la poltrona di presidente altri tre candidati che si possono considerare outsider: Francesco Amato di Casapound, Davide Angelilli di Potere Al Popolo e Francesco Garroni de Il Popolo della Famiglia. I sei candidati hanno incontrato il pubblico in una tribuna politica organizzata dal giornale La Voce del Municipio, tenutasi lo scorso 31 maggio. Quale di loro verrà scelto dagli elettori, si troverà sul tavolo i temi – nei limiti delle competenze istituzionali – che tengono banco da anni sulla scena di Monte Sacro: manutenzione del territorio (con le strade a dir poco disastrate, il decoro urbano che deve fare i conti con una raccolta rifiuti spesso oggetto di critiche più che motivate e un verde pubblico che ha visto ripetuti crolli di alberi cui sono seguiti abbattimenti ritenuti da molti indiscriminati), sicurezza sempre più a rischio con furti, truffe, accampamenti abusivi e teppismo dilaganti, prostituzione fuori controllo e la perdurante presenza in via Salaria dell’impianto di trattamento rifiuti dell’Ama, contestatissimo dai residenti dei quartieri adiacenti a causa dei miasmi che da esso si diffondono. Ricordiamo che i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 mentre l’eventuale ballottaggio si terrà il 24 giugno.
Alessandro Pino

Immagine

Tentano di scippare una donna a Castro Pretorio: gambiani in manette – di Alessandro Pino

5 Giu


Roma – due immigrati del Gambia di 19 e 22 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, subito dopo aver tentato di scippare la borsa di una turista cilena ventottenne a via Vicenza, nella zona di Castro Pretorio. I due delinquenti hanno avvicinato la ragazza che stava camminando, strattonandola violentemente per impossessarsi della sua borsa. Un conoscente della vittima è giunto in suo soccorso ingaggiando con i due africani una violenta colluttazione. La scena è stata notata da una pattuglia di Carabinieri della Compagnia Roma Centro che dopo aver ricostruito l’esatta dinamica degli eventi ha arrestato i gambiani con le accuse di rapina aggravata e lesioni personali in concorso. A seguito del rito direttissimo, l’Autorità Giudiziaria ha emesso nei confronti degli arrestati un’ordinanza di custodia cautelare che stanno scontando a Regina Coeli.

Alessandro Pino

Immagine

Fa usare la sua auto come spogliatoio a una prostituta della Salaria: arrestato – di Alessandro Pino

30 Mag

Roma – un quarantenne è stato arrestato ieri dai Carabinieri della Stazione di Settebagni per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: l’uomo era stato visto durante numerose attività di appostamento mentre accompagnava una cittadina romena ventiquattrenne a prostituirsi lungo sulla Salaria, facendole anche usare la sua auto come spogliatoio per cambiarsi, ricevendo denaro. Nell’autovettura dell’uomo è stato inoltre rinvenuto un telefono cellulare che era stato rubato il giorno prima, motivo per il quale i Carabinieri lo hanno anche fermato per ricettazione ed è stato portato a Regina Coeli.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: