Immagine

“Parla solo di quello che conosci, altrimenti taci”: prego, cominciate voi | di Alessandro Pino

6 Apr

Massí, sicuramente ogni tanto li incrociate sui social anche voi. O magari siete uno (o una) di loro: parliamo dei semicolti che da oltre un anno ce le stanno facendo a peperino con la storia di “se non è la tua materia allora taci”, “parla solo di quello che conosci”, solo casualmente uniformati e conformati alla narrazione sanitaria strombazzata dal mainstream, essa stessa ondivaga e a senso unico alternato secondo dove tira il vento.

Chissà come mai, sono sempre gli stessi che ridacchiano condividendo i meme di “ieri tutti sismologi, oggi tutti virologi, domani tutti commissari tecnici” o “non cielo dikonooooo” in cui appare a sua insaputa l’ingegnere ungherese András Arató, sorridente con l’immancabile tazzona in mano, diventato iconico idealtipo di quelli che vengono sprezzantemente definiti “esperti da tastiera”.

Il punto è che non si tratta di essere esperti: dimenticano lor signore e signori che esiste un livello di sapere diffuso nella società, accreditato nella cultura del gruppo sociale anche tramite la divulgazione giornalistica e mutuato dal livello del sapere scientifico (a sua volta non univoco nella maggior parte delle sue branche e comunque tutt’altro che dogmatico per definizione, altro che “lo dice la scienza” come ripetono a vanvera i suddetti e, purtroppo, anche qualcuno di quelli che esperti dovrebbero esserlo sul serio ma ormai sembrano aver preso gusto al ruolo di influencer sanitarie).

Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: