Archivio | 17:10
Immagine

Palazzina privata occupata a Castel Giubileo, a breve lo sgombero – di Luciana Miocchi

26 Apr

26 aprile 2021

Da giovedi scorso la palazzina che si trova a Castel Giubileo, all’angolo tra via Salaria e via Grottazzolina, inutilizzata da tempo e posta in precedenza in vendita, a causa pare per dissapori tra gli eredi, risulta occupata abusivamente. Numerose segnalazioni a partire da giovedì scorso sono arrivate dai residenti, che hanno notato finanche una persona scendere da una vettura nuova e richiudere il cancello perimetrale con una catena e la presenza di un furgone. Una nota stampa di Riccardo Corbucci, già presidente del consiglio municipale con la giunta Marchionne e ora coordinatore della segreteria del Pd, informa della presenza di un gruppo di estranei, che avrebbero con se anche un minore, motivo per cui sono stati allertanti anche i servizi sociali del III Municipio affinchè – dice il Corbucci «si possa provvedere alla liberazione della palazzina privata e all’eventuale presa in carico del minore». Castel Giubileo è una comunità dove tutti si conoscono e il fatto non poteva passare inosservato e sotto voce e la palazzina in effetti è divenuta una sorta di osservata speciale. La nota così si chiude: «non è la prima volta che il quartiere è vittima di occupazioni di questo tipo, mi batterò perché l’intervento sia il più rapido possibile».

Sembrerebbe che lo sgombero, accompagnato dall’intervento dei servizi sociali a tutela di eventuali minori sia previsto per martedì mattina.

Luciana Miocchi

Immagine

Nomentano: con un tubo in ferro sfascia gli arredi di un’ambasciata | di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] Un maliano trentunenne è stato arrestato dalla Polizia al Nomentano per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, furto, danneggiamento e possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere.


È accaduto il 24 aprile in via Guglielmo Saliceto: al 112 era stata segnalata la presenza di uomo armato con un grosso tubo in ferro che stava danneggiando la porta laterale destra dell’ambasciata della Costa d’Avorio. Quando gli agenti sono arrivati circondando la struttura, hanno trovato i vasi e la vetrata d’ingresso agli uffici distrutti, plafoniere infrante, un distributore di bevande danneggiato mentre si sentivano forti rumori provenire dall’interno di un edificio.

Al piano terra è stato trovato il maliano che ancora stava distruggendo le suppellettili ed è stato bloccato nonostante la resistenza opposta: perquisito, è stato trovato in possesso di alcuni documenti sottratti all’interno dell’edificio che sono stati riconsegnati al personale diplomatico.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Centocelle: preso mentre cerca di entrare in un appartamento | di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] Un quarantasettenne originario di Messina con precedenti è stato arrestato dalla Polizia a Centocelle per tentato furto aggravato nelle prime ore del 25 aprile. L’uomo è stato bloccato dagli agenti della Sezione Volanti poco dopo la mezzanotte mentre tentava di introdursi in un appartamento al primo piano di un palazzo in via dei Gerani.

Alessandro Pino

Immagine

Don Bosco: rubano il catalizzatore di un’auto parcheggiata, tre in manette | di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] Un ventiseienne nato a Caserta con cittadinanza bosniaca e due romani di 18 e 25 anni con cittadinanza montenegrina, tutti con precedenti, sono stati arrestati dalla Polizia con l’accusa di aver rubato il catalizzatore di un’auto in zona Don Bosco la sera del 24 aprile.

Gli agenti del  VII Distretto San Giovanni e delle Volanti erano intervenuti in viale dei Salesiani per la segnalazione di due uomini che armeggiavano su una macchina parcheggiata. I due sono stati rintracciati mentre salivano su un furgone, dove c’era il complice. Fermati, sono stati  trovati  in possesso di arnesi ed utensili meccanici  tra cui una sega elettrica portatile a batteria, diversi crick manuali e idraulici e un catalizzatore per auto, risultato essere quello smontato dalla macchina parcheggiata.

Per i tre sono scattate le manette  per il reato di  furto e il furgone è stato posto a fermo amministrativo.
Alessandro Pino

Immagine

Identificato il branco del pestaggio a piazza Porro Lambertenghi | di Alessandro Pino

26 Apr

[ROMA] Sarebbero una ventina gli adolescenti che erano presenti a vario titolo al pestaggio contro la dodicenne disabile avvenuto ai primi di aprile in piazza Porro Lambertenghi, zona Nuovo Salario.

A quanto si legge su Il Messaggero, sarebbero per lo più studenti delle scuole medie, per metà femmine. Tre di loro sono state denunciate: sarebbero state le più attive nel colpire la vittima rimasta a terra mentre il resto del branco sghignazzava urlando.

Qualcuno dei presenti ha ripreso il tutto con un telefono da vicino già dall’inizio, quando erano iniziati i primi spintoni prima che la vittima venisse scaraventata a terra, postando poi il video sui social. Proprio l’analisi del filmato ha consentito ai Carabinieri di risalire al branco.

Pesante il referto sulle condizioni della povera ragazza: trentasette giorni di prognosi, il che potrebbe innalzare la classificazione delle lesioni subíte al livello di “gravissime”.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: