Tag Archives: Sabrina Alfonsi
Immagine

Dal 14 novembre termosifoni accesi 4 ore a Roma per il calo delle temperature

13 Nov

[ROMA] A partire dal 14 novembre nella Capitale sara’ possibile accendere i riscaldamenti per un massimo di quattro ore. Questo per il brusco calo delle temperature previsto per le prossime ore.

É stato l’assessore capitolino all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti, Sabrina Alfonsi, ad annunciare in una nota l’arrivo di una nuova ordinanza dopo quella dei giorni scorsi del sindaco.

“Continuando a raccomandare ai cittadini un uso consapevole e responsabile del riscaldamento privato, con questo provvedimento di accensione degli impianti intendiamo dare una adeguata risposta alle necessità delle persone più fragili e alle esigenze del settore turistico alberghiero e più in generale delle tante imprese e attività produttive che operano nella Capitale”.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Riserva della Marcigliana: ennesimo sgombero di rifiuti | di Alessandro Pino

12 Mag

[ROMA] Un ennesimo intervento di rimozione delle discariche abusive su via della Marcigliana si è svolto la mattina del 12 maggio.

A dare l’annuncio via social il presidente del Terzo Municipio Paolo Emilio Marchionne, presente assieme all assessore capitolino all’Ambiente Sabrina Alfonsi e a quello municipale Matteo Zocchi.

Sono anni che via della Marcigliana e la riserva omonima vengono utilizzate da personaggi senza scrupoli per scaricare abusivamente rifiuti ingombranti tra cui calcinacci provenienti da demolizioni e vecchi arredamenti completi.
Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: nuova area giochi al parco Marzano | di Alessandro Pino

15 Gen

[ROMA] Un gruppetto di bambinetti scalmanati ed entusiasti ha inaugurato la mattina del 15 gennaio la nuova area ludica del parco Carlo Marzano in via Virgilio Talli, zona Serpentara.

Erano presenti il presidente del Terzo Municipio Paolo Emilio Marchionne e l’assessore capitolino all’Ambiente Sabrina Alfonsi.

L’area ludica dispone di altalene, scivolo con ponte e castello, cavallucci a molla, panchine e un gazebo.

Alessandro Pino

Immagine

Il futuro dell’ex Tmb di via Salaria: ci saranno un polo dell’economia circolare e un parco pubblico | di Alessandro Pino

7 Gen

[ROMA] É stata per anni una vera e propria centrale della puzza che ha ammorbato le vite dei residenti dei quartieri circostanti. Una scelta a dir poco dissennata quella di collocare un impianto di trattamento rifiuti in mezzo a quartieri densamente abitati come Fidene, Villa Spada, Serpentara, per di più con evidenti difficoltà nel funzionamento regolare. Dall’entrata in servizio ci furono anni di proteste, di manifestazioni, di lotte dei cittadini esasperati dal fetore atroce che si spandeva anche a chilometri di distanza complici i venti. Proteste e vicende puntualmente seguite dalla stampa locale e cittadina e anche da questo sito, fino all’epilogo inatteso che ne segnò la fine traumatica, simboleggiata da una colonna di fumo nero visibile in tutta la città.

Ora però l’area dell’ex impianto di trattamento meccanico biologico (TMB) dei rifiuti di via Salaria 981 si avvia a diventare un polo per l’economia circolare: la mattina del 7 gennaio si è svolto infatti un sopralluogo presso la struttura-messa fuori uso da un incendio nel 2018- cui hanno partecipato l’assessore capitolino all’Ambiente Sabrina Alfonsi, il presidente della commissione capitolina Ambiente Gianmarco Palmieri, il direttore generale pro tempore di Ama Maurizio Pucci e il presidente del Terzo Municipio Paolo Emilio Marchionne con lo scopo di valutare il percorso da intraprendere in vista della bonifica.

Intendimento condiviso è quello di farlo diventare un polo cittadino dedicato ad attività virtuose dell’economia circolare, al riuso e al riciclo dei materiali.

I resti dell’impianto di trattamento rifiuti verranno demoliti e dovrebbe sorgere anche un parco pubblico mentre una parte dell’area continuerà a ospitare il centro servizi Ama con il rimessaggio e l’officina dei mezzi e un’isola ecologica.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: