Tag Archives: Sergio Corbucci
Immagine

Cento anni di Nino Manfredi: ricordiamolo con “La mazzetta” | di Alessandro Pino

1 Apr

[NAPOLI] Sono trascorsi pochi giorni dal centenario della nascita di Nino Manfredi e vogliamo con modestia celebrarlo anche noi su questo sito ricordandolo in uno dei suoi film a nostro avviso più caratteristici: “La Mazzetta” del 1978 (ma fu girato sotto Natale del 1977) diretto da Sergio Corbucci e in cui assieme all’attore ciociaro recitavano Ugo Tognazzi, Paolo Stoppa, Marisa Laurito, Imma Piro, Pietro De Vico, Gennaro Di Napoli. La musica era firmata da un allora giovanissimo Pino Daniele.

Si tratta di un thriller in salsa napoletana con marcate sfumature da commedia, tratto da un romanzo di Attilio Veraldi e sceneggiato tra gli altri, oltre che dallo scrittore, da Elvio Porta e Luciano De Crescenzo, centrato sulla ricerca da parte di un finto avvocato (Manfredi) delle carte relative a un appalto, .

Per chi è appassionato della ricerca di location cinematografiche, ecco alcune indicazioni, ricavate dal sito specializzato Il Davinotti: la scena della tortura a base di spaghetti con polipetti e nero di seppia, entrata nell’immaginario collettivo e a cui si riferisce l’immagine, fu girata nel ristorante “Transatlantico” al Borgo Marinari di Napoli.

Altre scene furono girate a Fuorigrotta in via Michelangelo da Caravaggio, alcune ad Anzio (spacciata per Formia) mentre in via Della Marcigliana a Roma una residenza usata più volte come location cinematografica fu immaginata come villa sul Monte Faito.

Il bar di fronte a Porta Capuana dove il personaggio di Manfredi (finto avvocato) riceve i clienti esiste ancora anche se l’allestimento interno è molto cambiato.

Per i cultori delle automobli classiche, nel film fa probabilmente la sua primissima apparizione cinematografica l’Alfa Romeo Giulietta “serie 116” (nel romanzo è una Alfetta).
Alessandro Pino

Immagine

Talenti: addio all’attore Mario Donatone, il killer de “Il Padrino parte III” – di Alessandro Pino

16 Apr

[ROMA] Dopo Flavio Bucci, il territorio del Terzo Municipio perde un’altra personalità dello spettacolo che ad esso era legato: è infatti scomparso lo scorso 14 aprile all’età di 86 anni l’attore Mario Donatone che viveva a Talenti in zona largo Rovani. In molti lo hanno ricordato per il ruolo del killer travestito da sacerdote ne “Il padrino parte III” di Francis Ford Coppola con Al Pacino del 1990. Era quella che lui stesso giudicava la parte più importante che lo impegnò per oltre due mesi negli Stati Uniti, ottenuta dopo due provini (il primo non riuscito) a Cinecittà. Di quell’esperienza conservò un ricordo entusiasta, al punto di portare sempre con sé le foto di scena che lo ritraevano sul set durante le riprese.
Era apparso però anche in numerose pellicole di Bruno e Sergio Corbucci (tra cui i famosi poliziotteschi con Tomas Milian) oltre che di Luchino Visconti, Carlo Vanzina Dario Argento e Mario Monicelli.
Attivo anche sul piccolo schermo, aveva recitato nel corso degli anni in “Classe di ferro”, “Valeria medico legale” e “Distretto di Polizia”. Nella sua vita c’era stato il grande dolore per la perdita del figlio, scomparso in un incidente stradale nel 1982 e che durante gli anni di piombo era stato gravemente ferito in un attentato davanti un bar di Talenti.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: