Immagine

Segni: la compagna lo lascia e lui inizia a perseguitarla pretendendo anche duemila euro | di Alessandro Pino

12 Feb

[SEGNI- RM] Un quarantenne di Colleferro è stato arrestato dalla Polizia per i reati di estorsione e atti persecutori nel pomeriggio dell’undici febbraio a Segni. L’uomo dopo le festività natalizie aveva iniziato a molestare la ex compagna che aveva deciso di interrompere la relazione con lui: in particolare la tormentava con telefonate e messaggi minacciosi a ogni ora, aspettandola in strada o nei luoghi da lei frequentati, giungendo ad aggredirla spintonandola a terra in più occasioni.
Tutto questo aveva causato alla vittima un grave stato di ansia al punto che, terrorizzata dalle possibili ritorsione da parte dell’uomo, non si era mai rivolta ai sanitari né alla polizia.
Le minacce sono culminate con la pretesa di circa duemila euro che lei avrebbe dovuto consegnare al suo persecutore, il quale l’aveva minacciata di spezzarle le gambe se non le avesse fatto. Finalmente la donna ha denunciato i fatti alla Polizia: gli investigatori del commissariato di Colleferro hanno organizzato un incontro protetto con il suo aguzzino nel parcheggio di un supermercato in via Milana a Segni per la consegna dei soldi.
I poliziotti dopo aver fotocopiato le banconote sul lato seriale, hanno munito la vittima di un registratore e appostato una squadra in borghese per proteggerla.
Il persecutore si è presentato all’appuntamento e appena ha preso la busta col denaro è stato arrestato dai poliziotti. L’Autorità Giudiziaria di Velletri lo ha messo ai domiciliari.
Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: