Archivio | 13:03
Immagine

Acilia: dopo minacce e violenze al padre per estorcergli soldi, tenta di dare fuoco a casa | di Alessandro Pino

17 Feb

[ROMA] È stata messa fine dai Carabinieri a una serie di abusi e violenze inflitte da un diciannovenne con precedenti di Acilia all’anziano padre. Anche il 16 febbraio il giovane nella loro abitazione in via Corrado Cagli ha minacciato il genitore per estorcergli dei soldi ma di fronte al suo rifiuto ha dato fuoco ad alcuni oggetti tentando di incendiare casa.

Le urla hanno attirato l’attenzione dei passanti e di una pattuglia dei militari di passaggio che sono intervenuti.
Il giovane è stato portato in carcere in attesa di decisioni della Autorità Giudiziaria.
Alessandro Pino

Immagine

Tor Sapienza: spaccano il finestrino a una macchina e cercano di rubarne un’altra |di Alessandro Pino

17 Feb

[ROMA] Tre nomadi domiciliati presso il campo nomadi di via dei Gordiani sono stati bloccati dalla Polizia dopo aver rubato all’interno di un veicolo e cercato di portarne via un altro in zona Tor Sapienza. Gli agenti delle Volanti erano intervenuti per una segnalazione in via Pio Joris poco dopo le due di notte del 17 febbraio: lì hanno trovato un uomo che alla presenza di due complici spaccava con una chiave inglese il vetro anteriore lato guida di una macchina parcheggiata.
I tre vedendo la pattuglia sono fuggiti verso via di Tor Sapienza ma sono stati bloccati. Uno di loro ha gettato a terra una busta contenente indumenti e materiale militare (in foto), la cui provenienza al momento è sconosciuta. Addosso i tre avevano una chiave a pappagallo e due grossi cacciaviti.
Una verifica successiva ha fatto scoprire che a un’altra macchina parcheggiata tra via Pio Joris e via Alamanni erano stati danneggiati il blocchetto di accensione e l’antifurto meccanico bloccasterzo
probabilmente per un tentativo non riuscito di rubarla.
Due dei fermati, maggiorenni, sono stati arrestati per furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Il terzo in quanto minorenne, è stato denunciato per lo stesso reato e riconsegnato alla madre.   
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: