Archivio | 14:52
Immagine

San Valentino ai tempi del Covid. Limita ma non troppo – di Eleonora Sandro

14 Feb
Per gentile concessione CreoperTe

Niente cena al ristorante a lume di candela questo San Valentino: il virus continua a far perdere incassi ai ristoratori già duramente colpiti, ma per chi vuole festeggiare le alternative non mancano. Quest’anno il 14 febbraio infatti è arrivato di domenica, offrendo così la possibilità di trascorrere più tempo insieme, e magari passeggiare mano nella mano al mare, al lago, in montagna. Attenzione però a non uscire di regione, il Lazio è ancora “zona gialla” e vige il divieto di “sconfinare” anche solo per andare nei classici posti presi d’assalto dai romani, per buttarsi giù con slittino o sci. Questo freddo 14 febbraio 2021, niente gita a Campo Felice o ad Ovindoli, ma al massimo si va sul Terminillo, sul Monte Livata o a Campo Staffi. E per chi oggi rimane in città? Le alternative per dichiarare il proprio amore non mancano: aperti fiorai e pasticcerie che sperano di recuperare un po’ di incassi perduti, da qualche giorno nei loro negozi tutto ha preso la forma di cuori e cuoricini rossi. Se gli artigiani dei dolci propongono torte di panna e di frutta con sopra la classica dichiarazione “ti amo”, i fiorai più innovativi offrono rose rosse stabilizzate che durano mesi, oppure bouquet abbinati a palloncini, scatole con sorprese, grandi cuori fatti di rose profumatee altro ancora (foto CreoPerTE, Via Pratovecchio, Fidene). E per chi vuole festeggiare San Valentino con poca spesa combattendo la crisi economica? Non c’è problema, nella fredda domenica che molti vorranno passare in casa, si può accendere il forno e creare con le proprie mani dolci e biscotti a cui dare la forma desiderata. Forse non saranno perfetti come quelli acquistati in pasticceria, ma avranno comunque l’ingrediente fondamentale per questa ricorrenza: l’affetto o amore che sia, di chi con le proprie mani ha voluto creare qualcosa di dolce da condividere oggi.

Eleonora Sandro

Immagine

Cinecittà: cercano di occupare l’appartamento di un ente | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Hanno cercato di occupare un appartamento dell’Enasarco a Cinecittà: per questo tre persone già note alle forze dell’ordine sono state denunciate dai Carabinieri con l’accusa di violazione di domicilio.
I militari del Nucleo Radiomobile hanno sorpreso i tre (un ventottenne della provincia di Latina, un venticinquenne romano e una ventottenne della provincia di Reggio Emilia) mentre stavano sostituendo la serratura dell’appartamento in via Caio Sulpicio, al momento vuoto.
Dalle verifiche è emerso che i tre già nei giorni scorsi erano entrati nell’appartamento per occuparlo.

Alessandro Pino

Immagine

Via Val di Lanzo: scoperta festa in casa con 25 persone | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Una festa a cui partecipavano venticinque persone è stata scoperta dalla Polizia in zona Prati Fiscali- Conca d’Oro la sera del 13 febbraio.

Gli agenti del III Distretto Fidene Serpentara insieme a quelli delle Volanti sono intervenuti in un appartamento di via Val di Lanzo dopo la segnalazione di musica ad alto volume. I presenti sono stati multati per violazione delle norme anti Covid.
Alessandro Pino

Immagine

San Basilio: preso con quasi due chili di cocaina | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] Un albanese cinquantaduenne già conosciuto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri la sera del 13 febbraio a San Basilio per spaccio di droga. I militari della Compagnia Roma Montesacro lo avevano fermato per un controllo in via del Casale di San Basilio mentre si trovava su un furgone. Il nervosismo dell’uomo li ha spinti a ispezionare il veicolo: in un vano sotto il seggiolino centrale c’era un panetto di cocaina pura all’ottanta per cento del peso di quasi due chili da cui si sarebbero ricavate cinquemila dosi per un valore di oltre 60.000 euro.
La droga è stata sequestrata, mentre l’albanese è finito in carcere.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Piazza Vimercati: pestato a sangue con una mazzetta durante il mercato | di Alessandro Pino

14 Feb

[ROMA] È stato violentemente pestato con una mazzetta da muratore davanti a tutti tra i banchi del mercato di piazza Ottaviano Vimercati al Nuovo Salario, riportando fratture al volto e venendo ricoverato in codice rosso e prognosi riservata. Ne ha dato notizia Il Messaggero. È accaduto verso le otto di mattina del 12 febbraio. La vittima è un banconista quarantenne che in quel momento stava lavorando. I soccorsi sono stati chiamati dai presenti che però alle domande dei poliziotti poi intervenuti si sarebbero trincerati dietro un muro di reticenza, probabilmente impauriti. Alla fine però si è riusciti a ricostruire l’accaduto: autore del brutale pestaggio sarebbe stato l’ex ragazzo della attuale fidanzata della vittima, al momento ricercato.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: