Archivio | 15:35
Immagine

Nomentano: anziano non può aprire le finestre di casa perché gli hanno accumulato una catasta di rifiuti davanti | di Alessandro Pino

1 Feb

[ROMA] Un trentatreenne nigeriano senza fissa dimora aveva accumulato una catasta di rifiuti in una strada del quartiere Nomentano, al punto di rendere impossibile a un anziano residente di aprire le finestre della sua abitazione sulla via. È intervenuta la Polizia Locale di Roma Capitale che ha cercato di dialogare con il nigeriano offrendogli assistenza; l’uomo invece ha cercato di colpire gli agenti ma è stato bloccato.
Terminati gli accertamenti, il nigeriano è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale mentre  sono state attivate, le procedure  per offrire l’assistenza alloggiativa tramite la Sala Operativa Sociale. Il cumulo di rifiuti è stato rimosso dall’Ama e l’area antistante la finestra è stata sanificata.
Alessandro Pino

Immagine

Lariano: vede un’auto della Polizia e fugge a 160 Km/h per le vie del paese | di Alessandro Pino

1 Feb

[LARIANO- RM] È stato rintracciato dopo accertamenti il guidatore di un Suv che nelle scorse settimane primi si era dato alla fuga a velocità folle (centosessanta chilometri orari) nelle strade di Lariano vedendo una vettura della Polizia, facendo perdere le proprie tracce. Si tratta di un ventunenne poi arrestato per spaccio ai primi di dicembre, qualche giorno dopo la corsa sfrenata, poiché durante un controllo dei poliziotti aveva cercato di nascondere della droga proprio sotto il Suv da lui guidato.

Gli agenti del commissariato di Velletri con l’aiuto della Polizia Locale hanno esaminato le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti lungo le strade della zona nelle quali appariva il veicolo in corsa. Il proprietario del mezzo ha dichiarato ai poliziotti che quella sera la vettura usata da suo figlio, risultato essere il giovane poi arrestato per droga.
Al ventunenne è stata ritirata e poi sospesa la patente.
Alessandro Pino

Immagine

Viale Libia: dramma della solitudine, donna trovata in casa quasi mummificata | di Alessandro Pino

1 Feb

[ROMA] Dramma della solitudine al quartiere Africano, dove una donna sessantottenne è stata trovata quasi in stato di mummificazione nella sua casa di Viale Libia. Secondo quanto riporta Il Messaggero, la morte della donna sarebbe dovuta a cause naturali e risalente a una o due settimane fa ma sarà necessaria l’autopsia.

La scoperta del cadavere è stata fatta dalla Polizia chiamata dai familiari, a loro volta allertati dai vicini a causa del cattivo odore proveniente dall’appartamento: gli agenti sono entrati dopo che i Vigili del Fuoco hanno aperto la porta di ingresso.

Alessandro Pino

Immagine

Gira per Conca d’Oro con una pistola senza averne titoli e a casa gli trovano pugnali, machete, sfollagente, tirapugni e balestra | di Alessandro Pino

1 Feb

[ROMA] Girava per Prati Fiscali con una pistola senza averne i titoli e aveva in casa una balestra, un machete, un’accetta, tre tirapugni, cinque pugnali, dodici coltelli a serramanico e due sfollagente oltre a una shuriken (ma c’era anche una mazza da baseball): per questo un romano trentaquattrenne già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato e denunciato dai Carabinieri.

I militari della Compagnia Monte Sacro lo avevano notato mentre si aggirava con atteggiamento sospetto nei pressi di un nei pressi di un condominio di via del Casale Giuliani (tra Conca d’Oro e Prati Fiscali). L’uomo è stato controllato venendo trovato in possesso di una semiautomatica Beretta 34 con relativo caricatore e 6 cartucce.
Durante la successiva perquisizione eseguita a casa dell’uomo sono state trovate le altre armi.
Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: