Immagine

Fidene: per oltre un anno perseguita un invalido facendosi consegnare lo stipendio | di Alessandro Pino

10 Ago

[ROMA] Ha perseguitato e sottomesso un invalido all’ottanta per cento per più di un anno, facendosi consegnare denaro e oggetti in oro. Per questo un trentatreenne è stato arrestato a Fidene dalla Polizia nel pomeriggio del 9 agosto.

Tutto è cominciato quando la vittima era rimasta sola dopo la morte della mamma e ha conosciuto l’uomo che ha iniziato a farsi consegnare mensilmente lo stipendio e i monili, prima in maniera amichevole poi con minacce. Via via nei mesi è diventata una vera persecuzione, con l’invalido sottoposto a un pressante controllo: gli veniva chiesto di continuo dove si trovasse, con il vessatore che si presentava all’improvviso sotto casa mentre aumentava nella vittima lo stato di agitazione e paura.

Alla fine il malcapitato non ce l’ha fatta più e ha chiesto aiuto ai poliziotti del III Distretto Fidene Serpentara: visto che era imminente la giornata di accredito dello stipendio, gli agenti hanno organizzato un appuntamento “esca” con il persecutore presso l’ufficio postale di via Sinalunga, tenendolo sotto controllo mentre erano appostati in borghese. Durante il colloquio fra i due i poliziotti hanno notato l’atteggiamento di sottomissione della vittima e l’ira del persecutore che aumentava non riuscendo a prelevare denaro con il bancomat che si era fatto consegnare.

Quando i poliziotti hanno ascoltato l’intimazione rivolta all’invalido di spostarsi verso altri sportelli automatici per controllare se ci fossero soldi disponibili, sono intervenuti bloccando l’aguzzino. L’uomo è stato arrestato per circonvenzione di incapace e atti persecutori mentre la vittima è stata assistita attivando competenti strutture socio assistenziali, in linea con il protocollo di intesa siglato di recente tra il Questore di Roma e il Terzo Municipio per la difesa delle persone vulnerabili.
Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: