Annunci
Archivio | 21:36
Immagine

Maui…Oceania in replica straordinaria al Teatro Degli Audaci – di Silvio D’Antonio

14 Mar

Piccoli spettatori crescono. Il Teatro degli Audaci punta sul futuro  coltivando l’amore per il palcoscenico dei più giovani

 

Grande successo al Teatro degli Audaci per l’adattamento del film d’animazione “Maui Oceania” del 2016, con la regia di Maria Cristina Gionta , costumi G.d.F. Studio , scenografia Mina Perniola , interpreti : Giuseppe Abramo, Stefano Centore, Alessia di Fusco , Gaspare di Stefano e Annamaria Fittipaldi, in scena da sabato 10 febbraio con l’ultima replica prevista per il 17 marzo.

La protagonista Vaiana è impegnata a recuperare il “cuore” dell’isola di Te Fiti rappresentato da un monile in pietra sottratto dal semidio Maui e successivamente smarrito nell’Oceano in seguito allo scontro con il demone di lava “Te Ka” insieme al suo prezioso amo magico.

Sfidando gli ordini del Padre e con l’aiuto della Nonna Tala che prima di morire gli consegna il cuore di Te Fiti conservato per anni, Vaiana si spinge oltre il “Reef” a cercare Maui per convincerlo a riposizionare il monile al suo posto. Dopo una battaglia con il demone Te Ka e molti imprevisti la nostra eroina riesce a restituire il cuore a Te fiti e salvare il suo popolo e la sua isola.

Uno spettacolo ben costruito, con costumi e scenografia molto curati , belle le coreografie e le canzoni interpretate interamente dal vivo.

Divertimento assicurato per i numerosi bambini intervenuti in sala.

Silvio D’Antonio

Annunci
Immagine

La Fiat 130 della strage di via Fani? È alla Bufalotta – di Alessandro Pino

14 Mar

Sono passati quarant’ anni da quella mattina del 16 marzo 1978 in cui Aldo Moro fu rapito in via Fani e la sua scorta barbaramente trucidata. Tutti abbiamo ben presenti le immagini dell’ immonda mattanza, con le foto delle povere salme sanguinanti riverse negli abitacoli delle auto sulle quali viaggiavano. Non tutti sanno peró che la Fiat 130 blu ministeriale su cui sedeva il presidente della Democrazia Cristiana (assieme al maresciallo Oreste Leonardi e all’ autista Domenico Ricci) si trova da tempo in Terzo Municipio, zona Bufalotta: precisamente in una struttura della Motorizzazione Civile in via Di Settebagni. Vedere dal vero l’ imponente ammiraglia legata a quella tragica pagina di storia non è però facile: come confermatoci per mail dal Ministero dell’ Interno servono autorizzazioni speciali.

Alessandro Pino

(foto da Twitter)

Immagine

Banda di egiziani rapina un uomo a Termini: presi – di Alessandro Pino

14 Mar

Sono stati arrestati da agenti del Commissariato Viminale tre giovani egiziani che a piazza Dei Cinquecento avevano rapinato un uomo minacciandolo con un cacciavite. I tre malviventi africani assieme a dei complici si erano fatti consegnare centottanta euro, un paio di occhiali insieme ad una carta di credito e alla carta di identità non riuscendo però, a portargli via la catenina per la reazione della vittima che dopo essere caduta a terra è riuscita a rifugiarsi in un locale. In seguito l’ uomo è andato in commissariato per denunciare l’accaduto, dicendo agli agenti che avrebbe potuto riconoscere almeno tre dei rapinatori. Visionando le immagini della videosorveglianza gli agenti hanno riconosciuto un giovane cittadino egiziano che bazzica di solito i dintorni della stazione Termini. L’ egiziano è stato trovato infatti a via Giolitti, dove assieme a due amici vestiti esattamente come due degli altri componenti della banda. Bloccati e portati in commissariato sono stati riconosciuti in foto dalla vittima e trasferiti a Regina Coeli. Ieri il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, ha convalidato il loro fermo.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Scuola Carlo Levi a Colle Salario: giardino off limits? – di Alessandro Pino

14 Mar

Il presidente del CdQ Talenti, Manuel Bartolomeo, ha pubblicato in rete alcune foto relative all’ Istituto Carlo Levi di largo San Giusto a Colle Salario, inviategli da genitori degli scolari. Le immagini mostrano una parte del giardino delimitata da fettucce di interdizione al passaggio, apposte probabilmente per evitare incidenti dovuti alla possibile caduta di rami dagli alberi presenti. Viene riferito inoltre che lo sbarramento comporta l’ ingresso da una porta secondaria. <<Con l’ arrivo delle belle giornate è un peccato che i bambini non possano godere appieno del giardino della scuola>> ha commentato Bartolomeo, anticipando che chiederá informazioni agli uffici competenti.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: