Annunci
Archivio | 15:59
Immagine

Quella maledetta sindrome dello zozzone – di Luciana Miocchi

23 Mar

Dopo mesi di segnalazioni, telefonate, solleciti, compresa una caduta documentata, finalmente i lavori per la ricostruzione del manufatto (così viene nominato nel carteggio di risposta tra le istituzioni e il Cdq) che protegge una tubatura nei pressi della farmacia di Settebagni sono iniziati. Al momento di togliere le assi servite per gettare il cemento armato, la sgradevole sorpresa. Qualcuno, approfittando della barriera creata dagli assi, dai paletti e dai nastri di segnalazione, ha gettato all’interno monito e vecchi tubo catodici. Tanto, prima o poi, qualcuno interverrà a raccogliere quello che questi zozzoni da strapazzo hanno buttato. Si rammenta a tutti gli interessati, con una coscienza civile, che il punto di raccolta degli ingombranti più vicino a Settebagni, gestito da Ama, si trova in via della Bufalotta, accessibile tutto i giorni lavorativi ed è completamente gratuito.

(si ringrazia per la foto Antonio Colletta)

Luciana Miocchi

Annunci
Immagine

Val Melaina: macellaio in arresto per droga – di Alessandro Pino

23 Mar

Il titolare di una macelleria in zona Val Melaina, un quarantanovenne romano, è stato arrestato dalla Polizia di Stato nel corso di servizi di contrasto allo spaccio di stupefacenti. Quando i poliziotti dopo alcune indagini si sono presentati nella macelleria, l’ uomo cercando di alleggerire la sua posizione, ha consegnato egli stesso pochi grammi di cocaina presi da un cassetto sotto il bancone della carne, ma non ha convinto gli investigatori che hanno comunque perquisito i locali. Tra i motori delle celle frigorifere hanno infatti trovato più di quattrocento dosi di cocaina. Sequestrati anche oltre tremila euro che il macellaio teneva fuori cassa. Inoltre perquisendo l’abitazione del macellaio sono stati trovati cinquanta grammi di hashish nascosti in bagno. L’uomo finito agli arresti domiciliari.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Viale Somalia: trovato con arnesi per scassinare i negozi – di Alessandro Pino

23 Mar

Denunciato dai poliziotti del Commissariato Vescovio un cinquantaseienne romano – noto per la sua abilitá nel forzare le vetrine dei negozi – trovato a viale Somalia con numerose chiavi e uno zaino contenente arnesi da scasso. L’ intervento dei poliziotti era stato richiesto dai commessi di un negozio allarmatisi dopo che avevano riconosciuto l’ uomo, noto come “il re delle vetrine”. I commessi si erano avvicinati temendo stesse per compiere l’ ennesimo furto e a quel punto il malvivente ha cercato di allontanarsi, venendo peró da loro ostacolato nel tentativo di rallentarne l’ uscita dal negozio nell’ attesa della Polizia, giunta poco dopo. Gli agenti, visto il nervosismo dell’ uomo, lo hanno perquisito controllando anche la sua macchina, dove c’ era l’ attrezzatura necessaria per aprire le serrature. È stato portato in commissariato e denunciato.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

San Basilio: smantellata piazza di spaccio – di Alessandro Pino

23 Mar


Una piazza di spaccio è stata smantellata e due persone – una donna di trentasette anni e un ventitreeenne – sono state arrestate mentre un diciassettenne è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri nel quartiere di San Basilio. I tre erano già conosciuti dalle forze dell’ordine per i loro trascorsi negli ambienti della droga. Lo spaccio avveniva in un vicoletto di via San Benedetto del Tronto a opera dei due maschi, tra loro cugini, mentre la donna sostava nei pressi di un vicino bar tabacchi con il compito di indirizzare da loro i compratori e avvisare dell’ eventuale presenza di “guardie”. I militari peró sono arrivati in borghese beccando in flagranza il ventitreenne mentre cedeva dosi di cocaina a un acquirente che è stato identificato e segnalato alla Prefettura, mentre il cugino complice incassava i soldi. Successivamente, i Carabinieri sono riusciti a bloccare anche la donna che aveva cercato di fuggire. Nella perquisizione sono state trovate oltre duecento dosi di cocaina e altre decine di marijuana e hashish e un migliaio di euro in contanti, provento dello spaccio.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: