Immagine

I mondi impossibili di Escher in mostra al Palazzo Ducale di Genova (con una luce speciale)

28 Ott

[GENOVA] Proseguirà fino al 20 febbraio dell’anno prossimo a Palazzo Ducale
la grande mostra antologica dedicata al geniale llustratore olandese Maurits Cornelis Escher, i cui mondi impossibili e inconfondibili sono entrati nell’immaginario collettivo mondiale rendendolo un’icona dell’arte moderna.

In mostra oltre duecento opere tra cui i suoi lavori più rappresentativi:  Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d’unione (1956), Metamorfosi II (1939), Giorno e notte (1938) e la serie degli Emblemata.

Inedite sale immersive e strutture impossibili permettono inoltre di esplorare l’immaginifico universo escheriano anche confrontandolo con grandi artisti visionari del calibro di Giovanni Battista Piranesi e Victor Vasarely.

La mostra è promossa e organizzata da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Comune di Genova, Regione Liguria e Arthemisia in collaborazione con M. C. Escher Foundation ed è curata da Mark Veldhuysen – CEO della M.C. Escher Company – e Federico Giudiceandrea, uno dei più importanti esperti al mondo dell’artista olandese.

Un valore aggiunto é l’illuminazione delle opere curata da Francesco Murano, tra i più richiesti progettisti italiani di illuminotecnica al servizio dell’arte e autore delle luci delle più importanti esposizioni in Italia che così descrive l’intervento qui realizzato: «L’effetto complessivo è quello di un ambiente di luce soffusa nel quale le opere appaiono evidenziate ed esaltate da luci circoscritte».

(A cura di Alessandro Pino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: